Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Il Caso Cesare Battisti


  • Please log in to reply
46 replies to this topic

#1 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4014 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 13 gennaio 2019 - 22:10

Ogni volta che si parla del caso Battisti mi tornano in mente soprattutto i nomi celebri di chi si è sempre schierato contro la sua estradizione in Italia. Tra questi, Daniel Pennac (qui sotto c'è il link di un vecchissimo articolo che non ho mai dimenticato), Gabriel Garcia Marquez e addirittura esponenti brasiliani di Amnesty International*.

Su questa intervista di Pennac ho riflettuto per anni. Non mi convinse allora, né in seguito né oggi. Non ho mai capito neppure lo stesso Cossiga che, nonostante la sua lotta dura (e discutibile in alcuni casi) contro il terrorismo, è sempre stato anche lui a favore dell'amnistia per i condannati per reati di violenza politica.

https://ricerca.repu....111pennac.html

*
http://www.scappoinb...rato-ed-ucciso/

Se vi va, in questo topic scrivete le vostre opinioni sul caso nel complesso, citate libro o articoli che ne parlano, linkate qualsiasi cosa ritenete valida sull'argomento. Anche la cronaca degli eventi dell'epoca (omicidi, arresto, fuga dal carcere, soggiorno in Francia e in Brasile, vicende giudiziarie) mi sarebbe utile perché di Battisti non so più di quello che periodicamente si racconta sui quotidiani (cioè troppo poco).
  • 1

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#2 signora di una certa età

signora di una certa età

    chansonetteuse

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17803 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 07:59

Credo che Cossiga avesse ben presente il quadro generale
https://youtu.be/73KK0ZuDLAs
  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#3 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1675 Messaggi:
  • LocationBrissie

Inviato 14 gennaio 2019 - 10:54

Io sono rimasto senza parole dall'articolo sul corriere di oggi dove c'è l'elenco di tuttu gli assassini protetti dalla Francia, com'è possibile una cosa del genere?
  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#4 Roy Earle

Roy Earle

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 250 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 11:12

Non sono protetti, la Francia riceve le richieste di estradizione ma ha un modo tutto suo di esaminarle, prendendo in considerazione solo quelle che arrivano da paesi che vengono ritenuti rispettosi dei diritti dell'uomo e della libertà dell'individuo. 

Per saperne di più leggi qui: https://it.wikipedia...rina_Mitterrand


  • 0

Запрещено разговаривать с незнакомцами


#5 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36055 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 14 gennaio 2019 - 11:33

Non sono protetti, la Francia riceve le richieste di estradizione ma ha un modo tutto suo di esaminarle, prendendo in considerazione solo quelle che arrivano da paesi che vengono ritenuti rispettosi dei diritti dell'uomo e della libertà dell'individuo.
Per saperne di più leggi qui: https://it.wikipedia...rina_Mitterrand


Tutte scuse per non estradarci la Gioconda
  • 1

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#6 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 611 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 11:41

Bellissima la diretta social di Salvini da Ciampino


  • 0

#7 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4014 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 14 gennaio 2019 - 11:42

Io sono rimasto senza parole dall'articolo sul corriere di oggi dove c'è l'elenco di tuttu gli assassini protetti dalla Francia, com'è possibile una cosa del genere?


Dipende anche da quanto "noi" li vogliamo davvero e da quanto invece preferiamo che siano fuori dalle scatole. Tant'è vero che quelli che veramente sono in pericolo di essere estradati, se ne vanno assai più lontano dalla Francia, tipo America Latina ed Oriente.
Uno dei casi per me più insopportabili è quello di Alessio Casimirri.

Tra l'altro quelli che stanno in Francia spesso entrano in contatto con organizzazioni che non sono altro che reti ancora più grosse per tenerli a bada. Loro credono di continuare a tramare contro qualcosa, mentre invece vengono usati per tramare contro altro. Loro sono contenti perché così possono giocare al piccolo rivoluzionario a piede mezzo libero, e le organizzazioni sovrastanti sono contente perché possono usarli per una serie di affari.
  • 1

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#8 clapat71

clapat71

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1195 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 12:05

La cosa che mi ha sempre dato fastidio dell'alibi "era una guerra" è che a conti fatti Battisti ha ucciso quattro disgraziati che cercare di spacciare quegli omicidi per "guerra" è veramente risibile.


  • 0

#9 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15244 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 12:13

Beh il processo su Battisti ha molte contraddizioni, vizi e incongruenze o sbaglio? Poi che è uno che doveva farsi la galera e non se l'è fatta, mi pare pacifico. È un delinquente. Però l'operazione è da specchietto per le allodole: quanti terroristi sono in Francia e quanti si sono fatti pochissimo carcere (o nullo) e sono a piede libero qui in Italia? (Molti ex Nar, un paio di brigatisti etc). Gente che ha messo le bombe e ha ammazzato gente, terroristi di alto profilo.
  • 4
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#10 clapat71

clapat71

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1195 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 12:14

Ma infatti non parlo solo di Battisti, molti di loro sono ridicoli delinquenti.


  • 0

#11 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4014 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 14 gennaio 2019 - 14:26

Beh il processo su Battisti ha molte contraddizioni, vizi e incongruenze o sbaglio? Poi che è uno che doveva farsi la galera e non se l'è fatta, mi pare pacifico. È un delinquente. Però l'operazione è da specchietto per le allodole: quanti terroristi sono in Francia e quanti si sono fatti pochissimo carcere (o nullo) e sono a piede libero qui in Italia? (Molti ex Nar, un paio di brigatisti etc). Gente che ha messo le bombe e ha ammazzato gente, terroristi di alto profilo.

 

A me incuriosisce molto guardare la situazione con gli occhi di chi è fuori l'Italia. Noi del terrorismo rosso e nero degli anni di piombo ci siamo fatti le nostre idee, ma fuori dall'Italia ci sono molti che si sono costruiti una visione molto diversa di quello che è accaduto e degli strumenti messi in campo per contrastare il suddetto estremismo. Pennac e Marquez scemi non sono e vorrei capire meglio cosa vedono di pericoloso in Italia per i soggetti che il nostro sistema giudiziario insegue. Io mi sono sempre fatto l'idea che sbaglino, ma prendo anche in considerazione la possibilità che sia io a ignorare una possibile verità che loro capiscono e io no. Se qualcuno ha materiale anche su questo, mi farebbe un gran favore a metterlo in condivisione qui. Della stessa vicenda giudiziaria di Battisti non so un bel nulla.


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#12 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15244 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 15:47

https://www.carmilla...-tutti-i-dubbi/
  • 1
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#13 L'Ascia

L'Ascia

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2511 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 16:04

Esiste ancora quell'articolo di Carmilla? Fu portato alla mia attenzione da Massimo Carlotto all'epoca in cui bazzicavo nel suo forum.

Ma all'epoca, ancora prima della lettura dell'articolo di cui sopra, pensavo che Battisti fosse un pesce piccolo finito in un gioco più grande grazie a qualche confessione interessata (Mutti poco affidabile, in fondo) magari estorta con la tortura (cosa che è in diversi casi effettivamente accaduta).

Oggi non lo ritengo più innocente o solo un balordo particolarmente (s)fortunato. Credo anzi che sia stato un grande manipolatore. Dei quattro omicidi di cui è accusato solo su uno rimango dubbioso. Ma, anche se fosse (solo in parte) innocente, il suo modo di fare e quello che ha detto in questi anni sono sufficienti perché comunque stia per un lungo periodo nelle patrie galere e ben in isolamento. Essere meschino. Da buttare via la chiave.


  • 0

RIDATECI NOTKER!


#14 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5557 Messaggi:
  • LocationVicenza

Inviato 14 gennaio 2019 - 16:05

*
POPOLARE

Aldilà dei dubbi sul caso un caravanserraglio di ministri, politici e giornalisti assolutamente vomitevole.
I guess i just wasn't made for these times, come cantavano i Beach Boys
  • 10

#15 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12430 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 16:07

L'imbarco di Battisti.

 


  • 3

#16 Zimmerman

Zimmerman

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 45 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 16:27

LA STORIA.

Battisti entra nel PAC, braccio armato dell’autonomia Milanese, nel 1976 e, a suo ripetuto dire, ne esce nel 1978 dopo l’uccisione di Aldo Moro e del commissario Santoro. Viene arrestato nel febbraio 1979 nel quadro delle retate che coinvolsero il collettivo autonomo della Barona a Milano. Nonostante gli omicidi di cui Battisti è attualmente imputato siano già stati tutti commessi, egli viene condannato in primo grado a 12 anni di reclusione soltanto per detenzione illegale di armi da fuoco e partecipazione a banda armata.
Degli omicidi Torregiani, Santoro e Sabbadin vengono accusati altri membri dei PAC, ma NON Battisti.
Costui evade dal carcere di Frosinone nel 1981 e ripara prima in Francia per circa un anno e poi in Messico.
Nel 1982, tre anni dopo il processo di primo grado, viene arrestato Piero Mutti, uno dei facilitatori dell’evasione dell’81. Mutti immediatamente si pente entrando nel regime della legge detta “dei pentiti” n. 304 del maggio 82, accusando Battisti - latitante – di tutti e quattro gli omicidi rivendicati dai Pac negli anni 78-79 e per i quali alcuni membri dei PAC già stanno scontando condanne. Nel 1987 il processo a Battisti è riaperto e nel 1988 Battisti viene condannato “in absentia” alla pena dell’ergastolo sulla base delle sole dichiarazioni di un pentito a molti anni dai fatti.

Battisti, che in Messico si è sposato ed ha avuto una bambina, approda in Francia nel 1990 dove apprende delle vicende processuali che lo riguardano. Vive in Francia protetto dalla cosiddetta dottrina Mitterand fino al 2004, anno in cui il presidente Sarkozy concede l’estradizione in Italia sulla base del patto Perben-Castelli del 2002. Nel 2004 fugge in Brasile dove viene arrestato nel 2007.

 

I DELITTI

I quattro omicidi, tutti risalenti agli anni 78-79, sono stati commessi dopo la dissociazione di Battisti dai Pac, e a lui attribuiti dal pentito Mutti arrestato nel 1982.

1) Delitto Santoro, 6 giungo 1978 Udine.
Il delitto Santoro fu materialmente eseguito dallo stesso Mutti e da Diego Giacomimi ed ideato da Andrea Cavallina e dallo stesso Mutti, i capi dei PAC. Sulle prime, il pentito Mutti attribuì a Battisti la responsabilità di avere sparato. Successivamente, messo alle strette dalla successiva confessione del Giacomini, si corresse declassando il coinvolgimento di Battisti al ruolo di autista.
2) Delitto Torregiani, 16 Febbraio 1979 Milano
Gli assassini del commerciante Torreggiani sono Sebastiano Masala, Sante Fatone, Gabriele Grimaldi e Giuseppe Memeo, rei confessi. Il figlio di Torreggiani fu colpito involontariamente da un colpo partito dalla pistola del padre nel corso del conflitto a fuoco e rimase paralizzato. Secondo Mutti, Battisti sarebbe stato il “mandante” di questo omicidio.
3) Delitto Sabbadin, 16 Febbraio 1979, Mestre.
Mentre Battisti – sempre secondo Mutti – faceva uccidere a Milano Torreggiani da altri, sempre Battisti uccideva nelle stesse ore a Mestre il commerciante Sabbadin. In realtà l’esecutore materiale di quell’omicidio fu Diego Giacomini, reo confesso. Dopo la confessione di Giacomini, Mutti attribuisce a Battisti nuovamente il ruolo di autista.
4) Delitto Campagna, 19 Aprile 1979 Milano.
Secondo i testi del processo di primo grado, gli assassini erano in due, “un uomo barbuto alto circa 1.90 e da una donna”. Mutti
attribuì l’omicidio a Battisti (altezza 1.70) e fece il nome di “una complice” che risultò in seguito estranea e prosciolta nel 1995. Per quell’omicidio ha confessato in realtà Giuseppe Memeo. 
Memeo ammise di aver partecipato all´omicidio di Campagna, ma sottolineò che i colpi vennero sparati dal suo mai precisato compagno ( o compagna?).

GIURISDIZIONE.
Sulla controversia giuridica, la stampa italiana continua a sparare compatta ed indefessa sull’albero sbagliato puntando sull’articolo 3 lettera f del trattato di estradizione bilaterale che recita: “L’estradizione non sarà concessa se la Parte richiesta ha serie ragioni per ritenere che la persona richiesta verrà sottoposta ad atti persecutori o discriminatori per motivi di razza, di religione, di sesso, di nazionalità, di lingua, di opinioni politiche o di condizioni personali o sociali, o che la situazione di detta persona rischia di essere aggravata da uno degli elementi suddetti.”
In realtà i punti cruciali per negare l’estradizione sono la lettera c) dell’art.3 e la lettera a) l’art. 5. In merito a quest’ultimo punto, secondo la giurisdizione internazionale, non si può condannare nessuno a sua insaputa senza che costui possa difendersi dalle accuse.
Nel caso Battisti, il processo di appello (1988) fu per l’appunto svolto “in absentia” a totale insaputa dell’imputato. Per renderlo
regolare furono prodotti due mandati, cioè due lettere di incarico agli avvocati per rappresentarlo, a firma di Cesare Battisti, datate 1982. Una perizia grafologica mai contestata dall’Italia ha dimostrato senza ombra di dubbio che quei due “mandati” erano in realtà dei falsi basati su maldestre contraffazioni della firma di Battisti ottenute tramite il calco per trasparenza di una identico modello relativo ad un documento del primo processo. E’ vero che secondo il trattato bilaterale di estradizione tra Italia e Brasile la
circostanza che il procedimento si sia svolto in contumacia della persona richiesta non costituisce di per sé motivo di rifiuto
dell’estradizione. Tuttavia detto trattato parla chiarissimo in merito ai diritti alla difesa (Art. 3 f): “L’estradizione non sarà altresì concessa se per il fatto per il quale è domandata, la persona richiesta è stata [..] sottoposta ad un procedimento che non assicura il rispetto dei diritti minimi di difesa.”
Per ciò che concerne l’art. 3c, il quale prevede che “l’estradizione non sarà concessa se per il reato costituito dal fatto per il quale è domandata, nella Parte richiesta è intervenuta amnistia”, l’escamotage italiano per sottrarsi ad esso consiste nella patetica richiesta di estradare Battisti sulla base di “crimini comuni” in luogo di crimini politici per i quali in Brasile vi è stata una amnistia. Questo è davvero un cavillo che mostra tutta la debolezza giuridica della richiesta italiana ed esso è veramente vergognoso, viste le motivazioni politico-ideologiche costantemente sbandierate ed urlate ai quattro venti da membri dell’impresentabile governo italiano.

LE PENE.
Piero Mutti, Diego Giacomini, Andrea Cavallina, Sebastiano Masala e Sante Fatone, assassini e rei confessi per gli omicidi Santoro, Torreggiani, Sabbadin, Campagna, grazie alle loro cosiddette “rivelazioni” tardive su Battisti, da pentiti hanno goduto di fortissimi sconti di pena e sono oggi, e da molto tempo, persone libere.

 


  • 3

#17 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36055 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 14 gennaio 2019 - 17:48

la cosa più sorprendente rimane che Battisti per la latitanza aveva deciso di camuffarsi da Mario Draghi col pizzetto

 

AFP_1C80BJ-ksIE-U3090703788850WCF-1224x9


  • 2

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#18 forza juve

forza juve

    La Cura.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8544 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2019 - 18:55

la cosa più sorprendente rimane che Battisti per la latitanza aveva deciso di camuffarsi da Mario Draghi col pizzetto

 

AFP_1C80BJ-ksIE-U3090703788850WCF-1224x9

 

 

"Mi piace il modo di pensare di quell'Itsittab"

 

BzpZtGOCQAA2mVw.jpg


  • 0

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."


#19 RogerCrimson

RogerCrimson

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1066 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2019 - 04:30

La cosa che mi ha sempre dato fastidio dell'alibi "era una guerra" è che a conti fatti Battisti ha ucciso quattro disgraziati che cercare di spacciare quegli omicidi per "guerra" è veramente risibile.

 

Eppure ne trovi ancora diversi che sostengono questa tesi, con toni di un'arroganza inaudita. 

Me li trovo tutti io, con liti infinite su Facebook sulla bacheca di un mio buon conoscente, amico di forum per questioni di opera iirica, collega milanese penalista (io son civilista toscano), ipergarantista. Ha scritto un libro sulla lotta armata (guai a chiamarlo "terrorismo" o "anni di piombo"), amico di Facebook di Barbara Balzerani. Sulla sua bacheca si radunano tutti (spero siano tutti) i nostalgici delle BR ancora esistenti. La tesi più di moda in anni recenti è che le BR nacquero per combattere lo stato che metteva le bombe. Neanche avessero progettato attentati contro Licio Gelli. Il peggior insulto che ti possono affibbiare è Pcista o berlingueriano (per me è un complimento). Lui non si schiera troppo, anzi, non si schiera, ma sostiene che in quegli anni "le cose andavano così". Ovviamente ci siam conosciuti di persona in platea alla Scala in occasione di una prima e siamo andati a bere prosecco al Bar Trussardi, lì accanto.

E' un eccellente avvocato. Ha difeso Michelle Hunziker (parte offesa, contro uno stalker).

Sta per pubblicare un libro sulla storia dei più grandi nomi del rock. Conoscendolo, quest'ultima è di gran lunga la parte più temibile di questo racconto.  


  • 3

#20 Guest_Resp Into_*

Guest_Resp Into_*

    Maledettooo! Maledetooo! Maledettooo!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2450 Messaggi:
  • LocationNo-go Zone

Inviato 15 gennaio 2019 - 11:30

Ciò che mi ha sempre lasciato perplesso, è come facessero i vari terroristi degli anni di piombo a maneggiare così bene le armi, pur provenendo in genere da famiglie borghesi e lontane dalla criminalità. Capisco che all'epoca c'era il servizio di leva, ma sparare non è facile.
È vero che alcuni erano stati addestrati in Palestina?
  • 0

OBIETTIVO MEDIA DI ALMENO UN + A POST RAGGIUNTO ;)

 

 

raramente ho visto un'immagine più autenticamente devastante dell'inermis dell'uomo contemporaneo occidentale





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq