Vai al contenuto


Foto
* * * - - 8 Voti

Il Governo Giallorosso Del Conte: Mai Schiavi Del Risultato


  • Please log in to reply
1634 replies to this topic

#1401 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17566 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 01 marzo 2020 - 15:14

https://m.huffington...ref=it-homepage

Per una volta industriali e sindacati sono d'accordo. Sono scettico rispetto alla risposta dell UE perché credo che Gualtieri abbia proposto la cifra massima accettabile per le istituzioni europee.
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#1402 Araki

Araki

    Utente Tracotante

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8047 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2020 - 22:00

I recenti sviluppi danno un significato completamente diverso al titolo del thread.
  • 2
Just when they think they've got the answers, I change the questions.

#1403 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4828 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 12 marzo 2020 - 20:24

Questo il discorso di Gualtieri ieri in Parlamento:

 

Dal 21 febbraio l'epidemia di coronavirus si è estesa al nostro Paese. Il Governo è intervenuto immediatamente per proteggere la salute dei cittadini, con l'obiettivo prioritario di arrestare la diffusione del virus e potenziare la capacità di risposta del sistema sanitario.

Voglio anch'io esprimere il cordoglio per le vittime ai loro cari e ringraziare i medici, gli infermieri, i ricercatori e tutti coloro che, nelle attuali drammatiche circostanze, sono impegnati in uno sforzo eroico per assicurare a tutti le cure necessarie.

L'adozione scrupolosa delle misure di contenimento del virus, definite sulla base delle indicazioni del Comitato tecnico-scientifico, è doverosa per tutelare la salute dei cittadini e le comunità territoriali e anche per ridurre nel tempo l'impatto economico e sociale dell'epidemia sul nostro Paese.

Occorre mobilitare tutte le risorse per garantire all'azione di contrasto dell'epidemia la necessaria dotazione di personale, strumenti e mezzi. Dobbiamo fare ogni sforzo per sostenere il sistema sanitario, la Protezione civile e le Forze dell'ordine, che stanno svolgendo in queste ore un lavoro straordinario di assistenza alle persone colpite dalla malattia, di prevenzione, con l'obiettivo della mitigazione e del contenimento dell'epidemia. Al tempo stesso, vanno tempestivamente adottate tutte le disposizioni per fronteggiare l'impatto economico di questa emergenza sul Paese, sui lavoratori, sulle famiglie, sulle imprese. Per tale ragione, il Governo chiede oggi al Parlamento di autorizzare uno scostamento dagli obiettivi di finanza pubblica definiti nella scorsa Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza. Uno scostamento per un importo fino a 20 miliardi di euro, pari all'1,1 per cento del PIL, in termini di indebitamento netto. Tale scostamento corrisponde a circa 25 miliardi di maggiori stanziamenti di bilancio per competenza e per cassa.

Con la prima relazione inviata al Parlamento lo scorso 5 marzo, il Governo aveva previsto uno stanziamento di risorse di circa 7,5 miliardi, corrispondente a un indebitamento di 6,35 miliardi, pari a circa 0,3 punti percentuali di PIL. Con l'aggravarsi della crisi, abbiamo deciso di approvare un'integrazione alla relazione, che prevede la possibilità di uno stanziamento ulteriore di risorse di 13,65 miliardi di indebitamento e di 17,5 miliardi di saldo netto da finanziare. Questo incremento si è reso necessario alla luce delle nuove misure restrittive adottate innanzitutto per rafforzare gli interventi che saranno contenuti nel decreto-legge che il Consiglio dei ministri approverà probabilmente già venerdì prossimo. Inoltre, abbiamo ritenuto opportuno assicurare fin da ora la disponibilità di risorse aggiuntive per finanziare successivi interventi che si rendessero necessari sulla base dell'evoluzione dell'emergenza e delle misure coordinate che prenderemo a livello europeo. A questo proposito, è positivo osservare che le conclusioni del Presidente del Consiglio europeo, dopo il summit in videoconferenza di Capi di Stato e di Governo dei 27 Stati membri di ieri, dimostrano che l'Europa è pronta a fare tutto ciò che è necessario per fronteggiare questa crisi senza precedenti. Mai come oggi, quando il nostro Paese è colpito più di ogni altro da una sfida comune e di dimensioni planetarie, ci rendiamo conto di quanto l'unità dell'Europa sia una risorsa preziosa e indispensabile. Per questo lavoreremo per assicurare il massimo grado di coordinamento e l'adeguato livello di ambizione degli interventi comuni europei sul fronte del contrasto all'epidemia e del sostegno all'economia, interventi comuni che potranno anche alleviare l'incidenza finanziaria sui bilanci dei singoli Paesi.

Il decreto-legge in preparazione, che sarà adottato in settimana, prevedrà misure per un ammontare di circa 12 miliardi. Vorrei qui ringraziare le forze economiche e sociali, i partiti di maggioranza e di opposizione, le autonomie territoriali per il costruttivo confronto avuto con il Governo, che ha contribuito a definire le misure in via di finalizzazione. Proseguiremo il confronto anche nelle prossime ore, nella convinzione che, pur nella distinzione dei ruoli, in un momento come questo, occorra perseguire la massima unità e coesione del Paese.

Gli assi portanti del provvedimento saranno quattro. In primo luogo, garantiremo le risorse per fronteggiare l'emergenza sotto il profilo sanitario della Protezione civile. Tutti i cittadini hanno diritto ad essere assistiti e curati. Ricordo che, tra i primi interventi adottati, il Governo ha disposto l'incremento dei fondi a disposizione della Protezione civile per circa un miliardo, metà dei quali sono già stati destinati all'acquisto degli indispensabili dispositivi medici: mascherine, respiratori e ogni altra attrezzatura. La semplificazione delle procedure di acquisto di dispositivi di protezione individuale medicali ha consentito a Consip di acquistare con grande tempestività oltre 5.000 impianti di ventilazione assistita e gli altri materiali indispensabili per il funzionamento dei ventilatori. I primi macchinari sono in consegna in queste ore e l'intero lotto verrà consegnato in maniera progressiva sulla base della programmazione sanitaria. Il decreto-legge del 9 marzo ha stabilito il reclutamento straordinario, che riguarderà il personale medico e infermieristico e, laddove necessario, sarà rivolto anche ai medici specializzandi, ai laureati abilitati all'esercizio della professione medica e ai medici abilitati privi della cittadinanza italiana. Il personale medico e infermieristico sarà incrementato con centinaia di unità di personale militare. Saranno inoltre aumentate le unità medico-infermieristiche delle risorse umane INAIL. Per continuare a garantire lo svolgimento ordinario delle attività assistenziali di medici e pediatri, è stata disposta l'istituzione di unità speciali di continuità assistenziale. Sarà inoltre potenziata la rete di assistenza territoriale per aumentare a livello regionale del 50 per cento il numero dei posti letto in terapia intensiva e del 100 per cento il numero dei posti letto nelle unità operative di pneumologia e di malattie infettive. A questo si aggiungerà anche il potenziamento delle strutture della sanità militare.

Il secondo asse riguarda il lavoro. L'obiettivo è che nessuno perda il proprio posto di lavoro a causa del coronavirus. Per questo potenzieremo in modo straordinario le risorse disponibili per la cassa integrazione in deroga e quelle del fondo di integrazione salariale per assicurare l'uso di tale strumento in tutto il territorio nazionale e per tutti i settori produttivi, incluse le attività con meno di cinque dipendenti. Interverremo, inoltre, per assicurare il sostegno al reddito per i lavoratori non coperti dalla cassa integrazione in deroga come gli stagionali (inclusi quelli del settore del turismo), gli autonomi (tra cui i lavoratori del settore dello spettacolo) e i lavoratori a tempo determinato. Si tratta di interventi che vanno nella direzione della tutela dei redditi e che, al tempo stesso, chiedono alle imprese di attivarsi, insieme ai sindacati, per assicurare la piena sicurezza sanitaria per tutti i lavoratori.

Infine, aiuteremo i genitori che lavorano e che si trovano in difficoltà a causa della necessaria chiusura delle scuole in tutto il territorio nazionale rafforzando il congedo parentale e contribuendo alle spese per la babysitter.

Il terzo asse di intervento sarà volto ad assicurare la liquidità. Eviteremo che problemi temporanei di liquidità, dovuti a questa situazione straordinaria, compromettano solidità economica e finanziaria delle famiglie e delle imprese. In primo luogo, verrà ulteriormente potenziato il fondo centrale di garanzia a sostegno delle piccole e medie imprese: il fondo sarà esteso con accesso gratuito su tutto il territorio nazionale; saranno prolungate le garanzie prestate e sarà possibile aumentare le percentuali di garanzia. Prevediamo, inoltre, di rendere più semplice la sospensione delle rate dei mutui per la prima casa, ma sarà anche resa possibile la sospensione del pagamento delle rate dei mutui e dei prestiti bancari prolungandone la durata grazie all'intervento di parziali garanzie statali. Sarà, quindi, assicurato che le imprese possano continuare a beneficiare delle aperture di credito accordate, ma non ancora utilizzate.

A queste misure - che auspichiamo saranno sostenute anche da adeguati interventi della Banca centrale europea - si aggiungono le risorse messe a disposizione da Cassa depositi e prestiti e da Servizi assicurativi del commercio estero (SACE) per sostenere le imprese che sono state incrementate da 1 a 7 miliardi.

Il quarto asse di intervento riguarderà il fisco: da un lato, prevediamo di posticipare una serie di adempimenti per venire incontro alle oggettive difficoltà di contribuenti e operatori del fisco; dall'altro lato, per assicurare un adeguato sostegno alle aziende e ai lavoratori autonomi colpiti dagli effetti dell'emergenza sanitaria con riduzione del livello di attività di fatturato e conseguente impatto sulla liquidità, potranno essere introdotte misure di sospensione dei versamenti tributari e contributivi anche in previsione di un futuro parziale ristoro. A fianco di questi assi principali di intervento, il Governo è poi impegnato ad accelerare e sbloccare gli investimenti già programmati e finanziati anche rivedendo le procedure amministrative.

Per valutare le conseguenze economiche dell'epidemia e delle relative misure preventive sarà necessario disporre di previsioni scientificamente fondate basate sull'osservazione, giorno per giorno, dei dati sanitari. La durata della crisi nella sua dimensione economica dipenderà anche dall'evoluzione dell'epidemia negli altri Paesi. Il grado di incertezza è assai elevato e, pertanto, dovremo ragionare in termini di scenari preparandoci per quelli più sfavorevoli, ma lavorando affinché si realizzino quelli più favorevoli.

Dal punto di vista dell'economia italiana, l'entità della crisi sarà determinata dagli effetti di tre diverse fasi.

La prima è stata quella dell'insorgere dell'epidemia in Cina e del suo impatto diretto sul commercio Italia - Cina e quello indiretto sul commercio mondiale. A esso va assommato l'impatto dell'interruzione di alcune catene del valore e il calo previsto degli afflussi di turisti orientali in Italia.

La seconda fase è quella drammaticamente in corso, che vede l'allargarsi dell'epidemia in Italia. È ragionevole ritenere che la caduta del prodotto durerà almeno un paio di mesi, a prescindere dagli interventi messi in campo.

Se riusciremo nelle prossime settimane a realizzare un contenimento efficace dell'epidemia ci avvicineremo alla terza fase, quella del ritorno alla normalità, i cui tempi dipenderanno, però, anche dalla diffusione dell'epidemia a livello internazionale. È, dunque, prematuro che io indichi oggi uno specifico dato previsionale.

Vorrei che fosse chiaro, tuttavia, che non teniamo la testa nella sabbia. Stiamo tenendo in considerazione tutti gli scenari, e in occasione del DEF formuleremo un nuovo quadro macroeconomico equilibrato e realistico.

Stiamo affrontando una sfida che fino a poco tempo fa non vedevamo all'orizzonte. L'impegno che tutto il Paese sta profondendo è notevole e non ha precedenti nella storia repubblicana. L'Esecutivo, in costante dialogo con tutte le forze politiche, i livelli di governo, le istituzioni europee, le parti sociali e gli esperti di settore, sta agendo con tempestività e risoluzione, studiando ed implementando soluzioni spesso inedite.

La finanza pubblica italiana è sostenibile, come dimostra il miglior risultato registrato a consuntivo 2019. Secondo i dati diffusi dall'Istat, l'indebitamento netto dell'anno appena trascorso è sceso all'1,6 per cento del PIL, il valore più basso degli ultimi dodici anni, inferiore di oltre mezzo percentuale rispetto sia al dato del 2018, sia alle previsioni elaborate ad ottobre per il Documento programmatico di bilancio (DPB). L'aumento del disavanzo per il quale il Governo chiede l'autorizzazione - e che confido sarà approvato con una larga maggioranza -, frutto della situazione straordinaria che stiamo vivendo, non mette a repentaglio la sostenibilità di lungo termine delle nostre finanze pubbliche. Quando questa fase sarà alle nostre spalle, riprenderà il percorso di aggiustamento.

Nei giorni scorsi mi sono astenuto dal fare previsioni sull'andamento economico futuro del Paese, e non ne ho fatte oggi perché, come ho detto, finché non avremo la certezza che le politiche di contenimento stanno dando risultati, non sarebbe serio farle. Però voglio dire qui una cosa che molti di voi hanno già sentito: la risposta economica più efficace all'attuale emergenza è sconfiggere tutti insieme l'epidemia ed arrestarne la diffusione. Questa è l'assoluta priorità. L'epidemia ci ha colpiti per primi in Europa e, ad oggi, in modo più duro rispetto ad altri Paesi. Ma se continueremo a lavorare come stiamo facendo, ne usciremo anche per primi e con un Paese più forte e più unito.

Il Paese, malgrado l'impatto dell'emergenza sanitaria e delle necessarie misure restrittive poste in essere, è solido. Ed è proprio nei momenti più difficili che gli italiani sanno mostrare le loro straordinarie virtù civili e la loro forza.

Se saremo uniti e collaboreremo tutti con impegno, a partire dai comportamenti che ciascuno di noi tiene ogni giorno, sono sicuro che supereremo anche questa drammatica sfida.


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#1404 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5048 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2020 - 00:05

Speriamo, la roba che ha scritto alla Lagarde è indifendibile, posso solo augurarmi che sia una tattica per "intortarsela": in ogni caso credo che alla fine di tutto ringrazieremo il fatto che a differenza di altri paesi 1 abbiamo una sanità pubblica ancora ben solida e 2 un governo con vocazione socialdemocratica. Vedremo se mi sbaglierò.


  • 0

#1405 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17566 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 13 marzo 2020 - 11:13

Figura di merda no. Precisa indicazione politica. La figura di merda l ha fatta Gualtieri poco dopo
https://www.google.c...aPYknL_amp.html
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#1406 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 35249 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 19 aprile 2020 - 19:06

Tornando per un attimo alle beghe politiche nazionali, mi pare che i principali avversari di Conte, più che Salvini e Meloni, siano Renzi e La Repubblica. Quest'ultima sta per centrare il record del terzo fondo sul dopo-Conte in una settimana. Sempre citando Giorgetti, peraltro. Una imprevedibile svolta giorgettiana.


  • 0

#1407 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2446 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2020 - 19:43

Mondiali m5s e pd che vaneggiando di commissariamento dimostrano di non aver mai messo piede al di fuori del Lazio. Spero ci provino veramente, sarebbe bellissimo vedere le loro percentuali nel Nord Italia passare del 3% allo 0 nel giro di tre giorni.


  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#1408 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17566 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 20 aprile 2020 - 07:10

Tornando per un attimo alle beghe politiche nazionali, mi pare che i principali avversari di Conte, più che Salvini e Meloni, siano Renzi e La Repubblica. Quest'ultima sta per centrare il record del terzo fondo sul dopo-Conte in una settimana. Sempre citando Giorgetti, peraltro. Una imprevedibile svolta giorgettiana.

Da mo'. Da quelle parti preferiscono Salvini ai cinque stelle.
..
Oggi intanto bella idea di Bonaccini, che propone di mandare a lavorare nei campi chi prende il RDC come favore restituito alla collettività.
Forse però va in merde.
https://www.tpi.it/p...23cdMih-1lYZ4Cw
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#1409 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17566 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 05 maggio 2020 - 14:11

Finalmente i renziani dimostrano di servire a qualcosa: https://www.ansa.it/...5338f308f2.html

 

Mi sembra il minimo regolarizzare braccianti o immigrati che lavorano da anni al di fuori del circuito legale (magari pure in mano alla malavita). Per lo Stato sarebbe anche un incasso, e soprattutto un bel bagno di realtà. Poi bisogna vedere in che condizioni lavorano queste persone. Questo si. Non capisco francamente la posizione dei cinque stelle, perchè sono contrari?


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#1410 Russian

Russian

    populista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6189 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2020 - 09:50

Intanto alla giustizia pare stiano inventando qualcosa per gli ergastolani e boss vari.... vogliono dimostrarsi lungimiranti e prendere in contropiede la prossima pandemia.


  • -1

#1411 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17566 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 11 maggio 2020 - 09:57

mi hanno girato questa cosa, che condivido visto che si sta parlando di regolarizzare. Ecco, cosa stiamo regolarizzando?

 

Da Rosaria Di Stefano
Per tutti quelli che dicono: gli italiani non vanno a raccogliere i pomodori.

Ho parlato oggi con la mia figlioccia che vive in Veneto e, dato che è precaria, in questo periodo è senza lavoro. Orbene. lei e il suo ragazzo si sono presentati in una azienda agricola dove cercavano raccoglitori di pomodori e zucchine. Sono state loro proposte le seguenti condizioni:
- 10 ore al giorno dalle 6 alle 12, dalle 15 alle 19 per 5 euro e 80 all'ora.
- Nelle 3 ore di pausa loro avrebbero dovuto andare a casa a farsi da mangiare perché l'azienda non fornisce nessun servizio mensa
- Niente riposo settimanale, solo la domenica pomeriggio
- Contratto obbligatorio per quattro mesi di 40 ore settimanali. Loro ne avrebbero dovute fare 60. Le 20 ore in eccedenza in nero alla stessa paga.
I pomodori e le zucchine sono un raccolto molto faticoso che si svolge sotto il sole rovente e quelle verdure sono fortemente urticanti.
Il proprietario ha detto ai miei amici che, generalmente, lui lavora con i moldavi, ma che ora non ci sono per i noti motivi.
Lo scorso anno i due ragazzi sono andati a lavorare in Francia per la vendemmia: 10 euro l'ora per 7 ore al giorno. Veniva fornita ora la merenda per due volta al giorno (vino e cioccolata) e pranzo completo.

Le condizioni sono state proposte ai miei amici in un'azienda del veneto. Mi vengono i brividi se penso alle proposte che avrebbero potuto ricevere in Puglia o in Calabria.
Va bene... per tutti quelli che vogliono mandare gli altri a raccogliere i pomodori mi viene da dire: andateci voi:


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#1412 Homunculus

Homunculus

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 222 Messaggi:

Inviato 11 maggio 2020 - 10:54

Fonte?
  • 0

#1413 Zpider

Zpider

    Procrastinatore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3009 Messaggi:

Inviato 11 maggio 2020 - 17:32

 

mi hanno girato questa cosa, che condivido visto che si sta parlando di regolarizzare. Ecco, cosa stiamo regolarizzando?

 

Da Rosaria Di Stefano
Per tutti quelli che dicono: gli italiani non vanno a raccogliere i pomodori.

Ho parlato oggi con la mia figlioccia che vive in Veneto e, dato che è precaria, in questo periodo è senza lavoro. Orbene. lei e il suo ragazzo si sono presentati in una azienda agricola dove cercavano raccoglitori di pomodori e zucchine. Sono state loro proposte le seguenti condizioni:
- 10 ore al giorno dalle 6 alle 12, dalle 15 alle 19 per 5 euro e 80 all'ora.
- Nelle 3 ore di pausa loro avrebbero dovuto andare a casa a farsi da mangiare perché l'azienda non fornisce nessun servizio mensa
- Niente riposo settimanale, solo la domenica pomeriggio
- Contratto obbligatorio per quattro mesi di 40 ore settimanali. Loro ne avrebbero dovute fare 60. Le 20 ore in eccedenza in nero alla stessa paga.
I pomodori e le zucchine sono un raccolto molto faticoso che si svolge sotto il sole rovente e quelle verdure sono fortemente urticanti.
Il proprietario ha detto ai miei amici che, generalmente, lui lavora con i moldavi, ma che ora non ci sono per i noti motivi.
Lo scorso anno i due ragazzi sono andati a lavorare in Francia per la vendemmia: 10 euro l'ora per 7 ore al giorno. Veniva fornita ora la merenda per due volta al giorno (vino e cioccolata) e pranzo completo.

Le condizioni sono state proposte ai miei amici in un'azienda del veneto. Mi vengono i brividi se penso alle proposte che avrebbero potuto ricevere in Puglia o in Calabria.
Va bene... per tutti quelli che vogliono mandare gli altri a raccogliere i pomodori mi viene da dire: andateci voi:

 

 

Meno indignazione verso ignoti e più denunce verso noti... 


  • 3

#1414 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17566 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 11 maggio 2020 - 17:38

Si gliel abbiamo scritto sotto
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#1415 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 838 Messaggi:

Inviato 12 maggio 2020 - 08:43

I pomodori e le zucchine sono un raccolto molto faticoso che si svolge sotto il sole rovente


In Veneto credo che la produzione di questi ortaggi sia quasi tutta in serra comunque (anche perché viceversa non li raccoglierebbero certo a maggio)


  • 0

#1416 Lota

Lota

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 249 Messaggi:

Inviato 14 maggio 2020 - 09:03

"I nostri artisti, che ci fanno tanto divertire"  asd 


  • 0

#1417 Un solo genere di Garp

Un solo genere di Garp

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23135 Messaggi:

Inviato 14 maggio 2020 - 15:33

 

mi hanno girato questa cosa, che condivido visto che si sta parlando di regolarizzare. Ecco, cosa stiamo regolarizzando?

 

Da Rosaria Di Stefano
Per tutti quelli che dicono: gli italiani non vanno a raccogliere i pomodori.

Ho parlato oggi con la mia figlioccia che vive in Veneto e, dato che è precaria, in questo periodo è senza lavoro. Orbene. lei e il suo ragazzo si sono presentati in una azienda agricola dove cercavano raccoglitori di pomodori e zucchine. Sono state loro proposte le seguenti condizioni:
- 10 ore al giorno dalle 6 alle 12, dalle 15 alle 19 per 5 euro e 80 all'ora.
- Nelle 3 ore di pausa loro avrebbero dovuto andare a casa a farsi da mangiare perché l'azienda non fornisce nessun servizio mensa
- Niente riposo settimanale, solo la domenica pomeriggio
- Contratto obbligatorio per quattro mesi di 40 ore settimanali. Loro ne avrebbero dovute fare 60. Le 20 ore in eccedenza in nero alla stessa paga.
I pomodori e le zucchine sono un raccolto molto faticoso che si svolge sotto il sole rovente e quelle verdure sono fortemente urticanti.
Il proprietario ha detto ai miei amici che, generalmente, lui lavora con i moldavi, ma che ora non ci sono per i noti motivi.
Lo scorso anno i due ragazzi sono andati a lavorare in Francia per la vendemmia: 10 euro l'ora per 7 ore al giorno. Veniva fornita ora la merenda per due volta al giorno (vino e cioccolata) e pranzo completo.

Le condizioni sono state proposte ai miei amici in un'azienda del veneto. Mi vengono i brividi se penso alle proposte che avrebbero potuto ricevere in Puglia o in Calabria.
Va bene... per tutti quelli che vogliono mandare gli altri a raccogliere i pomodori mi viene da dire: andateci voi:

 

 

Anche una su Repubblica con una chicca

 

 
Come è organizzato il lavoro?
"La mia "squadra fragole" era composto solo da una caposquadra - la moglie di un dipendente dell'azienda - e un ragazzo che al secondo giorno non s'è più presentato perché chiamato da un'interinale, in chiaro. È stato sostituito da una ragazza che era d'accordo con l'essere pagata in nero per non perdere il reddito di cittadinanza. 

  • 1
"Garp sei un pochino troppo monotematico coi gusti secondo me."
 
"Io sono tutto ciò che vale. Non sono uno come Garp che ascolta solo un genere."
 
"Che imabarazzante battuta e due cretini ti hanno dato pure i più riparatori. Sei sempre fortunato, prima o poi ti arriverà una mazzata in testa riparatrice spero."
 
"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."
 
"Coglione"
 
"Ma basta sto tipo di musica da sfattone finto dai"
 
 

 


#1418 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17566 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 14 maggio 2020 - 19:33

Su 50 miliardi sono riusciti a ricavarne manco 200 per ma mobilità sostenibile. la involuzione verde prevede non solo i bonus ma anche niente meno che un piano straordinario di riverniciatura delle strade, la corsia dei ciclisti sarà a destra, protetta da nostro signore e promiscua. Cioè le auto non ci possono andare se non in caso di necessita'. D'altra parte ricordiamo che furono proprio i bikers a diffondere il virus, giusto eliminarli con un abile trappola
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#1419 Twin アメ

Twin アメ

    pendolare pre post attilio lombardo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9606 Messaggi:
  • Location1991

Inviato 14 maggio 2020 - 20:20

Su 50 miliardi sono riusciti a ricavarne manco 200 per ma mobilità sostenibile. la involuzione verde prevede non solo i bonus ma anche niente meno che un piano straordinario di riverniciatura delle strade, la corsia dei ciclisti sarà a destra, protetta da nostro signore e promiscua. Cioè le auto non ci possono andare se non in caso di necessita'. D'altra parte ricordiamo che furono proprio i bikers a diffondere il virus, giusto eliminarli con un abile trappola

 

Io devo giusto comprare una bicicletta per andare a lavoro in centro, proprio il concetto del bonus. E invece niente perché abito 2 km fuori dal comune "popoloso"... :facepalm: La intesterò a mia mamma 


  • 0

“Era un animale difficile da decifrare, il gigante di Makarska, con quella faccia da serial killer e i piedi in grado di inventare un calcio troppo tecnico per essere stato partorito da un corpo così arrogante." (Marco Gaetani  - UU)

 


#1420 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17566 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 15 maggio 2020 - 10:43

ma infatti mi hanno detto che è la solita legge del cazzo che non si capisce come accedere al contributo, è vero? Ma lo fanno per qualsiasi cosa?


  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq