Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Ondalibri: Commenti Alle Classifiche 2021


  • Please log in to reply
18 replies to this topic

#1 Duck

Duck

    Professionista della malafede

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21759 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2021 - 19:28

I COMMENTI METTETELI DI QUA, NON DI LA'


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto

Duck tu mi consigliasti di molto bello Delitto e Castigo, che nonostante la lunghezza (per me quello è gia parecchio lunghino) mi piacque parecchio e mi permise anche di fare un figurone con mia cognata in una discussione in cui credeva di tagliarmi fuori.


#2 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7414 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2021 - 21:00

Bravissimo Duck.

 

Io quest'anno non farò la classifica: dopo molti anni di letture (anche troppo) intense, a marzo ho smesso di leggere.

 

Da allora ho provato a riprendere due o tre volte, ma con scarsa convinzione.

Per tutta una serie di motivi, non so se sia un bene o un male - e qui mi taccio.


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#3 Duck

Duck

    Professionista della malafede

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21759 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2021 - 18:17


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto

Duck tu mi consigliasti di molto bello Delitto e Castigo, che nonostante la lunghezza (per me quello è gia parecchio lunghino) mi piacque parecchio e mi permise anche di fare un figurone con mia cognata in una discussione in cui credeva di tagliarmi fuori.


#4 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7452 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2021 - 19:18

ma cosa vuol dire "smettere di leggere"? leggi i giornali online, il forum, twitter, credo. sono solo letture diverse, più brevi? ma non solo, di romanzi e racconti e saggi (che poi dipende dai racconti e dai saggi e dai post del forum)
vogliamo sapere non i tuoi motivi, ma perché puoi arrivare a considerare un bene "smettere di leggere", sono sinceramente curioso
  • 1

#5 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7414 Messaggi:

Inviato 07 dicembre 2021 - 10:47

Scusate, sottintendevo che ho smesso di leggere libri.
Che poi vuol dire narrativa
  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#6 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7452 Messaggi:

Inviato 07 dicembre 2021 - 11:10

dai, dicci di più, non volevo essere ostile, veramente


  • 0

#7 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7414 Messaggi:

Inviato 07 dicembre 2021 - 12:58

Sono sempre stato un lettore pesante, fin dai tempi del liceo, ma in questi ultimi anni le letture erano diventate compulsive - e ne ero conscio.

A partire dal lockdown ho iniziato a provare sempre meno soddisfazione nel leggere.

A marzo-aprile di quest'anno ho smesso per un paio di mesi.

Ho ricominciato a maggio, quando ho preso il covid: ho letto un paio di libri e poi ho rismesso.

Ad agosto idem: ho letto un paio di libri ed ho rismesso.

Un paio di settimane fa ho ricominciato, sto leggendo un libro che mi è stato consigliato (Valperga, di Mary Shelley), ma quando lo finisco rismetto.

Magari per le vacanze di Natale rileggo qualcosa. Non so.

In ogni caso d'ora in poi leggerò solo se e quando ne avrò voglia.

 

Va da sé che tutto questo (compulsione inclusa) è legato a vari eventi della mia vita, soprattutto di carattere familiare e sentimentale (non solo lockdown, covid e vacanze) - e non necessariamente eventi negativi.

La lettura come rifugio, si direbbe, ma qui mi taccio per davvero.

 

 

Edit: A proposito di Valperga, è un romanzo storico di ambientazione medievale.

Merita se non altro per i nomi dei protagonisti: il condottiero Castruccio Castracani e la sua dama, Eutanasia degli Adimari.


  • 3
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#8 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7452 Messaggi:

Inviato 07 dicembre 2021 - 20:15

Sono sempre stato un lettore pesante

grazie della risposta, non c'è niente da nascondere o da tacere, ci sta tutto

 

io personalmente mi ritrovo molto nella definizione di "lettore" di calasso, letta proprio quest'anno in come ordinare una biblioteca, ovvero

"[colui che] sta sempre leggendo un libro - o due o tre o dieci -" nel senso di lettura (di un libro/fumetto*/quellocheè) come attività continua, e in effetti così è per me, anche se non la vedo come compulsiva. ah, tra l'altro, a proposito di compulsività, calasso continua la frase così ", e la novità arriva come un distubo - talvolta irritante, talvolta gradito, talvolta anche desiderato - all'interno di quella attività ininterrotta." ma non so, magari non è così calzante al tuo caso.

 

*alla faccia di quel coglione di cazzullo


  • 1

#9 Aarie

Aarie

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 286 Messaggi:

Inviato 07 dicembre 2021 - 20:25

Archie, da quanto ho sentito in giro, il lockdown e' stato una mazzata per tutti i lettori, compulsivi e non. La gente preferiva fare pizze e biscotti piuttosto che approfittare di questo tempo in casa per leggere.
Probabilmente c'entra il rendersi conto più o meno consapevolmente che non era una vacanza per riposarsi, ma un fuga da un'epidemia, e questa tensione toglieva ogni interesse per la lettura impedendo di concentrarsi sui libri. Si preferiva fare qualcosa di concreto anche se poco commestibile o piu' o meno usabile, ma di materiale, forse perché così sembrava che il tempo passasse più rapidamente e in modo più utile e non c'era bisogno di star tanto a riflettere - se avessero davvero pensato a quel che stava succedendo intorno, parecchi sarebbero crollati e infatti gli esaurimenti da allora sono decollati.
La gente andava in libreria per comprare e sfogliare, ma non sappiamo quanti davvero lo facessero per uscire e cercare di vivere, dato che le librerie erano fra le poche attività commerciali aperte, o per vero interesse per la lettura.
  • 0

#10 Duck

Duck

    Professionista della malafede

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21759 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2021 - 09:11

Dudley ma della Montagna Magica ti sei letto la nuova traduzione (che ha appunto questo titolo, al posto della Montagna Incantata solito)?


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 

consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto

Duck tu mi consigliasti di molto bello Delitto e Castigo, che nonostante la lunghezza (per me quello è gia parecchio lunghino) mi piacque parecchio e mi permise anche di fare un figurone con mia cognata in una discussione in cui credeva di tagliarmi fuori.


#11 Dudley

Dudley

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1872 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2021 - 10:44

Ciao Duck, sì nuova traduzione di R. Colorni, disponibile nella collana "I Meridiani" a partire dal 2010. Di grandissima importanza, in queste nuove edizioni, è la presenza di un rilevante apparato critico: in fondo al volume vi sono circa 200 pagine di note, indispensabili per meglio inquadrare e capire il romanzo, i suoi aspetti filosofico-esoterici, la sua genesi, le fonti di ispirazione di Mann.

Sulla vecchia traduzione di Pocar non saprei dirti ...


  • 1

#12 Mr. Atomic

Mr. Atomic

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3573 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2021 - 11:21

Insomma, so un po' scettico riguardo tutte ste pagine (200 pagine di note, Dio!)
  • 0

#13 Dark Mavis

Dark Mavis

    Snacky Mike’s haircut fan

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1326 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2021 - 14:16

Dal topic:

 

Ognuno muore solo

"Il libro più importante che sia mai stato scritto sulla resistenza tedesca al nazismo" è la definizione calzante ed esplicativa offerta da Primo Levi all'opera di Fallada, sottolineandone l'intrinseca forza e rilevanza. Dramma, spy-story e ricostruzione storica si intrecciano tessendo i fili di una trama avvincente, senza respiro e densa di personaggi ottimamente caratterizzati senza stereotipizzazioni o retorica; tutto è funzionale nel suo dispiegarsi febbrile, ossessivo nella ripetitività circolare di gesti ed azioni, gelidamente teso con un sentore di meccanicità ed intransigenza rigorosa e paranoica che caratterizzava quel contesto e quelle esistenze; trasformate in vite angosciose e impregnate di timori e paure venivano portate all'annichilimento esistenziale. Parte finale stupenda e tragica.

 

Yoga” di Carrère, tra fiction e non fiction, vero, falso che si confondono e uniscono; ti racconta perfettamente gli “altri”, ma contemporaneamente tramite loro parla di se stesso tra verità e dubbi sulla veridicità di quello che dice; chissenefrega in fondo, è sempre un piacere.

 

Quando abbiamo smesso di capire il mondo” di Benjamin Labatut, si legge tutto di un fiato, breve e scorrevole nel raccontare fatti storici epocali riguardanti importanti scoperte scientifiche, come sono nate e maturate concezioni ed idee rivoluzionarie e come personaggi fondamentali nell’ambito della fisica, della matematica e della chimica si sono incontrati e scontrati ponendo le basi per affrontare temi abissali sull’ordine e lo stato delle cose. Anche qui il vero viene condito efficacemente con la finzione, rendendo il tutto se possibile ancor più interessante ed avvincente.

 

Un intermezzo con un opera borderline, estrema e folle quale “Troie” di Dennis Cooper, dallo svolgimento particolare come se si trattasse di un lungo thread forumistico, in cui la trama e la narrazione si basano sullo scambio di post e recensioni dei vari frequentatori di siti di escort maschili. Omicidi, perversioni disparate, sparizioni in una vicenda dai contorni thriller dove non si sa mai se c’è del vero nella finzione o è tutta una trollata.

 

"Con le peggiori intenzioni", primo romanzo di Piperno che racconta l'epopea della famiglia ebrea dei Sonnino filtrata dallo sguardo di Daniel, nipote del satiro, erotomane e figura poderosa ed ingombrante di Bepi, il nonno dalla vitalità fluviale e catalizzatrice. Romanzo borghese, scritto benissimo, eloquio e prosa forbita e ricercata senza timore di mettere in mostra le capacità narrative e di scrittura di cui è capace Piperno. Altezzoso, forse snob e debitore dei grandi ebrei americani quali Roth e Bellow, ma sono pregi in questo caso specifico.


  • 0

#14 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12822 Messaggi:

Inviato 08 dicembre 2021 - 21:21

Da quanto ho visto, ci sono alcuni utenti che amano la filosofia, o meglio le filosofie. 

 

Sinceramente, visto la qualità intellettuale enorme di coloro che hanno postato, spero che la vostra passione, sincera passione venga trasferita alle persone che non sono iscritte al forum ma che ci leggono.

 

Anni fa proposi all'amministrazione, quando ero amato da tutti, festeggiato da tutti ovvero quando sperimentavo con la scrittura patafisica (attenzione: tantissimi se ne sono andati) che il forum pur rimanendo un forum potesse trasformarsi in una sorta di "biblioteca sociale" o comunque di forte impegno sociale in tutti i campi della vita umana e non solo umana.

 

Personalmente sto dando tanto, anzi tantissimo. Sono ripagato? assolutamente no. Ma a me non importa. Fondamentale è ricevere via email mezza dozzina di tesi di filosofie (scritto proprio così) al giorno e di essere citato da molte università europee. Il prossimo mese terrò la prolusione privata con il professor Pier Aldo R. e geni della musica come TETSUO FURUDATE (che ha proficuamente sperimentato anche con il cinema) mi aveva detto testualmente: "Sei guidato da DELEUZE". 

 

Volevo ringraziare una persona del forum che mi ha stimolato tantissimo, ovvero l'utente UNISON e anche RAVEL. Ma UNISON mi ha introdotto in una spiritualità filosofica "eroica" che intuivo d'essere di matrice fenomenologica.. in poche parole l'asse monadologico LEIBNIZ-HUSSERL-SCHELER potrebbe essere una soluzione per relazionare l'ego trascendentale E la trascendenza di EDITH STEIN. 

 

Rispondo qua al simpatico RAVEL: purtroppo non sono potuto andare al Rossetti, per una semplice cosa che ti avevo accennato: la seconda dose del vaccino è prevista per il 15 dicembre.

 

Ringrazio vivamente anche l'utente REYNARD che mi ha stimolato a riprendere alcuni sentieri di filosofia analitica e sto cercando di collegare alcune tendenze platoniche o/e "mistiche" di PEIRCE a quella "zona di confine" o continuazione in-costante tra fenomenologia pura e trascendenza.


  • 2

„Non si può che confermarsi 'stranieri nella propria lingua'. Il plurilinguismo (crogiuolo di idioletti, arcaismi, neologismi di che trabocca il poema) è il contrario d'una accademia di scuola interpreti. È 'Nomadismo': divagazione, digressione, chiosa, plurivalenza, ecc. Il testo intentato è (deve essere) smentito, travolto dall'atto, cioè de-pensato.“

CARMELO BENE
 

 

 


#15 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7452 Messaggi:

Inviato 09 dicembre 2021 - 17:59

ho fatto un po' fatica a radunare cose più recenti, ma ho tirato fuori 9 posizioni, di cui le prime 3 svettano ma non hanno bisogno di presentazioni.

 

poi: solo un fumetto, non ho letto cose clamorose quest'anno, a parte questo, appunto: la mia cosa preferita sono i mostri è quasi un libro illustrato più che un fumetto, sviluppa al meglio sia la parte grafica che quella narrativa, con inventiva e soluzioni splendide, e tocca il cuore di ogni scarabocchiatore di diari e amante dei mostriciattoli (spesso le due cose coincidono, o almeno così è per me), non vedo l'ora che esca la seconda parte di quello della ferris (o magari me lo prendo in inglese); i saggi della davis invece sono bellissimi, specie quelli sulla scrittura, consigliatissimi specie per chi ha amato i suoi racconti brevi e brevissimi (che sto continuando a leggere, ma non ho messo in classifica perché troppo vecchi); gli ultimi tre sono i più recenti: tutti e tre interessanti, ma forse non mi hanno convinto al 100% per un motivo o per l'altro (in realtà su nove ultimi giorni sul pianeta terra non ho niente da dire, ma è un racconto lungo e così l'ho messo in coda, anche per assonanza fra titolo e posizione)


  • 0

#16 Ganzfeld

Ganzfeld

    In un certo senso

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5742 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2021 - 11:28

2. Man, you should have seen them kicking Edgar Allen Poe

- Tutti i racconti

Qui invece gli appigli per scrivere che e' tutto diverso da come la plebe lo cataloga ce li avrei tutti

 

Verissimo, quando mi sono letto tutti i racconti ero rimasto stupito anche io di come l'etichetta di scrittore horror fosse decisamente riduttiva. Scrittore di una creatività gigantesca.


  • 1

#17 Greed

Greed

    round control to major troll

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12753 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2021 - 18:37

Archie, io prendo volentieri su di me un po' della tua compulsione e ti do in cambio la mia pigrizia!

 

Io sto facendo abbastanza fatica a leggere, e il tempo ce l'ho :( 

In casa non riesco mai a isolarmi in un libro: meglio farlo in treno o in un bar, e st'estate andavo in qualche posto smarrito e ventilato per passare qualche ora a leggere. Nel 2021 avrò letto solo una trentina di libri di cui la maggior parte minuscoli. 

Comunque ho fatto la classifica mettendo i linkini ai commenti fatti durante l'anno sull'altro topico.

 

Un bacio a tutti  :luv:


  • 0

#18 Ganzfeld

Ganzfeld

    In un certo senso

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5742 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2021 - 18:51

Nel 2021 avrò letto solo una trentina di libri


  • 5

#19 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24318 Messaggi:

Inviato 11 dicembre 2021 - 22:10

Moderatori (prrr!), ho capito che questa è la sezione più sfigata del forum*, ma spinnare i vecchi e pinnare i nuovi topic delle classifiche non penso sia sto gran sforzo asd

 

 

* no aspetta, mi sa che è jazz, cazz e avanguazz


  • 0

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq