Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Remake Superiori (O All'altezza) Dei Film Originali


  • Please log in to reply
51 replies to this topic

#41 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4359 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 09 gennaio 2019 - 21:08

Adesso tutti lo sanno che...

 

A proposito di remake televisivi di film celeberrimi: ho recentemente scoperto che il mio film preferito da infante (nel vero senso del termine) era un remake de "Il fiume rosso" di Hawks, intitolato semplicemente "Fiume rosso" e girato nel 1988. Una pellicola che conservo ancora gelosamente su una vecchia VHS, ma di cui non avevo mai visto né l'inizio né la fine, visto che quel furbacchione di mio padre non li aveva registrati; gli affibbiai pertanto l'originale titolo di "Mucche e cavalli" (o meglio, "Budda e tatalli", come li pronunciavo all'epoca asd). Un mese fa ho deciso di risolvere, una volta per tutte, quel dubbio che mi attanagliava fin dalla più tenera età e, con una rapida ricerca su internet, sono riuscito a risalire al vero titolo del film. E non so se ne sia valsa la pena: ero convinto fosse un misterioso western di serie b che si ispirava ai classici del genere e che forse non aveva mai visto neppure Tom, ci sono rimasto male quando ho invece scoperto che si trattava di un semplice e banale remake del film con John Wayne e Monty Clift...


  • 1
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#42 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13207 Messaggi:

Inviato 09 gennaio 2019 - 22:23

No non l'ho visto e me l'ero completamente dimenticato, ma mi hai ricordo il prossimamente che lo pubblicizzava come la rimpatriata dei Zio Zeb e Luke di "Alla conquista del west", magari proprio la volta in cui tuo padre lo registro'. Anche se non sara' certo ai livelli del film di Hawks potrebbe essere un buon prodotto, certi western televisivi degli anni 80 erano fatti insospettabilmente bene.

 

Tra l'altro mi hai ricordato una cosa molto simile che mi e' capita e che rientra perfettamente in remake che non reggono il confronto con gli originali, ma pur sempre ben fatti.

 

Da bambino nel lettone insieme ai nonni mi vidi questo western in cui c'e' questa diligenza che attraversa un territorio di guerra e alla fine viene attaccata da un nugulo di apache. Il film mi fece una enorme impressione, ma dimenticai titolo e tutto. Anni dopo quando da adolescente iniziai ad appassionarmi al cinema scopri' l'esistenza di "Ombre rosse" e ovviamente identificai il film che avevo visto da bambino. Pero' quando vidi il classico di Ford rimasi "deluso", perche' la storia era quella ma non era il film che ricordavo. Anni dopo ancora scopri' che il film che avevo visto era "I 9 di Dryfork City" di Gordon Douglas (un signor regista nel genere), cioe' un remake girato nel 1966.

Ora, potrei tenere una lezione sulla grandezza di "Ombre rosse" e di come abbia praticamente inventato non solo il genere western come lo intendiamo, ma forse anche tutto un tipo di cinema action. Pero' il remake di Douglas, molto piu' violento e cupo del capolavoro di Ford, conserva una sua forza. E almeno in una sequenza oso dire che e' superiore al film di Ford, proprio quella che piu' mi aveva colpito da bambino e che piu' ero rimasto deluso di non trovare in "Ombre rosse": mentre nel classico del '39 l'attacco degli indiani e' fermato dall'arrivo provvidenziale (e un po' gratuito) della cavalleria, nel film del '66 (piu' coerentemente) sono i passeggeri che da soli respingono l'attacco dopo una disperata resistenza.


  • 0

#43 nicholas_angel

nicholas_angel

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1622 Messaggi:

Inviato 10 gennaio 2019 - 01:09

Comunque in ambito serie

si puo’ aggiungere che “Westworld" è un degnissimo

allargamento dell’universo visto nel "Mondo dei robot" di Crichton 

(almeno dalla prima stagione e mezzo che ho visto)


  • 0
Immagine inserita

#44 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4359 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 08 febbraio 2019 - 11:55



- Remake che non reggono il confronto con gli originali, ma pur sempre ben fatti: Il bacio della pantera


 

 

 

Visto "Il bacio della pantera" di Paul Schrader.

 

il08XIz.jpg

 

Uhm. Non lo definirei riuscito, ma neanche così malvagio. Tecnicamente e stilisticamente non gli si può dire nulla: è girato bene, la fotografia è ottima e anche gli effetti speciali sono ok (si nota l'influenza di "Un lupo mannaro americano a Londra"). Meno azzeccato invece il cast, Nastassja Kinski a parte. Buona la trovata di ambientarlo a New Orleans. Tutto sommato si discosta abbastanza dall'originale, variando un po' la trama e aggiungendo personaggi nuovi (dannosi, però, nel caso del fratello incestuoso interpretato da Malcolm McDowell, protagonista suo malgrado di qualche caduta di troppo nel kitsch). Schrader indugia eccessivamente sulle scene erotiche (del resto, il regista - reduce da "Hardcore" e "American Gigolo" - si era fatto quella nomea all'epoca), ma ci mostra pur sempre la Kinski come mamma l'ha fatta, e per questo gli saremo sempre grati.

 

Il confronto con l'opera raffinata di Tourneur rimane tuttavia impietoso: basti pensare alla riproposizione della celebre scena in piscina, risolta frettolosamente, senza riuscire a trasmettere neanche un minimo di tensione.


  • 1
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#45 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6357 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2019 - 14:23

Sempre piaciuto molto questo remake, non è quello di Tourneur per carità ma mi sembra funzioni più che egregiamente, la Kinski veramente ipnotizzante, una delle interpretazioni più erotiche della storia del cinema.

 

 

 

:unsure:  :sbav:  :sbav:  :wub:


  • 3

#46 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3798 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 08 febbraio 2019 - 14:34

Il remake l'ho visto secoli fa e lo ricordo come un gran film ma forse ricordo più la meravigliosa Nastassja del film in se stesso.


  • 0

#47 Robert Plant

Robert Plant

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1543 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2019 - 16:43

Tre piccioni con una fava.

 

 

- Remake superiori agli originali: Il capolavoro di Romero "La notte dei morti viventi" superiore per potenza visiva, ma ugualmente geniale, al film culto di Ubaldo Ragona "Lultimo uomo della terra, con un indimenticabile Vincent Price. 

 

 

- Remake all'altezza degli originali (magari di poco inferiori, ma comunque molto validi: ci sta di preferire l'uno o l'altro): "Occhi bianchi sul pianeta terra" con Charlton Heston di poco inferiore all'originale di Ragona. Il film con Heston risulta un po' invecchiato esteticamente, a differenza del film con Price che ha un sapore decisamente classico.

 

 

- Remake che non reggono il confronto con gli originali, ma pur sempre ben fatti: "Io sono Leggenda" con Will Smith. Ben girato e assolutamente godibile ma privo di fascino. rispetto ai precedenti.


  • 0

#48 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3798 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 09 febbraio 2019 - 10:26

La notte dei morti viventi non direi che è un remake del film di Ragona, sicuramente Romero conosceva il film e soprattutto il romanzo di Mhateson , avrà preso spunto e idee ma nell'insieme è molto originale e seminale.
Il film di Will Smith è solo merda dai.
  • 3

#49 Robert Plant

Robert Plant

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1543 Messaggi:

Inviato 09 febbraio 2019 - 19:20

Sono di opinione diversa, Sandor. Se Romero avesse semplicemente preso degli spunti per fare tutt'altro, allora posso essere d'accordo con te. Ma i due film si assomigliano troppo, sia dal punto di vista estetico che narrativo, Poco importa se nelle due pellicole non compaiono gli stessi personaggi. Le analogie superano ampiamente certe rivisitazioni. Nel film di Ragona la fotografia in bianco e nero di Franco Delli Colli, ad esempio, crea quell'atmosfera claustrofobica, che sarà tanto cara a Romero, soprattutto in Zombi, con quelle luci livide usate in chiave espressionista, apocalittica. Quello di Ragona è un film Romeriano girato quattro anni prima del celebre esordio del caro vecchio George. Non è Romero ad essere stato seminale ma Ragona che introduce per primo l'elemento fantapolitico su un impianto narrativo di genere come quello del cinema horror, e rovesciando diversi canoni. Il male, ad esempio, non si nasconde più dentro una dimora ma è fuori. Gli zombi romeriani non sono altro che gli stessi mostri vampireschi di Ragona leggermente perfezionati, con le capacità motorie ridotte al minimo, assieme alla coscienza, che negli zombi è annullata totalmente, mentre nei vampiri è ancora viva.


  • 0

#50 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3798 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 09 febbraio 2019 - 20:55

Sicuramente il romanzo di Matheson ha influito Romero come tutti gli altri ,io non ne so abbastanza ma credo sia l'opera più influente sul cinema di fantascienza e horror dagli anni sessanta in poi.
Sicuramente la tua non è un'idea senza fondamento ,mi piacerebbe che altri più informati di me dicessero la loro.
  • 0

#51 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13207 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2019 - 10:12

Anche se indubbiamente ci sono delle analogie, secondo me si tende a sopravvalutare l'influenza del film di Ragona sul film di Romero. Il quale avra' avuto piu' in mente il molto famoso all'epoca Carnival of Souls (che citera' esplicitamente in The Land... nella scena degli zombi nel fiume), ma anche serie tv come Twilight Zone, a cui secondo me si ispirava anche il film di Ragona. Ma soprattutto Romero ce l'ha mostrata chiaramamente anni piu' tardi la sua principale fonte di ispirazione girando Creepshow: i fumetti della EC Comics, che gia' negli anni 50 in effetti pullulavano di morti viventi "borghesi" e ambientavano l'orrore nel quotidiano.


  • 0

#52 Robert Plant

Robert Plant

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1543 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2019 - 11:41

Valide tutte le spiegazioni, Tom. Se si fa un'analisi delle influenze, non solo nell'arte cinematografica, ma in senso generale non se ne esce più vivi. Penso a "Per un pugno di dollari" di Leone in cui Sergio rimodella il film di Kurosawa ispirandosi ad "Arlecchino, servitore di due padroni" della commedia dell'arte italiana. Sicuramente le influenze saranno state molteplici, però, a livello prettamente visivo proprio non si riesce a dire che il film di Romero ha poco e niente del film di Ragona. La prima volta che vidi L'ultimo uomo della Terra fu a notte fonda all'interno della programmazione di Fuori Orario, molti anni fa. Non lo beccai dall'inizio ma dal primo assalto dei vampiri all'abitazione di Price. La prima cosa che pensai è di aver beccato la fine del film di Romero. Poi, dalle scene successive fu inequivocabile che presi una bella cantonata. C'era Vincent Price. E che ci faceva in un film di quelli che io ho creduto degli zombi? Poi, gli zombi parlavano. Il capo banda continua a ripetere "Morgan, ti prenderemo... ti prenderemo!!". Parlano pure sti zombi. ma che film è? Lo vidi tutto, scoprendo un piccolo gioiello cinematografico che non conoscevo. Per tutto il tempo della visione le reminiscenze con il film di Romero che avevo erano abbastanza forti. Hanno la stessa estetica, in termini di ripresa e fotografia. 


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq