Vai al contenuto


Foto
* * * * * 2 Voti

Joe Biden: 2021-2025 (Worst President Ever)


  • Please log in to reply
174 replies to this topic

#121 Mr Repetto

Mr Repetto

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6914 Messaggi:

Inviato 18 aprile 2021 - 17:35

Thom io nel post sopra mi rivolgevo a te? No, sul personale l'hai buttata tu dandomi in pratica del deficiente che parla con bi bi bo bo etc. Gente di sinistra qui non ne conosco a parte ravel tra l'altro non capisco a chi ti riferisci.
...
Stando al fatto, se vuoi parlarne, a me sembra incredibile che dopo tutto quello che è successo ci si ritrova ancora democristianamente equidistanti, eternamente in attesa di qualcuno che prenda in mano una situazione diventata insostenibile per una democrazia occidentale. Ma evidentemente non dipende da Biden nè da Trump, è un problema culturale e affrontarlo irriterebbe qualcuno che non va irritato ma di cui si vuole il sostegno. Poi chiaramente le mie aspettative verso Biden non sono le vostre, ma non vuol dire che io preferisca Trump. Semplicemente non mi aspetto niente da entrambi.


Ma se non è di sinistra quello che vuole fare Biden che cos’è la sinistra?
Aumento della tassazione ai ricchi, finalmente gli USA che si mettono all testa di un piano serio di lotta all’elusione fiscale internazionale, molti riferimenti espliciti all’importanza dei sindacati. E non abbiamo ancora considerato un piano di investimenti pubblici che probabilmente è più ambizioso di qualsiasi altro Paese al mondo. Certo che promettere non significa fare, nè che non ci saranno conseguenze impreviste. Ma dovesse riuscire in tutto questo diventerebbe, a sorpresa, il best President ever altrochè.
  • 0

#122 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20910 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 19 aprile 2021 - 10:18

molti riferimenti espliciti all’importanza dei sindacati

 

 

addirittura :fear: . Aspettiamo atti concreti poi ne riparliamo, sarei felice ovviamente di sbagliare. 


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#123 Mr Repetto

Mr Repetto

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6914 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2021 - 11:05

 

molti riferimenti espliciti all’importanza dei sindacati

 

 

addirittura :fear: . Aspettiamo atti concreti poi ne riparliamo, sarei felice ovviamente di sbagliare. 

 

Intanto scrivere questo nel programma non è proprio scontato. 

https://joebiden.com/empowerworkers/

 

Quanto agli atti concreti, mi sembra un inizio

https://edition.cnn....cord/index.html

 

Ma come, non era un politico di centrocentrosinistra? Storicamente sì, ma quello che sta proponendo e facendo ora mi sembra stia sorprendendo tutti per essere molto più audacemente di sinistra di quello che ci si poteva aspettare. E con ciò non voglio dare una connotazione per forza positiva al termine "di sinistra", magari alcune delle sue misure avranno ripercussioni negative sull'inflazione o più in generale sull'economia o sulla competitività dell'America. Spero ovviamente di no.


  • 0

#124 ubik

ubik

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 929 Messaggi:

Inviato 20 aprile 2021 - 09:40

un provvedimento potenzialmente costoso o in concreto cambia poco? -> https://www.whitehou...ericas-workers/

 

"Director of Made in America"


  • 0

#125 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11721 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 24 aprile 2021 - 19:35

Biden ha cambiato la linea ufficiale sul genocidio armeno. L'omertà, anzi, mafiosità turca sul genocidio è una delle questioni più miserabili della politica internazionale. Un evento centrale nella turchificazione dell'impero Ottomano e di conseguenza nella creazione dello stato nazione turco, il genocidio ebbe un grado di efferatezza sconcertante. Non fu il primo genocidio "moderno" nella storia (quello fu il genocidio degli Herero e i Namaqua da parte della Germania imperiale in Namibia), ma fu il primo a creare la corrente concezione di cosa costituisce un genocidio in sé. Ovviamente esistono intere librerie sull'argomento, ma nel caso in cui qualcuno volesse cominciare a leggere qualcosa oltre wikipedia, ho caricato questo capitolo dall'Oxford Handbook of Genocide Studies.E' conciso ed efficace, sono ormai due anni che lo faccio studiare ai miei studenti.

 

Questa, ma potrei sbagliarmi, credo sia l'unica foto esistente del genocidio in fieri (ne esistono altre successive con scheletri e cadaveri). Si tratta di una Todesmarsch scattata da un mercante tedesco dalla sua stanza di albergo a Kharpert, oggi chiamata Harput (Kharpert era il nome armeno), nel 1915. 

5ff06342-7a14-4ce6-89d2-c59a04deb676.jpg


  • 6

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#126 ubik

ubik

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 929 Messaggi:

Inviato 25 aprile 2021 - 13:19

stavo per postare una banale considerazione su come dobbiamo a Sèvres e a Losanna se è passato il precedente per cui le deportazioni etniche fossero okay quand'ecco che ho scoperto che fra i nazionalisti turchi (sempre convinti di essere assediati) gira una lisergica teoria del complotto basata sul "fatto" che nel 2023 scadrebbe il Trattato di Losanna (+ la solita immancabile clausola segreta su non so cosa), e di conseguenza ritorno ai confini pre-guerra d'indipendenza (va da sè!). Se non sembra abbastanza grottesca cosí, anche la pagina wikipedia italiana riporta la "notizia": il trattato di Losanna scadrà nel 2023.


  • 0

#127 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7413 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2021 - 11:25

Nel frattempo.

 

The debate over Trump's post-election hold on the GOP is over — it has gotten stronger since the Jan. 6 storming of the Capitol.

 

https://www.axios.co...6982d1984b.html


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#128 B3LYP

B3LYP

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 274 Messaggi:
  • LocationUsono de Eŭropo

Inviato 07 maggio 2021 - 20:16

Nel frattempo.

 

The debate over Trump's post-election hold on the GOP is over — it has gotten stronger since the Jan. 6 storming of the Capitol.

 

https://www.axios.co...6982d1984b.html

 

Ho da poco finito il documentario "Q: Into the Storm" di HBO e ho perso la speranza per un cambio di direzione del GOP a causa della velocità con cui si è radicalizzata la base tra 2019-2020. Ne viene fuori che il GOP è un partito criminale che ha chiaramente sfruttato le falle legali dei social networks per operazioni di psyops, radicalizzando le masse di americani medi incollati al PC. Altro discorso per quanto riguarda Big Tech etc.

 

Credo che a causa delle elezioni del 2020 e di tattiche criminali questi candidati siano stati premiati e ormai siano presenti in massa nel GOP. Ricordiamo che le elezioni che li hanno eletti sono comunque avvenute prima dell'assedio del Campidoglio che ha smosso alcuni dei meno credenti nella base. Ormai però questi sono qua. Il fatto che candidati come Bobart e Greene siano membri del congresso e astri di popolarità nella base partito è totalmente in linea con gli eventi del 2020, ma anche la punta dell'iceberg. Questa cosa ormai è già diffusa nelle più piccole giurisdizioni repubblicane anche in zone metropolitane. A Huntington Beach, CA (40 minuti di macchina da Downtown LA) il nuovo sindaco pro tem dal 2020 è Tito Ortiz: un ex lottatore di MMA con agenda full QAnon e retorica delirante su Instagram.


  • 4

#129 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5542 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 05 luglio 2021 - 06:56

Disastro annunciatissimo dopo il ritiro dall'Afghanistan,20 anni che hanno fatto solo danni incalcolabili e la fuga da tante regioni delle 

truppe governative per riconsegnare il controllo ai talebani dice tutto.

Addirittura si dice che ci sia un piano per evacuare l'ambasciata a Kabul e altre migliaia di americani in puro stile Vietnam,credo 

sia scontato l'arrivo dei cinesi e forse dei russi,almeno con i soliti interventi  pseudo economici.


  • 2

#130 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20910 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 05 luglio 2021 - 07:05

Chi l'avrebbe mai detto
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#131 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12822 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2021 - 03:24

Secondo il mio parere ed ovviamente verrò tacciato di nazismo come tre anni fa, l'America è una Nazione che è stata già profetizzata dall'ex giurista SCHMITT in uno dei suoi più bei tomi: STATO, GRANDE SPAZIO, NOMOS.

 

Sintetizziamo perché l'uditorio non è hegeliano (ma ritorneremo anche su questo, sul pieno-vuoto gemellare che ha creato il mondo come volontà e rappresentazione..)

 

Molto tempo prima che venisse coniato il semplicistico termine di «globalizzazione», Carl Schmitt aveva visto, con lucidità profetica, come «l'universalismo dell'egemonia anglo-americana» fosse destinato a cancellare ogni distinzione e pluralità spaziale in un «mondo unitario» totalmente amministrato dalla tecnica e dalle strategie economiche transnazionali, e soggetto a una sorta di «polizia internazionale». Un mondo spazialmente neutro, senza partizioni e senza contrasti – dunque senza politica. Per Schmitt non il migliore, ma il peggiore dei mondi possibili, sradicato dai suoi fondamenti tellurici. Fedele alla justissima tellus, Schmitt persegue invece l'idea che non possa esservi Ordnung (ordinamento) mondiale senza Ortung (localizzazione), cioè senza un'adeguata, differenziata suddivisione dello spazio terrestre. Una suddivisione che superi però l'angustia territoriale dei vecchi Stati nazionali chiusi, per approdare al «principio dei grandi spazi»: l'unico in grado di creare un nuovo jus gentium, al cui centro ideale dovrebbe tornare a porsi l'antica terra d'Europa, autentico katechon di fronte all'Anticristo dell'uniformazione planetaria nel segno di un unico «signore del mondo». Certo è che la prospettiva di Schmitt, già delineata ottant'anni fa, appare oggi più attuale che mai

 

 

Ricordo con grande rabbia un pargolo giornalista del TIME che celebrò è la parola giusta, la morte di DERRIDA cercando di uccidere il franco algerino per la seconda volta nel giro di poche ore.

 

Che cosa manca all'America? manca una fortissima tradizione filosofica di stampo platonico-aristotelico. Mancano i Greci, manca Jena. Ricordate ragazzi i programmi musicali del primo novecento americano? Sempre e comunque Bach. Varese, e altri geni dovettero fuggire da questo circolo vizioso più potente del Potere stesso e volare in Europa proprio quando, il sottile e maestoso pensiero ebraico doveva volare in America per sfuggire all'odiato nazismo che sul piano filosofico non ha saputo partorire che l'inno all'odio che sopravvive ancora adesso: sterminio dell'Altro, fagocitazione sintetico hegeliano dello Straniero sempre e comunque.

 

Franz KAFKA scrisse un bellissimo romanzo intitolato AMERICA senza mai visitarla, ma il buon LFranz poteva fare questo ed altro essendo parente del dolore universale, della non contraddizione, figura extra planetaria che ebbe l'onore di vivere su questo pianeta.

 

Se il libro vi tedia e preferite un tuffo al mare come tanti garibaldini, recuperatevi su YOU TUBE il film di STRAUB-HUILLET: RAPPORTI DI CLASSE. Lo trovate sottotitolato e in HD. Lasciamo perdere la MACCHINAZIONE, ma è l'inno infinito, oserei definirlo solo paragonabile al Bruno stesso, di RESISTERE al potere in tutte le sue nervature.

 

La fase post strutturalista di FOUCAULT, quella della micro-fisica del Potere per non parlare dell'anti edipo di DELEUZE GUATTARI sono ancora adesso le molotov da lanciare contro TRUMP e i suoi seguaci: non esiste politica in USA, ma solo un effetto di superficie graziato dalla sterminata attività informatica che è il nuovo lager mondializzante.

 

Che cosa può fare un italiano con cultura avanzata in queste città gigantesche, può solamente iniziare a fare lo sguattero.. è la parabola KAFKIANA che continua in quanto il grandissimo scrittore europeo non solo aveva superato il paradosso della scrittura, ma anche i paradossi i nodi nervosi di tantissima filosofia di matrice tedesca.


  • 3

„Non si può che confermarsi 'stranieri nella propria lingua'. Il plurilinguismo (crogiuolo di idioletti, arcaismi, neologismi di che trabocca il poema) è il contrario d'una accademia di scuola interpreti. È 'Nomadismo': divagazione, digressione, chiosa, plurivalenza, ecc. Il testo intentato è (deve essere) smentito, travolto dall'atto, cioè de-pensato.“

CARMELO BENE
 

 

 


#132 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11721 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 08 luglio 2021 - 07:54

Lo spirito di corpo di polizia ed esercito afgano pur migliorato non è granché, ma i reparti scelti sono buoni; (se il pakistan non rompe i coglioni) non è detto si squaglino come neve al sole, certo tutto il paese non riescono a tenerlo.

Il Pentagono dà circa sei mesi al governo di Kabul.


  • 1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#133 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7413 Messaggi:

Inviato 18 agosto 2021 - 11:38

Disastro annunciatissimo dopo il ritiro dall'Afghanistan,20 anni che hanno fatto solo danni incalcolabili e la fuga da tante regioni delle 

truppe governative per riconsegnare il controllo ai talebani dice tutto.

Addirittura si dice che ci sia un piano per evacuare l'ambasciata a Kabul e altre migliaia di americani in puro stile Vietnam,credo 

sia scontato l'arrivo dei cinesi e forse dei russi,almeno con i soliti interventi  pseudo economici.

Ci sono post che sono premonitori


  • 2
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#134 bosforo

bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 29 agosto 2021 - 14:05

Leggo articoli con allarmismi fuori misura su certa stampa destrorsa e da vari post-liberali e rossobruni sempre pronti a mettere le mani al cazzo non appena c'è un po' di decadenza dell'Occidente, circa il nuovo arsenale USA caduto nelle mani dei Talebani.

Addirittura la quarta flotta di Black Hawk al mondo, avrebbero. Fermo restando che lo usano pochi eserciti quindi vuol dire poco, inoltre non è certo l'arma di guerra definitiva o chissà che. Ma soprattutto pensano sia come Age of Empires che catturi le truppe col Monaco e le hai per sempre al tuo fianco? Senza addestramento e meccanici quegli elicotteri e gli aerei finiranno in una discarica, smantellati per i pezzi, o al massimo i talebani ci faranno i video propagandistici finché restano senza carburante. Ho anzi idea che la maggior parte di questo arsenale di armi e mezzi leggeri (che non mi sembra nulla di tecnologicamente all'avanguardia che possano vendere a cinesi o russi) finirà sul mercato nero e in mano alla criminalità organizzata o alla pirateria tra qualche anno.

Anche la storia di "me ne andrei da Taiwan finché c'è tempo": la ritirata dall'Afghanistan, per quanto sia stata tragica nell'esecuzione, non era proprio per concentrarsi sul Pacifico dove si stanno irrobustendo alleanze che coinvolgono (non necessariamente tutti assieme) Giappone, India, Taiwan, USA e Australia? La Cina d'altro canto mi sembra venire presa sempre a face value, mai nessuno che ne metta in dubbio la tenuta strategica, l'esperienza inesistente sul campo e il loro magical thinking ideologico.
  • 1

#135 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5542 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 18 settembre 2021 - 10:11

https://www.ilpost.i...to-stati-uniti/
I terroristi uccisi in risposta dell'attentato all'aeroporto di Kabul erano dipendenti di organizzazioni umanitarie e esercito americano più tanti bambini appartenenti alla stessa famiglia.
Tante preghiere e pensieri alle vittime ma che ci vuoi fare,le bombe sono intelligenti chi le comanda un po' meno.
  • 1

#136 atlas

atlas

    perinde ac cadaver

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8837 Messaggi:

Inviato 29 ottobre 2021 - 16:53

https://twitter.com/...068184114417668AIUTO ashd


  • 0

il faut se radicaliser. 


#137 bosforo

bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 03 novembre 2021 - 23:16

Dove sono gli yanks del forum?

Come mi interpretate questi risultati elettorali?
  • 0

#138 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7413 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2021 - 13:23

Sto leggendo proprio ora un articolo sulle elezioni in Virginia ed elencano un po' di cause. Le due più generali (che 4 anni fa accadevano in maniera uguale e contraria):

  • Biden è poco popolare in generale e questo si è risentito sugli elettori independenti;
  • Molti repubblicani in più sono andati a votare per reazione con il fatto che il presidente è democratico.

Nel caso specifico della Virginia, il candidato repubblicano è andato molto meglio di Trump con i bianchi, in particolare con quelli che vivono nelle aree suburbane e con le donne bianche non laureate (dove ha vinto tipo 75% vs 25%, mentre Trump aveva vinto 55% vs 45%).
Particolarmente apprezzata la strategia del candidato: "cavalcare il fatto di essere a favore di Trump, ma non così tanto da respingere gli elettori delle aree suburbane, e nel frattempo parlare dell'educazione e dell'economia."

Inoltre pare che i repubblicani abbiano gioco facile a dipingere i democratici come estremisti e antidemocratici (vedi il thread "Come non buttare via il bambino, etc..").

 

Secondo tutti i commentatori, questo è un anticipazione di cosa accadrà alle mid-term elections del 2022, che potrebbero essere un'ecatombe per i democratici.
Fra l'altro, da quello che leggo, con risultati identici a un anno fa probabilmente il solo redistricting darebbe la maggioranza alla camera ai repubblicani. Secondo me non hanno speranze.

Sul senato non so, ma anche lì non credo siano messi benissimo.


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#139 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5542 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 04 novembre 2021 - 16:59

Ho sentito che ha contato tanto spingere sul tasto scuola con il repubblicano che ha promesso di non chiuderle mai più ,di rivedere

le solite questioni sessuali e sulla storia del razzismo che tanto spaventano i poveri genitori bianchi.

Da qui non so quanto muovano ma sappiamo che i bambini sono sempre una bella carta da giocare ,magari chi è sul posto ne sa di più .


  • 0

#140 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7413 Messaggi:

Inviato 06 novembre 2021 - 07:08

Un breve thread da twitter, che ho trovato molto interessante:

 

Un appunto sulla #Virginia: Youngkin ricorda per stile e per contenuti i repubblicani pre-Trump. Un ritorno al passato recente che si scontrerà con l’anima più estrema alle prossime primarie. Il linguaggio meno incendiario sembra oro dopo anni di dilettantismo trumpiano.
 

Certo, i contenuti ricalcano a grandi linee gli stessi di Trump, ma il modo in cui vengono comunicati fa tutta la differenza del mondo. È questo che rende rispettabile una proposta politica: viene normalizzata. E dopo Trump gli elettori cercano normalità.

 

La mia impressione è che Youngkin abbia preso dall’arsenale repubblicano la vecchia scuola e l’abbia adattata ai temi di oggi: culture wars, tasse, libertà individuale. È chiaro che la risposta democratica a tutto questo non può essere: “Trump”


  • 1
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq