Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Disco Del Mese] Jessie Ware - What's Your Pleasure? (2020)


  • Please log in to reply
88 replies to this topic

#1 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11650 Messaggi:

Inviato 27 aprile 2020 - 12:22

Per scaramanzia questa volta un topic apposito non glielo apro, ma ancora una volta siamo di fronte a diverse ottime premesse per un possibile discone quindi è il caso di fare per lo meno il punto della situazione - sperando davvero che a questo giro non ci ricaghi sopra a spruzzo come suo solito. What's Your Pleasure? dovrebbe uscire il 19 giugno. In copertina una Jessica spettinata e vagamente infastidita dalla nostra presenza:

 

JessieWare-WhatsYourPleasure-3000x3000-1

 

Quattro tracce in anteprima al momento, una meglio dell'altra. Almeno stando a Wiki la lista dei produttori pare molto uniforme e senza sbrodolate fuori posto (c'è addirittura un pezzo con Kindness ai piatti), quindi la speranza è che questo sentimento sophisti-art-disco illustrato dai singoli continui per tutte le dodici tracce dell'album.

 

Spotlight singolone senza tempo, quando attacca quel beat mi si aprono tutti gli orifizi:

 

 

Seguono Adore You, ballad tersa e romantica con una produzione synth minimalista, e l'altro momento di gentil scuotichiappe Mirage (Don't Stop) non troppo lontano dai pezzoni dell'ultima Murphy. Ultima anteprima questa Ooh La La, che nonostante il titolo scemo è un ottimo momento disco-no-wave che pare uscito dalla New York underground del 1980.

 

Peccato non sia stata inserita in scaletta l'ormai vecchissima Overtime, un gran bel pezzo alt-dance perfetto per essere cavalcato da una voce soul come la sua. Ai tempi venne rilasciato un po' a caso e senza grandi fanfare, col senno di poi invece pare essere proprio il seme dell'ispirazione per questo nuovo disco a venire. Speriamo bene.


  • 1
OR

#2 MosquitoTweeter

MosquitoTweeter

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 477 Messaggi:

Inviato 27 aprile 2020 - 14:29

Tra l'altro da buona fangirl che sono, ho letto alcune interviste in cui affermava di essersi trovata in difficoltà con l'immagine di cantautrice elusiva affibiatole a partire del debutto, poco rispecchiante della sua natura (basta sentire la sua parlata  asd )...così come ha accennato problematiche di natura contrattuale.. e il suo sentirsi più cantante e interprete che artista. Insomma, in teoria questa direzione più leggera e danceable sembrerebbe più sentita e naturale. E se è coerente forse non ci sorbiremo mai più fasi di cantautorato alla ed sheeran.

 

Sempre un bel pezzo Overtime, ma un po' troppo dance rispetto ai singoli pubblicati fino ad ora, capisco perché non è stata messa in scaletta.

Btw faccio notare che con lo scorso album aveva già svaccato al terso singolo, ora invece ha pubblicato 5 songs tutte belle e diritte..forse è la volta buona


  • 1

#3 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11650 Messaggi:

Inviato 27 aprile 2020 - 14:50

Verissimo, non ci avevo mai pensato troppo ma in effetti con Devotion la Ware fu infilata subito nella lista degli electro-writer UK assieme a Blake e Woon. Ma in verità ha poi dimostrato di essere più una nuova Lisa Stansfield che non una nuova Roisin Murphy, che poi è il motivo della frustrazione che provo per alcune sue scelte paracule quando avrebbe tutta la classe e il potenziale per essere molto altro. Esattamente come Lisa, anche Jessie quando infila il pezzo giusto è semplicemente imbattibile, ma poi su album fa in un battibaleno a scadere nel melenso se non sta davvero attentissima a centellinare certe smancerie.

 

Magari però con questo nuovo disco la Ware sorpassa tutti a sinistra e fa la perfetta raccolta disco che la Murhpy ha "toppato" pubblicando solo Ep (non tutti ottimi) e singoli sparsi fighi ma abbandonati a sé stessi.


  • 1
OR

#4 MosquitoTweeter

MosquitoTweeter

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 477 Messaggi:

Inviato 27 aprile 2020 - 15:25

Speriamo! Che poi l'incasellamento inziale era veramente naturale visto la scena musciale, però Devotion per quanto "elusivo" era lo stesso più fighetto e dancy di quello che ha prodotto dopo, dove si è sforzata di tirar fuori lati confessionali con risultati penosi. Avrebbe potuto scegliere diverse direzioni, non credo che nessuno l'abbia costretta a fare canzoni su mariti e poppate, eh. Della serie, si capisce lo smarrimento, ma ha fatto tutto da sola!


  • 0

#5 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16622 Messaggi:

Inviato 27 aprile 2020 - 23:09

Mamma mia quanto siete esagerati... non saranno stati dei capolavori ma parlate dei suoi album come delle ciofeche vergognose quando non lo sono assolutamente, sono dei dischi piacevoli con purtroppo qualche momento basso che li rovina nel complesso, ma ad avercene di più di dischi come quelli nel panormama pop inglese!

Il secondo poi contieva pezzi come Tough Love, Cruel (uno dei suoi migliori in assoluto), Sweetest Song, Kind Of..., Champagne Kisses, Want Your Feeling, tutti bei pezzi a cui aggiungerei le 4 bonus tracks che non erano niente male ma ovviamente tutti a soffermarsi sul pezzo di Ed Sheeran come se fosse poi così rappresentativo.

Anche l'utlimo, pur essendo sicuramente più "seduto" conteneva comunque dei bei pezzi e non solo i primi due singoli. Semplicemente lei non è Roisin Murphy (per fortuna aggiungo io), la sua attitudine è decisamente più POPolana e meno snob e in più è una cantante molto più versatile (il che può essere anche un danno visto a quali generi può avvicinarsi con facilità)... è comunque molto più interessante e gratificante assistere al suo percorso, coi suoi alti e bassi, che non a quello disordinatissimo, inconcludente e fuori tempo massimo della Murphy.


  • 2
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#6 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8092 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2020 - 07:57

Oh no, maledetto cellulare! Doveva essere un meno asd

Spotlight carina ma un po’ ripetitiva per i miei gusti nella seconda metà. Poi ascolto le altre.
  • 0

#7 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16622 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2020 - 09:09

Persino il cellulare non è riuscito a contraddirmi! asd

 

Toh ti dò la possibilità di rimediare... è che ormai quando si parla di Roisin Murphy (probabilmente la cantante che più mi ha deluso strada facendo, dopo Tori Amos ovviamente) mi prudono le dita per di più in un contesto come questo dove sinceramente non trovo del tutto calzante metterla in mezzo dal momento che ho sempre visto la Ware, soprattutto per quanto riguarda la sua produzione su album, decisamente più orientata verso altri lidi, Lista Stansfield appunto, la Sade più adulta, Anita Baker e tanto nu-soul.


  • 2
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#8 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1687 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 28 aprile 2020 - 11:37

Io non ho capito a monte l'accostamento...


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#9 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11650 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2020 - 14:33

Io la Murphy l'ho nominata perché ai tempi di Devotion qua in UK la Ware fu salutata un po' come una sua nuova versione per gli anni Dieci (non da me, eh), e adesso con gli ultimi singoli di entrambe dal piglio retro-disco in certi momenti si possono un po' accomunare, ma avevo già specificato che tra le due non c'è molta somiglianza, anzi.

 

I dischi della Ware non sono ciofeche e qui si fa per esagerare, ma oltre a Devotion io un ascolto tutto per intero non non riesco mai a finirlo, c'è come una banalità di fondo che me la rende più frustrante che altro. Ma si potrebbe dire la stessa cosa di diversi dischi della Stansfield, appunto.


  • 1
OR

#10 MosquitoTweeter

MosquitoTweeter

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 477 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2020 - 15:32

si vabbè io sono abbastanza stronzo a riguardo perché con tutto il filone soulstep ho bei ricordi, la prima musica ascoltata, l'adolescenza.. vabbè che stiamo parlando di un personaggio pop mica chissà che innovazione, però "devotion" (che a pensarci è stato uno dei primi dischi che ho ascoltato) per me è stato un progettino perfetto pensato dall'inizio alla fine sia per musica che per immagine e cifra stilistica. Dispiace che poi non abbia portato avanti musica dello stesso livello (anche cambiando direzione musicale), "Tough Love" aveva tante ottime canzoni (title track e share it all fra tutte) ma nel complesso mi ha sempre fatto l'effetto minestrone con qualche uscita evitabile. Stesso discorso com Glasshouse, che a differenza del secondo aveva meno canzoni valide. Con il suo potenziale potrebbe fare molto di più.

 

La Rosina è certamente diversa però le si può riconoscere di avere un'idea della sua musica e una coerenza in ogni suo disco che alla Jessona a volte mancano


  • 0

#11 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16622 Messaggi:

Inviato 28 aprile 2020 - 16:41

 "devotion" (che a pensarci è stato uno dei primi dischi che ho ascoltato)

Ci stai dicendo che sei giovanissimo!? :o


  • 2
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#12 MosquitoTweeter

MosquitoTweeter

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 477 Messaggi:

Inviato 29 aprile 2020 - 09:35

Si e che alla Jessona ci sono affezionato!
  • 0

#13 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16622 Messaggi:

Inviato 29 aprile 2020 - 09:47

E che ci fai allora in questo forum di vecchi? asd


  • 1
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#14 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11650 Messaggi:

Inviato 29 aprile 2020 - 09:49

Tsk parla per te asd


  • 1
OR

#15 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1687 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 29 aprile 2020 - 10:29

Diciamo che il "problema" della Ware è che è sempre stata un pò una cerchiobottista musicalmente. Che poi con i dovuti distinguo è stato lo stesso di Katy B.


  • 1

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#16 MosquitoTweeter

MosquitoTweeter

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 477 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2020 - 22:11

Vabbè, approvata pure questa carezza dance, a sto punto possiamo cominciare veramente a confidare in un bel dischetto. Se mo’ mi tira fuori lo stesso un album brutto, è la volta buona che vado a Londra e la schiaffeggio davanti ai suoi figli!


  • 1

#17 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16622 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2020 - 07:56

Questa forse è la più bella sinora (anche se Ohh La La continua a piacermi troppo)... però dai con 5 centri pieni su 12 dubito che l'album possa essere "brutto", ora come ora mi sembra già migliore di Glasshouse.


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#18 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11650 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2020 - 08:53

Melodicamente è quella che mi convince meno tra tutte le pubblicate, ma è comunque un bel pezzo e questo beat synth-dance è proprio figo! Comunque manca ancora più di un mese all'uscita e sta continuando a tirare fuori anteprime a raffica, non le converrebbe piuttosto licenziare un altro singolo ufficiale con video per farsi un po' di promozione invece di sparpagliare canzoni al vento?


  • 0
OR

#19 MosquitoTweeter

MosquitoTweeter

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 477 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2020 - 13:06

Probabilmente la questione coronavirus ha cambiato la promozione. Per adesso sta organizzando il solito video collaborativo con balleti dei fans. 

Per il resto non so fare nessuna previsione sulle vendite. Lei ha sempre il suo zoccolo duro di fan, soprattutto dall'est Europa. Ha sempre visualizzazioni costanti sul tubo. Ma in fatto di vendite? L'ultimo è andato abbastanza male a quanto pare, anche se la materia prima musicale non ha certo aiutato.


  • 0

#20 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16622 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2020 - 15:35

Credo che Ooh La La sia da intendere soltanto come un promotional single per ingannare l'attesa e non un singolo vero e proprio da mandare in radio, su spotify non ha nemmeno una copertina sua ma quella dell'album. Save A Kiss invece è proprio il nuovo singolo dopo Spotlight.


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq