Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Consigli Degli Ultimi Anni (Dischi Epico-Teatrali O Epico-Barocchi)


  • Please log in to reply
51 replies to this topic

#1 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 04 agosto 2018 - 21:53

Negli ultimi anni per vari motivi non ho seguito bene le uscite e i vari ascolti...mi consigliate qualche disco post-2010 che sia riconducibile a questi dischi?

 

John Grant - Queen of Denmark

Bryan Scary - Daffy's Elixir

Patrick Wolf - The Bachelor

 

O comunque ai vari Bowie-glam, Divine Comedy, The Irrepressibles, il primo Antony...sento che mi son perso qualcosa di grandioso in questo stile "antico" che a me piace tanto.

 

Non voglio indiate post-punk o cantautorato ridotto all'osso. Neanche dischetti così-così o con alti e bassi, ma dischi che alla fine ti fanno dire "porca miseria, che capolavoro".

Ne sono usciti o no?


  • 0

#2 user

user

    Titolo utente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4581 Messaggi:
  • LocationLocation

Inviato 04 agosto 2018 - 22:01

florence and the machine
  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee

#3 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 04 agosto 2018 - 22:08

No dai, non mi è mai piaciuta...troppo moderna e non amo il suo stile vocale

 

Cerco di essere più chiaro coi riferimenti (metto cose più soft ma vanno bene anche barocchismi sfrenati con Beatles, ELO etc.)

 

 


  • 1

#4 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1265 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 04 agosto 2018 - 23:32

Forse Father John Misty?

 

 

Questo disco non mi dispiacque affatto; di sicuro non un capolavoro, però secondo me potrebbe garbarti. 


  • 0

#5 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 00:15

Lo conosco, ma non arriva a certi livelli di intensità...troppo allegro e con percussioni sintetiche. Melodie non memorabili.


  • 0

#6 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1265 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 05 agosto 2018 - 00:34

Ok. 

 

A suo tempo (2012, se non erro) trovai buono anche lui, ma è tanto che non lo riascolto. 

 

 

Comunque roba davvero memorabile faccio un po' di fatica a farmela venire in mente, almeno nel genere che intendi tu. John Grant potrebbe starci, ma anche lui dopo "Queen of Denmark" (che resta per me il suo migliore) ci ha messo di mezzo l'elettronica - cosa che non mi dispiace, eh. 


  • 0

#7 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 00:39

Rover lo conosco pure...non mi piacque granché. State tirando fuori il mainstream del genere  asd

Qualcosa più di nicchia...altrimenti devo rituffarmi su RYM ma non ho più il tempo che avevo prima

 

Porca miseria, pure gli Irrepressibles, partirono con un bel disco barocco 8 anni fa, con voce sopra le righe, e poi virata verso l'elettronica e voci vacue e sussurrate e melodie inesistenti...si esauriscono tutti presto.

Se aspetto il nuovo di Patrick Wolf, poi, capace che vado prima in pensione  asd

Bryan Scary pure lui la stessa fine di Wolf, sei anni che non esce un disco.


  • 0

#8 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    Tony Nelli

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1265 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 05 agosto 2018 - 01:12

Ma sei tu che sei partito con Patrick Wolf, Anthony e John Grant, io mi adeguo di conseguenza  asd

 

Provo con l'ultimo, poi mi ritiro e mi arrendo. Lo conoscerai di sicuro, ma questo per me è davvero bello, ogni tanto me lo riascolto volentieri:

 

 

Come voce mi sa che ci siamo; come dolore e sconfitta, credo di sì.

Chitarra acustica con arrangiamenti che dovrebbero fare al caso tuo. 


  • 0

#9 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 01:35

Conosco pure lui e non mi prese per niente...troppo diluito come melodie (non memorabili, solo atmosfera) e voce vacua/fastidiosa...

Oh questo è pure prima del 2010, me lo ricordo bene perché ascoltai tre suoi album e li cancellai...roba post-2012 preferibilmente...ora cerco su RYM

 

Questa ad esempio sembra roba buona

 


  • 0

#10 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6202 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 08:22

in scia patrick wolf (vabbe' senza la personalita' larger than life) in conflict di owen pallett (noto forse piu' per le collaborazioni con last shadow puppets, arcade fire, etc):

 

in scia brian scary senza dubbio il nostro johann sebastian punk.

 

in scia esattamente non so chi, j hawkline:


  • 0

#11 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 09:03

Owen Pallett lo conosco da quando si faceva chiamare Final Fantasy (la sua cosa migliore per me risale al 2006, He Poos Clouds), troppo "moderno"...deve sembrare un disco anni '70 insomma.

Un altro che è sparito, che l'ho lasciato stare attendendo novità e invece ancora niente è Tim Smith dei Midlake, sono otto anni che annuncia un disco solista dopo la fuoriuscita dalla band.

Di Hawkline devo sentire altro, se ci sono pezzi alla "The Universal" o solo divertissement come quello postato.


  • 0

#12 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11837 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 09:53

Anna Calvi?
  • 0

#13 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 10:21

Conosco bene pure lei, niente a che vedere con quel che mi piace...a quanto pare non è successo niente di eclatante negli ultimi sei anni.

 

In realtà pure le mie liste degli anni 2000, erano zeppe all'epoca ma oggi hanno resistito solo una decina di dischi in totale (l'esordio di Antony, l'esordio di John Grant, Bryan Scary, l'Elliott Smith più orchestrale, Junk dei Brainpool...)...non riesco a trovare niente ai livelli dei capolavori anni '70.


  • 0

#14 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 10:45

Questi erano drammatici e clowneschi al contempo...peccato siano diventati l'ombra di quel che erano nel 2010, irriconoscibili

 

IERI (2010)

 

 

OGGI (2018)...tutto a risparmio, melodia inesistente, voce pure, nessuna traccia della genialità dell'esordio...

 


  • 0

#15 Garpione Sisto

Garpione Sisto

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18827 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 10:49

Conosco pure lui e non mi prese per niente...troppo diluito come melodie (non memorabili, solo atmosfera) e voce vacua/fastidiosa...

Oh questo è pure prima del 2010, me lo ricordo bene perché ascoltai tre suoi album e li cancellai...roba post-2012 preferibilmente...ora cerco su RYM

 

Questa ad esempio sembra roba buona

 

 

Disco splendido


  • 0
"with 7" singles, as soon as you've put it on and sat down, you've got to get up to change it..."
(cit.)

 


#16 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 05 agosto 2018 - 11:14

Sì il Foxygen lo sto ascoltando e non sembra avere contaminazioni moderne, mi piace il piglio da rock-opera e l'orchestra.


  • 0

#17 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18363 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 06 agosto 2018 - 15:57

Non colgo bene il nesso tra Bryan Scary e le altre cose da te citate, ma nelle ultime settimane mi sono imbattuto in un artista che me ne ha ricordato lo stile e dunque te lo propongo.

 

 

Il piglio è perfino più retro-psichedelico ma il gusto per il ricamo, il carabattolame vagamente camp e le sorprese prog-pop mi paiono quelle. Certo, manca l'epicità che sembra per te essere un ingrediente fondamentale... Ma d'altronde io non la ritrovo nemmeno in Bryan Scary, dunque valuta tu.


  • 1

#18 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 06 agosto 2018 - 20:52

Sono due filoni diversi: il pop barocco alla Bryan Scary (Yes, ELO, Queen, Beatles tutti macinati e compressi) e il pop barocco-melodico umbratile, plumbeo e sofferente (l'esordio di John Grant, Lone Wolf, l'esordio di Antony, l'esordio degli Irrepressibles etc....andando indietro anche l'album omonimo di Elton John del 1970 rientra benissimo in questo secondo filone).

 

Per epicità intendo o i momenti glam-teatrali epici alla Rock'n Roll Suicide/The Bewlay Brothers (ma aggiungo anche una Sebastian dei Cockney Rebel e ci metto anche una Man-Erg dei Van der Graaf...spero di essere stato più chiaro), oppure, per il secondo filone (pop barocco autorale con grandi melodie) l'epicità di una crimsoniana Epitaph o dei francesi Pentacle o dei Triana (anche se con questi ultimi nomi qui forse ci capiamo solo noi due).

Insomma, grandi melodie...non il solito folkettaro barbuto che sussurra robe inconsistenti coi violini in sottofondo.

 

 

 

Il Foxygen mi è piaciucchiato ma alla fine boh...non mi è venuta voglia di riascoltarlo. Troppo confusionario, Bryan Scary è di un altro livello e sa incastrare nel "casino" anche melodie memorabili.

Dopo ascolto il brano linkato.


  • 0

#19 zefis

zefis

    Très vulgaire

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1506 Messaggi:
  • LocationFirenze

Inviato 06 agosto 2018 - 21:14

"Descender" di Andrew Wyatt?

https://www.youtube....h?v=UZS92BKZ8_g

 

https://www.youtube....h?v=PwCL-2_SVlM


  • 0

#20 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1813 Messaggi:

Inviato 07 agosto 2018 - 00:22

Andrew Wyatt devo riascoltarlo meglio, appena ho visto la ragazza nell'acqua mi ricordo di averlo ascoltato fugacemente, ma all'epoca non mi aveva convinto qualcosa (la voce poco istrionica forse).

 

Stasera, per gli amanti di The Bachelor, ho rispolverato questo gran bel disco del 2008...che è un po' la versione difficile e sperimentale di The Bachelor.

 

Quanti di voi se lo ricordano?

 

Simon Bookish - Everything/Everything

 


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq