Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Il Film Sportivo


  • Please log in to reply
67 replies to this topic

#41 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14126 Messaggi:

Inviato 17 settembre 2020 - 10:23

A parte il fondamentale The Bad News Bears (quello del '76 non il remake) gia' segnalato dalla signora, sul baseball ci sarebbe la trilogia con Kevin Costner:

 

Bull Durham - Un gioco a tre mani (Bull Durham), regia di Ron Shelton (1988)
L'uomo dei sogni (Field of Dreams), regia di Phil Alden Robinson (1989)
Gioco d'amore (For Love of The Game),regia di Sam Raimi (1999)

 

e poi

Il migliore (The Natural), regia di Barry Levinson (1984) con Robert Redford

 

sempre con Robert Redford due grandi e dimenticati film come

 

Gli spericolati (Downhill Racer), regia di Michael Ritchie (1969) sullo sci
Lo spavaldo (Little Fauss and Big Halsy), regia di Sidney J. Furie (1970) sul motocross

 

Il compare Paul Newman portava invece a casa la gran tripletta:

 

Lassù qualcuno mi ama (Somebody Up There Likes Me), regia di Robert Wise (1956) sul pugilato
Indianapolis pista infernale (Winning), regia di James Goldstone (1969)
Colpo secco (Slap Shot), regia di George Roy Hill (1977) capolavoro sull'hockey

 

Volendo considerare il biliardo uno sport ci sarebbe il capolavorissimo Lo spaccone e il sottostimato sequel di scorsese Il colore dei soldi.


  • 4

#42 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5816 Messaggi:

Inviato 17 settembre 2020 - 11:05

Volendo considerare il biliardo uno sport ci sarebbe il capolavorissimo Lo spaccone e il sottostimato sequel di scorsese Il colore dei soldi.

 

Per non parlare de Il Signor Quindicipalle!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ma quello bello è Io, Chiara e lo Scuro, che, con la spiegazione sulla differenza tra stecche in legno e stecche in metallo, ha esplicato lo spleen dei plasticosi anni '80


  • 0

#43 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4473 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 17 settembre 2020 - 11:09

Ready player one di Spielberg credo rientri nella categoria ,in fondo è una gara automobilistica .
  • 0

#44 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 848 Messaggi:

Inviato 17 settembre 2020 - 12:40

Lo spavaldo (Little Fauss and Big Halsy), regia di Sidney J. Furie (1970) sul motocross

 
Gran film questo. Credo sia un unicum nella filmografia redfordiana sia perché sfrutta esplicitamente la sua immagine da sex symbol sia perché interpreta un personaggio negativo (anzi a dirla tutta un gran figlio di puttana).
 
MV5BOTRiOWM4ODctZDczMC00MTEzLTkyMGMtNjYw


  • 1

#45 Garp in Mono

Garp in Mono

    Keine gegenstände aus dem fenster werfen

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23750 Messaggi:

Inviato 17 settembre 2020 - 12:52

48169.jpg

 

Ricordo davvero poco ad onor del vero, ma era molto interessante, mi pare più incentrato sulle teorie tattiche che sull'atto sportivo in sè.

 

Bellissimo questo.


  • 0
"Garp sei un pochino troppo monotematico coi gusti secondo me."
 
"Io sono tutto ciò che vale. Non sono uno come Garp che ascolta solo un genere."
 
"Che imabarazzante battuta e due cretini ti hanno dato pure i più riparatori. Sei sempre fortunato, prima o poi ti arriverà una mazzata in testa riparatrice spero."
 
"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."
 
"Coglione"
 
"Ma basta sto tipo di musica da sfattone finto dai"
 
 

 


#46 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7063 Messaggi:

Inviato 17 settembre 2020 - 13:21

Nella categoria "film su sport inventati":
 

220px-RollerballPoster.jpg


  • 0

#47 treeCyclo

treeCyclo

    Observing the twilight of a Forum.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1019 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 11:21

Considerazioni sparse.

Ditemi che ne pensate.

 

 

 

 

Sul ciclismo invece che film abbiamo? Io ho visto solo quello animato, "Belleville".

All American Boys (mai visto, ma so che c'è)
Toto' al Giro d'Italia asd

non ho mai visto quello con Totò, in effetti. Comunque è strano non ci siano altri film italiani sul tema, soprattutto del passato, quando il ciclismo era tra gli sport più seguiti, pieno di epica, fatica, sconfitte, nostalgia ecc (o sbaglio?). Buon materiale filmico
Ci sono i film tv su Coppi,Bartali,Pantani.

 

 

Sì, la fiction televisiva ha fatto manbassa dei miti del ciclismo però, al tempo stesso, mostrando forse il perchè nessuno si fosse seriamente cimentato nel portare le due ruote sullo schermo fino ad allora: è inutile girarci intorno, riprodurre in maniera credibile una corsa ciclistica (non solo l'atto agonistico in sé ma tutto il contorno e le location) è difficile e sicuramente anche molto costoso per tutta una serie di motivi che ora per brevità lascio perdere.

 

Tutto questo al di là del grande impegno degli attori protagonisti nell'assomigliare il più possibile anche in bicicletta ai loro personaggi (Favino/Bartali, Castellitto/Coppi, Ravello/Pantani).

 

Quindi, sì, ha ragione user* a scrivere che il ciclismo darebbe tanto materiale per il cinema ma il rischio sarebbe di fare qualcosa di dozzinale o tristanzuolo.

 

Peraltro noto che la fiction ha attinto spesso a temi sportivi: penso a quella su Mennea, quella ispirata a Francesco Panetta (Un ragazzo di Calabria, regia di Comencini), quella sul Grande Torino, quella su Gigi Meroni (e sicuramente ce ne saranno altre...ad esempio ricordo un Gianni Morandi pilota di rally in una serie degli anni '80 asd).

 

Però si parla sempre di fiction, al punto che mi è venuto un dubbio (vedi sotto)

 

Un paio di film italiani che mi sono venuti in mente, ma non ho visto (quindi non so quanto siano in topic).

Ultimo minuto (di Pupi Avati)
4-4-2 il gioco più bello del mondo

E poi, vabbè, Il Presidente del Borgorosso F.C.

Ecco; sulla difficoltà di trovare titoli italiani (e sul tema ciclismo al cinema toccato da User* e Stan Bowles) dopo provo a fare due considerazioni alla buona.

 

Ma non è che il cinema italiano (quello "d'autore", per capirsi) in fondo in fondo lo sport l'ha sempre snobbato?

O ritenuto al massimo materia buona anche a livello di "sfondo" solo per la tv nazional-popolare, la commedia, la comicità*?

 

Anche perchè in un film comico o comunque leggero, il fatto che l'espressione agonistica non sia granchè realistica importa relativamente: la qualità del calcio espresso dalla Marchigiana va bene per Mezzo Destro - Mezzo Sinistro ma non per un film "serio".

 

 

* mi sono venuti in mente, non citati fin qui "L'arbitro" con Lando Buzzanca, "Ecceziunale veramente" e lo sgangherato "Tutti all'attacco" con un Ceccherini volenteroso.


  • 0

#48 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14126 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 12:56

Il cinema, per ovvi motivi, predilige gli sport dai ritmi veloci, che presentano scontri diretti e una forte componente fisica.

Per questo i film sul pugilato (e affini) sono praticamente un sottogenere del noir che surclassa di chilometri, sia qualitativamente che quantitativamente, tutti gli altri sport. 

 

Il ciclismo e' uno sport dove il massimo di epica a livello visivo e' un tizio che arranca da solo su una salita sudando il mondo. Un'immagine forte e bella, se vogliamo, ma non ci costruisci molti film su roba del genere (strano pero' che non ce ne sia quasi neanche uno). Per fare narrazione ci vogliono gli avversari che si guardano negli occhi, precise immagini di vittoria e sconfitta, non il primo piano di un cronometro.

In "Buzzati al giro d'Italia", che raccoglieva una serie di articoli dell'autore scritti durante il Giro del '49, e' divertente come un non-appassionato dello sport come Buzzati restasse costantemente deluso dalle tattiche di squadra e dall'attendismo dei campioni, non trovando il piu' delle volte appunto materiale epico, immagini forti, gesti clamorosi su cui scrivere. 

Non a caso mi sembra che in "All American Boys" (film molto carino, per altro), si inventavano, americanamente, non ricordo che torneo in cui la gara era diretta e vinceva chi arrivava prima. 

 

Stessi problemi al cubo per il calcio. Gli sport di squadra sono difficili e il calcio e' uno dei piu' difficili. Intanto e' uno sport davvero corale, quindi e' complicato rendere l'eccezionalita' del singolo calciatore, poi e' uno sport quasi esclusvamente basato sui tempi morti, da un punto di vista narrativo, con la stragrandissima maggioranza di azioni che si rivelano inconcludenti. Non e' neanche particolarmente duro da innescare un'epica "guerriera". Anzi, se ci si pensa ha elementi anche "imbarazzanti" levati dal loro contesto: come rendere spettacolari capitomboli causati da spinte e sgambetti, per non dire delle proteste con l'arbitro?

 

Ovvio che o estremizzi grottescamente il tutto trasformandolo di fatto in un'altra cosa, tipo i campi da calcio con la curvatura terrestre di Holly e Benji, o come in Fuga per la vittoria ti tocca metterci i nazisti per creare un po' di tensione... e rendere credibile che nessuno protestasse troppo con l'arbitro. asd

Una partita di calcio potrebbe essere piu' un ambito da film d'autore. Wenders e Haneke avevano avuto una bella intuizione con "La paura del portiere prima del calcio di rigore", peccato che il tema del titolo si esaurisse nei primi minuti e poi il film parlasse di tutt'altro.


  • 1

#49 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7063 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 13:07

 

Stessi problemi al cubo per il calcio. Gli sport di squadra sono difficili e il calcio e' uno dei piu' difficili. Intanto e' uno sport davvero corale, quindi e' complicato rendere l'eccezionalita' del singolo calciatore, poi e' uno sport quasi esclusvamente basato sui tempi morti, da un punto di vista narrativo, con la stragrandissima maggioranza di azioni che si rivelano inconcludenti. Non e' neanche particolarmente duro da innescare un'epica "guerriera". Anzi, se ci si pensa ha elementi anche "imbarazzanti" levati dal loro contesto: come rendere spettacolari capitomboli causati da spinte e sgambetti, per non dire delle proteste con l'arbitro.

 

 

 


  • 1

#50 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5816 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 16:04

come film sportivi italiani c'è pure quello di Accorsi recente, no? Veloce come il vento mi pare si chiamasse (non visto).

lo sceneggiato di Gianni Morandi spero si chiami "Andavo a cento all'ora".

 

per quanto riguarda il calcio, purtroppo la realtà ci ha sottratto Godard alla regia della finale di Francia '98, io comunque mi immagino un film ambientato durante una partita, incentrato su un solo/massimo due giocatori, dal taglio un po' esistenziale, tipo due attaccanti che non ricevono mai la palla e che guardano quindi inermi le azioni della squadra avversaria, giocato in notturna, abbagliati dai riflettori troppo potenti e con un pubblico che è una massa unica più o meno ostile ma comunque lontano ed indecifrabile, a mo' di Natura Leopardiana/Coro dell'Adelchi.


 


  • 0

#51 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5816 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 16:10

credo che fosse di un autore sudamericano


  • 0

#52 Cliff

Cliff

    utente col favore delle tenebre

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10701 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 18 settembre 2020 - 16:17

SKATE
Lords of Dogtown (2005)


Ti consiglio il documentario da cui è tratto il film “dogtown and z-boys”

Mi pare che il ciclismo non è stato coperto.

American Flyers (“il vincitore” tradotto in italiano, 1985)

8b1a59f48d1203b44352c25861573dfe.jpg

E sempre con Costner (che si è cimentato spesso nei film sportivi) molto bello Bull Durham (baseball)
  • 0
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]


Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


non vorrei sembrare pedante


#53 bluetrain

bluetrain

    Fourth rule is: eat kosher salamis

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7063 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 16:25

 

come film sportivi italiani c'è pure quello di Accorsi recente, no? Veloce come il vento mi pare si chiamasse (non visto).

 


 

 

 

Incredibilmente questo non è niente male.


  • 0

#54 Sandor Krasna

Sandor Krasna

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 265 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 16:54

Alcuni titoli che girano intorno al calcio:
Looking for Eric (Ken Loach, 2009)
La paura del portiere prima del calcio di rigore (Wim Wenders, 1972)
L'uomo in più (Paolo Sorrentino, 2001)
Offside (Jafar Panahi, 2006)

Poi c'è:


Che è un po' questo:

per quanto riguarda il calcio, purtroppo la realtà ci ha sottratto Godard alla regia della finale di Francia '98, io comunque mi immagino un film ambientato durante una partita, incentrato su un solo/massimo due giocatori, dal taglio un po' esistenziale, tipo due attaccanti che non ricevono mai la palla e che guardano quindi inermi le azioni della squadra avversaria, giocato in notturna, abbagliati dai riflettori troppo potenti e con un pubblico che è una massa unica più o meno ostile ma comunque lontano ed indecifrabile, a mo' di Natura Leopardiana/Coro dell'Adelchi.

Documentario shoegazissimo, con musiche dei Mogwai.
  • 0

#55 LM

LM

    Sono un uomo non sono un fake.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9582 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 17:07

Se parliamo di cinema italiano ci sono alcune gravi dimenticanze:

 

FANTOZZI-CALCIO.gif?fit=400%2C224&ssl=1

 

GIF-Fantozzi-Contro-Tutti-Film-del-1980-

 

rag-fantozzi-tennis.jpg

 

1499107407461_1499107422.jpg--.jpg?14991


  • 4

#56 Sandor Krasna

Sandor Krasna

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 265 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 17:19

A proposito di documentari mi è venuto in mente:


  • 1

#57 Stan Bowles

Stan Bowles

    Socialista dalle tasche buche

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 515 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 17:31

ZaFK4rK.jpg


  • 0

#58 Monzaemon

Monzaemon

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2913 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 18:11

Beh sul calcio si potrebbe fare un film stile Moneyball, mostrando pochissime sequenze di calcio giocato e basare tutto il film su quello che ci può essere dietro. 

 

Per esempio si potrebbe fare un film esclusivamente sul calciomercato estivo di una squadra, con DS, presidente e procuratori protagonisti, mettendoci magari pure qualche giornalista, con gli attori a studiarsi Pedulla per ore interminabili. 


  • 2

#59 dirac

dirac

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2025 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 18:16

Buzzati restasse costantemente deluso dalle tattiche di squadra e dall'attendismo dei campioni, non trovando il piu' delle volte appunto materiale epico, immagini forti, gesti clamorosi su cui scrivere.

 

Il Giro della Cuneo Pinerolo! Cosa direbbe ora se vedesse Roglic in azione?!


  • 0

#60 treeCyclo

treeCyclo

    Observing the twilight of a Forum.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1019 Messaggi:

Inviato 18 settembre 2020 - 18:23

 

Buzzati restasse costantemente deluso dalle tattiche di squadra e dall'attendismo dei campioni, non trovando il piu' delle volte appunto materiale epico, immagini forti, gesti clamorosi su cui scrivere.

 

Il Giro della Cuneo Pinerolo! Cosa direbbe ora se vedesse Roglic in azione?!

 

La tv in collegamento diretto fin dal chilometro zero ha tolto tanto materiale alla "narrazione".


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq