Vai al contenuto


Foto
* * * - - 2 Voti

La Migliore Politica


  • Please log in to reply
43 replies to this topic

#21 BillyBudapest

BillyBudapest

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7707 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2020 - 13:50

Ilona Staller.


  • 0

#22 Infinite dest

Infinite dest

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28145 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 06 luglio 2020 - 14:00

domanda interessante, visto che si rimpiange sempre un passato migliore ma poi non si capisce bene esattamente a quale periodo ci si riferisca. L'ultimo governo da cui mi sono sentito rappresentato è stato il primo governo Prodi. E' durato due anni c'erano personaggi di assoluto rilievo dentro, tra cui Ciampi. Avessimo continuato su quella strada, probabilmente il nostro paese avrebbe ben altro peso in Europa. Rimpiango onestamente quell'idea di fondo per cui un governo doveva avere ministri autorevoli in grado di guidare il proprio ministero. E' diverso da avere un medico alla sanità (visione tecnicista) come se dovesse fare lui le operazioni, oppure chiunque a fare questo o quello tanto basta essere vicini al popolo (visione successiva). Proprio venerdì ho avuto la fortuna di parlare con un professore che a suo tempo ha curato le privatizzazioni (inizio anni 90) mi raccontava di quanto fosse importante sedersi al tavolo con le varie banche d'affari avendo una preparazione di livello, quanto fosse importante guadagnarsi il rispetto dell'interlocutore, che fa lo squalo finchè glielo permetti. Tra le altre cose, mi ha ricordato come uno dei più grandi statisti di oggi, fosse a bordo del britannia a dare il via alla svendita dei principali asset italiani in nome dell'efficienza, del mercato che tutto aggiusta salvo poi ignorare come funziona il mercato (vedi Autostrade). Poi il tizio in questione mi ha detto il prof., ha fatto carriera a quanto pare proprio nelle banche interessate dall'operazione per poi ritornare come eroe della patria in panchina, pronto ad entrare. Sarà vero? La morale è che in Italia bravo o non bravo, c'è una mancanza assoluta di senso dello Stato. Non c'è alcuna squadra, c'è sempre e solo la carriera personale o della propria piccola tribù. 

 

La tua ossessione per Mario Draghi è francamente diventata stucchevole (e guarda te se mi tocca difendere Draghi,manco mi sta simpatico), ormai puro sangue grillino circola nelle tue vene: primo, Draghi non è un politico ma un economista e non risponde al popolo ma eventualmente a chi lo paga e vorrei vedere che non voglia far carriera: ha fatto il ministro ma, come tanti tecnici, non ha mai partecipato attivamente alla vita politica; secondo, quella del Britannia ovviamente è la solita bufala complottista partorita da quelli che ancora rimpiangono la lira; terzo hai scazzato pure l'esempio, perchè la privatizzazione di Autostrade SPA fu fortemente voluta e perseguita da D'Alema e Co (quelli di abbiamo una banca!) e fu acquistata da un gruppo imprenditoriale italiano e col mercato a poco a che fare, visto che le concessioni autostradali per loro natura operano in regime di quasi monopolio. Che poi sia stata gestita bene o male (...) da quegli imprenditori italiani è un altro discorso, e per carità di patria (visto che sono coinvolto) mi taccio su entrambe le gestioni, pre e post privatizzazione. Però togliti dalla testa che la politica sia sparita anche durante la gestione Benetton, il rapporto do ut des tra le due parti c'è sempre stato fino a quel tragico 14 agosto (ahimè)

Ovviamente per te le le aziende devono essere gestite come Alitalia, un allegro baraccone (che opera si sul mercato, appunto) che da lustri succhia miliardi a fondo perdutissimo sottraendo risorse a sanità, ricerca, istruzione e cazzate varie. Ma è Italiana eh, è pubblica e Soros non è riuscito a fottersela, deo gratias.

Gli esempi di come lo stato gestiva gli asset strategici (Itralsider, Ilva etc) ce ne sono a bizzeffe eh


  • 3

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#23 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6702 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2020 - 14:21

Draghi non è un politico ma un economista e non risponde al popolo ma eventualmente a chi lo paga e vorrei vedere che non voglia far carriera: ha fatto il ministro

 

Non mi risulta (questo non toglie che per arrivare a certi livelli uno debba essere anche un po' politico).


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#24 Russian

Russian

    populista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6230 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2020 - 15:53

Mah...sinceramente oltre a Bossi e il suo rivoluzionario pallino di voler scardinare la vecchia partitocrazia a trazione mafiosa ( come Fusaro asd ) non si è visto praticamente niente negli ultimi trent'anni. Solo qualche genio malato del mantenimento dello status e la solita accozzaglia di comprimari corrotti e compiacenti.


  • -7

#25 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17846 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 06 luglio 2020 - 18:41

De Gasperi, Moro, Zaccagnini, Berlinguer, Spinelli. Poi ce ne saranno altri ma non li conosco sufficientemente bene.


A proposito del fatto che "si rimpiange sempre un passato migliore ma poi non si capisce bene esattamente a quale periodo ci si riferisca": io ho un vago ricordo delle vicende di alcuni di loro (Moro, Zaccagnini, Berlinguer) e posso testimoniare che erano costantemente sotto accusa, criticatissimi su più fronti. In un eventuale forum di OR dell'epoca, con ogni probabilità, sarebbero stati massacrati anche loro. Ricordo anche Prodi, oggi celebrato come una specie di padre costituente del centrosinistra, e sbeffeggiato all'epoca. Evidentemente serve del tempo per cristallizzare un giudizio politico, oggi è facile dire questi nomi, sarebbe più interessante forse capire chi salvare dal 1990 in poi, parlando però di persone che hanno avuto esperienze di governo. Quello che è stupefacente è come il tempo renda tutti migliori: l'altra sera sentivo parlare Rutelli di Chernobyl e in confronto a molti leader attuali sembrava Willy Brandt.

Rutelli è una merda, tra le altre cose proprio in questi giorni ho sfogliato un libro su tor marancia, uno dei parchi più belli e direi ancestrali di Roma.
Il suo primo atto di sindaco (da verde che era, la merda) fu quello di concedere ai costruttori l'area come edificabile. Solo una battaglia dei cittadini (spalleggiati da AN) impedi uno scempio che sarebbe rimasto nella storia. Tra lui e Veltroni non so chi sia peggio, hanno semplicemente devastato la città peggio di Alemanno, peggio di chiunque nella storia recente.
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#26 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17846 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 06 luglio 2020 - 18:48


domanda interessante, visto che si rimpiange sempre un passato migliore ma poi non si capisce bene esattamente a quale periodo ci si riferisca. L'ultimo governo da cui mi sono sentito rappresentato è stato il primo governo Prodi. E' durato due anni c'erano personaggi di assoluto rilievo dentro, tra cui Ciampi. Avessimo continuato su quella strada, probabilmente il nostro paese avrebbe ben altro peso in Europa. Rimpiango onestamente quell'idea di fondo per cui un governo doveva avere ministri autorevoli in grado di guidare il proprio ministero. E' diverso da avere un medico alla sanità (visione tecnicista) come se dovesse fare lui le operazioni, oppure chiunque a fare questo o quello tanto basta essere vicini al popolo (visione successiva). Proprio venerdì ho avuto la fortuna di parlare con un professore che a suo tempo ha curato le privatizzazioni (inizio anni 90) mi raccontava di quanto fosse importante sedersi al tavolo con le varie banche d'affari avendo una preparazione di livello, quanto fosse importante guadagnarsi il rispetto dell'interlocutore, che fa lo squalo finchè glielo permetti. Tra le altre cose, mi ha ricordato come uno dei più grandi statisti di oggi, fosse a bordo del britannia a dare il via alla svendita dei principali asset italiani in nome dell'efficienza, del mercato che tutto aggiusta salvo poi ignorare come funziona il mercato (vedi Autostrade). Poi il tizio in questione mi ha detto il prof., ha fatto carriera a quanto pare proprio nelle banche interessate dall'operazione per poi ritornare come eroe della patria in panchina, pronto ad entrare. Sarà vero? La morale è che in Italia bravo o non bravo, c'è una mancanza assoluta di senso dello Stato. Non c'è alcuna squadra, c'è sempre e solo la carriera personale o della propria piccola tribù.

La tua ossessione per Mario Draghi è francamente diventata stucchevole (e guarda te se mi tocca difendere Draghi,manco mi sta simpatico), ormai puro sangue grillino circola nelle tue vene: primo, Draghi non è un politico ma un economista e non risponde al popolo ma eventualmente a chi lo paga e vorrei vedere che non voglia far carriera: ha fatto il ministro ma, come tanti tecnici, non ha mai partecipato attivamente alla vita politica; secondo, quella del Britannia ovviamente è la solita bufala complottista partorita da quelli che ancora rimpiangono la lira; terzo hai scazzato pure l'esempio, perchè la privatizzazione di Autostrade SPA fu fortemente voluta e perseguita da D'Alema e Co (quelli di abbiamo una banca!) e fu acquistata da un gruppo imprenditoriale italiano e col mercato a poco a che fare, visto che le concessioni autostradali per loro natura operano in regime di quasi monopolio. Che poi sia stata gestita bene o male (...) da quegli imprenditori italiani è un altro discorso, e per carità di patria (visto che sono coinvolto) mi taccio su entrambe le gestioni, pre e post privatizzazione. Però togliti dalla testa che la politica sia sparita anche durante la gestione Benetton, il rapporto do ut des tra le due parti c'è sempre stato fino a quel tragico 14 agosto (ahimè)
Ovviamente per te le le aziende devono essere gestite come Alitalia, un allegro baraccone (che opera si sul mercato, appunto) che da lustri succhia miliardi a fondo perdutissimo sottraendo risorse a sanità, ricerca, istruzione e cazzate varie. Ma è Italiana eh, è pubblica e Soros non è riuscito a fottersela, deo gratias.
Gli esempi di come lo stato gestiva gli asset strategici (Itralsider, Ilva etc) ce ne sono a bizzeffe eh
la storia del britannia mi è stata riferita da chi ha curato tecnicamente le privatizzazioni di quell'epoca. Non posso fare nomi, ma onestamente non so che dirti, ho semplicemente riportato quanto mi ha detto una fonte che ritengo seria. Anche per me era una leggenda metropolitana, non ho nessuna ossessione. Rispetto ad autostrade, non ho mai scritto nè detto che quell'assurda specificaconcessione sia stata orchestrata da Draghi. E' stata orchestrata da chi ci ha piazzato dentro amici, parenti, sodali di partito. E' storia, come si possa regalare ad un privato un monopolio del genere a quelle condizioni capestro è qualcosa di cui non si capacita nemmeno (ad oggi) la corte dei conti. Alitalia non l'ho citata, ma risponde sempre alla stessa logica, i capitani coraggiosi, gli amici degli amici, un favore tira l'altro. La conosciamo tutti quella storia ed è una vergogna. Quello che si doveva fare non era tenere tutto, ma fare come fece la Francia cioè tenere gli asset strategici. Ma a differenza della Francia non sappiamo cosa sia l'interesse dello Stato.
  • 1

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#27 Infinite dest

Infinite dest

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28145 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 07 luglio 2020 - 04:25

Draghi non è un politico ma un economista e non risponde al popolo ma eventualmente a chi lo paga e vorrei vedere che non voglia far carriera: ha fatto il ministro


Non mi risulta (questo non toglie che per arrivare a certi livelli uno debba essere anche un po' politico).

Si, ho fatto confusione io, ha diretto la Banca d'Italia e del ministero ha fatto solo il dirigente.
Quello che dici è comunque vero, anche se fare il politico tout court (Ucca lo definiva ironicamente "statista") è un'altra cosa
  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#28 Infinite dest

Infinite dest

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28145 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 07 luglio 2020 - 04:36

domanda interessante, visto che si rimpiange sempre un passato migliore ma poi non si capisce bene esattamente a quale periodo ci si riferisca. L'ultimo governo da cui mi sono sentito rappresentato è stato il primo governo Prodi. E' durato due anni c'erano personaggi di assoluto rilievo dentro, tra cui Ciampi. Avessimo continuato su quella strada, probabilmente il nostro paese avrebbe ben altro peso in Europa. Rimpiango onestamente quell'idea di fondo per cui un governo doveva avere ministri autorevoli in grado di guidare il proprio ministero. E' diverso da avere un medico alla sanità (visione tecnicista) come se dovesse fare lui le operazioni, oppure chiunque a fare questo o quello tanto basta essere vicini al popolo (visione successiva). Proprio venerdì ho avuto la fortuna di parlare con un professore che a suo tempo ha curato le privatizzazioni (inizio anni 90) mi raccontava di quanto fosse importante sedersi al tavolo con le varie banche d'affari avendo una preparazione di livello, quanto fosse importante guadagnarsi il rispetto dell'interlocutore, che fa lo squalo finchè glielo permetti. Tra le altre cose, mi ha ricordato come uno dei più grandi statisti di oggi, fosse a bordo del britannia a dare il via alla svendita dei principali asset italiani in nome dell'efficienza, del mercato che tutto aggiusta salvo poi ignorare come funziona il mercato (vedi Autostrade). Poi il tizio in questione mi ha detto il prof., ha fatto carriera a quanto pare proprio nelle banche interessate dall'operazione per poi ritornare come eroe della patria in panchina, pronto ad entrare. Sarà vero? La morale è che in Italia bravo o non bravo, c'è una mancanza assoluta di senso dello Stato. Non c'è alcuna squadra, c'è sempre e solo la carriera personale o della propria piccola tribù.

La tua ossessione per Mario Draghi è francamente diventata stucchevole (e guarda te se mi tocca difendere Draghi,manco mi sta simpatico), ormai puro sangue grillino circola nelle tue vene: primo, Draghi non è un politico ma un economista e non risponde al popolo ma eventualmente a chi lo paga e vorrei vedere che non voglia far carriera: ha fatto il ministro ma, come tanti tecnici, non ha mai partecipato attivamente alla vita politica; secondo, quella del Britannia ovviamente è la solita bufala complottista partorita da quelli che ancora rimpiangono la lira; terzo hai scazzato pure l'esempio, perchè la privatizzazione di Autostrade SPA fu fortemente voluta e perseguita da D'Alema e Co (quelli di abbiamo una banca!) e fu acquistata da un gruppo imprenditoriale italiano e col mercato a poco a che fare, visto che le concessioni autostradali per loro natura operano in regime di quasi monopolio. Che poi sia stata gestita bene o male (...) da quegli imprenditori italiani è un altro discorso, e per carità di patria (visto che sono coinvolto) mi taccio su entrambe le gestioni, pre e post privatizzazione. Però togliti dalla testa che la politica sia sparita anche durante la gestione Benetton, il rapporto do ut des tra le due parti c'è sempre stato fino a quel tragico 14 agosto (ahimè)
Ovviamente per te le le aziende devono essere gestite come Alitalia, un allegro baraccone (che opera si sul mercato, appunto) che da lustri succhia miliardi a fondo perdutissimo sottraendo risorse a sanità, ricerca, istruzione e cazzate varie. Ma è Italiana eh, è pubblica e Soros non è riuscito a fottersela, deo gratias.
Gli esempi di come lo stato gestiva gli asset strategici (Itralsider, Ilva etc) ce ne sono a bizzeffe eh
la storia del britannia mi è stata riferita da chi ha curato tecnicamente le privatizzazioni di quell'epoca. Non posso fare nomi, ma onestamente non so che dirti, ho semplicemente riportato quanto mi ha detto una fonte che ritengo seria. Anche per me era una leggenda metropolitana, non ho nessuna ossessione. Rispetto ad autostrade, non ho mai scritto nè detto che quell'assurda specificaconcessione sia stata orchestrata da Draghi. E' stata orchestrata da chi ci ha piazzato dentro amici, parenti, sodali di partito. E' storia, come si possa regalare ad un privato un monopolio del genere a quelle condizioni capestro è qualcosa di cui non si capacita nemmeno (ad oggi) la corte dei conti. Alitalia non l'ho citata, ma risponde sempre alla stessa logica, i capitani coraggiosi, gli amici degli amici, un favore tira l'altro. La conosciamo tutti quella storia ed è una vergogna. Quello che si doveva fare non era tenere tutto, ma fare come fece la Francia cioè tenere gli asset strategici. Ma a differenza della Francia non sappiamo cosa sia l'interesse dello Stato.

Non posso che concordare, ma non abbiamo alcuna controprova che tenendo gli asset di cui parli lo stato avrebbe gestito meglio nell'interesse della comunità (avendo conosciuto entrambe le proprietà tendo a credere che il ponte sarebbe caduto lo stesso)
  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#29 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2476 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2020 - 14:22

La Merkel
  • -1
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#30 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23237 Messaggi:

Inviato 11 luglio 2020 - 07:21

Boh, io guardando l'impennata del debito dall'80 in poi ho difficoltà ad avere stima dei politici di quel periodo fino ad oggi.
A Dest che ha fiducia nella privatizzazione e ha in odio lo statalismo, faccio notare che solo dall'80 si ha avuto l'impennata clamorosa del debito dal 60 fino a oltre il 100 fino al 120 di oggi.
Quindi se mi spiegate cosa avrebbe di positivo la globalizzazione delle economie e delle competenze sarei felice. Io direi che l'Italia era fortissima in regime di autarchia, eravamo tra le prime forze del mondo, avevamo una politica estera aggressiva e competente, i risparmi che ancora oggi abbiamo lo dobbiamo a quel periodo.
Quindi Ciampi, Prodi, Draghi e tutta quella gente lì, io li reputo negativamente.
Poi se mi si vuol rispondere con logicità e dati x dire che mi sbaglio sono pronto a cambiare idea.
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic


"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."

#31 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10431 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 11 luglio 2020 - 08:53

Caro Succo,

1) vai su questo sito http://93.174.95.27/

2) scrivi sulla barra di ricerca "Ascesa e declino. Storia economica d'Italia" [pubblicazione accademica del Il Mulino, l'autore è Emanuele Felice]

3) clicca sul titolo

4) clicca sul link "Gen.lib.rus.ec" o su quello "Libgen.lc", è uguale

5) clicca su "GET"

6) apri il file pdf che hai scaricato con Chrome o Acrobat

7) leggi da p. 283 a p. 358 (tutto il capitolo VI e gran parte del capitolo VII)

8) se ci sono punti che non ti convincono o non ti fidi di certe interpretazioni, leggiti le note a fine capitolo e prova a risalire alle fonti citate

9) ovviamente non è il vangelo, se non sei ancora convinto o vuoi dare un'occhiata a possibili confutazioni, prova a cercare libri simili, sia quelli citati nello stesso testo (dai di nuovo un'occhiata alle note), che quelli che lo citano (anche se il libro è molto recente): qui Google Scholar ti può essere utile.


  • 2

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#32 Infinite dest

Infinite dest

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 28145 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 11 luglio 2020 - 09:25

Succo ti contraddici da solo, è stato proprio lo stato disastroso delle finanze a costringere lo stato a vendere i suoi asset (costantemente in perdita per la malagestione, e dire appunto che l'esempio di Alitalia è lampante) oltre all'avvento di mani pulite che ha dimostrato, ovemai ve ne fosse il bisogno, quale profonda cloaca di corruzione fosse questo paese.
Mi sembra evidente che ogni persona di buon senso e di anche minima capacità di discernere sappia che i servizi pubblici essenziali (istruzione, sanità etc) debbano essere lasciati in capo allo stato, il problema è quando lo stato ITALIANO vuole fare l'imprenditore - come si augurano quegli sciroccati dei 5 stelle; è la storia a dimostrare che non ne è capace, non la mia opinione, per quanto più attendibile di chi non ha avuto la mia stessa esperienza nel campo.
Grazie, abbiamo già dato
  • 1

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#33 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23237 Messaggi:

Inviato 11 luglio 2020 - 10:18

A parte Alitalia, come può essere stato tutto in perdita se eravamo nettamente meglio di oggi sia come potenza industriale che come debito?
Non mi torna mica la tua visione.
Poi non intendo solo gli enti statali come sistema autarchico, parlo anche dei dazi e della moneta sovrana.
Comunque proverò a leggere quello che mi consiglia il caro Corriganino
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic


"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."

#34 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35350 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 11 luglio 2020 - 10:32

A proposito di come cambiano le valutazioni sui politici. Riflettevo sul fatto che l'uscita di Prodi sulla possibile intesa con Berlusconi in funzione anti-sovranista è stata accolta esattamente come all'epoca accadde a Berlinguer con l'idea del compromesso storico. Berlinguer venne massacrato per quella storia, poi la morte di Moro e la sua stessa morte precoce hanno impedito che diventasse nell'immaginario della sinistra quello che sarebbe poi diventato Occhetto: un traditore, un venduto etc.


  • 1

#35 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23237 Messaggi:

Inviato 11 luglio 2020 - 10:35

Bah
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic


"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."

#36 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7329 Messaggi:

Inviato 11 luglio 2020 - 10:45

Aldo Moro e Silvio Berlusconi sono due personaggi giusto un filino diversi però, con cui mettere in piedi un compromesso.
  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#37 Monzaemon

Monzaemon

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2793 Messaggi:

Inviato 11 luglio 2020 - 10:50

ci si potrebbe chiedere quali siano i settori che dovrebbero rimanere in mani pubbliche, oltre sanità e istruzione, dove comunque la combo mista mi pare stia funzionando. Io per dire ho diversi dubbi sull'energia 

 

non ho invece alcun dubbio sul caso dei trasporti, che per me dovrebbero restare in mano pubblica, lasciando spazio a privati (es: Italo) ma senza situazioni di monopolio. 


  • 0

#38 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35350 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 11 luglio 2020 - 11:18

Aldo Moro e Silvio Berlusconi sono due personaggi giusto un filino diversi però, con cui mettere in piedi un compromesso.

 

Ovviamente (anche se la percezione di Moro all'epoca, da parte della sinistra dura e pura, non era così distante: un ladro untuoso democristiano, come tutti - Gaber dixit). E comunque la Dc non era solo Moro, era anche Andreotti, Piccoli & C.

Ma il rischio rappresentato dall'estrema destra razzista e sovranista è quasi altrettanto concreto.


  • 0

#39 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17846 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 11 luglio 2020 - 14:44

Succo ti contraddici da solo, è stato proprio lo stato disastroso delle finanze a costringere lo stato a vendere i suoi asset (costantemente in perdita per la malagestione, e dire appunto che l'esempio di Alitalia è lampante) oltre all'avvento di mani pulite che ha dimostrato, ovemai ve ne fosse il bisogno, quale profonda cloaca di corruzione fosse questo paese.
Mi sembra evidente che ogni persona di buon senso e di anche minima capacità di discernere sappia che i servizi pubblici essenziali (istruzione, sanità etc) debbano essere lasciati in capo allo stato, il problema è quando lo stato ITALIANO vuole fare l'imprenditore - come si augurano quegli sciroccati dei 5 stelle; è la storia a dimostrare che non ne è capace, non la mia opinione, per quanto più attendibile di chi non ha avuto la mia stessa esperienza nel campo.
Grazie, abbiamo già dato


In concreto tu che ne faresti di Eni, Enel etc?
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#40 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17846 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 11 luglio 2020 - 14:49

A parte Alitalia, come può essere stato tutto in perdita se eravamo nettamente meglio di oggi sia come potenza industriale che come debito?
Non mi torna mica la tua visione.
Poi non intendo solo gli enti statali come sistema autarchico, parlo anche dei dazi e della moneta sovrana.
Comunque proverò a leggere quello che mi consiglia il caro Corriganino


O questo
https://www.ibs.it/a...oryId=229822191
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq