Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Chi Mi Spiega I Deftones?


  • Please log in to reply
18 replies to this topic

#1 Cliff

Cliff

    utente con la pattumiera nel cuore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9608 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 30 giugno 2019 - 23:36

Bisogna essere impavidi nella vita, sfidare la possibilità che non arrivi nessuno a commentare o che peggio arrivi un solo +, di maximumpower.

Un topic non c'era e mi andava di parlare di stu gruppo nu metal ma che forse nu metal non è (lascio che sia cinemaniaco a stabilirlo), che comunque è un brutto termine, oltre che un brutto genere.
Nel 2010 hanno secondo me saputo svecchiare la loro proposta con diamond eyes ma è più nel 2012 con Koi no Yokan che sono riusciti a concepire un album quasi del livello di white pony, abbracciando sonorità inedite per loro.
Ci sono tornato di recente e l'ho trovato quasi fresco
 
senti qua
 

  • 1
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


#2 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3475 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2019 - 01:29

non solo sono stati un gruppo nu metal , ma sono stati dei pionieri del nu metal, visto che il loro primo album, adrenaline, esce a pochi mesi di distanza dall'esordio dei korn ed è prodotto da terry date, altro guru della scena insieme a ross robinson



rientrano nel genere almeno con i primi due album, il già citato adrenaline (1995) e around the fur (1997). rientrano nel genere per appartenenza geografica (california, come i korn), stile e look, tempi, modi (con white pony comparirà anche la figura del DJ, altro totem del genere)

per convenienza si fa rientrare nel nu metal anche white pony (2000), ma è già un'altra bestia. sin dalle origini i deftones avevano inserito suggestioni art rock/indie - come l'elemento dreamy/shoegaze - nel loro alt-metal, però diciamo che è da questo disco in poi che formalizzeranno lo stile per cui vengono lodati anche dagli indie come voi

per alcuni il loro miglior disco è addirittura l'omonimo del 2003. io lo dico sinceramente: da white pony in poi, faccio fatica ad amarli come li ho amati alle origini. around the fur è uno dei dischi più belli del nu metal e di quella stagione



restano comunque dei giganti dell'alternative metal, un gruppo chiave di questa scena che esemplifica bene le caratteristiche di questo stile musicale, adatto per "chi ritiene i nirvana troppo soft, ma i metallica troppo heavy" ashd
  • 2

#3 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3475 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2019 - 10:10

aggiungo (così ti faccio arrivare a due risposte):

cc3d4517-c6a3-4951-9dd0-8a7b3f7f5930-102

chino moreno è uno dei vocalist più originali della scena. la varietà di stili che ricopre spazia dal rappato allo screaming , dal sussurro ai vocalizzi eterei e melodici



qui in versione cyber-psycho alla ministry



e dirò di più:

le influenze new wave/new romantic li rendono ancora più parte integrante del nu metal. è un dato di fatto che sia il genere che ha coverizzato più brani di quell'epoca: blue monday degli orgy, shout dei disturbed, per citare le più famose

quello che li rende "alieni" è la strada sperimentale che inizieranno a seguire che li porterà in territori di vero e proprio art metal che avrà poco in comune con l'essenzialità punk delle origini
  • 0

#4 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3475 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2019 - 17:55

in conclusione (3) , chi sono i deftones? sono dei metallari con la passione per i cure e i my bloody valentine




  • 1

#5 Cliff

Cliff

    utente con la pattumiera nel cuore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9608 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 01 luglio 2019 - 18:08

sono dei metallari con la passione per i cure e i my bloody valentine


Questa è una sintesi azzeccata, sulla mono c'è anche un riferimento all'emo di cui Moreno sarebbe stato estimatore.

Sull'originalità della voce anche sono d'accordo, per quanto in alcuni live che ho potuto vedere sul tubo mi pare che non riesca a riprodurla appieno.

Around the fur è sicuramente un bel disco anche se da indie (ci sono gli estremi per la segnalazione! ashd) mi piacciono di più i deftones del dopo.

Che comunque non è che si siano stravolti totalmente eh, per me sono rimasti sempre coerenti 

 


  • 0
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

Caro Sig.'Cliff' di Roma le confesso che non capito..


#6 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3475 Messaggi:

Inviato 01 luglio 2019 - 19:37

Che comunque non è che si siano stravolti totalmente eh, per me sono rimasti sempre coerenti


erano una band rap metal parecchio atipica, per cui non percepisci drammaticamente la cesura. ma senza ombra di dubbio i deftones un tempo erano una band rap metal. cosa c'è di più rap metal di chino che salta sulla cover di ice cube dei korn sul primo vero successo dell'epoca nu metal, l'album life is peachy?



non che il rap fosse un elemento primario sui loro primi due album - anche la stessa figura del DJ frank delgado, non gli sono domandati i soliti compiti di scratching , ma è un vero e proprio intelaiatore sonoro - ma la rabbia, l'aggressività, l'intensità del suono, tutto l'immaginario da skater californiani, l'ozzfest e i mosh pits, bè tutto questo era molto nu metal

da white pony in poi è indubbio che il cambio ci sia. e pensare che il loro disco più sperimentale e stravagante resta il loro più grande successo (anche se non paragonabile ai best-sellers dell'anno, come hybrid theory e infest). erano davvero gli anni d'oro dell'alternative metal
  • 0

#7 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17045 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2019 - 12:15

Per me per quanto il cantante cerchi di portare i suoi gusti nel mix, restano sempre dei buzzurri metallari anni '90 con le chitarre a 7 corde e i riff circolari.

 

La roba vecchia e' melodicamente piattissima e inascoltabile nell'anno 2019. Quella nuova ha arrangiamenti piu' evoluti ed effetti che rinfrescano il suono, ma mi sembra la stessa minestra riscaldata: strofa con chitarrone e voce filtrata con vocali stirate; ritornelli piu' "da stadio" e melodici con qualche urlo. Alla fine puoi portare elementi post-hardcore, shoegaze, ecc. finche' vuoi ma se le canzoni sono sempre rock da pogo per festival metallari c'e' poco da redimere.


  • -3

#8 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1238 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 08 luglio 2019 - 17:31

Da White Pony in poi non li definirei più nu metal perché proseguono per una strada troppo peculiare e a sé stante, differenziata dai blueprint del genere e che attinge da varie scene (post-hardcore, emocore, darkwave, shoegaze) per coniare uno stile molto personale. Li definirei semplicemente alternative metal, un po' come altri gruppi tradizionalmente inseriti nel nu metal come i System of a Down (che pubblicheranno Toxicity qualche mese dopo White Pony) ma che in realtà dopo l'esordio iniziarono a portare avanti discorsi propri.


  • 0

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#9 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3475 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2019 - 15:48

Li definirei semplicemente alternative metal, un po' come altri gruppi tradizionalmente inseriti nel nu metal come i System of a Down (che pubblicheranno Toxicity qualche mese dopo White Pony) ma che in realtà dopo l'esordio iniziarono a portare avanti discorsi propri.


alla fine si può dire la stessa cosa anche per i korn da issues in poi: lasciarono il rap metal ai loro protegé limp bizkit per riaffermarsi come "classici" dell'alt-metal
  • 0

#10 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1238 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 12 luglio 2019 - 15:09

non è poi che i Korn avessero fatto tantissime canzoni con rap (e nemmeno da subito)


  • 0

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#11 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3475 Messaggi:

Inviato 12 luglio 2019 - 17:22

bè insomma, il loro è un mix funk-rap-metal fin dall'esordio. poi certo, il disco rap metal per eccellenza è follow the leader
  • 0

#12 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1238 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 12 luglio 2019 - 21:34

Su cui i brani rappati però sono due su tredici tramite ospiti esterni e per il resto ci sono influenze della scena hip hop a livello di alcune ritmiche, effettistica e di concept nell'amalgama... se dovessi pensare a un disco rap metal per eccellenza penserei piuttosto all'omonimo dei Rage Against the Machine o ai Biohazard, come archetipi precedenti.

Agli esordi nei Korn comunque erano molto importanti anche le influenze degli Helmet, del grunge e del groove metal, non c'erano solo quelle crossover (prima che Davis prendesse il sopravvento con le contaminazioni dark, elettroniche e industriali). Il nu metal non è sinonimo di rap metal e viceversa.


  • 2

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#13 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3475 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2019 - 01:10

Su cui i brani rappati però sono due su tredici tramite ospiti esterni


e la rap battle con fred durst

che poi con i featuring con ice cube e tre hardson, i korn hanno fatto la stessa cosa fatta 10 anni prima dagli anthrax con i public enemy su bring the noise (da molti considerato il primo pezzo rap metal della storia) e che poi faranno i linkin park con jay-z nei primi 2000

il nu metal non è sinonimo di rap metal, è semmai una sua derivazione. lo distinguiamo dal rap metal/rap rock dei RATM - errore quindi nella pietra di OR indicarlo come nu metal - per via della sua diretta filiazione dall'alternative metal di helmet, faith no more & co. ma come lo distinguiamo dall'alt-metal? io dopo anni sono arrivato al mio personale rasoio di occam per dirimere la controversia: se c'è rap - come nei korn, limp bizkit, slipknot, linkin park,ecc - è nu metal; se non c'è la componente rap - come in godsmack, breaking benjamin, chevelle, ecc - è semplicemente alt-metal

a voler fare i fiscali, i korn sono stati nu metal fino a follow the leader. poi alternative metal - salvo alcune parentesi come take a look around che ritorna al nu metal

i deftones sono stati nu metal sui primi due dischi. gli slipknot pure

alla fine i korn sono scesi dal carro subito. sono i padri della scena, ma l'hanno abbandonata prestissimo, proprio quando esplodeva

p.s: "disco rap metal per eccellenza" per i korn, mica in assoluto

p.s. 2: non voglio farlo diventare uno spin-off del topic sui korn (band chiaramente superiore ai deftones ashd ), ma giusto due link sui primi korn per far capire cosa intendo

https://www.youtube....h?v=HoLiRJ2ipys

https://www.youtube....h?v=KBoiBIo9kJQ
  • 0

#14 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1238 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 13 luglio 2019 - 16:31

La rap battle con Fred Durst è inclusa nei brani che citavo. 

 

Il nu metal venne definito primariamente dal riffing sincopato e dal songwriting tipico di quei gruppi di metà anni '90. Quando i Korn arrivarono sulla scena era tutto un sound nuovo e che generò un'infinità di cloni di quel modo di suonare. L'esplosione di parti rappate incluse nelle canzoni è successiva, soprattutto dopo il boom commerciale di Follow the Leader che ha ispirato innumerevoli gruppi, altrimenti l'esordio dei Korn non andrebbe incluso (visto che non è un disco rap metal). :) Oppure i pezzi non rappati dello stesso Follow the Leader non li consideri nu metal? 

Per dire, immaginiamoci un brano di un qualsiasi altro genere metallico su cui si inseriscono parti vocali rappate (per esempio uno thrash o groove, gli Anthrax tipo), e distinguiamolo da un pezzo nu metal anch'esso rappato.

Non condivido comunque le parole esatte "il nu metal è una derivazione del rap metal", il rap metal ha influenzato il nu metal, ma così hanno fatto altri generi. Detto così sembra un suo sottogenere o una variante. Un pezzo nu metal può includere parti rappate, come potrebbe non includerle. Non è condizione necessaria e sufficiente. 

 

Alternative metal, poi, esattamente come alternative rock, non è uno stile specifico e con paletti precisi ma è un termine ombrello/contenitore che può voler dire tutto e nulla, visto che dentro entrambe le etichette possono includere gruppi diversissimi (così come derivazioni più commerciali e mainstream che però si rifanno stilisticamente a gruppi precedenti alternativi, inducendo un po' di paradossi tra i giornalisti musicali). Dentro l'alternative metal ci troviamo il nu metal, l'industrial metal, il rap metal, il funk metal e tutti quei gruppi inclassificabili in maniera più circoscritta. Ci trovi i Tool come i Faith No More o i Prong (e così nell'alternative rock ci trovi i Nirvana e i Radiohead...).

 

Per la pietra dei RATM manda una richiesta ufficiale di correggerla nella sezione feedback, sono naturalmente d'accordo con te che andrebbe corretta la dicitura.


  • 0

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#15 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3475 Messaggi:

Inviato 13 luglio 2019 - 17:38

L'esplosione di parti rappate incluse nelle canzoni è successiva, soprattutto dopo il boom commerciale di Follow the Leader


ma non è vero. ci sono parti rappate su korn, su life is peachy. su adrenaline dei deftones. l'esordio dei limp bizkit è del 1997 e fred durst era proprio un rapper. c'è il rap nell'esordio dei system of a down, ecc

considero nu metal anche i pezzi non rappati, off course ashd

ti ho già detto che non faccio l'equazione nu metal = rap metal, però non ci trovo nulla di scandaloso nell'usare questi termini anche in maniera interscambiabile

alcuni hanno definito il suono dei primi korn come NIN meets NWA e mi sembra una buona sintesi anche di molto nu metal a venire, in cui le influenze industrial e quelle rap metal emergeranno sempre di più nel movimento fino a prevalere

dirò di più, per farti capire che sono d'accordo con te: il nu metal è nu metal non soltanto in virtù del sound riconoscibile modulato dall'alt-metal e dall'industrial, ma è tale anche per i temi trattati, il look, l'immaginario. i RATM non possono essere considerati nu metal - pur essendone semmai una fonte di ispirazione - non solo perché le loro coordinate musicali non c'entravano nulla con quelle dei korn (led zeppelin, black sabbath, public enemy) ma anche perché la loro militanza politica non aveva nulla a che fare con il nu metal, un genere che se è privo di qualcosa è proprio privo di una identità politica o di messaggi politici

il punto però è anche questo, caro amico: l'alt-metal sarà un genere ombrello di difficile definizione, ma dopo il boom del nu metal, i due termini hanno finito per sovrapporsi , come anche la proposta musicale (da qui la mia personale proposta di un "rasoio di occam"). e la stessa cosa di può dire per il rap metal. lo vedi anche oggi che sembra essere tornato in auge il rap rock, il rap metal. ascolta un gruppo come i fever 333: sono politicizzati come i RATM, ma suonano come una band nu metal (in particolare i linkin park). chiunque oggi provi a rimettere insieme questi due generi musicali, non si rifà ai faith no more o agli anthrax con i public enemy, si rifà ai korn, agli slipknot, ai limp bizkit, ai linkin park. c'è stata una identificazione totale tra nu metal = alt metal = rap metal. volenti o nolenti è successo. avrei una marea di band di questi anni da citarti, dagli emmure agli attila, per arrivare agli emo rapper e al trap metal
  • 0

#16 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1238 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 16 luglio 2019 - 14:41

ma non è vero. ci sono parti rappate su korn, su life is peachy. su adrenaline dei deftones. l'esordio dei limp bizkit è del 1997 e fred durst era proprio un rapper. c'è il rap nell'esordio dei system of a down, ecc

 

E l'omonimo dei Korn è del 1994, Neidermeyer's Mind del 1993 :D ho parlato di esplosione, quando molta gente inizia a imitare l'idea e a proporla lungo tutto l'album, grazie al successo commerciale di Follow the Leader e dei Limp Bizkit che diventano i punti di riferimento per l'ala più hip hop del nu metal. 

Su Korn non ci sono momenti nitidamente rappati come con gli ospiti di Follow the Leader (contando anche che Davis è molto elastico e alterna fraseggi quasi parlati/simil-rap a litanie, canto melodico, urla, scat e ringhi). Su Life Is Peachy c'è Wicked, ma con ospite Chino Moreno.

Su Adrenaline (1995) e Around the Fur (1997) dei Deftones abbiamo pezzi come in parte 7 Words, Engine no.9, che è praticamente rapcore, e soprattutto Headup, ma si contano sulle dita di una mano e gli album sono definiti principalmente da altre influenze: tutt'altra cosa rispetto a un Three Dollar Bill Yall$ che è nettamente rappato dall'inizio alla fine, esplicitamente legato all'hip hop e dove il rap anziché un inserto (fra l'altro, tanto per divertirci a confondere le idee, io personalmente Three Dollar Bill non lo definirei ancora nu metal ma "solo" crossover influente per il nu metal stesso, come gli Incubus che ispirano direttamente il disco). Lì non devi andare a cercare con la lente quei pochi brani rappati, o con parti rappate alternate al canto regolare, o con alcuni fraseggi che somigliano al rap, basta pescarne uno a caso


  • 0

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#17 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3475 Messaggi:

Inviato 16 luglio 2019 - 16:31

il fatto che la formula dei korn non fosse un banale "chitarra metal + voce rap", ma un mix di suggestioni funk, rap , metal, rock , industrial , ecc, depone a loro favore , ma non nega l'assunto di base, cioè che il rap fosse una componente fondamentale della loro idea di musica e che lo sarà poi dell'intero genere. le influenze dei korn erano chiare e più volte esplicitate dagli stessi membri della band: "Our musical history starts with the Red Hot Chili Peppers and early Faith No More. As a band, that’s where we begin" (fieldy); "We were into everything, from Pantera to Ice Cube. We liked the samples on the Cypress Hill stuff. The first record was about mimicking some of the hip-hop stuff that was going on in that day" (head); "We were trying to sound like a DJ had remixed our guitars, y’know, and cutting them up and scratching. That’s kind of how that sound was born" (munky) fonte: https://www.rollings...20-years-44821/

il nu metal non è il rap metal, su questo siamo già d'accordo. ma perché tanto scandalo nel definire il nu metal una derivazione del rap metal? se ti dico che il nu metal è una derivazione anche del groove (o post-thrash) di pantera e sepultura scommetto che non ti lamenti (è anche questo). bisogna dirlo chiaro: il problema è il rap? (come del resto lo è sempre stato, tanto per i metallari "true" quanto per la critica rock)

cosa definisce il nu metal: l'assenza di assoli, i riff sincopati, le chitarre a 7 corde dowtuned, il rap, i testi che trattano di traumi infantili e abusi vari, il look fatto di piercing, pettinature improbabili, il vestire oversize come la moda hip hop (che poi diventerà lo streetwear nella moda)

dimmi se queste non sono le caratteristiche-tipo del nu metal, se non ritrovi il nu metal nella descrizione

i limp bizkit del gruppo "originario" erano quelli più legati esplicitamente al rap, ma nell'ambiente hip hop erano considerati comunque qualcosa di estraneo. erano troppo rap per i metallari e troppo metal per i rapper. ma il suono delle chitarre, le ritmiche, lo stile aggressivo e rabbioso, era indiscutibilmente nu metal. crossover non vuol dire niente, come ben sai è un termine che si usa solo da noi, in america non esiste nessun genere musicale chiamato così. tanto vale che poi nei dischi successivi dei bizkit emergeranno sempre di più anche altre influenze, in primis il post-grunge amato da durst che produrrà anche alcune band della scena (cold, staind)

p.s: non voglio fare lo spocchioso, ma su korn (1994) ci sono parti rappate praticamente in ogni pezzo, è che davis opera una sorta di destrutturazione del rapping - anche in questo sta la sua grandezza come vocalist al di là dei svariati range che riesce a coprire - in live te ne accorgi di più, spero che tu abbia visto il link di ball tongue che ho messo, prova anche questo di blind: https://www.youtube....h?v=zdPRTquAVE0
  • 0

#18 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1238 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 17 luglio 2019 - 04:08

Ehm, no, a me il rap piace (fra l'altro parlo separatamente di rap al microfono e influenze hip hop nella musica), e non c'è nessuno scandalo, mi sa che confondi fischi per fiaschi. Mi "lamenterei" anche se si dicesse che il nu metal è una derivazione del groove metal, o dell'industrial metal, o del funk rock, perché come detto prima "detto così sembra un suo sottogenere o una variante" e non un nuovo filone originatosi da una sintesi (il che è un altro discorso).


  • 0

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#19 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3475 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2019 - 09:47

secondo me stiamo dicendo le stesse cose, ma non ci capiamo

il nu metal è un sottogenere dell'alternative metal. punto. quando parlo di "derivazione" parlo appunto di influenza. devo fare una infografica del nu metal? ashd

il rap metal non è una influenza sul nu metal?

il thrash di pantera e sepultura non è una influenza sul nu metal?

il funk rock/funk metal non è una influenza sul nu metal?

l'industrial non è una influenza sul nu metal?

l'hip hop old school non è una influenza sul nu metal?

o almeno queste sono tutte influenze subite ed esplicitate dai korn. se tutti gli altri hanno "seguito il leader", queste sono anche le influenze della scena

chiamiamolo anche "filone originatosi da una sintesi". per me va bene. il dato non cambia. l'unica divergenza nei nostri pareri mi pare di capire riguarda quanto sia più o meno fondamentale l'elemento rap per identificare il nu metal
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq