Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Le Classifiche Degli Altri: 2018 Edition


  • Please log in to reply
33 replies to this topic

#1 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11594 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 05 dicembre 2018 - 14:33

Cioè ma non dovreste partire con le classifiche di fine anno? (io no che del 2018 ne ho ascoltato solo 1)

RUMORE

1.Low-Double negative

2.Daniel Blumberg-Minus

3.Idles-Joy as an act of resistance

4.Nu Guinea-Nuova Napoli

5.Tirzah-Devotion

6.Riccardo Sinigallia-Ciao cuore

7.Yves Tumor-Safe in the hands of love

8.Shame-Song of praise

9.Sleep-The sciences

10.Laish-Time elastic

11.Sons of Kemet-Your queen is a reptile

12.Josh Rouse-Love in the modern age

13.Kali Uchis-Isolation

14.Cloud Nothings-Last building burning

15.Parquet Courts-Wide awake!

16.Iacampo-Fructus

17.Iceage-Beyondless

18.Dirtmusic-Bu bir ruya

19.Jorja Smith-Lost & found

20.Rolling Blackouts Coastal Fever-Hope downs

21.Al Doum & the Faryds-Spirit rejoin

22.Julia Holter-Aviary

23.Il lungo addio-Tutti nuotammo a stento

24.Spiritualized-And nothing hurt

25.Mount Eerie-Now only

26.Serpentwithfeet-Soil

27.Breeders-All nerve

28.Dos Santos-Logos

29.Mitski-Be the cowboy

30.Jon Hopkins-Singularity

31.Ancient Lights-Ancient lights

32.Avion Travel-Privè

33.Bantu Continua Uhuru Consciousness-Emakhosini

34.Amen Dunes-Freedom

35.Bodega-Endless scroll

36.DJ Koze-Knock knock

37.Jessica Moss-Entanglement

38.Keiji Haino/Sumac-American dollar bill

39.Mamuthones-Fear on the corner

40.Mind over mirrors-Bellowing sun

41.Francesco Motta-Vivere o morire

42.Nadah El Shazly-Ahwar

43.Ace of Cups-Ace of Cups

44.Mark Kozelek-Mark Kozelek

45.Stephen Malkmus & the Jicks-Sparkle hard

46.Mr Airplane Man-Jacaranda Blue

47.Lotic-Power

48.Young Feathers-Cocoa Sugar

49.Beak>->>>

50.Autechre-NTS Sessions 1-4
  • 2

FATE TORNARE LO SPECCHIETTO DI RYM IN FIRMA

 


 

 

#2 Valeriaferro

Valeriaferro

    Valeria Ferro

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 272 Messaggi:
  • LocationKobaïa

Inviato 05 dicembre 2018 - 14:39

42.Nadah El Shazly-Ahwar

Questo, che ho recensito io per OndaRock, è del 2017
  • 0

Information is not knowledge. Knowledge is not wisdom. Wisdom is not truth. Truth is not beauty. Beauty is not love. Love is not music. Music is THE BEST. (Frank Zappa)


#3 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11594 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 05 dicembre 2018 - 14:42

Eh ormai il numero di dicembre é uscito...
  • 0

FATE TORNARE LO SPECCHIETTO DI RYM IN FIRMA

 


 

 

#4 Valeriaferro

Valeriaferro

    Valeria Ferro

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStelletta
  • 272 Messaggi:
  • LocationKobaïa

Inviato 05 dicembre 2018 - 14:54

Eh ormai il numero di dicembre é uscito...

asd vabbè comunque una classifica interessante, anche se i Low li vedo dominare ovunque


  • 0

Information is not knowledge. Knowledge is not wisdom. Wisdom is not truth. Truth is not beauty. Beauty is not love. Love is not music. Music is THE BEST. (Frank Zappa)


#5 i'm a lurker

i'm a lurker

    i'm a lurker

  • Members
  • Stelletta
  • 34 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 15:46

Inutile dire che quello dei LOW è un grande album però metterlo al primo posto mi sa tanto di snobberia, quasi a voler dimostrare di essere grandi intenditori musicali. Ovviamente si potrebbe discutere molto su quale siano i criteri per la valutazione di un disco, se le novità di genere che apporta, oppure l'ispirazione che trasuda o altro ancora. Io di solito sto attento al numero di volte al'incirca che ho ascoltato un disco e anche a quanto presto mi stufa (oltre ovviamente alla goduria che si prova ad ascoltare un lavoro che rientra nelle proprie corde), ebbene quello dei LOW non è certo al primo posto dei miei ascolti. Ma questo è il mio umile pensiero. 


  • 0

#6 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7320 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 16:38

Inutile dire che quello dei LOW è un grande album però metterlo al primo posto mi sa tanto di snobberia, . 

 

 

credo lo faranno tutti.


  • 2

#7 Pancakes

Pancakes

    P • M • W

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 532 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 17:26

Un parere congiunto per tutte quelle di CoS, Stereogum, NPR e affini [che si trovano sul sempre ottimo AOTY]: troppa Bacardi B, troppa Janella Monella, troppe Robyn e Snail Mail. Un motto per il nuovo anno? Meno Miski e più Limbischi.


  • 0

"If you ain’t got sauce then ya lost! But you can also get lost in the sauce"


#8 Spiritchaser

Spiritchaser

    underground nebulosa

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1731 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 17:58

Inutile dire che quello dei LOW è un grande album però metterlo al primo posto mi sa tanto di snobberia, quasi a voler dimostrare di essere grandi intenditori musicali. Ovviamente si potrebbe discutere molto su quale siano i criteri per la valutazione di un disco, se le novità di genere che apporta, oppure l'ispirazione che trasuda o altro ancora. Io di solito sto attento al numero di volte al'incirca che ho ascoltato un disco e anche a quanto presto mi stufa (oltre ovviamente alla goduria che si prova ad ascoltare un lavoro che rientra nelle proprie corde), ebbene quello dei LOW non è certo al primo posto dei miei ascolti. Ma questo è il mio umile pensiero.


Fai discendere dal fatto che l'album dei Low non è certo al primo posto dei tuoi ascolti il fatto che metterlo al primo posto sappia tanto di snobberia. A parte che il criterio di giudizio di un disco sulla base di quante volte l'hai ascoltato varrà per te ma non per forza per gli altri (per me manco un po') le accuse di snobismo in questi casi (ma quasi sempre) fanno abbastanza sorridere. Quale elemento oggettivo ti suggerisce che uno che mette il disco dei Low in cima a una classifica è uno che vuole darsi arie di intenditore, se non il fatto tuo personale che quel disco non è al primo posto dei tuoi ascolti? Puoi accettare che uno abbia gusti diversi dai tuoi o devi per forza presumere che lo faccia per darsi delle arie?
  • 1

#9 i'm a lurker

i'm a lurker

    i'm a lurker

  • Members
  • Stelletta
  • 34 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 18:47

È solo la mia opinione,non un dogma universale, espressa in un forum di musica che ritenevo fosse il posto giusto per farlo. Sinceramente non capisco questa tua reazione.
  • 1

#10 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 22690 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 18:54

La reazione è quella perché hai detto una cagata, e non una semplice opinione.


  • 2

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#11 i'm a lurker

i'm a lurker

    i'm a lurker

  • Members
  • Stelletta
  • 34 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 19:12

È troppo difficile tollerare un'opinione diversa? Evidentemente si.
  • 0

#12 Gonzo

Gonzo

    Twenty-Three Lubed Up Schizophrenics With Delusions of Grandeur

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 904 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 19:41

http://thequietus.co...f-the-year-2018
  • 1

the best ever death metal band out of Denton
never settled on a name.
but the top three contenders, after weeks of debate,
were Satan's Fingers, and the Killers, and the Hospital Bombers.


#13 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11499 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 20:19

Grandissimi con Gazelle Twin al top. Pensavo di aprirci un topic ma tra una cosa e l'altra niente. Comunque gran disco, di medioevi passati e venturi, lei una beffarda tunz-folkish joker senza faccia.

Qui come Nico viva nel '18 prodotta da Katie Gately


  • 2
A chemistry of commotion and style

#14 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6342 Messaggi:

Inviato 05 dicembre 2018 - 20:49

io sono contento per gli insecure men in terza.


  • 0

#15 Cliff

Cliff

    utente con la pattumiera nel cuore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9157 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 05 dicembre 2018 - 21:17

 

Inutile dire che quello dei LOW è un grande album però metterlo al primo posto mi sa tanto di snobberia, quasi a voler dimostrare di essere grandi intenditori musicali. Ovviamente si potrebbe discutere molto su quale siano i criteri per la valutazione di un disco, se le novità di genere che apporta, oppure l'ispirazione che trasuda o altro ancora. Io di solito sto attento al numero di volte al'incirca che ho ascoltato un disco e anche a quanto presto mi stufa (oltre ovviamente alla goduria che si prova ad ascoltare un lavoro che rientra nelle proprie corde), ebbene quello dei LOW non è certo al primo posto dei miei ascolti. Ma questo è il mio umile pensiero.


Fai discendere dal fatto che l'album dei Low non è certo al primo posto dei tuoi ascolti il fatto che metterlo al primo posto sappia tanto di snobberia. A parte che il criterio di giudizio di un disco sulla base di quante volte l'hai ascoltato varrà per te ma non per forza per gli altri (per me manco un po') le accuse di snobismo in questi casi (ma quasi sempre) fanno abbastanza sorridere. Quale elemento oggettivo ti suggerisce che uno che mette il disco dei Low in cima a una classifica è uno che vuole darsi arie di intenditore, se non il fatto tuo personale che quel disco non è al primo posto dei tuoi ascolti? Puoi accettare che uno abbia gusti diversi dai tuoi o devi per forza presumere che lo faccia per darsi delle arie?

 


Più che altro non si capisce dove sarebbe lo snobismo di mettere al primo posto un gruppo con un seguito come quello dei Low.

Dovendo ragionare sulle possibili motivazioni (escludendo che per Rumore double negative non sia semplicemente l'album più bello) direi che è una scelta paracula e di comodo, non certo per fare gli snob.


  • 1
Ha detto bene il presidente del coni, che il mondo dei dilettanti...chapeau. On duà parler français monsieur, mettenan nous parlon français, tout suit, ma la question n’est parer, n’est pas, comme ça [Carlo Tavecchio]

#16 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10445 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 06 dicembre 2018 - 08:32

The Quietus sempre il migliore (ma se quella di Rumore è una classifica per fare i fighi, quella cos'è? asd), anche se probabilmente non c'è un disco della lista che ascolterei dall'inizio alla fine. Grande Laish che conquista le classifiche!


  • 0

Immagine inserita


#17 i'm a lurker

i'm a lurker

    i'm a lurker

  • Members
  • Stelletta
  • 34 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2018 - 10:52

 

 

Inutile dire che quello dei LOW è un grande album però metterlo al primo posto mi sa tanto di snobberia, quasi a voler dimostrare di essere grandi intenditori musicali. Ovviamente si potrebbe discutere molto su quale siano i criteri per la valutazione di un disco, se le novità di genere che apporta, oppure l'ispirazione che trasuda o altro ancora. Io di solito sto attento al numero di volte al'incirca che ho ascoltato un disco e anche a quanto presto mi stufa (oltre ovviamente alla goduria che si prova ad ascoltare un lavoro che rientra nelle proprie corde), ebbene quello dei LOW non è certo al primo posto dei miei ascolti. Ma questo è il mio umile pensiero.


Fai discendere dal fatto che l'album dei Low non è certo al primo posto dei tuoi ascolti il fatto che metterlo al primo posto sappia tanto di snobberia. A parte che il criterio di giudizio di un disco sulla base di quante volte l'hai ascoltato varrà per te ma non per forza per gli altri (per me manco un po') le accuse di snobismo in questi casi (ma quasi sempre) fanno abbastanza sorridere. Quale elemento oggettivo ti suggerisce che uno che mette il disco dei Low in cima a una classifica è uno che vuole darsi arie di intenditore, se non il fatto tuo personale che quel disco non è al primo posto dei tuoi ascolti? Puoi accettare che uno abbia gusti diversi dai tuoi o devi per forza presumere che lo faccia per darsi delle arie?

 


Più che altro non si capisce dove sarebbe lo snobismo di mettere al primo posto un gruppo con un seguito come quello dei Low.

Dovendo ragionare sulle possibili motivazioni (escludendo che per Rumore double negative non sia semplicemente l'album più bello) direi che è una scelta paracula e di comodo, non certo per fare gli snob.

 

Io sono il primo a seguirli i LOW da sempre, se non erro iniziai con Trust del 2002 per poi riscoprire i lavori precedenti. Forse ho esagerato a parlare di snobismo ma volevo semplicemente dire che nonostante abbia apprezzato l'ultimo lavoro, che ritengo complesso e di non facile fruizione, ci sono dischi che mi son piaciuti di più e che ho ascoltato di più. Tutto qui.


  • 0

#18 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14821 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2018 - 11:05

Certo è che per il disco dei Low vale un po' ciò che accadde lo scorso anno con "American Dream" degli LCD, atro ripescaggio/rientro osannato di una band che ho amato pure ma di cui per quanto mi riguarda resta poco da osannare, a parte il simpatico confezionamento di alcune soluzioni potenzialmente trasversali, dunque esche posizionate per bene e lanciate qui e là.  


  • 0

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#19 khonnor

khonnor

    xy

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16506 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2018 - 11:08

Io sono il primo a seguirli i LOW da sempre, se non erro iniziai con Trust del 2002 per poi riscoprire i lavori precedenti. Forse ho esagerato a parlare di snobismo ma volevo semplicemente dire che nonostante abbia apprezzato l'ultimo lavoro, che ritengo complesso e di non facile fruizione, ci sono dischi che mi son piaciuti di più e che ho ascoltato di più. Tutto qui.

 

guarda che sull'ultimo dei low si leggono reazioni che non si vedevano e leggevano proprio da trust, guarda un po'.


  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#20 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14821 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2018 - 11:11

Infatti, la trasversalità in questi casi (mi) preoccupa, nel senso che mi conferma quel precotto ben speziato che tra sei mesi si ricorderanno in pochi. Magari mi sbaglio perché non mi ha detto assolutamente nulla a parte qualche soluzione carina e "insolita" per i loro "standard". Il clamore però lo "capisco", nel senso che posso intuirne i motivi, altroché. Anzi, sono proprio i motivi annusati al primo ascolto: ok, piacerà a tutti, belli e brutti, ma alla fine non resta niente.  


  • 1

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq