Vai al contenuto


Foto
- - - - -

La Migliore Versione Del Brano X - In Cerca Di Un Titolo Più Originale E Clickbait


  • Please log in to reply
18 replies to this topic

#1 Stebroc

Stebroc

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1597 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2021 - 17:38

Dunque, l’idea del thread è di accumulare segnalazioni su brani su cui è facile perdersi. Non vuole essere un doppione di “migliori cover”, perché parliamo spesso di pezzi nei quali un originale e una cover non ci sono. Esempio più classico? La great American songbook (così magari ne parliamo di più qui, e meno nell’area Jazz, invogliando chi di dovere a fare la fusione, ma anche altri filoni musicali). Certi brani hanno avuto decine e decine di incisioni, molte clamorose allo stesso modo,  ma non è sempre facile capire quale valga la pena di sentire e quale no. Se il topic prende piede, e se il postatore se la sente, anche una descrizione sarebbe gradita, se non altro per non avere un topic di soli video embeddati. Che comunque, se si tratta di segnalazioni nuove, andrebbero benissimo.

 

Parto io con un classico in grande ascolto da giorni: Cry me a River. La prima incisione è quella che Julie London incluse nel disco del 1955 “Julie is her name”, e forse è pure la migliore in assoluto. Arrangiamento scarno, essenziale,  solo contrabbasso e chitarra di Barney Kessel e la voce fumosa e un po’ annoiata della London.

 

Ma anche Ella (per la quale poi il brano fu in origine scritto) può giocarsi le sue carte, come quasi in tutto quello che canta, con la sua musicalità e le evoluzioni del suo scat. Favolosa la versione nel disco uscito di recente sul concerto ritrovato a Berlino.

Nota d’onore anche a Sam Cooke.

 


  • 8

#2 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23809 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2021 - 18:44

Ella Fitz ha cantato una caterva di brani anche pop altrui, spesso migliorando gli originali
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#3 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5868 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2021 - 08:54

tra le molte cover di It's all over now di Bob Dylan che ho ascoltato (Them, The Byrds, The Chocolate Wristband), la mia preferita è questa dei 13th Floor Elevators:

 


  • 2

#4 ravintola

ravintola

    pesky skeleton

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4594 Messaggi:
  • LocationFirelink Shrine

Inviato 10 gennaio 2021 - 09:30

tra tutte le versioni di "Couldn't Love You More" che John Martyn ha registrato, quella migliore e' una che non sono mai riuscito a localizzare e, a meno che qualcuno non mi fornisca la risposta qui (please do), sembra essere semplicemente un errore della persona che l'ha rippata e messa su youtube, nel senso che sembra essere questa versione rippata ad una velocita' leggermente piu' alta (e le mie orecchie giurano che sentono anche una produzione diversa, piu' sophisti-pop).

 

 

tempo fa Pancakes azzardo' che fosse presa da questo abum ma poi' l'ho sentita e non e' lei.

 

E' pazzesco perche' personalmente questo semplice cambiamento di velocita' e di equalizzatore trasforma una canzone che non mi avrebbe fatto battere ciglio (e probabilmente non l'avrei mai piu' riascoltata), in una delle mie canzoni preferite.


  • 0

rWLR9BW.png


#5 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10695 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 10 gennaio 2021 - 09:48

io sono anni che non riesco a scegliere tra queste due:


  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#6 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10695 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 10 gennaio 2021 - 09:52

invece, per quanto ami le versioni di Hayes e degli Stranglers, questa rimane imbattuta:


  • 2

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#7 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14257 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2021 - 10:19

Di "Across the Borderline" esiste l'originale di Ry Cooder (che la firma insieme a Jim Dickinson e John Hiatt), ma di fatto e' diventato uno standard tex-mex rifatto da tutti, la cui versione generalmente piu' nota mi sembra essere quella di Willie Nelson. Ma la migliore di tutte, per me, e' quella tutta corazon di Willy DeVille:

 


  • 0

#8 thom

thom

    The infrared insert of memory encouragement immersion

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2913 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2021 - 11:29

io propongo invece un confronto autologo: nella mia playlist l'italia è il paese che amo non so scegliere fra tre versioni di quella che, forse, è la mia canzone preferita di battiato (stage door)

 

 

la ver. più intima e meglio prodotta

 

 

la ver. che ho sempre ascoltato e con cui l'ho scoperta

 

pag. 1 di 2


  • 1

#9 thom

thom

    The infrared insert of memory encouragement immersion

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2913 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2021 - 11:33

 

quella con intro ed outro con una bellissima lama di chitarra

 

pag. 2 di 2


  • 1

#10 avatar blackwolf

avatar blackwolf

    It's Morning In Oslo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7644 Messaggi:
  • LocationSilver Bridge, 1967

Inviato 10 gennaio 2021 - 17:00

Black Girl/ In The Pines / Where Did You Sleep Last Night > brano tradizionale americano. Una delle prime versioni più conosciute è quella di Leadbelly , ma ha avuto una seconda  giovinezza grazie alla versione dei Nirvana  presente nel MTV Unplugged.

La mia versione preferita è questa , suonata da Mark Lanegan e  presente nel suo disco solista The Winding Sheet

 

 

non male anche questa versione del 1964 dei Four Pennies

 


  • 3

#11 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4183 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2021 - 19:17

Forse banale, ma questa versione di "Wayfaring Stranger" dei 16 Horsepower è da brividi lungo la schiena.

 


  • 2
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#12 Reynard

Reynard

    We're not in Kansas anymore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10058 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 10 gennaio 2021 - 19:30

Black Girl/ In The Pines / Where Did You Sleep Last Night > brano tradizionale americano. Una delle prime versioni più conosciute è quella di Leadbelly , ma ha avuto una seconda  giovinezza grazie alla versione dei Nirvana  presente nel MTV Unplugged.

La mia versione preferita è questa , suonata da Mark Lanegan e  presente nel suo disco solista The Winding Sheet

 

 

La trovo bellissima.

 

Non so se è già stato segnalato, ma I Heard It Through The Grapevine  è anch'essa stata rifatta tante di quelle volte da diventare uno standard.

La mia versione preferita è quella dal Live in Montreaux di Marvin Gaye.

https://www.youtube....h?v=Y7dGdrP3pms


  • 1
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#13 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23809 Messaggi:

Inviato 11 gennaio 2021 - 07:49

 
Non so se è già stato segnalato, ma I Heard It Through The Grapevine  è anch'essa stata rifatta tante di quelle volte da diventare uno standard.
La mia versione preferita è quella dal Live in Montreaux di Marvin Gaye.
https://www.youtube....h?v=Y7dGdrP3pms

Anche questa

  • 3

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#14 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6908 Messaggi:

Inviato 11 gennaio 2021 - 08:38

Black Girl/ In The Pines / Where Did You Sleep Last Night > brano tradizionale americano. Una delle prime versioni più conosciute è quella di Leadbelly , ma ha avuto una seconda  giovinezza grazie alla versione dei Nirvana  presente nel MTV Unplugged.

La mia versione preferita è questa , suonata da Mark Lanegan e  presente nel suo disco solista The Winding Sheet

 

Fra l'altro con Cobain alla chitarra e Novoselic al basso.


  • 1
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#15 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11838 Messaggi:

Inviato 11 gennaio 2021 - 12:19

Uno dei tanti è una celebre canzone italiana scritta da Donida/Mogol e originariamente interpretata da Joe Sentieri nel 1961. La versione riadattata in inglese nel corso degli anni mette le gambe; la interpretano con successo (e ottimi risultati) due giganti quali Ben E. King e Shirley Bassey, ma anche Luther Vandross & Martha Wash, Brian May & Kerry Ellis, Status Quo, e altri.

 

Nel 1979, però, la prendono in mano Sylvester e Patrick Cowley, e il brano diventa una fantastica epopea baroque-disco/proto-house che nella versione album tocca gli 11 minuti di durata e si legge quasi come una suite:

 

 

Sicuramente la mia versione preferita; diluita e rinfrescata, la canzone viene trasportata con leggerezza in pista da ballo senza stravolgere l'intenso e  melodrammatico pathos melodico dell'originale.


  • 2
OR

#16 Reynard

Reynard

    We're not in Kansas anymore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10058 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 11 gennaio 2021 - 20:14

Shirley Bassey ha cantato una versione inglese di "Jesahel" dei Delirium:

 

https://www.youtube....h?v=8WUZf6fRkrc

 

che è stata poi campionata dai Public Enemy in "Harder Than You Think"

 

https://www.youtube....h?v=pCx5Std7mCo

 

(non vi stupite se vi dico che preferisco la voce della Bassey a quella di Fossati?)


  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#17 Acid WaruMonzeamon

Acid WaruMonzeamon

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3013 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2021 - 23:01

The Sheik of Araby, grande pezzo nato come standard jazz nel 22' (visto mo su wikipedia) ebbe diversi grandissimi versioni, la più nota indubbiamente quella dei Beatles, che la usavano come cavallo di battaglia nella fase iniziale. 

 

testo che ad oggi probabilmente sarebbe messo al rogo, vi vado proponendo le mie due versioni preferite, proposte da due grandissimi grassi

 

 


  • 0

#18 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5868 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2021 - 08:51

Ho appena scoperto questa versione di High Flying Bird, pezzo folk molto in voga negli anni '60, edita dagli Ill Wind

 

 

e pure questo sito

https://secondhandso...134166/versions

che puo' essere utile in questo topic, per cui propongo il titolo "Il Thread Delle Cover, Ma Competitivo"


  • 0

#19 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23809 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2021 - 13:17

La miglior versione è quella dei HP Lovecraft.
Senti che classe, che produzione sonora: mi mette i brividi.
Dal loro secondo bellissimo album.


  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq