Vai al contenuto


Foto
* * * * - 3 Voti

Black Country, New Road - For The First Time [Ninja Tune, 2021]


  • Please log in to reply
75 replies to this topic

#61 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12085 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2021 - 20:47

Però non capisco il meccanismo: qualcuno cita gli Slint e magicamente gli Slint diventano la pietra di paragone. Boh.
(Poi per me qui c'entrano poco e niente ma vabbè)
  • 0
A chemistry of commotion and style

#62 AlfredinoDalFondoDelPozzo

AlfredinoDalFondoDelPozzo

    burzumaniaco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84752 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2021 - 21:02

a me pare assurdo parlare di un disco esaminandone l'hype; l'album avrà una vita sua, no?

tra l'altro non si capisce mai l'hype di chi; chi si accorge dell'hype, evidentemente "frequenta" un ambiente da hype, a me pare più grave questo dell'hype in sé

 

mi sembra un po' il discorso su Pitchfork e simili, se uno si rende conto degli hype di P, significa che lo legge (con frequenza)

 

e chi decide se l'hype è adeguato o meno? Chi lo certifica? Gli Slint non erano hype? Però per qualcuno andavano bene


  • 2
I tried to tell her about Marx and Engels
God and Angels, I don't really know what for
But she looked good in ribbons

#63 Gonzo

Gonzo

    Twenty-Three Lubed Up Schizophrenics With Delusions of Grandeur

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1230 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2021 - 22:35

 


 

Nel caso, è stato curioso l'andamento in classifica dell'ultimo disco dei Batushka in Polonia: 1, 4, fuori dalla top 50. Poi lo ristampano: 2, 4, di nuovo fuori dalla top 50 e mai più rientrato. Questa cosa di non riuscire a stare dietro alla domanda da parte di certe case discografiche è curiosa e purtroppo temo sia anche questo segno di tempi sempre più sfavorevoli al mercato indipendente.

Tutto questo ovviamente postulando che sia vero che c'è, tutta questa domanda.

 

Non conosco il mercato polacco ma nel black metal è fatto apposta. La prima tiratura è sempre limitata e poi si continua quasi a domanda. Un po' lo si fa per evitare che le label si slancino troppo nella produzione di dischi dall'altro è proprio per favorire FOMO e collezionismo (con annessi scalpers che a poche ore dall'uscita già rivendono le loro copie a tre volte tanto anche). Alcune label esplicitamente stampano la prima ondata solo sulla base dei preorder e magari passano mesi prima che i fan un po più ritardatari (neanche di tanto eh) possano metterci le mani (senza svenarsi sul mercato secondario)


  • 3

the best ever death metal band out of Denton
never settled on a name.
but the top three contenders, after weeks of debate,
were Satan's Fingers, and the Killers, and the Hospital Bombers.


#64 جوسر

جوسر

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23187 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2021 - 22:50

Sì ma questo accade per via della nicchia piuttosto ristretta che riguarda grosso dei gruppi black metal. Non è il caso dei Batushka, che ormai sono famosotti (complessivamente il disco è comunque stato un mese intero in top 4 voglio dire), l'album se glielo stampavano per bene per me non ci metteva niente a diventare almeno disco d'oro.


  • 0
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#65 Gonzo

Gonzo

    Twenty-Three Lubed Up Schizophrenics With Delusions of Grandeur

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1230 Messaggi:

Inviato 24 febbraio 2021 - 23:05

Sono d'accordo, Magari se stavano su una label più grossa che ne so Season of Mist o (ma già Osmose) sarebbe stato diverso. Che poi non so di quale dei due Batushka parli asd (infatti il patatrac probabilmente ha anche influito su un possibile "saltò di qualita") anche perchè la situazione di label è piuttosto diversa fra i due (Panhikida è praticamente autoprodotto e l'altro sta su una label piccolina comunque che per lo più si occupa di ristampe)

Comunque super OT, taccio


  • 0

the best ever death metal band out of Denton
never settled on a name.
but the top three contenders, after weeks of debate,
were Satan's Fingers, and the Killers, and the Hospital Bombers.


#66 Jean-Jacques

Jean-Jacques

    Supremo Alfiere della Mediocrità

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 689 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 09:16

gli slint sono il primo nome che viene in mente, certo non l'unico ma il più distinguibile (molto più dei jo44 o del post-emo per quanto mi riguarda - non conosco i van pelt se non di nome ma ci sento vagamente i capnjazz)
l'hype non influisce sul giudizio, che può essere sul disco (poco più che mediocre imvfho) e/o sull'hype (ingiustificato)
dal loro bandcamp

 

After just two singles they were declared “the best band in the world” by The Quietus, with glowing reviews from The New York Times, NPR, and The Guardian.

viva la modestia  :rotfl:


  • 1

#67 treeCyclo

treeCyclo

    qwerty

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1338 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 09:40

Scusa Jean-Jacques, ti ho messo un + per sbaglio invece non era niente.

Comunque la cosa che hai citato ha nulla a che fare con la modestia ma, casomai, con il topic "estinzione del giornalismo".
  • 0

#68 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23954 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 10:43

Da "dalle parti del capolavoro" a "primo abbaglio del 2021" in nemmeno tre pagine: non male, dai.

 

 

Non è sempre così? D'altronde un vero culto non nasce mai in diretta, e specie in questa ipertrofia musicale il tempo è quantomai tiranno, anzi tirannosauro.


  • 0

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#69 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12085 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 10:44

Vorrei andare a vedere se Quietus ha veramente scritto quel virgolettato. Se l'ha scritto pigliatevela con Quietus, semmai, o con chi ha fatto recensioni entusiastiche. Il resto, nel suo piccolo, è promozione, marketing. Mi stupisco dello stupore. Capisco che si parla di un bacino piccolo e di una guerra tra poveri viste le vendite, ma le dinamiche sono sempre quelle eh. O dovevano scrivere: "guardate, ci hanno recensito così e cosà ma siamo modesti per cui vi diciamo che non è vero, abbiamo fatto un disco da 6,5"
Non so, vi incazzate quando vedete promosso un film di merda con frasi ad effetto tonitruanti etc? Per me è normale.
  • 2
A chemistry of commotion and style

#70 good vibrations

good vibrations

    Il primo disco del White Album è davvero un disc one

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7881 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 25 febbraio 2021 - 12:38

Infatti.

Io ho usato la parola "capolavoro", ma era ovviamente un'iperbole che puntava alla promozione (e, data anche la buona riuscita del thread, direi l'intento è riuscito).
  • 0
Immagine inserita

#71 جوسر

جوسر

    Grande eletto non anglofonista Kadosch

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23187 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 12:42

Vabè, il thread è riuscito semplicemente perché di questo disco sta parlando chiunquissimo nell'ambiente indie, potevi scrivere anche "cavallo a dondolo" al posto di "capolavoro" e saremmo alla quarta pagina lo stesso.


  • 1
RYM ___ i contenuti

"SOVIET SAM" un blog billizzimo

#72 AlfredinoDalFondoDelPozzo

AlfredinoDalFondoDelPozzo

    burzumaniaco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84752 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 12:52

il thread è riuscito perché si parla di tutto meno che del disco, che viene inquadrato non per quello che è e per quanto ha fatto emergere negli ascolti ma dalle solite visioni che per me sono distortissime:

1) è un hype?

2) è un hype giusto? e continuo a chiedermi secondo chi

3) è un hype già morto?

4) le vendite ecc ecc

 

nessuno mi ha ancora risposto: sugli Slint chi garantisce l'hype giusto? A me sembrano esaltati troppo, anzi troppissimo, qualcuno ha da dire qualcosa? Ci sono 100 gruppi postrock, pure di oggi, che preferisco, quindi?

 

e ripeto, chi viene a contatto con queste follie (hype/non hype) evidentemente è contento di leggerle online o sulle riviste, insomma chi si nutre di simili fonti, se le merita e si merita pure un 5 come appassionato di musica, forse un 4

 

quella del culto che non nasce mai in diretta è oltre le tragiche soddisfazioni, lascio agli utenti giusti (loro sì) il massacro nel topic adatto che coglie sempre perfettamente lo spirito del forum

 

not penso di sì, qualcuno ha dato quella definizione e in altre recensioni è stata presa ironicamente pur parlando bene del disco; ovviamente qua è diventata il punto principale della discussione, presa alla lettera e in maniera seriosa come da copione


  • 0
I tried to tell her about Marx and Engels
God and Angels, I don't really know what for
But she looked good in ribbons

#73 AlfredinoDalFondoDelPozzo

AlfredinoDalFondoDelPozzo

    burzumaniaco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84752 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 12:55

diciamo che in tanti anni di forum ho visto questa ev/in-voluzione: prima girava tutto attorno ai 6.5 di Frankie, ora attorno agli hype, giusti o non giusti che siano


  • 0
I tried to tell her about Marx and Engels
God and Angels, I don't really know what for
But she looked good in ribbons

#74 lazlotoz

lazlotoz

    Enciclopedista

  • Moderators
  • 6117 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 18:53

Li avevo beccati in #tns su bandcamp a caso (quindi già con un algoritmo ben piazzato).

E oggi mi han regalato il vinilozzo, che tutto sommato è pure bello con un bel librettone.

 

Non è che ho letto tutto quel che avete detto, ma per me è un buon disco, non da entusiasmo, ma potrebbero far belle robe.

Io oltre le robe che dite voi, tra Slint e For Carnation, direi che a me suonano più come la versione londinese e aggiornata dei Bright Eyes (quella voce lì, tremolante, se inizi a non crederci crolla tutto in un attimo) che fan i furbetti a metterci dentro tutto quanto serve.

 

Comunque me lo sto sentendo con piacere.


  • 0

#75 Jean-Jacques

Jean-Jacques

    Supremo Alfiere della Mediocrità

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 689 Messaggi:

Inviato 25 febbraio 2021 - 19:18

nessuno mi ha ancora risposto: sugli Slint chi garantisce l'hype giusto? A me sembrano esaltati troppo, anzi troppissimo, qualcuno ha da dire qualcosa? Ci sono 100 gruppi postrock, pure di oggi, che preferisco, quindi?

 

nel '91 avevo 13/14 anni e posso giusto parlare dell'hype attorno agli 883

in ogni caso quando uscirono spiderland o tweez (ancora prima) non c'era in giro molta roba simile - nel loro caso una certa ammirazione stupita sarebbe stata più giustificabile/ata

parlare di BCNR come capolavoro è assolutamente legittimo, allo stesso modo penso si possa dissentire

le ragioni le ho spiegate, esaurienti o meno che siano (non mi interessa particolarmente riascoltare e andare a fondo per un disco che non mi coinvolge)

 

la citazione di quietus rientra certo nell'autopromozione, mi fa comunque sorridere


  • 0

#76 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19284 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 25 febbraio 2021 - 19:36

Gli Slint sono gli Slint perché ci sono stati n anni (o n decenni, ormai) di narrazione — in ambito rigorosamente indie, si intende — per cui "Spiderland disco epocale iniziatore di tutto il post-rock" e c'è stato per diverso tempo qualcuno contentissimo di bersela. E magari tramite quella storiella, che poi ha i suoi elementi che la rendono credibile sia chiaro, c'è chi ha scoperto un disco capace di appassionare, e magari s'è avvicinato a un filone di cui prima ignorava l'esistenza (che poi il filone sia mal definito non è una caratteristica esclusiva del post-rock, caso in cui comunque il fenomeno è abbastanza vistoso). Poi ci stan senz'altro quelli che del filone han sentito gli Slint e altri tre stronzi, non si sono entusiasmati più di tanto, epperò sono rimasti con la convinzione di aver capito il disco e che sia eccezionale imprescindibile e che ovviamente loro siano stati così bravi di aver sentito in tutto l'entourage proprio l'album che era fondamentale sentire (c'è senz'altro un girone dell'inferno apposito per costoro).

Tutta roba normalissima per una band a lungo al centro di un considerevole hype, peraltro largamente postumo, insomma.

 

I Black Country, New Road hanno alcuni elementi stilistici che richiamano palesemente il sound degli Slint, altri che no, ma mi sembra naturale che tra gente cresciuta con certi ascolti il Louisville sound sia un riferimento che viene subito in mente. Non credo però che sia tutto sto gran biglietto da visita, perché a parte impallinati come me e qualcun altro non credo che ci sia tutta sta gente che muore dalla voglia di trovare un mezzo clone degli Slint (come ora pare qua siano presentati). È quasi più probabile che l'associazione funzioni come pubblicità al contrario — intendo, come sprone a tornare sugli Slint.
Come fattori dell'hype vedo più la potenziale attiguità di pubblico con altre proposte indie-rock post questo e quell'altro provenienti dalla Gran Bretagna, che suonano tutte quante in modo abbastanza diverso ma hanno comunque un possibile appeal presso ascoltatori tutto sommato analoghi. Insomma, uno si ascolta gli shame, si ascolta i Black Midi, si ascolta financo gli Sleaford Mods direi che si sta che possano interessargli pure sti qua. In quella scia posso facilmente capire che risulti come un album particolare e riuscito, quindi per un appassionato mi pare del tutto sensato parlare di capolavoro. Per uno con gusti musicali di tutt'altro genere no, ma non credo sia tutta sta stranezza.


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq