Vai al contenuto


Foto
* * * * * 8 Voti

L'ALBUM CHE STO ASCOLTANDO (prima di postare leggere le regole in prima pagina)


  • Please log in to reply
8665 replies to this topic

#8641 Cliff

Cliff

    utente col favore delle tenebre

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10509 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 25 ottobre 2018 - 12:13

Acid Bath - When the kite string pops [1994]
 
Acid-Bath-When-the-Kite-String-Pops-500x

La copertina mi ha sempre fatto stare alla larga da questo disco, ma pochi minuti dopo averlo cominciato ad ascoltare ho capito di sbagliarmi.
Un album pieno di soluzioni, dove Kyuss, Melvins e frustate death sparse qua e la confluiscono in un insieme massiccio e acido. Suonato ma soprattutto cantato stupendamente. Una bomba
 
Lo si può ascoltare qui
  • 0
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


probabilmente off topic


#8642 Patrono

Patrono

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 47 Messaggi:

Inviato 25 ottobre 2018 - 13:46

Masterpieces By Ellington - Duke Ellington

 

Primo disco con gli arrangiamenti "completi" di 4 classici del Duke

Meraviglioso. Il jazz.


  • 0

#8643 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13840 Messaggi:

Inviato 05 novembre 2018 - 10:03

Cults+-+Cults+%25282011%2529.jpg

 

2011 Cults Cults

Li ascoltati un po' all'uscita, devo averne scritto anche in questo topic mi sa, mi piaciucchiavano, ma mi stufava la monotonia (innegabile) della proposta: un indie pop maledettamente indie e dannatamente pop, ma con un che di noir in sottofondo, come ben esemplificato dai video, piuttosto cupi. Dopo un po' li piantai li', quindi, ma con gli anni mi e' venuta spesso la voglia di andarmi a rivedere l'inquietante video di "Go Outside", che per altro trovo sempre piu' sinistro, visto il fanatismo e l'irrazionalita' montate di questi anni. Visto che tutto sommato non mi sono mai usciti di testa, dopo sette anni sono andato a riascoltarmi l'intero il disco e mi sono accorto che in effetti una buona meta' dei brani mi erano rimasti appicicati in qualche angolino della mente. D'altra parte i primi tre brani in scaletta sono delle discrete bombette, ma pure una "Never Heal Myself" fa la sua figura. Dovrebbero irritarmi, quasi sempre questo tipo di musica lo fa, nel genere pop finto-vintage conosco di meglio (la bravissima Gemma Ray), ma mi arrendo: 'sto disco mi piace e mi dice qualcosa di strano.

 

 


  • 0

#8644 Un solo genere di Garp

Un solo genere di Garp

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23003 Messaggi:

Inviato 05 novembre 2018 - 10:18

Madò cos'hai rispolverato Tom.


  • 0
"Garp sei un pochino troppo monotematico coi gusti secondo me."
 
"Io sono tutto ciò che vale. Non sono uno come Garp che ascolta solo un genere."
 
"Che imabarazzante battuta e due cretini ti hanno dato pure i più riparatori. Sei sempre fortunato, prima o poi ti arriverà una mazzata in testa riparatrice spero."
 
"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."
 
"Coglione"
 
"Ma basta sto tipo di musica da sfattone finto dai"
 
 

 


#8645 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6170 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2018 - 09:27

a0330771152_10.jpg

 

 

The Maadi Sessions di Maurizio Abate. (Ovviamente) me l'ha venduto la copertina, ma non mi ha preso, lo immaginavo più caldo e arioso.


  • 0

#8646 Un solo genere di Garp

Un solo genere di Garp

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23003 Messaggi:

Inviato 20 dicembre 2018 - 14:43

In alternanza da diversi giorni

 

rollingblackoutscoastalfever-thefrenchpr

a4276890939_10.jpg

 

Due robine pop australiane di rara bellezza e nessuno che se li caga nella classifica finale 

 

Spoiler


  • 0
"Garp sei un pochino troppo monotematico coi gusti secondo me."
 
"Io sono tutto ciò che vale. Non sono uno come Garp che ascolta solo un genere."
 
"Che imabarazzante battuta e due cretini ti hanno dato pure i più riparatori. Sei sempre fortunato, prima o poi ti arriverà una mazzata in testa riparatrice spero."
 
"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."
 
"Coglione"
 
"Ma basta sto tipo di musica da sfattone finto dai"
 
 

 


#8647 Lussus

Lussus

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 639 Messaggi:

Inviato 23 marzo 2019 - 13:03

786_1.jpg

dopo un inserto enka, delle onde sinusoidali e nastri espressionisti trasportano l'ascoltatore in un'altra dimensione, una dimensione aliena: essendo il disco del 1969 bisogna paragonarlo solamente a Hymnen di Stockhausen e Zappa (Lumpy Gravy e Uncle Meat). field recordings e found sounds trattati con filtri e potenziometri e a seguire uno spaccato di natura sociologica sul giappone moderno: una commedia umana che anticipa negativland di un decennio e passa.
in fondo in questi duetti enka l'ascoltatore si rende consapevole di "assistere" a una realta'(alterata o meno che sia)che non potra'mai sfiorarlo nemmeno minimamente.
bruscamente si passa ad ascoltare una jam di rock d'avanguardia che riesce persino a segmentare il semantismo rock per ri-assemblarlo liberamente: a tratti sembra di ascoltare i pink floyd di ummagumma; inserti di pianoforte d'avanguardia, terzine folk blues tremendamente acide. poi inizia una jam heavy blues psichedelica: i fushitsusha vent'anni prima in uno studio elettronico della NHK con una batteria tra il primitivo e l'avanguardia assoluta di max neuhaus; flanger e phaser d'antologia della musica rock.
linee di basso che anticipano lo splendore di Ufo di Guru-Guru; "attimi" di un simil-clapton in acido e iconoclasta: white noise o meglio scariche elettro-statiche e live electronics che spezzano il flusso del trip e "inserti" vocali fluxus-concreti.
dopo il baccanale inizia a dominare, intersecate ai field recordings trattati elettronicamente, delle "parodie zappiane" declinate al pop kitsch giapponese.
la campana che suona a morto è un simbolo apodittico di condanna della musica di consumo e le variazioni dell'organo hammond che si aprono al nulla e i contrappunti al fender rodhes trasportate da Ichiyanagi in primo piano e inserti di musica concreta tematizzati sull'angoscia psicologica degli effetti della guerra confermano che questa è una musica anche molto vicina alle estetiche del montaggio d'avanguardia del cinema europeo.
in molti anni di ascolti non mi era mai capitato di assistere a un flusso di coscienza così profondamente "visivo".
il trattamento organico del materiale concreto viene adottato con la stessa pragmaticita'visionaria e l'ossimoro è obbligatorio, dell'Hymnen stockhausen-iano e lo stesso Ichiyanagi iper-sperimentale del lavoro su tape al NHK studio intitolato Tokyo 1969; la poetica del collagismo delle avanguardie dei Sessanta è davvero rilevante.
piccole demenziali "vignette" alla tori kudo ed elettro-acustica vicina a frank dommert: dei filtri che massacrano musica classica e delle sirene di guerra(daccapo) che cangiano in una sinfonia di droni stratificati molto vicini alle prove piu'di ricerca dei laboratori elettro-acustici euro-mondiali.
continue parodie enka si susseguono con sapore quasi psichedelico. è la fusione di musica popolare, psichedelica, fluxus e d'avanguardia classica contemporanea. è l'uncle meat del giappone di fine Sessanta: imprescindibile sinergia tra un visionario dell'elettronica dall'influsso cageano e il japanese andy warhol, tadanori yokoo.
uno dei dischi piu'importanti di sempre nell'accostare i "segni" piu'arditi della musica rock e quelli della musica di ricerca.

 

Loro chi sono?


  • 0

#8648 Gloomweaver

Gloomweaver

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 2 Messaggi:

Inviato 23 marzo 2019 - 15:24

Neurosis - Through Silver in Blood (1996)

 

ThroughSilverInBlood.jpeg

 

Ciao. È la prima volta che posto un commento, vi chiedo di essere clementi  :-[

Album Post-metal di un gruppo cardine del genere. Il brano di apertura ha un parte di batteria veramente potente, caratteristica che si rinnova in tutto l'album. Personalmente mi stupisce per le accelerazioni e i rallentamenti, gestiti in modo perfetto. Esempio è Aeon, che inizia con una parte di piano per poi infuriare. Mi serviranno molti più ascolti, ma lo trovo davvero eccellente

Spero di aver rispettato tutte le regole...


  • 1

#8649 Tony Randine

Tony Randine

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 563 Messaggi:

Inviato 23 marzo 2019 - 15:43

Boh...ad ogni nuovo disco dei Veils mi chiedo quanto siano sottovalutati, e soprattutto perchè? Stessa sensazione (anzi, forse ancora maggiore) dopo aver ascoltato l'esordio solista di Finn Andrews

 

41PyXUD9fCL.jpg


  • 0

#8650 l0lli5

l0lli5

    indievidueo

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 464 Messaggi:
  • LocationVicetia

Inviato 29 marzo 2019 - 10:24

Davy Kehoe ‎– Short Passing Game

Etichetta: Wah Wah Wino

Paese: Ireland

Uscita: 14 Apr 2017

Genere: Electronic, Jazz, Rock, Blues, Folk, World, & Country

https://www.youtube....DadmMTA7mh0IzfV

 

 

e aggiungo:

 

Velvet Desert Music Vol. 1

by Various Artists

label: Kompakt

generi: combines elements of rock, folk, country, surf, krautrock and psychedelic in contemporary electronic music

da Cologne, Germany

a0339469200_16.jpg


  • -1

#8651 l0lli5

l0lli5

    indievidueo

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 464 Messaggi:
  • LocationVicetia

Inviato 11 maggio 2019 - 15:51

Recluse Raccoon by Recluse Raccoon

disco del 2018 dagli USA

genere: indie-psych-rock 

non originalissimo ma piacevole per chi ne mastica

ma aspetto il parere dei mandibolati tipo Righetto

a1236487535_16.jpg


  • 2

#8652 usern***

usern***

    granita di gelsi rossi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7459 Messaggi:
  • Locationmediterranea

Inviato 11 maggio 2019 - 17:24

Hype Aura by Coma_Cose

disco del 2019 da Milano

genere: indie-pop-rap 

non originalissimo ma piacevole per chi ne mastica

ma aspetto il parere dei mandibolati tipo Trespy

71Vufkk2EyL._SL1500_-800x800.jpg


  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee

#8653 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16493 Messaggi:

Inviato 14 maggio 2019 - 13:14

Hype Aura by Coma_Cose

disco del 2019 da Milano

genere: indie-pop-rap 

non originalissimo ma piacevole per chi ne mastica

ma aspetto il parere dei mandibolati tipo Trespy

 

 

Da fan della prima ora, in realtà devo ammettere che mi ha leggermente deluso.

O meglio, è piacevole ma ha due difetti (forse tre):

1)Si sono un po' troppo poppizzati rispetto agli inizi (quando erano oscuri, quasi dark, lugubri). Non che mi dispiaccia, visto che le melodie ci sono e hanno aggiunto un buon impianto sonoro (e groovoso) rispetto agli inizi, però sembra proprio che qualcuno dall'alto stia cercando di ripulirli per renderli più fruibili.

2)La formula è sempre la stessa.

Ma, mentre questa cosa può essere sopportabile per qualche singolo, risulta invece stancante quando diventa costante in ogni brano. Ad esempio le parti rappate di Lama, secondo me, in certi frangenti sono superflue e appesantiscono i brani.

3)Le rime sono peggiorate e, a tratti, le ho trovate forzate e poco ispirate.


  • 1

#8654 usern***

usern***

    granita di gelsi rossi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7459 Messaggi:
  • Locationmediterranea

Inviato 14 maggio 2019 - 14:15

per me bastava un po' di dark in più, il resto è OK.
"via gola" ti piace?

aspettiamo il track by track di Elle
  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee

#8655 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16493 Messaggi:

Inviato 14 maggio 2019 - 14:18

"via gola" ti piace?
 

 

E' una delle più vicine ai loro esordi


  • 0

#8656 l0lli5

l0lli5

    indievidueo

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 464 Messaggi:
  • LocationVicetia

Inviato 14 maggio 2019 - 16:45

Dury Dava by Dury Dava

2019

da Atene

Dury Dava is a 5-piece band formed in 2016.Their original music spans across several genres, paying tribute to the raw grit of 60's psychedelia and 70's krautrock and fusing elements from the Greco-Turkish musical traditions such as odd rhythms and folk dances with a punk mentality

 

a1686070723_16.jpg


  • 0

#8657 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10899 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 04 giugno 2019 - 12:33

Recluse Raccoon by Recluse Raccoon

disco del 2018 dagli USA

genere: indie-psych-rock 

non originalissimo ma piacevole per chi ne mastica

ma aspetto il parere dei mandibolati tipo Righetto

a1236487535_16.jpg

 

Sembra carino, non so cos'è un "mandibolato" però asd.


  • 0

Immagine inserita


#8658 l0lli5

l0lli5

    indievidueo

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 464 Messaggi:
  • LocationVicetia

Inviato 04 giugno 2019 - 16:04

 

Recluse Raccoon by Recluse Raccoon

 

 

Sembra carino, non so cos'è un "mandibolato" però asd.

 

 

era un iperbole per dire che ne "mastichi" parecchia di sta roba folk-indie-rock-lo fi-pop ecc..

 

cambiando genere, un album che prova a fare una panoramicadella musica indipendente elettronica brasiliana di Sao Paolo degli anni '80 '90

fondendo vari generi e culture (influenze anche dai balcani)

 

a0057758851_16.jpg

 

aggiungo quest'altro dal Sudafrica (Johannesburg)

SPAZA by SPAZA

released June 21, 2019

african-jazz diy-avant-garde

bello

a4283774423_16.jpg


  • 0

#8659 Cbdbug

Cbdbug

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 2 Messaggi:

Inviato 14 febbraio 2020 - 17:50

beneficios do oleo de cbd You all made me feel not only comfortable about everything, but welcome and accepted. purchase cbd tinctures for inflammation Access to the above sources should not be construed a medical advice which should only be acquired by an evaluation and discussion with a physician. mumbai central to cbd belapur distance
  • 0

#8660 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84082 Messaggi:

Inviato 14 febbraio 2020 - 18:03

Neurosis - Through Silver in Blood (1996)

 

 ...

 

Ciao. È la prima volta che posto un commento, vi chiedo di essere clementi  :-[

Album Post-metal di un gruppo cardine del genere. Il brano di apertura ha un parte di batteria veramente potente, caratteristica che si rinnova in tutto l'album. Personalmente mi stupisce per le accelerazioni e i rallentamenti, gestiti in modo perfetto. Esempio è Aeon, che inizia con una parte di piano per poi infuriare. Mi serviranno molti più ascolti, ma lo trovo davvero eccellente

Spero di aver rispettato tutte le regole...

 

ragazzo, te lo spiego solo perché sei nuovo: di fronte a un disco simile, è inutile elaborare tutta questa pappardella di boiate, basta dire "CAPO!"; il questionario ti aspetta


  • 0
 




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq