Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

[Pietra Miliare] Strokes - Is This It (Bmg, 2001)


  • Please log in to reply
31 replies to this topic

#21 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22817 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2021 - 16:03

Farei finire il genere 10 anni dopo Is This Is, con il primo dei Vaccines (album perfetto da inizio a fine)



"Bisognerà solo appurare se i Vaccines riusciranno, una volta diradatesi le nebbie effimere dell'entusiasmo, a evitare la fine non troppo invidiabile di colleghi come Enemy, Pigeon Detectives o View" asd


  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#22 Cliff

Cliff

    utente col favore delle tenebre

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11157 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 12 ottobre 2021 - 18:56

Carlo Bordone nella prefazione di “One band could be your life” scrive che sono stati tra i principali artefici della mutazione del termine indie a “categoria merceologica ed estetica”.
Mi ricordo che anche Coppola di Brand New mi pare che abbracciasse il termine di retromania se non sbaglio.

Nomi grossi, avrete notato asd
  • 0
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]


Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


non vorrei sembrare pedante


#23 good vibrations

good vibrations

    Il primo disco del White Album è davvero un disc one

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8283 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 12 ottobre 2021 - 19:15

Is This It? capo.

Silent Alarm capo.

La seduta è tolta.
  • 0
Immagine inserita

#24 Twin アメ

Twin アメ

    pendolare pre post attilio lombardo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10459 Messaggi:
  • Location1991

Inviato 12 ottobre 2021 - 22:07

Forse l'ho già raccontato ma è giusto ricordare in questa sede come ho conosciuto questo disco.

 

Inverno 2001, periferia di Hannover, sono a casa della mia ragazza tedesca e andiamo a trovare una sua amica polacca che abita nello stesso circondario.

Enormi condomini popolari grigi e marroni, una spessa coltre di neve. Entriamo in camera, mi siedo sul bizzarro letto ricoperto di un lenzuolo di raso rosso, loro su un divanetto con tavolino dove ci offre del tè caldo. Dall'altro lato della stanza una toeletta da trucco stracolma di cose e per terra, buttati un po' a caso, un'enorme quantità di vinili.

La ragazza è un filo problematica, ha 20 anni, sta con un tossico e ha già abortito (forse più di una volta, non ricordo).

 

Dicevo, un'enorme quantità di vinili per terra e uno di questi è sul piatto che gira. Loro due chiacchierano in crucco, io non capisco niente ma vengo rapito abbastanza velocemente da quella musica che va in sottofondo. Chiedo informazioni e la polacca mi passa la copertina con la donna nuda di profilo, colpo di fulmine e disco poi consumato al rientro in patria.


  • 6

“Era un animale difficile da decifrare, il gigante di Makarska, con quella faccia da serial killer e i piedi in grado di inventare un calcio troppo tecnico per essere stato partorito da un corpo così arrogante." (Marco Gaetani  - UU)

 


#25 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2794 Messaggi:

Inviato 13 ottobre 2021 - 06:30

Ogni volta che lo ascolto mi stupisco di quanto sia capo. È un album che non capisco, un po' come quello dei chapel club, troppo bello per essere vero.
  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#26 Trivellato Pulcio

Trivellato Pulcio

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25193 Messaggi:

Inviato 13 ottobre 2021 - 06:47

Band assai atteggiona (ma ci sta), disco piacevole ma per il quale non mi è mai scattato l'amore

Uguale. Poi uscì in un periodo in cui ero già passato da adolescente dalla sbornia anni 90, quindi il fenomeno mi puzzava. Nel tempo ho cominciato ad apprezzarlo, con quegli intrecci precisi e semplici, ma intelligenti. Anche altri singoli di album successivi mi piacciono molto.
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#27 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2255 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 13 ottobre 2021 - 08:45

 

Bene tutto, ma se posso - e lo sapete che voglio bene a entrambi - male per la leccata a Reynolds e al suo orrendo libro "Retromania", forse il peggior cancro che abbia colpito la critica musicale negli ultimi dieci anni, una valanga di falsità dette da un ignorante che semplicemente non aveva più la forza di stare al passo coi tempi (peraltro per sua ammissione, in un'intervista lo ricordo dichiarare un roba tipo "ormai ascolto principalmente quello che passa la radio") e s'è inventato che la colpa fosse della musica. 

Non mi viene in mente niente che abbia fatto più danni, all'infuori di Pitchfork.

 

Ripeto a scanso di equivoci che il resto della pietra è bene eh, ma perdonatemi, ogni volta che leggo una lode al Reynolds senile mi parte l'embolo. asd

Secondo me dovresti scrivere un articolo per Ondarock in cui dissezioni "Retromania". Mi trovo d'accordo con alcune cose che dici a riguardo, meno con altre, sta di fatto che si tratta di un testo che mai nessuno si sente di mettere in discussione, soprattutto (paradossalmente) tra coloro che invece ripongono più fiducia nella contemporaneità. Insomma, Reynolds è diventato un intoccabile, non ho mai letto un articolo che lo attacchi,  potrebbe essere un'occasione.

 

(scusate l'offtopic, ovviamente IS THIS IT capo)

 

 

Interessa anche a me, è fattibile? A livello anche editoriale dico


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#28 Владимир Гозерин

Владимир Гозерин

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25358 Messaggi:

Inviato 13 ottobre 2021 - 08:58

Boh. Ci provo e poi si vede. Ho in canna anche quello sulle vendite dei dischi, mi porteranno via un bel po' di tempo ma tanto vale provarci.


  • 1
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#29 Eddie Miller

Eddie Miller

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5028 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 13 ottobre 2021 - 11:53

Non ho mai dato nessuna seconda chance agli Strokes. Someday e Last Nite le consideravo carucce ma nulla più e praticamente li ho fatti cadere nel dimenticatoio sino a oggi.
  • 0

#30 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2794 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2021 - 07:41

leeeaaving just in tiiimee,
staaay there for a whiiile,
rolling in the ocean, trying to catch her eye
  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#31 Sleepyhead

Sleepyhead

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5907 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2021 - 11:07

Sono sempre stato considerato un povero stronzo per non averli mai amati, un pesce fuor d'acqua quando passavano tra radio e locali vari e ribrezzo per i loro epigoni, ma a quanto pare non si può discutere la loro importanza.

 

Per me sono l'inizio del degrado per il genere rock, facile scegliere dai 2000 in poi quei dischi importanti e evitare la quantità imbarazzante di merda che è piovuta da lì in avanti, molta dovuta nel prendere proprio i The Strokes come modello.


  • 0

"Dovete vedere noi, perché la televisione non vi fo' far crescere quando fa le sue trasmissioni, ve vo' tene boni; la televisione non ve vo' fa capire, ve vo' addormentà. Questa trasmissione discute e vi fa discutere dei vostri problemi, perché vedete - guardate che bell'abito che c'ho, ho una casa al mare - HO mi guardate o io me ne vado, ma me dovete guardà in tanti e vi dovete sentire il dovere IL DOVERE, perchè io a causa VOSTRA c'ho rimesso MILIARDI per divve aaverità."


#32 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13770 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 12 novembre 2021 - 08:08

Riascoltati dopo letteralmente 10 anni, disco che all'epoca ho consumato abbastanza, ero a cavallo tra fine superiori e università, poco internet e pochi dischi ancora.

Ebbene, a differenza dell'epoca, stavolta mi hanno veramente acchiappato. È un disco di garage rock pressoché perfetto, mai veramente sporco -rispetto a, tipo, le band della In the red - ma estremamente melodico, pimpante e potente. Tutto è al suo posto: la voce stropicciata, gli assoli e i riff portanti, la produzione calda calda che sembra una macina inzuppato per bene nel latte, e specialmente una sezione ritmica che è calcestruzzo(Moretti sfiziosissimo).

Lo rimetto a posto con due ulteriori pensieri:

a) sarà la vecchiaia, la nostalgia o l'aver accumulato migliaia di ascolti nel frattempo, ma mi sta capitando di rivalutare pesantemente alcuni dischi di quel periodo: mi è successo proprio in questi giorni con I'm wide awake,it's morning dei Bright Eyes, disco che mi sono reso conto conoscere molto bene eppure non considerarlo il piccolo capolavoro che è se non ora (stesso discorso per Is this it)

b) la certezza che se Is this it uscisse oggi, farebbero il botto uguale a 20 anni fa con in più il bonus moltiplicatore dell'universo social (di merda).
  • 1
Adescatore equino dal 2005




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq