Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Pietra Miliare] Kendrick Lamar - God Kid, M.a.a.d City (Aftermath Entertainment, 2012)


  • Please log in to reply
79 replies to this topic

#41 Unison

Unison

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1361 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 13:31

Ammiro gli sforzi di Marco e Federico nel rispondere ai deliri di Atlas, genio della statistica medica e ora anche della lingua. Io e Federico abbiamo ampiamente discusso in passato su Lamar, proprio perché posizionati su pareri diametralmente opposti. Non aggiungo quindi altro alle accuse, che peraltro trovo assai divertenti proprio perché terribilmente paradossali, di un presunto plagio. Circa la lingua, ci sono già le risposte esaurienti di Marco che sottoscrivo in ogni virgola. Aggiungo solo che l'inconsapevolezza dell'ignorante è uno dei mali secolari di cui l'uomo difficilmente si libererà, soprattutto in piena era internettiana. Il disservizio è semmai non precisare ogni elemento di un disco, soprattutto all'interno della sua narrazione. Non a caso ho contrapposto alcuni passaggi oggettivamente misogini a quelli teatranti, di messa in scena. E' una contrapposizione necessaria per lasciar intendere a quelli un po' meno miopi di Atlas la differenza, prima di fraintendere l'analisi, che in questo caso è financo mera cronaca. Credo infine che assistiamo con Atlas a quel fenomeno ben noto agli italiani già dai primi anni '50, ossia il provincialismo che muta in esterofilia spinta a seguito di un trasferimento, spesso anche di un viaggio. Ne parlavano già i vari Manganelli, Bocca, e Montanelli all'epoca. Quest'ultimo anche in uno sketch televisivo, che ebbe un certo successo. In quel caso c'era la Svizzera come miraggio. Non ho manco messo meno ai messaggi di Atlas, perché sono comportamenti degni di una carezza, e non di altro, come un bambino di fronte al McDonald's che chiede a gran voce le patatine quando a casa c'è una cena sana già pronta che lo aspetta.


Big delusion
  • 0

“Looking forward is only an imagination of your brain.

It’s what you want to imaginate.

I can honestly say what I think now, ‘cause I’m in the time now, is what I can tell you.

So, giving you a story of the future is just an imagination.”


#42 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8835 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 13:45

uè napoli, usalo genius ogni tanto che è gratis e curato da gente che ci capisce che mi sa che il testo della canzone non ti è chiaro--annamo be'...
  

Kendrick is trying to chill – he doesn’t mind if you are around, just don’t fuck up his mood.
But to further this conjecture, this song hook is a complex revelation of Kendrick’s true psychology and the chorus is actually a declaration of his attitude towards the world.
Kendrick is a diverse person, and there are many layers to his personality. He is spiritual, accepting and thoughtful, but he also comes from a city of violence, drugs, crime, etc. Kendrick is an incredibly empathic person; he sees things from all points of view and thus does not fall into any specific classification but rather covers the entire spectrum of humanity. Because of his debilitating empathy, there is a slight distance between himself and his peers. He lives in his own kind of world, observing the behavior and the nature of everything and everyone around him and contemplating it to himself. He is sincere and stable and his ultimate quest is to spread peace.
However, a common tendency for people of this personality-type is to shy away from complex, inexplicable situations where no fair and amicable solution is apparent. When such scenarios occur they may try to retreat into their metaphysical bubble and escape the paradoxical anxieties of life. This is exactly what Kendrick demonstrates in this song (either consciously or subconsciously), and the phrase “Bitch Don’t Kill My Vibe” is a solemn declaration of his desire to attain peace when things cannot be resolved easily.

non vuol dire "troia non rompermi i coglioni". e ancora:
 

When Kendrick ended the last line with with all disrespect let me say this, what he meant by this is bitch don’t kill my vibe – a warning to artists that aren’t on his level to not get in his way or impede what he’s trying to do with his music.

nel secondo verse, quello che comincia con "I'm tryin' to keep it alive / And not compromise the feeling we love / You're tryin' to keep it deprived / And only co-sign what radio does" non sta parlando con la sua cagna dicendo di non romperle i coglioni, sta parlando ad altri artisti che sono chiamati "bitch" in quanto di poco valore, o con poco coraggio, continuando il discorso iniziato nel primo verse contro l'industria musicale (look inside my soul...look inside your soul).
 
non c'è misoginia, né esplicita né implicita proprio perché non c'è una presenza femminile in scena, solo nelle vostre teste bacate.
anche nell'outro, dice "Bitch, don't kill my vibe / You ain't heard the coast like this in a long time" in riferimento alla scena musicale locale, un avvertimento alle altre scene americane.
 

rivolgendosi qui e là con ardita irriverenza, o un eccesso di autostima mista a un'implicita misoginia, fate un po' voi, alla propria "cagna", in "Bitch Don't Kill My Vibe"

fate un po' voi il cazzo, stai facendo tutto tu e stai mettendo nella testa del lettore un'interpretazione che non ha nessun riscontro oggettivo nel testo. se è perché sei fazioso o ignorante lo lascio decidere a te, ne devi mangiare ancora di hamburger asd

cioè siamo a livelli di incompetenza da boh, prima liceo? manca proprio la parafrasi del testo, razza di caproni.
  • 1

il faut se radicaliser. 


#43 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17642 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 15:42

Ammiro gli sforzi di Marco e Federico nel rispondere ai deliri di Atlas, genio della statistica medica e ora anche della lingua. Io e Federico abbiamo ampiamente discusso in passato su Lamar, proprio perché posizionati su pareri diametralmente opposti. Non aggiungo quindi altro alle accuse, che peraltro trovo assai divertenti proprio perché terribilmente paradossali, di un presunto plagio. Circa la lingua, ci sono già le risposte esaurienti di Marco che sottoscrivo in ogni virgola. Aggiungo solo che l'inconsapevolezza dell'ignorante è uno dei mali secolari di cui l'uomo difficilmente si libererà, soprattutto in piena era internettiana. Il disservizio è semmai non precisare ogni elemento di un disco, soprattutto all'interno della sua narrazione. Non a caso ho contrapposto alcuni passaggi oggettivamente misogini a quelli teatranti, di messa in scena. E' una contrapposizione necessaria per lasciar intendere a quelli un po' meno miopi di Atlas la differenza, prima di fraintendere l'analisi, che in questo caso è financo mera cronaca. Credo infine che assistiamo con Atlas a quel fenomeno ben noto agli italiani già dai primi anni '50, ossia il provincialismo che muta in esterofilia spinta a seguito di un trasferimento, spesso anche di un viaggio. Ne parlavano già i vari Manganelli, Bocca, e Montanelli all'epoca. Quest'ultimo anche in uno sketch televisivo, che ebbe un certo successo. In quel caso c'era la Svizzera come miraggio. Non ho manco messo meno ai messaggi di Atlas, perché sono comportamenti degni di una carezza, e non di altro, come un bambino di fronte al McDonald's che chiede a gran voce le patatine quando a casa c'è una cena sana già pronta che lo aspetta.

Big delusion
Tu mi hai deluso già secoli fa.

Atlas caprone etc lo dici a tuo padre, che ovviamente non ha saputo educarti. Ora segnalo tutto e ti fai un giro all’aria aperta.
  • 1

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#44 Unison

Unison

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1361 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 15:59

Ammiro gli sforzi di Marco e Federico nel rispondere ai deliri di Atlas, genio della statistica medica e ora anche della lingua. Io e Federico abbiamo ampiamente discusso in passato su Lamar, proprio perché posizionati su pareri diametralmente opposti. Non aggiungo quindi altro alle accuse, che peraltro trovo assai divertenti proprio perché terribilmente paradossali, di un presunto plagio. Circa la lingua, ci sono già le risposte esaurienti di Marco che sottoscrivo in ogni virgola. Aggiungo solo che l'inconsapevolezza dell'ignorante è uno dei mali secolari di cui l'uomo difficilmente si libererà, soprattutto in piena era internettiana. Il disservizio è semmai non precisare ogni elemento di un disco, soprattutto all'interno della sua narrazione. Non a caso ho contrapposto alcuni passaggi oggettivamente misogini a quelli teatranti, di messa in scena. E' una contrapposizione necessaria per lasciar intendere a quelli un po' meno miopi di Atlas la differenza, prima di fraintendere l'analisi, che in questo caso è financo mera cronaca. Credo infine che assistiamo con Atlas a quel fenomeno ben noto agli italiani già dai primi anni '50, ossia il provincialismo che muta in esterofilia spinta a seguito di un trasferimento, spesso anche di un viaggio. Ne parlavano già i vari Manganelli, Bocca, e Montanelli all'epoca. Quest'ultimo anche in uno sketch televisivo, che ebbe un certo successo. In quel caso c'era la Svizzera come miraggio. Non ho manco messo meno ai messaggi di Atlas, perché sono comportamenti degni di una carezza, e non di altro, come un bambino di fronte al McDonald's che chiede a gran voce le patatine quando a casa c'è una cena sana già pronta che lo aspetta.

Big delusion
Tu mi hai deluso già secoli fa.
Atlas caprone etc lo dici a tuo padre, che ovviamente non ha saputo educarti. Ora segnalo tutto e ti fai un giro all’aria aperta.

Le offese al padre? Quanti anni hai 2?

Poi è abbastanza ironico accusare Atlas di provincialismo ed ignoranza sulla misoginia, certo, tu vuvu ne dovresti sapere di misoginia e provincialismo, considerati certi tuoi interventi nei riguardi di Tyvek anni ed anni orsono o nel topic di Lana del Rey (ma sono sicuro possa pescare altri esempi decisamente più recenti), per carità roba vecchia eh, si cambia, ma prima di sentenziare sulla mediocre educazione altrui (che sul discorso di Lamar ci ha centrato, parzialmente almeno, la verità su sta cosa sta nel mezzo secondo me) mi guarderei allo specchio.
  • 0

“Looking forward is only an imagination of your brain.

It’s what you want to imaginate.

I can honestly say what I think now, ‘cause I’m in the time now, is what I can tell you.

So, giving you a story of the future is just an imagination.”


#45 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17642 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 16:24

 

 

 

Ammiro gli sforzi di Marco e Federico nel rispondere ai deliri di Atlas, genio della statistica medica e ora anche della lingua. Io e Federico abbiamo ampiamente discusso in passato su Lamar, proprio perché posizionati su pareri diametralmente opposti. Non aggiungo quindi altro alle accuse, che peraltro trovo assai divertenti proprio perché terribilmente paradossali, di un presunto plagio. Circa la lingua, ci sono già le risposte esaurienti di Marco che sottoscrivo in ogni virgola. Aggiungo solo che l'inconsapevolezza dell'ignorante è uno dei mali secolari di cui l'uomo difficilmente si libererà, soprattutto in piena era internettiana. Il disservizio è semmai non precisare ogni elemento di un disco, soprattutto all'interno della sua narrazione. Non a caso ho contrapposto alcuni passaggi oggettivamente misogini a quelli teatranti, di messa in scena. E' una contrapposizione necessaria per lasciar intendere a quelli un po' meno miopi di Atlas la differenza, prima di fraintendere l'analisi, che in questo caso è financo mera cronaca. Credo infine che assistiamo con Atlas a quel fenomeno ben noto agli italiani già dai primi anni '50, ossia il provincialismo che muta in esterofilia spinta a seguito di un trasferimento, spesso anche di un viaggio. Ne parlavano già i vari Manganelli, Bocca, e Montanelli all'epoca. Quest'ultimo anche in uno sketch televisivo, che ebbe un certo successo. In quel caso c'era la Svizzera come miraggio. Non ho manco messo meno ai messaggi di Atlas, perché sono comportamenti degni di una carezza, e non di altro, come un bambino di fronte al McDonald's che chiede a gran voce le patatine quando a casa c'è una cena sana già pronta che lo aspetta.

Big delusion
Tu mi hai deluso già secoli fa.
Atlas caprone etc lo dici a tuo padre, che ovviamente non ha saputo educarti. Ora segnalo tutto e ti fai un giro all’aria aperta.

Le offese al padre? Quanti anni hai 2?

Poi è abbastanza ironico accusare Atlas di provincialismo ed ignoranza sulla misoginia, certo, tu vuvu ne dovresti sapere di misoginia e provincialismo, considerati certi tuoi interventi nei riguardi di Tyvek anni ed anni orsono o nel topic di Lana del Rey (ma sono sicuro possa pescare altri esempi decisamente più recenti), per carità roba vecchia eh, si cambia, ma prima di sentenziare sulla mediocre educazione altrui (che sul discorso di Lamar ci ha centrato, parzialmente almeno, la verità su sta cosa sta nel mezzo secondo me) mi guarderei allo specchio.

 

 

Cioè lui mi offende e io sarei in difetto? Dillo a tuo padre è un modo di dire, in risposta alle sue offese dirette. Addirittura ricordi Tyvek, che aveva offeso mia sorella e non aggiungo altre cose che disse gravissime e su faccende personali, ma cose da matti. Un flame di oltre dodici anni fa, tra l'altro. Perché non te ne torni a fare selfie tutto imbronciato nel luogo che più ti è congeniale, o a fare foto a insetti vari, anziché stare qui a deluderti e a quotare messaggi altrui, già di per sé pubblicamente deliranti? Non hai altro da fare? Su, ce la puoi fare. Ignorami e amen. Io già ti ignoro da almeno 5 anni. Prova a fare lo stesso. Non è poi così difficile. 


  • 1

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#46 Unison

Unison

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1361 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 16:25

Ammiro gli sforzi di Marco e Federico nel rispondere ai deliri di Atlas, genio della statistica medica e ora anche della lingua. Io e Federico abbiamo ampiamente discusso in passato su Lamar, proprio perché posizionati su pareri diametralmente opposti. Non aggiungo quindi altro alle accuse, che peraltro trovo assai divertenti proprio perché terribilmente paradossali, di un presunto plagio. Circa la lingua, ci sono già le risposte esaurienti di Marco che sottoscrivo in ogni virgola. Aggiungo solo che l'inconsapevolezza dell'ignorante è uno dei mali secolari di cui l'uomo difficilmente si libererà, soprattutto in piena era internettiana. Il disservizio è semmai non precisare ogni elemento di un disco, soprattutto all'interno della sua narrazione. Non a caso ho contrapposto alcuni passaggi oggettivamente misogini a quelli teatranti, di messa in scena. E' una contrapposizione necessaria per lasciar intendere a quelli un po' meno miopi di Atlas la differenza, prima di fraintendere l'analisi, che in questo caso è financo mera cronaca. Credo infine che assistiamo con Atlas a quel fenomeno ben noto agli italiani già dai primi anni '50, ossia il provincialismo che muta in esterofilia spinta a seguito di un trasferimento, spesso anche di un viaggio. Ne parlavano già i vari Manganelli, Bocca, e Montanelli all'epoca. Quest'ultimo anche in uno sketch televisivo, che ebbe un certo successo. In quel caso c'era la Svizzera come miraggio. Non ho manco messo meno ai messaggi di Atlas, perché sono comportamenti degni di una carezza, e non di altro, come un bambino di fronte al McDonald's che chiede a gran voce le patatine quando a casa c'è una cena sana già pronta che lo aspetta.

Big delusion
Tu mi hai deluso già secoli fa.
Atlas caprone etc lo dici a tuo padre, che ovviamente non ha saputo educarti. Ora segnalo tutto e ti fai un giro all’aria aperta.

Le offese al padre? Quanti anni hai 2?
Poi è abbastanza ironico accusare Atlas di provincialismo ed ignoranza sulla misoginia, certo, tu vuvu ne dovresti sapere di misoginia e provincialismo, considerati certi tuoi interventi nei riguardi di Tyvek anni ed anni orsono o nel topic di Lana del Rey (ma sono sicuro possa pescare altri esempi decisamente più recenti), per carità roba vecchia eh, si cambia, ma prima di sentenziare sulla mediocre educazione altrui (che sul discorso di Lamar ci ha centrato, parzialmente almeno, la verità su sta cosa sta nel mezzo secondo me) mi guarderei allo specchio.
 
Cioè lui mi offende e io sarei in difetto? Dillo a tuo padre è un modo di dire, in risposta alle sue offese dirette. Addirittura ricordi Tyvek, che aveva offeso mia sorella e non aggiungo altre cose che disse gravissime e su faccende personali, ma cose da matti. Un flame di oltre dodici anni fa. Perché non tre ne torni a fare selfie tutto imbronciato nel luogo che più ti è congeniale anziché stare qui a deluderti e a quotare messaggi altrui, già di per sé pubblicamente deliranti? Non hai altro da fare? Su, ce la puoi fare. Ignorami e amen. Io già ti ignoro da almeno 5 anni. Prova a fare lo stesso. Non è poi così difficile.

Si va pure sul personale lol, qualcuno si è dimenticato di farsi qualche spinello vedo!
  • 0

“Looking forward is only an imagination of your brain.

It’s what you want to imaginate.

I can honestly say what I think now, ‘cause I’m in the time now, is what I can tell you.

So, giving you a story of the future is just an imagination.”


#47 Unison

Unison

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1361 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 16:27

Poi mi ignori da 5 anni ma chi mi ha fatto una scenata per messaggio privato per dei meno dati a commenti come "ti trombo la sorella"? asd
  • 0

“Looking forward is only an imagination of your brain.

It’s what you want to imaginate.

I can honestly say what I think now, ‘cause I’m in the time now, is what I can tell you.

So, giving you a story of the future is just an imagination.”


#48 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17642 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 16:31

Poi mi ignori da 5 anni ma chi mi ha fatto una scenata per messaggio privato per dei meno dati a commenti come "ti trombo la sorella"? asd

 

Ma metti tutti i meno che vuoi. All'epoca eri ancora in considerazione. Ora sei il nulla cosmico. E si vede. Infatti non hai di meglio da fare che metterti in mezzo alle discussioni degli altri, intervenendo senza alcuna considerazione specifica, insomma off topic di brutto e giusto per alimentare ulteriore fuoco. Certo che sei forte. asd

 

 

Chiedo infatti ai moderatori, se esistono ancora, di cancellare questi interventi, incluse le offese di Atlas. Ripulite questa schifezza. Grazie. 


  • -1

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#49 Unison

Unison

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1361 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 16:34

Poi mi ignori da 5 anni ma chi mi ha fatto una scenata per messaggio privato per dei meno dati a commenti come "ti trombo la sorella"? asd


Ma metti tutti i meno che vuoi. All'epoca eri ancora in considerazione. Ora sei il nulla cosmico. Infatti non hai di meglio da fare che metterti in mezzo alle discussioni degli altri, intervenendo senza alcuna considerazione specifica, off topic di brutto, e giusto per alimentare ulteriore fuoco. Certo che sei forte. asd
Parla quello che questiona la educazione altrui ed è chiaramente incapace di intavolare una discussione civile, siamo un po' fuori fase eh.

Poi il NULLA COSMICO, per la veneranda età che hai mi aspetterei almeno dei commenti un po' più arguti, big delusion ):
  • 0

“Looking forward is only an imagination of your brain.

It’s what you want to imaginate.

I can honestly say what I think now, ‘cause I’m in the time now, is what I can tell you.

So, giving you a story of the future is just an imagination.”


#50 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17642 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 16:40

 

 

Poi mi ignori da 5 anni ma chi mi ha fatto una scenata per messaggio privato per dei meno dati a commenti come "ti trombo la sorella"? asd


Ma metti tutti i meno che vuoi. All'epoca eri ancora in considerazione. Ora sei il nulla cosmico. Infatti non hai di meglio da fare che metterti in mezzo alle discussioni degli altri, intervenendo senza alcuna considerazione specifica, off topic di brutto, e giusto per alimentare ulteriore fuoco. Certo che sei forte. asd
Parla quello che questiona la educazione altrui ed è chiaramente incapace di intavolare una discussione civile, siamo un po' fuori fase eh.

Poi il NULLA COSMICO, per la veneranda età che hai mi aspetterei almeno dei commenti un po' più arguti, big delusion ):

 

 

Non ho attaccato nessuno, infatti. Big delusion ti si è inceppato, a quanto pare. asd

 

 

Atlas è inutile che continui con Genius etc., ti ho già spiegato. Se non sei d'accordo, amen. Non me ne frega niente. Fai richiesta al New York Times e lasciaci in pace. Vai avanti come un mulo, si è capito come la pensi su certe questioni. Non è che devi insistere, per giunta offendendo. Nel frattempo, spero in una ripulita dei moderatori. Grazie. 


  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#51 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8835 Messaggi:

Inviato 07 gennaio 2022 - 17:36

ok, ma tu che fonti hai per dire che kendrick è sessista, a parte la tua personale, errata comprensione della lingua inglese in generale e dello slang hip hop nello specifico? e le accuse di omofobia? ci vogliono le fonti, altrimenti una bella ripulita! 


  • 0

il faut se radicaliser. 


#52 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17642 Messaggi:

Inviato 08 gennaio 2022 - 13:04

 altrimenti una bella ripulita! 

 

Infatti ora arriva un moderatore a pulire tutto lo sporco che hai creato. E piantala, ti sono state date risposte multiple, non è colpa mia se dove ti sei trasferito c'è un clima da coprifuoco sugli aggettivi e i sostantivi da usare. Sfoga a casa, al bar, dove ti pare. Parlane con qualcuno. Sono cose che si risolvono, eh. 


  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#53 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17680 Messaggi:

Inviato 08 gennaio 2022 - 16:07

Bene adesso che avete finito di litigare volevo dirvi che non ho mai ascoltato un suo disco e credo mai lo farò perchè trovo la sua voce bruttissima e incapace di comunicarmi la più minuscola emozione. Per me non rappa, tira su col naso asd


  • 4
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#54 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17642 Messaggi:

Inviato 08 gennaio 2022 - 16:20

Bene adesso che avete finito di litigare volevo dirvi che non ho mai ascoltato un suo disco e credo mai lo farò perchè trovo la sua voce bruttissima e incapace di comunicarmi la più minuscola emozione. Per me non rappa, tira su col naso asd

 

Si rientra finalmente in topic, nasalmente ma va bene lo stesso. asd


  • 2

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#55 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8823 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2022 - 08:17

vuvu, capisco il fastidio per il tono della discussione, ma sarebbe bello chiarire la questione della presunta omofobia o misoginia.

 

nella pietra a MF Doom non si fa cenno a batty boyz per dire o in quella sui NWA alle numerose uscite palesemente misogine di Dre mentre qua diventa una delle chiavi di lettura principali, fa strano nonostante la frequenza dei bitches che pure c'erano in abbondanza anche nel disco miliarizzato di Kanye.

 

 

al netto delle solite menate misogine, come dimostrano alcuni versi di "DNA", dove dà all'interlocutore dello "switch", gergo usato per definire una persona gay o effeminata, apostrofandola infine come "sucker shit".

 

negli unici versi citati in recensione a mo di evidenza (da un altro disco):
Bitch, your hormones prolly switch inside your DNA
Problem is, all that sucker shit inside your DNA
 
sta dando all'interlocutore della femminuccia, concordo non sia il massimo del politically correct ai giorni nostri, ma e' in scia a un'infinita tradizione di battle rap testosteroniche e non e' un attacco gay, non gli sta dando dello "switch", sta dicendo che gli ormoni sono switchati, nel senso che si e' rammollito.
anche "sucker shit" non e' da intendere come succhiatore, che avrebbe chiare connotazioni omofobiche, sucker significa coglione / fessacchiotto in inglese e l'espressione fa riferimento alla codardaggine. tanto che il verso successivo passa direttamente all'accusa di spia.
 
non voglio far passare kendrick per il fine intellettuale che non e', sicuramente e' ancora immerso nella mentalita' un po' machista in cui e' cresciuto, ma mi sembra esagerato usare un disco come GKMC per considerazioni generali di questo tipo sulla cultiura HH in generale. veramente avresti potuto dire le stesse identiche cose analizzando i testi di My Beautiful Dark Twisted Fantasy.

  • 4

#56 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17642 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2022 - 12:11

Di citazioni discutibili parlo anche nella pietra agli N.W.A., che citano appunto Manson, per la faccenda dei sostantivi assurdo dover precisare che negli anni '80 non c'erano state ancora tutte queste rivolte mediatiche/popolari appannaggio di un uso del linguaggio più corretto (il che non giustifica in valore assoluto, ma è un'altra storia), quindi va da sé che per Lamar le cose cambiano un attimino, il tutto senza contare che switch è usato principalmente (specie in quel caso) per offendere i gay, seppur in maniera sottile, i dizionari dozzinali su internet come quello che hai messo lasciano il tempo che trovano. Una delle chiavi di lettura principali cosa? Una piccola precisazione dovuta, visto che Lamar per giunta rappresenta (non perché l'abbia deciso io o altri qui dentro) una narrazione contemporanea ben specifica e addirittura premiata, a cui associo la capacità di saper essere teatrante, cosa che accade nella maggior parte dei suoi testi? Pazzesco. Ci si fossilizza su un passaggio (esasperandolo) e si diventa miopi sulla frase appena successiva. Capacità di saper essere teatrante e sapersi raccontare ben specificata peraltro in quella che è una pietra miliare, eh, non una stroncatura. West è scritto dappertutto che è delirante. Fin dal titolo della monografia. E' assodato. E le sue esagerazioni sono sempre state quantificate. Questa però è l'ultima volta che rispondo a queste cosine. Migliaia di persone sui social che l'hanno letta e nessuno ha detto niente. Eppure ci sono centinaia di fan in giro e sappiamo bene le istanze da quelle parti come si presentano all'istante e in che modo. Qua invece il finimondo. Parliamo del disco. Se vi riesce, a voi due. Mi sembra inutile proseguire su questa direzione. Grazie.
  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#57 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8823 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2022 - 12:54

Torna due volte in una recensione comunque non troppo lunga, vabbè non insisto oltre che mi sembra le critiche costruttive non vengano apprezzate asd

del disco avevo detto anche altro nel primo intervento, poi si è parlato di questo non solo per via di atlas e me eh.

magari poi torno con più calma sull'album, su cui avevo scritto comunque già nel forum.

vabbè l'unico commento su FB di più di una riga e' "ma allora Eminem !?!" (lì sulle uscite misogene ed omofobe puoi sbizzarrirti!) meglio i nostri a questo punto.
  • 0

#58 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8835 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2022 - 13:15

urban dictionary dozzinale, di genius non sappiamo che farcene, in compenso la scuola ermeneutica castellammare-foligno...meglio di oxford e cambridge (bitch!)


  • -1

il faut se radicaliser. 


#59 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8823 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2022 - 13:21

Questo il mio intervento sul disco dai tempi andati: http://forum.ondaroc...amar/?p=1541323

Ho ascoltato molto più HH nell'ultimo decennio ma penso ancora che i punti di forza del disco siano quelli, come viene anche fatto notare nella tua recensione.

Comunque sono contento per la meritatissima pietra eh, scusa per il momento linguistico pedante alla thaelly (<3)
  • 1

#60 Ugo il re del judo

Ugo il re del judo

    direttore della scelta delle pietre miliari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1226 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2022 - 14:02

sto iniziando ad apprezzarlo

 

i testi e il colore della pelle non sono la mia cup of tea


  • 5




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq