Vai al contenuto


Foto
* * - - - 2 Voti

Topic Ufficiale Dei Commenti Alla Classifica Forum 2018


  • Please log in to reply
359 replies to this topic

#321 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12653 Messaggi:

Inviato 26 dicembre 2018 - 20:55

Comprato solo quello dei Baustelle, ma solo per regalarlo a mia moglie. Per il resto sono andato di banale scarico, non avendo una connessione decente sull'iphone antidiluviano.

 

Ma poi, scusate, io Spotify (free) o bandcamp li uso parecchio, ma manco per il cazzo che ormai si trova tutto tranquillamente in streaming. Ad esempio di musica italiana, anche mainstream, e' piu' facile incappare in discografie incomplete e malcompilate che il contrario. Ma pure per il jazz ci sono grossi buchi.


  • 0

#322 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18498 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 26 dicembre 2018 - 21:20

Stiamo parlando di nuove uscite, ovvio che sul passato slsk continua a essere insostituibile
  • 0

#323 Spiritchaser

Spiritchaser

    underground nebulosa

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1931 Messaggi:

Inviato 26 dicembre 2018 - 23:05

9. Ah! Kosmos - Beautiful Swamp


Completamente perso
  • 0

#324 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1742 Messaggi:
  • LocationBrissie

Inviato 27 dicembre 2018 - 01:57

Comunque col mondo che sta morendo per via delle merdate che facciamo, acquistare ancora cd nel 2018 e' un po' assurdo. Copia digitale/Bandcamnp/Spotify e via, dov'e' finita l'anima verde del forum?


  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#325 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1185 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 27 dicembre 2018 - 04:58

Comunque col mondo che sta morendo per via delle merdate che facciamo, acquistare ancora cd nel 2018 e' un po' assurdo. Copia digitale/Bandcamnp/Spotify e via, dov'e' finita l'anima verde del forum?

 

Bisogna vedere se i costi per le infrastrutture informatiche e telematiche, per i server, l'energia elettrica, il wi-fi ecc. hanno un minore impatto ambientale però. asd


  • 0

Last.fm

 

aretha-2.jpg 

 

There is no theory. You have only to listen. Pleasure is the law. I love music passionately. And because l love it, I try to free it from barren traditions that stifle it. It is a free art gushing forth — an open-air art, boundless as the elements, the wind, the sky, the sea. It must never be shut in and become an academic art.

  • Claude Debussy
    quoted in An Encyclopedia of Quotations About Music (1981) by Nat Shapiro, p. 268

#326 M83

M83

    we own the sky

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6849 Messaggi:
  • LocationOn a White Lake, Near a Green Mountain

Inviato 27 dicembre 2018 - 07:13

Comunque col mondo che sta morendo per via delle merdate che facciamo, acquistare ancora cd nel 2018 e' un po' assurdo. Copia digitale/Bandcamnp/Spotify e via, dov'e' finita l'anima verde del forum?

 

in caso di uscite nuove  hai ragione , vado di Bandcamp  , ma con band vecchie , non presenti su piattaforme digitali , il cd è l'unica via.  Una considerazione valida sopratutto , per gli anni '90 , quando il vinile era considerato morto e sepolto.


  • 0

*lastfm*

 

 Hi-Fi System

 

- Pioneer Sa-510

- Sony PS-212

- Kenwood  KX-3080

- Akai CS-M02

- Pioneer CT 737 Mark II

- Technics  Sl-Pj28A

 


#327 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4962 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2018 - 07:25

yt_1200-vfl4C3T0K.png


  • 4

#328 M83

M83

    we own the sky

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6849 Messaggi:
  • LocationOn a White Lake, Near a Green Mountain

Inviato 27 dicembre 2018 - 07:45

purtroppo non c'è tutto sul tubo ashd


  • 0

*lastfm*

 

 Hi-Fi System

 

- Pioneer Sa-510

- Sony PS-212

- Kenwood  KX-3080

- Akai CS-M02

- Pioneer CT 737 Mark II

- Technics  Sl-Pj28A

 


#329 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4962 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2018 - 07:51

quello che non c'è lo compro dai marocchini* sotto i portici

 

*che poi in realtà sono senegalesi


  • 0

#330 M83

M83

    we own the sky

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6849 Messaggi:
  • LocationOn a White Lake, Near a Green Mountain

Inviato 27 dicembre 2018 - 07:54

loro hanno abbandonato i cd (tarocchi) molto prima di noi asd


  • 0

*lastfm*

 

 Hi-Fi System

 

- Pioneer Sa-510

- Sony PS-212

- Kenwood  KX-3080

- Akai CS-M02

- Pioneer CT 737 Mark II

- Technics  Sl-Pj28A

 


#331 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11971 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 27 dicembre 2018 - 08:21

Tutti originali in cd















Non ho fatto la classifica
  • 0

FATE TORNARE LO SPECCHIETTO DI RYM IN FIRMA

 


 

 

#332 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11971 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 27 dicembre 2018 - 09:07

Thom: Yo la tengo <3
(Finalmente)
  • 0

FATE TORNARE LO SPECCHIETTO DI RYM IN FIRMA

 


 

 

#333 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7052 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2018 - 15:44

http://forum.ondaroc...iche/?p=2438526

earl sweatshirt
ci ho messo un po' per raccapezzarmi ma non riesco a smettere di ascoltarlo. bellissimo cambio di rotta dopo l'introverso capolavoro precedente. qui recepisce le vibrazioni di MIKE & co da NYC e ci regala un disco vibrante e dalle stesse rifrazioni sbilenche. quasi un'ipnagogia rap, ma senza quella patina distaccata e un po' ironica che contraddistingueva il movimento in salsa bianca. l'amore per le radici in questo caso e' piu' viscerale e la rivisitazione ne risente. forti influenze dalla scena quindi, ma con un flow che ha solo lui, con addosso il centuplo dei suoi anni. ogni parola un macigno, ad iniziare dal sample iniziale "IMPRECISE WORDS", sulla limitatezza delle parole ed allo stesso tempo la loro essenzialita'. e poi le solite gemme di realismo lirico e pillole di depressione, EARLY MORNINING, WASH MY SWOLLEN HANDS. il disco e' un disco di miniature perfette in cui non viene sprecato un secondo mentre ogni frammento conserva una sua forma e uno sviluppo. un album di loop da mandate in loop..

arctic monkeys
l'album con le linee di basso piu' sfiziose. ed un'atmosfera retro' ma allo stesso tempo come nient'altro prima di lui. in un certo senso e' un disco rap pure questo, anche se non sfacciatamente come lo era il precedente AM con la produzione. il ritmo e la parola sono lo scheletro. ma poi che belli gli abbellimenti sopra, drappi e ragnatele. un album allucinato in cui alex si mette a nudo piu' che mai, travestendosi da receptionist di una albergo lunare.

voidz
il disco piu' geniale del lotto. casablancas si mantiene un maestro delle melodie, ma gli altri lo aiutano a creare un magnifico frankestein multicolore in cui gli strumenti, morphing su morphing, assumono vita propria. un altro modo di vederlo e' come un supermarket per zombi, in cui si trova di tutto, condito da cicatrici e bubboni. qualche pezzo di troppo gli toglie la posizione 1.

hookworms
bel disco solido, con molto sentimento e molta cura nei suoni, soprattutto i synth analogici. si sente che lui e' produttore e proprietario di uno studio di registrazione (allagato e ricostruito). il motorik funge da spina dorsale, ma ci sono anche influenze dance, moroderesche oserei dire, ed anche un po' di sentimento rock, cosi' raro di questi tempi. a tratti un vero e proprio viaggio a cui abbandonarsi.

adrianne lenker
album che ho voluto premiare per la forza delle melodie e per l'atmosfera spettrale, aiutata da arrangiamenti minimal ed efficaci. con questi dischi di cantautorato e' sempre difficile risultare non barbosi, ma lei ha una gran freschezza e si muove leggera in queste stanze poco illuminate, quasi come un fantasma, che a tratti rievoca gli spiriti di nick drake ed elliott smith.

low
disco superchiacchierato, quindi non mi dilungo troppo. per me connubio riuscitissimo fra la storica band ed il produttore dietro la svolta di bon iver. insieme scolpiscono una landa di picchi proibitivi e pianure desolate che in effetti potrebbe essere stata disegnata dal tipo che fa le copertine ai radiomerd. come gia' detto in questo topic, funziona benissimo guidando di notte (con l'autostrada deserta e i lampioni puntini di calore come lacrime sul viso di un cyborg al termine di una dura giornata lavorativa).

insecure men
come un syd barrett intrippato da certa exotic lounge anni 60 e dalle colonne sonore morriconiane. l'album ha un bel suono vintage ed un'atmosfera creepy da piccola bottega degli orrori, con melodie finto allegre ed una galleria di vignette grottesche che va da cliff richards, via gary glitter fino alla tragica figlia di whitney houston.

vince staples
disco volutamente minore eppure irresistibile (per me asd) nel caratteristico fondersi di sarcasmo e violenza (Summertime in the LB wild / We gon' party 'til the sun or the guns come out). poi musicalmente c'e' tutto quello che mi piace di lui: basi sparse, ritmiche tribali, bassi che fanno esplodere le casse (in realta' le cuffie) e ritornelli appiccicosi. bello anche il concept radiofonico, con i pezzi che s'interrompono bruscamente e fluiscono agilmente uno nell'altro. non fai in tempo ad accorgertene ed e' gia' finito.


geotic
in realta' ho messo le US girls in classifica, perche' riascoltandolo in dirittura finale l'avevo apprezzato come ottimo disco di artigianato pop con pochi punti deboli. pero' rifacendola oggi forse premierei geotic, che sento piu' vicino emotivamente. a breve giro dal precedente nav e dal ritorno a nome bath, will wiesenfeld si ripresenta in veste geotic con un altro gioiellino di melodie melanconiche e sognanti e ritmiche spezzate. trovo che geotic ultimamente sia il progetto in cui il nostro da il meglio, forse perche' libero dalle costrizioni del formato canzoni e dai limiti della propria voce. col computer invece e' un genio, soprattutto quando si tratta di costruire questi stratificati escapismi, in cui le ritmiche complesse ancorano l'etereita' delle linee melodiche.

beach house
una consistenza paurosa: anche al settimo giro ci regalano un altro disco di melodie evocative in cui i suoni, come ha notato il buon slothtrop nella battle delle canzoni, vanno a formare l'ossatura del pezzo piuttosto che essere meri accessori. giusto gli ultimi due pezzi non mi dicono granche', ma per il resto e' l'ennesimo album da cui farsi cullare e ricullare.

il resto:
SOPHIE e Holter forse quelle che ho apprezzato di piu' per la capacita' di creare nuovi paesaggi musicali. in particolare di SOPHIE mi e' molto piaciuta la capacita' di unire la faccia piu' plasticosa con l'anima industriale, soprattutto quando toglie il piede dall'acceler(azionism)atore per momenti evocativi degni di hecker. di Julia Holter affascinante il concetto di recupero di queste atmosfere medievaleggianti senza necessita' filologiche, la creazione di mondi possibili ma (forse) mai esistiti / esistenti.
i Twin Peaks li avrei messi anche piu' su' perche' per me sono i nuovi salvatori del rock, ma essendo questa una raccolta di pezzi usciti come singoli nel 2017 non volevo barare. comunque tra i giovani, quelli che hanno la tavolozza piu' estesa quando si tratta di giocare con i colori della tradizione. e soprattutto la capacita' di ricreare quell'atmosfera spensierata e sognante che impregnava tanti dischi dei 60s.
Kali Uchis ha fatto un disco che per certi versi mi ricorda the Miseducation of Lauryn Hill, una raccolta di melodie orecchiabilissime e produzione soffice e sfiziosa. per entrambe una forte influenza sixties, sia a livello di estetica che melodicamente, dove il doo wop sembra essere una radice comune.
Gli Interpol probabilmente non ci credono neanche loro, ma hanno tirato fuori un discone che per me non e' inferiore al terzo. l'approccio sporco al sound in questo caso aiuta a donare maggior freschezza ai pezzi. le rullate di fogarino in the rover sono ancora una bella iniezione di sangue nello smunto panorama rock attuale. Idem per Malkmus, che ci regala il suo migliore dai tempi dell'esordio omonimo. Non un pezzo debole ed una varieta' incredibile di influenze incorporate nella sua musica sempre quintessenzialmente malkmusiana. Sempre in ambito cariatidi premio anche The Good the Bad & the Queen per un lavoro molto solido ed evocativo, che trovo superiore all'episodio precedente soprattutto per come la mitica sezione ritmica simonon-allen e' stata maggiornmente integrata nel concept. Disco perfetto in tempi di Brexit.
Bilderbuch: altro bel dischetto fresco e ben fatto, anche se, come detto nel topic apposito, per me possono fare di piu'. Kurt Vile l'ho messo piu' che altro per fare numero tondo. Preferito a gente come Hecker o Hopkins forse per la forza di alcuni pezzi tipo Bassackwords, in cui mi sembra sviluppare un discorso interessante nel tramutare il folk in una sorta di mantra meditativo, quasi piu' ambient che rock (d'altra parte il suo ultimo disco coi WoD si chiamava slave ambient).
  • 3

#334 i'm a lurker

i'm a lurker

    lurker

  • Members
  • Stelletta
  • 44 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2018 - 16:57

Per me slsk è il top sia per i vecchi album che per le nuove uscite. Spesso si trovano dischi addirittura mesi prima che escano ufficialmente. Poi un sito fenomenale dove tenere sotto controllo tutto ciò che esce è newalbumreleases. 


  • 2

#335 zuper

zuper

    utente well-oiled

  • Administrators
  • 564 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2018 - 17:31

Non ho fatto a tempo a fare la classifica di fine anno per 2 motivi:
 
1) quest'anno ho ascoltato pochiassima roba del 2018 un po' per colpa di spotify che mi ha un attimino stravolto il modo con cui ascolto musica,
2) Pensavo che la scadenza fosse domani.
 
Poco male dato che veramente avrei fatto una classifica di merda, seglalo solo quello che sarebbe stato il mio primo posto dato che non l'ho letto da nessuna parte, a ragione credo dato che non è nulla per cui andare pazzi.
 
Hot Snakes - Jericho Sirens
 
Gruppo nato dai Drive like Jehu, quindi le coordinate son chiare.
 

  • 1
ex-zuper.

Immagine inserita

#336 thom

thom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2340 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2018 - 18:16

Thom: Yo la tengo <3
(Finalmente)

 

che poi mi pareva che quando uscì (febbraio?) ricevette il meritato plauso, sia dalla critica che dal pubblico (è oggettivamente uno dei migliori dischi della band); nelle playlist di fine anno si è totalmente eclissato (se non vincerò la classifica di ronzino18 sarà solo colpa sua)

 

altro fact: dopo gli ultimi anni di sparuti e terminali rantoli della scena italiana mi pare che le playlist di OR di quest'anno ne abbiano sancito la morte definitiva


  • 0

#337 Raphaël de Valentin

Raphaël de Valentin

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 46 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2018 - 19:00

Per me slsk è il top sia per i vecchi album che per le nuove uscite. Spesso si trovano dischi addirittura mesi prima che escano ufficialmente. Poi un sito fenomenale dove tenere sotto controllo tutto ciò che esce è newalbumreleases. 

 

Io farei una menzione anche per i "seed" e i server del russo Rutracker: veramente il non plus ultra inerentemente ai torrent.

 

Newalbumreleases è un eccezionale scrigno di tesori: indispensabile per fare esplorazioni e belle scoperte nella giungla di pubblicazioni avvenute anche nelle "periferie" del mondo musicale. C'è da dire che ogni tanto viene oscurato ma, fortunatamente, riprende regolarmente la sua attività.

 

Ah, gran bella classifica la tua. Condividiamo parecchio: su tutti, il ritorno dei Fine China  ;)

 

 

 

@markmus

"Gli Interpol probabilmente non ci credono neanche loro, ma hanno tirato fuori un discone che per me non e' inferiore al terzo. l'approccio sporco al sound in questo caso aiuta a donare maggior freschezza ai pezzi. le rullate di fogarino in the rover sono ancora una bella iniezione di sangue nello smunto panorama rock attuale"

 

Eh eh eh, ma almeno la decima posizione gliel'avresti potuta concedere  :mattarello:

Sì, hanno tolto gli "orpelli" sintetici e hanno fatto egregiamente fruttare questa (parziale) rivoluzione del loro sound. Purtroppo continuano a scontare la mancanza di un gran cesellatore di bassline qual era il buon Dengler.


  • 3

#338 i'm a lurker

i'm a lurker

    lurker

  • Members
  • Stelletta
  • 44 Messaggi:

Inviato 28 dicembre 2018 - 10:25

 

Per me slsk è il top sia per i vecchi album che per le nuove uscite. Spesso si trovano dischi addirittura mesi prima che escano ufficialmente. Poi un sito fenomenale dove tenere sotto controllo tutto ciò che esce è newalbumreleases. 

 

Io farei una menzione anche per i "seed" e i server del russo Rutracker: veramente il non plus ultra inerentemente ai torrent.

 

Newalbumreleases è un eccezionale scrigno di tesori: indispensabile per fare esplorazioni e belle scoperte nella giungla di pubblicazioni avvenute anche nelle "periferie" del mondo musicale. C'è da dire che ogni tanto viene oscurato ma, fortunatamente, riprende regolarmente la sua attività.

 

Ah, gran bella classifica la tua. Condividiamo parecchio: su tutti, il ritorno dei Fine China  ;)

 

 

 

@markmus

"Gli Interpol probabilmente non ci credono neanche loro, ma hanno tirato fuori un discone che per me non e' inferiore al terzo. l'approccio sporco al sound in questo caso aiuta a donare maggior freschezza ai pezzi. le rullate di fogarino in the rover sono ancora una bella iniezione di sangue nello smunto panorama rock attuale"

 

Eh eh eh, ma almeno la decima posizione gliel'avresti potuta concedere  :mattarello:

Sì, hanno tolto gli "orpelli" sintetici e hanno fatto egregiamente fruttare questa (parziale) rivoluzione del loro sound. Purtroppo continuano a scontare la mancanza di un gran cesellatore di bassline qual era il buon Dengler.

 

Ieri che avevo dato un'occhiata a tutte le classifiche avevo notato la tua perchè appunto era simile alla mia. :-) Molto bello il lavoro dei Fine China.

Non conosco i mezzi che hai indicato te per lo scarico ma mi aggiornerò.

Newalbumrealses invece lo uso tutti i giorni (sono malato lo so), come chi ha l'abitudine di leggere i giornali ogni mattina, ed è vero che ogni tanto viene oscurato ma cercando in rete si trovano siti che tramite proxy riescono a bypassare il divieto.


  • 1

#339 sfos

sfos

    utente unisalento

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4111 Messaggi:

Inviato 29 dicembre 2018 - 13:31

comunicazioni agli utenti:
 
per rientrare nella definizione di ronzino quest'anno serve mettere 4 in classifica tra i seguenti:
suchmos, rosalia, troye sivan, bilderbuch o Gesu no kiwami otome (va bene anche indigo).
 
sotto i 4 non verrete accettati perche' resta comunque un club esclusivo. con 3 + yves tumor avrete comunque accesso ad alcune delle funzioni del forum riservate all'utenza con iscrizione completa.
 
metti meno a questo post.


Analisi impeccabile, a giudicare dalla classifica finale.
  • 2
"The sun was setting by the time we left. We walked across the deserted lot, alone. We were tired, but we managed to smile."

#340 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7052 Messaggi:

Inviato 29 dicembre 2018 - 13:47

comunicazioni agli utenti:

per rientrare nella definizione di ronzino quest'anno serve mettere 4 in classifica tra i seguenti:suchmos, rosalia, troye sivan, bilderbuch o Gesu no kiwami otome (va bene anche indigo).
sotto i 4 non verrete accettati perche' resta comunque un club esclusivo. con 3 + yves tumor avrete comunque accesso ad alcune delle funzioni del forum riservate all'utenza con iscrizione completa.

metti meno a questo post.

Analisi impeccabile, a giudicare dalla classifica finale.
? Ho solo fatto notare forti affinità di gusti fra un gruppo di utenti, anche attraverso una varietà molto eterogenea di stili e nazioni. Mica volevo dire che eravate una maggioranza o particolarmente influenti a livello di risultato finale, non per niente parlavo di esclusività (poi ci sono cose che piacciono anche a me nella lista eh). Era anche per vivacizzare la sezione commenti ed in memoria dei vecchi tempi asd
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq