Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Joy Crookes - Skin (2021 Insanity Records / Sony Music Entertainment Uk)


  • Please log in to reply
2 replies to this topic

#1 Womanizer

Womanizer

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 214 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2021 - 22:28

0194399186121_1636206146.jpg

https://www.ondarock...rookes-skin.htm

 

Difficile trovare in questo momento nel panorama mondiale neo soul un album migliore, suona contemporaneo e a tratti retrò e personalmente non riesco a trovarci difetti. Lei ha una voce calda, profonda e fragile attorno alla quale sono stati creati arrangiamenti su misura che mettono in evidenza tutte le sue sfumature. L'unica cosa su cui non mi trovo d'accordo con la recensione è il voto, un 8 ci stava tutto.


  • 3

#2 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7484 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 16 novembre 2021 - 08:32

Sai che ci ho pensato fino alla fine a quel mezzo voto in più... Maledetto me.
  • 0

#3 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12514 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2021 - 13:22

C'ho messo mesi, ma lo sto finalmente ascoltando anch'io. Sulle prime i cartellini da timbrare ci sono tutti: lo spettro di Amy, il solito jazz-funk-pop urbano vintage/dolceamaro che tanto piace agli inglesi, voce pastosa da carisma immediato per le orecchie dei Gen Z, e un melodismo saldamente ancorato nel radiofonico puro e semplice. Certi momenti lenti al pianoforte non sono proprio il massimo per i miei gusti, ma sul resto del lavoro fa capolino un uso curioso dell'elettronica che richiama Shara Nelson e la Topley-Bird. Unito a quest'aura giovanile e frescolina delle intepretazioni, l'ascolto scivola via con gran piacere. Senza grosse rivoluzioni per il panorama soul britannico, la cara Joy ha comunque realizzato il disco che avrebbero potuto fare sia Celeste che Jorja Smith, se solo fossero un filo avventurose. E direi un pochino anche Adele, non tanto per la scrittura e gli arrangiamenti acustici, ma almeno per l'uso dei synth.

 

Ah, Kingdom pare un pezzo dei Madness ashd


  • 2
OR




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq