Vai al contenuto


Foto
* * - - - 21 Voti

D'Annunzio


  • Please log in to reply
462 replies to this topic

#381 Siberia

Siberia

    Radical Schick

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7272 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:02

parliamo infatti di una produzione letteraria molto più cospicua e interessante ma che vuoi mettere ossi di seppia :bleargh: )con l'alcyone?


AHAHAHAHAHAHAHAH
La punta più alta del topic, mi pare.
  • 0

#382 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:05


  • 0

#383 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7546 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:24

Il premio Nobel è il Pallone d'Oro della letteratura.

anfatti, non ammettere che è un premio politico è un gravissimo atto di disonestà. D'Annunzio e più di tutti Celine, ad esempio, non erano esattamente presentabili alla corte dei (tutt'ora) più ritardati benpensanti del globo. Vogliamo piuttosto farci due risate e vedere quanti premi nobel tra il 1900 e 1938 conoscete, e soprattutto in quanti vantano una produzione come quella del Vate (artista a 360°, penso sia innegabile)? Che poi sia esteticamente discutibile è un discorso a parte, ma del resto l'estetica non penetra nemmeno nell'anticamera del loro tempo del sapere. Cioè è il classico premio che o giunge in ritardo clamoroso, quindi facciamoci arrivare qualche manuale di letteratura dai quattro angoli del mondo e pigliamo un vecchio a caso per tumefargli l'orgoglio (e quindi è inutile), oppure viene assegnato per partito preso, come per i russi negli anni dell'URSS, o per i resistenti del terzo mondo (e quindi è da stronzi). Che gran fregatura l'impegno.
  • 1

il faut se radicaliser. 


#384 oblomov

oblomov

    Mommy? Can I go out and kill tonight?

  • Moderators
  • 17930 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:28

Tra il 1920 e il 1930 tanta roba invece (hamsun, deledda, lewis, bergson, mann, yeats, shaw, france) ma è ovvio che sia un premietto che vale quel che vale, esteticamente.
  • 0
Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni.

#385 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:31

Tra il 1920 e il 1930 tanta roba invece (hamsun, deledda, lewis, bergson, mann, yeats, shaw, france)


che messi insieme neanche fanno mezzo d'annunzio.

da 10 e lode il post di atlas
  • 0

#386 Garga Charrua

Garga Charrua

    La Cura.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9323 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:32


Il premio Nobel è il Pallone d'Oro della letteratura.

anfatti, non ammettere che è un premio politico è un gravissimo atto di disonestà. D'Annunzio e più di tutti Celine, ad esempio, non erano esattamente presentabili alla corte dei (tutt'ora) più ritardati benpensanti del globo. Vogliamo piuttosto farci due risate e vedere quanti premi nobel tra il 1900 e 1938 conoscete, e soprattutto in quanti vantano una produzione come quella del Vate (artista a 360°, penso sia innegabile)? Che poi sia esteticamente discutibile è un discorso a parte, ma del resto l'estetica non penetra nemmeno nell'anticamera del loro tempo del sapere. Cioè è il classico premio che o giunge in ritardo clamoroso, quindi facciamoci arrivare qualche manuale di letteratura dai quattro angoli del mondo e pigliamo un vecchio a caso per tumefargli l'orgoglio (e quindi è inutile), oppure viene assegnato per partito preso, come per i russi negli anni dell'URSS, o per i resistenti del terzo mondo (e quindi è da stronzi). Che gran fregatura l'impegno.


Dire che D'Annunzio non ha mai vinto il Nobel per motivi ideologici è una panzana, dai. Pirandello lo vinse quando già era fascistissimo da una vita. Certo, Pirandello era un grande scrittore e non un Riccardo Schicchi ai tempi del telegrafo, ma questo è un altro discorso.
  • 1

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."


#387 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7546 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:35

Dire che D'Annunzio non ha mai vinto il Nobel per motivi ideologici è una panzana, dai. Pirandello lo vinse quando già era fascistissimo da una vita. Certo, Pirandello era un grande scrittore e non un Riccardo Schicchi ai tempi del telegrafo, ma questo è un altro discorso.

Ma fascistissimo cosa, aveva preso la tessera per i suoi comodi e via.

L'altro invece l'ha dovuto prendere il dvce in persona perché non voleva schiodarsi da Fiume asd
  • 0

il faut se radicaliser. 


#388 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:38



Il premio Nobel è il Pallone d'Oro della letteratura.

anfatti, non ammettere che è un premio politico è un gravissimo atto di disonestà. D'Annunzio e più di tutti Celine, ad esempio, non erano esattamente presentabili alla corte dei (tutt'ora) più ritardati benpensanti del globo. Vogliamo piuttosto farci due risate e vedere quanti premi nobel tra il 1900 e 1938 conoscete, e soprattutto in quanti vantano una produzione come quella del Vate (artista a 360°, penso sia innegabile)? Che poi sia esteticamente discutibile è un discorso a parte, ma del resto l'estetica non penetra nemmeno nell'anticamera del loro tempo del sapere. Cioè è il classico premio che o giunge in ritardo clamoroso, quindi facciamoci arrivare qualche manuale di letteratura dai quattro angoli del mondo e pigliamo un vecchio a caso per tumefargli l'orgoglio (e quindi è inutile), oppure viene assegnato per partito preso, come per i russi negli anni dell'URSS, o per i resistenti del terzo mondo (e quindi è da stronzi). Che gran fregatura l'impegno.


Dire che D'Annunzio non ha mai vinto il Nobel per motivi ideologici è una panzana, dai. Pirandello lo vinse quando già era fascistissimo da una vita. Certo, Pirandello era un grande scrittore e non un Riccardo Schicchi ai tempi del telegrafo, ma questo è un altro discorso.


d'annunzio è un mito tutto italiano, come fai a dire che non fu un grande scrittore dai, un innovatore del nostro idioma che oltre ad essere un artista fu patriota temerario e senza paura, un letterato stratosferico e senza rivali (aveva letto il doppio dei libri di montaigne...) figura centrale e prismatica della nostra politica d'inizio secolo, ma scherziamo?
  • 0

#389 oblomov

oblomov

    Mommy? Can I go out and kill tonight?

  • Moderators
  • 17930 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:40



Il premio Nobel è il Pallone d'Oro della letteratura.

anfatti, non ammettere che è un premio politico è un gravissimo atto di disonestà. D'Annunzio e più di tutti Celine, ad esempio, non erano esattamente presentabili alla corte dei (tutt'ora) più ritardati benpensanti del globo. Vogliamo piuttosto farci due risate e vedere quanti premi nobel tra il 1900 e 1938 conoscete, e soprattutto in quanti vantano una produzione come quella del Vate (artista a 360°, penso sia innegabile)? Che poi sia esteticamente discutibile è un discorso a parte, ma del resto l'estetica non penetra nemmeno nell'anticamera del loro tempo del sapere. Cioè è il classico premio che o giunge in ritardo clamoroso, quindi facciamoci arrivare qualche manuale di letteratura dai quattro angoli del mondo e pigliamo un vecchio a caso per tumefargli l'orgoglio (e quindi è inutile), oppure viene assegnato per partito preso, come per i russi negli anni dell'URSS, o per i resistenti del terzo mondo (e quindi è da stronzi). Che gran fregatura l'impegno.


Dire che D'Annunzio non ha mai vinto il Nobel per motivi ideologici è una panzana, dai. Pirandello lo vinse quando già era fascistissimo da una vita. Certo, Pirandello era un grande scrittore e non un Riccardo Schicchi ai tempi del telegrafo, ma questo è un altro discorso.


Secondo me invece è stato uno dei motivi principali, anche perchè avrebbe avuto molte caratteristiche da nobel, soprattutto la gran padronanza tecnica del mezzo espressivo.
Però sostenere che i premiati del Nobel siano sempre dei signori nessuno che piacciono all'intellighenzia snob proprio no. Soprattutto tra anni 20 e anni 70 sono stati spesso premiati dei grandi, grandi, grandi scrittori.


Tra il 1920 e il 1930 tanta roba invece (hamsun, deledda, lewis, bergson, mann, yeats, shaw, france)


che messi insieme neanche fanno mezzo d'annunzio.


Ok, bravo.
  • 0
Soltanto chi non ha approfondito nulla può avere delle convinzioni.

#390 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7546 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:47

Secondo me invece è stato uno dei motivi principali, anche perchè avrebbe avuto molte caratteristiche da nobel, soprattutto la gran padronanza tecnica del mezzo espressivo.
Però sostenere che i premiati del Nobel siano sempre dei signori nessuno che piacciono all'intellighenzia snob proprio no. Soprattutto tra anni 20 e anni 70 sono stati spesso premiati dei grandi, grandi, grandi scrittori.

Boh obly, io intendevo il contrario di "signori nessuno" e il contrario di "intellighenzia snob". :(
  • 0

il faut se radicaliser. 


#391 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:51


Tra il 1920 e il 1930 tanta roba invece (hamsun, deledda, lewis, bergson, mann, yeats, shaw, france)


che messi insieme neanche fanno mezzo d'annunzio.





ma a parte mann e la deledda gli altri chi cavolo sono dai, non li conosce nessuno roba da snob e basta, cioè con d'annunzio siamo a livelli di grande letteratura. possiamo tranquillamente accostarlo al tasso o a petrarca per intenderci...
  • 0

#392 Eleanor Rigby

Eleanor Rigby

    Utente che paga sempre i suoi debiti.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4424 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 13:51

E comunque la pagina di wikipedia su D'Annunzio è più lunga di quella di Montale, e la sua lunghezza è maggiore anche dela somma delle pagine costruite sui cateti di quella di Pirandello e Celine.
Ragion per cui state discutendo del nulla.
  • 2

Zingonia di una certa età

 


Syd ili 4.5 te l0'ho deto perché il dosco è effettivamente un capovlavoro no perché ti conosco (che poi non ci siamo ancora visti per ora

On dovresti però osservare l'andamtnto dei voti del disco, non è queleo che un artista farebbe. Viaeto che ildisco ha cendo all'estero puoi pensare finalmnetn di espatriare e portare la tua museca ove ha più+ brobabilità di avere cuccesso


#393 Infinite dest

Infinite dest

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28035 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 11 dicembre 2012 - 14:40

Dei Nobel abbiamo già parlato, più che scelta politica (non c'entra un emerito cazzo, giovani, pensate a Bellow che era conservatore a bestia) è un terno al lotto; quindi strada senza uscita, nemmeno Conrad, Joyce e Borges l'hanno preso
Poi ricordiamoci che l'ha preso anche un ex-nazista (Grass) è così D'Annunzio è parcheggiato dove merita, cioè nel sottoscala
  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#394 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12011 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 14:41

d'annunzio è un mito tutto italiano, come fai a dire che non fu un grande scrittore dai, un innovatore del nostro idioma che oltre ad essere un artista fu patriota temerario e senza paura, un letterato stratosferico e senza rivali (aveva letto il doppio dei libri di montaigne...) figura centrale e prismatica della nostra politica d'inizio secolo, ma scherziamo?


Over the Pot
  • 0
A chemistry of commotion and style

#395 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7546 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 14:44

Borges

Uno che s'è sempre fatto gli affari suoi, appunto.

Poi ricordiamoci che l'ha preso anche un ex-nazista (Grass)

Qui invece non puoi essere serio.
  • 0

il faut se radicaliser. 


#396 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30465 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 14:47

E comunque la pagina di wikipedia su D'Annunzio è più lunga di quella di Montale, e la sua lunghezza è maggiore anche dela somma delle pagine costruite sui cateti di quella di Pirandello e Celine.
Ragion per cui state discutendo del nulla.


E poi D'Annunzio può vantare un apostrofo nel nome, cosa di cui non possono fregiarsi gli altri citati. Di cosa stiamo a discutere.
  • 1

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#397 Infinite dest

Infinite dest

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28035 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 11 dicembre 2012 - 14:48


Borges

Uno che s'è sempre fatto gli affari suoi, appunto.

Poi ricordiamoci che l'ha preso anche un ex-nazista (Grass)

Qui invece non puoi essere serio.

Io non lo sono mai, però

"Nell'agosto del 2006, ormai settantottenne, lo scrittore tedesco dichiarò, in un'intervista al giornale Frankfurter Allgemeine Zeitung, di aver militato durante la guerra nella 10. SS-Panzer-Division "Frundsberg" delle Waffen-SS, come volontario e non coscritto come si era fino a quel momento creduto, anche se arruolatosi in realtà con il desiderio di diventare sommergibilista. «Il motivo fu - racconta lo scrittore - comune per quelli della mia generazione, un modo per girare l'angolo e voltare le spalle ai genitori.»
La sua rivelazione portò a notevoli polemiche in Germania e divise il popolo tedesco tra chi pretendeva la restituzione del premio Nobel e chi invece difendeva Grass sostenendo che il suo passato non avrebbe dovuto compromettere il giudizio sulle sue opere."
  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#398 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30465 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 14:49



Borges

Uno che s'è sempre fatto gli affari suoi, appunto.

Poi ricordiamoci che l'ha preso anche un ex-nazista (Grass)

Qui invece non puoi essere serio.

Io non lo sono mai, però

"Nell'agosto del 2006, ormai settantottenne, lo scrittore tedesco dichiarò, in un'intervista al giornale Frankfurter Allgemeine Zeitung, di aver militato durante la guerra nella 10. SS-Panzer-Division "Frundsberg" delle Waffen-SS, come volontario e non coscritto come si era fino a quel momento creduto, anche se arruolatosi in realtà con il desiderio di diventare sommergibilista. «Il motivo fu - racconta lo scrittore - comune per quelli della mia generazione, un modo per girare l'angolo e voltare le spalle ai genitori.»[4]
La sua rivelazione portò a notevoli polemiche in Germania e divise il popolo tedesco tra chi pretendeva la restituzione del premio Nobel e chi invece difendeva Grass sostenendo che il suo passato non avrebbe dovuto compromettere il giudizio sulle sue opere."


No, Dest, non ci credo. Non puoi dar corda a queste cose nemmeno per scherzo. Non tu.
  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#399 Infinite dest

Infinite dest

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28035 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 11 dicembre 2012 - 14:52




Borges

Uno che s'è sempre fatto gli affari suoi, appunto.

Poi ricordiamoci che l'ha preso anche un ex-nazista (Grass)

Qui invece non puoi essere serio.

Io non lo sono mai, però

"Nell'agosto del 2006, ormai settantottenne, lo scrittore tedesco dichiarò, in un'intervista al giornale Frankfurter Allgemeine Zeitung, di aver militato durante la guerra nella 10. SS-Panzer-Division "Frundsberg" delle Waffen-SS, come volontario e non coscritto come si era fino a quel momento creduto, anche se arruolatosi in realtà con il desiderio di diventare sommergibilista. «Il motivo fu - racconta lo scrittore - comune per quelli della mia generazione, un modo per girare l'angolo e voltare le spalle ai genitori.»[4]
La sua rivelazione portò a notevoli polemiche in Germania e divise il popolo tedesco tra chi pretendeva la restituzione del premio Nobel e chi invece difendeva Grass sostenendo che il suo passato non avrebbe dovuto compromettere il giudizio sulle sue opere."


No, Dest, non ci credo. Non puoi dar corda a queste cose nemmeno per scherzo. Non tu.

Non capisco, che c'entro io? Le dichiarazioni sono vere, così come la polemica che ne seguì (lo ricordo molto bene).
Poichè Atlas ha tirato in ballo la politica (e Celine) io ho citato Grass (e Bellow) per evidenziare che non l'hanno dato solo ai (presunti) comunisti e che non era certo l'adesione al Fascismo di D'Annunzio il punto. Che poi il nobel valga quel che valga, è un altro discorso
Non fate il processo alle intenzioni eh
  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#400 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7546 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2012 - 15:04

Non capisco, che c'entro io? Le dichiarazioni sono vere, così come la polemica che ne seguì (lo ricordo molto bene).
Poichè Atlas ha tirato in ballo la politica (e Celine) io ho citato Grass (e Bellow) per evidenziare che non l'hanno dato solo ai (presunti) comunisti e che non era certo l'adesione al Fascismo di D'Annunzio il punto. Che poi il nobel valga quel che valga, è un altro discorso
Non fate il processo alle intenzioni eh

Sì è arruolato quando, diciamo tra i 12 e i 17 anni? Stiamo seriamente paragonando la sua vicenda a quella di D'Annunzio? Oltre che appunto è una cosa che s'è venuta a sapere dopo, e il fatto che la polemica ci sia stata conferma quanto ho detto, ovvero che esiste un preciso orientamento ideologico di fondo. Poi non parlo di comunisti vs the world, ma piuttosto di impegnati vs gli altri. Su Bellow non ti rispondo perché o non mi stai capendo, o non mi stai capendo.
  • 0

il faut se radicaliser. 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq