Vai al contenuto


Foto
* * * * * 2 Voti

Sul Presente Ci Scatarro Su: Ovvero Quanto Era Figo Il Cinema Muto


  • Please log in to reply
65 replies to this topic

#61 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13178 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2019 - 14:05

Ehm, mi sono appassionato al protocinema dell'800. ashd
Curioso notare come gia' allora i temi che andavano per la maggiore fossero gnocca, gatti e incidenti stradali. asd
 
No va beh, seriamente, ho scoperto un Grande Protagonista del Diciannovesimo Secolo, Charles-Émile Reynaud: scienziato, inventore, divulgatore scientifico e a tempo perso praticamente inventore del cinema d'animazione e del cinema di finzione in generale. Invento' il teatro ottico, un sistema di proiezione di quadri dipinti su vetro che praticamente era cinema fatto e finito, anche perche' a differenza della lanterna magica Reynaud aveva trovato il modo di rendere luminosa e ben chiara l'immagine proiettata.

 

Tra il 1888 e il 1894 girera' cinque mini film, da lui chiamati "pantomime luminose", che ebbero un enorme successo all'epoca.
 
1888 Un bon bock
1890 Le clown et ses chiens
1891 Pauvre Pierrot
1893 Autour d'une cabine
1894 Un rêve au coin du feu
 
Purtroppo come tanti geni doveva essere un tipo incazzoso, perche', deluso dell'affermarsi del cinema su pellicola, in una simbolicissima notte del gennaio del 1900 distrusse a martellate la sua opera gettandone i frammenti nella Senna.

Particolarmente dolorose le scomparse del primo corto Un bon bock,(in una locanda un servo riesce per due volte a scolarsi la birra di un cliente) che essendo del 1888 e' di gran lunga il primo vero "film" della storia a soggetto mai fatto, non documentario e non sperimentale, e dell'ultimo Un rêve au coin du feu (Un sogno accanto al fuoco) del 1894, che conteneva elementi onirici e il primo flashback della Storia.
 
Di quei cinque titoli ce ne sono arrivati solo due, e sono praticamente due commedie "sexi": Pauvre Pierrot
e Autour d'une cabine.

 


  • 4

#62 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12030 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2019 - 16:16

Tom e questo The cabbage fairy l'hai visto?

 

 

 

il primo film (vabbè film, un minuto scarso) di una donna regista, tale Alice Guy-Blachè che ci mostra SPOILER! come i bambini nascano effettivamente da sotto i cavoli e a vedere come vengono praticamente buttati per terra il primo film con maltrattamenti sugli stessi


  • 2

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#63 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13178 Messaggi:

Inviato 06 febbraio 2019 - 16:59

Grande Alice Guy. Quel film l'ho scoperto e visto giusto l'altro giorno. L'ultimo bambino che giace a terra immobile (un aborto?) e' inquietante. asd

Questi primi proto-film, anche quando documentaristi, erano spesso ironici e satirici. Come umore erano molto vicini alla vignette di presa in giro dei costumi molto popolari sui giornali dell'epoca. Diciamo che quei primi registi sembravano divertirsi parecchio.

Persino i Lumière e il loro collaboratori, passati alla Storia come capiscuola del versante piu' realista e palloso del cinema, riprendevano spesso cose buffe e poetiche. Guardando i loro "film" come quadri in movimento se ne scopre un valore che va oltre il dato tecnico e documentario. Robe come queste hanno una loro poesia...

 

 

Il gatto ributtato nell'inquadatura. asd

 


  • 1

#64 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13178 Messaggi:

Inviato 07 febbraio 2019 - 10:51

Poi smetto, ma questo Fuori orario lo mando' in loop per tipo una decina di minuti una notte e ne rimasi molto colpito, la gente per strada ritratta incosapevolmente e noi piu' di un secolo dopo a guardarli. Non pensavo fosse dei Lumière e addirittura del 1896, mi sembrava una cosa tecnicamente piu' tarda.

 


  • 4

#65 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6827 Messaggi:

Inviato 07 febbraio 2019 - 10:57

Carrellata bellissima, non sembra di un secolo fa.

Comunque effetto affascinante sempre e comunque: una ripresa simile potrei guardarla per dieci minuti di qualunque epoca e luogo.


  • 0

#66 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5377 Messaggi:

Inviato 07 febbraio 2019 - 19:46

Si si, le robe dei Lumiere son bellissime. Specie perché poi man mano che si guardano le loro cose ci si accorge che questa roba della "documentazione" non è proprio come si dice in giro. In molti film si vede la messa in scena (banalmente, la famosa uscita dalla fabbrica ripresa più volte con gente vestita in modo diverso).

Son tutti molto gustosi, e hanno davvero quel gusto un po' da cazzoni che è proprio divertente. Di nuovo stando ai più famosi L'arroseur arrosé è clamoroso in tal senso. Ed è stato proiettato in quel famoso 28 dicembre 1895.

 

 

Ma saltando altrove, Tom che sei nell'infogno dei primordi e ovvio tutti gli altri:

 

MV5BYzFhMWI2ZDktYTRkZS00YjRmLWIyNmMtMmMx

 

La guerra e il sogno di Momi, 1917, ultimo film e capolavoro di  Segundo de Chomón (che poi ha fatto direttore fotografia ed effetti speciali) codiretto con il nostro Pastrone. Meraviglioso film in stop motion che tiene benissimo il tempo.

Credo possa essere nelle tue corde attuali.

 

su Vimeo c'è tutto:  https://vimeo.com/85155924


  • 1

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq