Vai al contenuto


Foto
* * * * - 5 Voti

L' album che sto ascoltando (jazz,classica & avanguardie)


  • Please log in to reply
2108 replies to this topic

#2101 peppe trotta

peppe trotta

    aspirante indie

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStelletta
  • 98 Messaggi:

Inviato 15 aprile 2021 - 08:07

disco interessante che ho in ascolto anch'io


  • 1

#2102 ravel

ravel

    mon cœur est rouge

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2219 Messaggi:

Inviato 16 aprile 2021 - 10:25

Conoscete?

 

Presente (be', uno dei "miei" maestri al conservatorio, come potrei non... asd)

 

Pur essendo bella non è forse la cosa migliore di Fauré, che ha nella musica da camera e soprattutto in quella per pf solo il suo vertice qualitativo.

 

Ti segnalo la curiosità che nella trasmissione di Bollani su Raitre nella quale ci fu ospite la pianista classica Beatrice Rana, i due suonarono proprio l'ultimo movimento di questa suite per pf a quattro mani.


  • 1

"Ciò che l'uomo può essere per l'uomo non si esaurisce in forme comprensibili".
(k. jaspers)

 

Moriremotuttista


#2103 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24086 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2021 - 18:37

Per chi rimpiange il Nils Frahm acustico e minimale - con Philip Glass nel cuore - il bell'esordio solista della polacca Hania Rani(szewska).

 

Esja

 

 

La riprendo grazie a questa bella live session e confermo: laddove si è impantanato Frahm, Hania Rani ha preso le redini e tenuto in vita quella lucente poetica.

 

 


  • 0

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#2104 Rinnegato Pulcio

Rinnegato Pulcio

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24635 Messaggi:

Inviato 22 aprile 2021 - 22:01





Nicola Porpora. Mi piace assai. Cosa dite?
  • 1

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#2105 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19870 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 02 maggio 2021 - 18:14

Qualche mese fa avevo detto malissimo di un disco di Maurice Louca. Non mi sono ricreduto, ma in compenso mi è stato consigliato quest'altro (con la cantante Maryam Saleh e il polistrumentista Tamer Abu Ghazaleh, entrambi egiziani pure loro) che ho trovato stupendo. Ha tutti i meriti che l'altro non ha: pezzi ben direzionati, sound dalla chiarissima impostazione tradizionale ma con sperimentalismi e incursioni hi-tech che lo rendono particolarmente incisivo ed espressivo, melodie efficaci di netto stampo arabic pop, una forte ma piuttosto cerebrale componente percussiva. Folklorico e avveniristico al tempo stesso. Davvero affascinante.

 

الإخفاء = Lekhfa ‎(mostakell, 2017)

 

%D9%85%D8%B1%D9%8A%D9%85-%D8%B5%D8%A7%D9

 

 


  • 1

#2106 Владимир Гозерин

Владимир Гозерин

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23883 Messaggi:

Inviato 03 maggio 2021 - 21:52

Sì ma qui dentro non c'entra niente. asd


  • 0
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#2107 vit vit

vit vit

    cap&cazz

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 268 Messaggi:

Inviato 12 giugno 2021 - 08:36


Roberto Negro "Papier Ciseau"
Premetto che per ora l'ho ascoltato un paio di volte,decisamente insufficiente per della musica ricercata e variegata come questa,ma si nota subito che cammina su percorsi improvvisi ma con rigore programmatico.

https://youtu.be/OWOmmpbhQXU
  • 0

#2108 good vibrations

good vibrations

    Il primo disco del White Album è davvero un disc one

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8022 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 11 settembre 2021 - 07:00

AMARO-FREITAS-%E2%80%93-%E2%80%98Sankofa

AMARO FREITAS - SANKOFA

Eccellente pianista, qui in trio con percussioni e contrabbasso.
Forse il mio disco jazz dell'anno.

Avant-garde jazz, post-bop con echi lontani di Monk.
Un disco che parla del suo Brasile, di anima, della sua storia, mischiando funk, soul e ritmi afro.

Splendido.
  • 1
Immagine inserita

#2109 ravel

ravel

    mon cœur est rouge

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2219 Messaggi:

Inviato 16 settembre 2021 - 12:25

AMARO FREITAS - SANKOFA

Eccellente pianista, qui in trio con percussioni e contrabbasso.
Forse il mio disco jazz dell'anno.

Avant-garde jazz, post-bop con echi lontani di Monk.
Un disco che parla del suo Brasile, di anima, della sua storia, mischiando funk, soul e ritmi afro.

Splendido.

 

Incuriosito ho voluto ascoltare qualcosa su YT e sono rimasto un po' sconcertato dalle indicazioni: "Avant-garde jazz, post-bop con echi lontani di Monk".

 

Ma dove li hai sentiti... ?  :lol:

 

Io semmai ho sentito echi di un gradevole minimalismo, uno stile abbastanza "nordico" (nel senso Ecm del termine), oggi molto diffuso e dominante (sia a livello di ricezione sia - probabilmente - a quello commerciale): Wasilewski, Hulsmann... Cose così.
A me personalmente non dispiacciono (non in grandi dosi), ma avrei un'altra idea di cosa possa essere avant-garde oggi... (senza fare un feticcio nemmeno di questo tipo di correnti e concetti).
Di certo non questo.


  • 0

"Ciò che l'uomo può essere per l'uomo non si esaurisce in forme comprensibili".
(k. jaspers)

 

Moriremotuttista





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq