Vai al contenuto


Foto
* * * - - 3 Voti

Poppy - I Disagree (Sumerian, 2020)


  • Please log in to reply
45 replies to this topic

#41 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2255 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 16 settembre 2020 - 14:03

 

 

No la melodia è terribilmente simile a questa: https://www.youtube....el=blink182VEVO

 

 

 

 

Meh, son due pezzi che non c'entrano una mazza sotto nessun punto di vista con due note in comune nella linea vocale, a trovare similitudini inequivocabili in questa maniera praticamente l'intera storia del rock si ridurrebbe a una manciata di canzoni.

 

Per il resto, sarà pure tutta roba molto digeribile quella che lei cita, eppure nessuno dei pezzi nuovi supera le 5 milioni di visualizzazioni su YouTube (su Spotify la migliore è I Disagree con poco più di 8). Si tratta insomma di un'artista piuttosto di nicchia, e credo che questo testimoni come la proposta di questo disco nel suo complesso sia più spiazzante e meno facile da recepire per un vasto pubblico rispetto a come la stai mettendo tu.

 

@suche: il timbro vocale è ulteriore motivo di fascino per quel che mi riguarda, in quanto può diventare sia starlettina a la Britney Spears sia 'fatina' dream pop all'occorrenza, e quando la sua voce così dolce e flebile viene accompagnata da chitarroni industrial metal il contrasto crea un risultato piuttosto disturbante, anche grazie all'equilibrio con cui l'album riesce a dosare i vari elementi, senza esagerare e cadere nel kitsch come tendeva a succedere nei singoli precedenti a 'I Disagree'.

 

 

Non so che dirti a livello di note, a me sembrano simili soprattutto come ruffianeria. Facendo un enorme sforzo ho sentito anche gli altri pezzi di cui sicuramente il peggiore è questo: https://www.youtube....=ThatPoppyVEVO*

 

Sembra tutto costruito su misura per creare un innocuo wow, la melodia da suoneria del cellulare, la vocetta da bimba minkia, poi il sangue, gli inserti di musica metal o che altro, sempre su basi melodiche elementari per non spiazzare davvero l'ascoltatore se non con il cambio di genere (tutti i pezzi sono costruiti allo stesso modo). 

 

*Nel frattempo il riproduttore automatico è andato avanti, mi correggo la peggiore è quest'altra: https://www.youtube....b_channel=Poppy

 

** oddio sta andando avanti anche con scary mask, ecco. basta. Buon ascolto comunque.

 

 

Vabbè ma su Lowlife era proprio altra artista e altro periodo. Che nella fase nuova ci sia un elemento un pò circense, quasi bungleiano, lo posso capire invece, è un pò un prendere o lasciare.


  • 0

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#42 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7663 Messaggi:

Inviato 16 settembre 2020 - 20:52

I Disagree il brano è un capolavoro, tra l'altro video divertentissimo e lei che me la sbatterei nei bagni di un treno, due cose che non guastano. In sostanza: visivamente spacca, c'è dell'arte anche nel suo look. Musicalmente pure, mai sentito una produzione del genere prima.


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#43 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7663 Messaggi:

Inviato 16 settembre 2020 - 21:17

Sto cercando i credits del disco in giro ma non riesco a trovare i nomi dei musicisti che ci hanno suonato. Alla chitarra lui ci starebbe alla grande nel progetto:

 

Bucketheadgnr.jpg


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#44 Cliff

Cliff

    utente col favore delle tenebre

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11157 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 16 settembre 2020 - 21:48

Forse non ci tengono particolarmente a risultare tra i credits asd


  • 0
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]


Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


non vorrei sembrare pedante


#45 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7663 Messaggi:

Inviato 16 settembre 2020 - 21:59

 

Questo che non a caso è l'ultimo brano del disco, lontano dagli occhi indiscreti del mainstream, musicalmente è qualcosa di potentissimo, comincia con un arpeggio che potrebbe essere un brano acustico dei Testament, mentre dei cori entrano progressivamente in una clima religioso si introduce una drum machine fino all'esplosione del brano a 2:20 con un riff che è una dichiarazione d'amore per i primi anni '90 tra post punk e grunge, come un pattern dei Jesus Lizard proiettato su un vetro rotto che lo rende un ritmo dispari, e avanti con cambi repentini, assoli lancinanti, inserti dream pop, progressioni armoniche da colonna sonora di Danny Elfman, fino al ritornello industrial che conclude il brano ed il disco.

 

Vocalmente lei ha una voce impersonale che però nel contesto non mi disturba e che mi ricorda vagamente Garbage e No Doubt.


  • 3

Statisticamente parlando, non lo so.


#46 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2524 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 15 gennaio 2022 - 06:37

 

Al di là dell'esatta definizione del tipo di metal a cui si rifà Poppy (per quel che vale, io come già fatto nel primo post direi specialmente trash, alternative e industrial), è con pezzi come il recente singolo Sit/Stay che "I Disagree" dimostra di essere soprattutto altro rispetto ad una variazione sui generis di metal postmoderno.

 

 

Risulta palese qui ancora più che altrove la capacità di amalgamare sezioni con spettri sonori e arrangiamenti completamente diversi tra loro (il riff di sequencer alla Prodigy, la strofa electro industrial, il ritornello marziale e dreampop). Di grande impatto poi il claustrofobico video-tributo al mechanical animal.

Pensa che proprio questa quando è uscita mi ha fatto tornare in fissa per un pò con un vecchio disco di Blue Stahli, dove c'era questa molto simile sia all'inizio che come vibe

 

https://www.youtube....h?v=5m3Pc77egSg

 

[disco bello ma sfortunato in quanto uscito in un era di mezzo dove l'interesse condiviso generale per queste cose era forse ai minimi storici, a differenza di qualche anno prima e qualche anno dopo ovvero oggi]

 

Altri che hanno fatto un disco nuovo proprio ora ma sono in giro da tanto e mi sembrano un paragone azzeccato: i The Birthday Massacre

 

 

 

Bel disco, il gruppo mi piace molto. Fra l'altro il 18 febbraio esce l'album nuovo (il primo singolo d'anteprima è sul loro stile solito: melodie pop irresistibili anni 80, stratificazioni di tastiera, chitarre di sottofondo; il secondo è molto più oscuro e cadenzato, con riffoni industriali e sintetizzatori darkwave).


  • 0

You're an island of tranquillity in a sea of chaos. :.:: Last.fm

 

jazz-sebastian-bach-2.png

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268 

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq