Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

[Pietra Miliare] Aaliyah - Aaliyah (2001, Blackdoor)


  • Please log in to reply
46 replies to this topic

#21 Trespassive-aggressive

Trespassive-aggressive

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17164 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2018 - 13:01

(Ferro ai tempi del debutto era anche fuori dai canoni rispetto al resto del mainstream italiano, le sue produzioni erano ispirate all'r&b americano contemporaneo e in quel periodo Timbaland ne era per l'appunto l'Imperatore. Magari ne esce pure fuori qualcosa di decente a questo giro, ma 20 anni di ritardo non sono proprio il massimo del tempismo asd ).

 

 

Il bello è che dai canali "specializzati" la notizia di questa collaborazione è stata accolta come una roba futuristica asd


  • 0

#22 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12514 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2018 - 13:08

Dopo i duetti con Jamelia, Mary J. Blige e Kelly Rowland, Ferro è lanciatissimo sul mercato internazionale... del 2002 asd


  • 0
OR

#23 Cyclo

Cyclo

    Palmen am balkon

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6370 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2018 - 13:14

Dopo i duetti con Jamelia, Mary J. Blige e Kelly Rowland, Ferro è lanciatissimo sul mercato internazionale... del 2002 asd

 

 

Non dimenticherei il miliare duetto con bebicchei 


  • 0

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#24 River Potomac

River Potomac

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 285 Messaggi:
  • LocationEast of Rome

Inviato 17 luglio 2018 - 13:54

Io non l'avevo mai neanche sentita nominare (non ho mai seguito il genere), eppure nel 2001 avevo 12 anni e seguivo moltissimo i MTV (o era TMC2 boh) eppure non me la ricordo mica, ma girava in Italia? Loose Rap è vero pare una canzone di oggi, molto bella. Comunque mi sono ordinato l'album appena mi arriva commento, complimenti intanto per la recensione, una storia molto triste ma anche molto interessante scritta veramente bene.


  • 1

#25 Trespassive-aggressive

Trespassive-aggressive

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17164 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2018 - 14:06

Io non l'avevo mai neanche sentita nominare (non ho mai seguito il genere), eppure nel 2001 avevo 12 anni e seguivo moltissimo i MTV (o era TMC2 boh) eppure non me la ricordo mica, ma girava in Italia?

 

"Try Again" la ricordo nitidamente girare su quei canali (e anche in radio). Certo non come un tormentone, ma aveva molti passaggi. Anche il video lo ricordo nonostante non lo riguardi, appunti, da 17 anni circa.
Il resto della produzione (quella pre-2000 intendo) non ricordo girasse in Italia.


  • 0

#26 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12514 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2018 - 14:56

Da come la ricordo io, l'r&b anni 90/inizi 2000 americano in Europa girava bene ma non era proprio ai livelli di esposizione che riceve oggi - ovviamente c'erano i pezzi famosi delle TLC e delle Destiny's Child, e poi Brandy & Monica, Aaliyah appunto, e tutta quella gente là, ma erano comunque presenze che andavano in secondo piano dietro alle boyband, a Britney e simili. Come primo vero tormentone r&b almeno io personalmente ricordo il pezzo di Busta & Mariah (2002), quello davvero non c'era verso di evitarlo (e il refrain cantato da lei penso sia uno dei più fischiettabili della storia).

 

Curiosamente, anche l'hip-hop ebbe la stessa curvatura in Europa proprio in quegli anni; tutta la prima ondata storica di gangsta-rap anni 90 fece poca roba, poi con Eminem e 50 Cent venne giù il muro e da lì non si sono più fermati.


  • 0
OR

#27 Trespassive-aggressive

Trespassive-aggressive

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17164 Messaggi:

Inviato 17 luglio 2018 - 17:24

Curiosamente, anche l'hip-hop ebbe la stessa curvatura in Europa proprio in quegli anni; tutta la prima ondata storica di gangsta-rap anni 90 fece poca roba, poi con Eminem e 50 Cent venne giù il muro e da lì non si sono più fermati.


"grazie" per avermi ricordato del momento in cui è salita sul palco dell'Ariston tutta la D12
  • 0

#28 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 17 luglio 2018 - 23:29

Da come la ricordo io, l'r&b anni 90/inizi 2000 americano in Europa girava bene ma non era proprio ai livelli di esposizione che riceve oggi - ovviamente c'erano i pezzi famosi delle TLC e delle Destiny's Child, e poi Brandy & Monica, Aaliyah appunto, e tutta quella gente là, ma erano comunque presenze che andavano in secondo piano dietro alle boyband, a Britney e simili. Come primo vero tormentone r&b almeno io personalmente ricordo il pezzo di Busta & Mariah (2002), quello davvero non c'era verso di evitarlo (e il refrain cantato da lei penso sia uno dei più fischiettabili della storia).

Curiosamente, anche l'hip-hop ebbe la stessa curvatura in Europa proprio in quegli anni; tutta la prima ondata storica di gangsta-rap anni 90 fece poca roba, poi con Eminem e 50 Cent venne giù il muro e da lì non si sono più fermati.

A mio parere le proposte all'epoca erano anche un filino più raffinate, resto con il dubbio se una come Aaliyah Avrebbe raggiunto la visibilità in un panorama come quello attuale, ma magari ricordo male io/sono troppo severo.
Per il rap, concordo. A parte Busta Rhimes, coolio e poco altro, era più di nicchia. Vista la progenie italica di questi anni, era un bene.
  • 0

#29 Trespassive-aggressive

Trespassive-aggressive

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17164 Messaggi:

Inviato 18 luglio 2018 - 08:24

Sì, e c'è da dire che quella di Coolio, non avesse avuto quel ritornello e la base di Wonder, non avrebbe avuto quel successo (non lo dico per sminuirla eh, anzi, è un pezzo clamoroso ancora oggi. Intendo che il pubblico generalista di quel periodo non era già pronto all'hip hop da classifica se non, appunto, con pezzi così popolari).

Anche "California Love", se non erro, ebbe successo qua da noi. Ma lì il motivo, secondo me, è che in un certo senso si trattava di un pezzo quasi dance (non in senso stretto) o comunque danzereccio. Ed eravamo nel periodo culmine della dance..


  • 0

#30 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 18 luglio 2018 - 09:21

Sì, aggiungo il successo postumo di Tupac e quello di Puff Daddy per la kashmir de noantri. Oggettivamente però erano più One Hit artists o poco più. Davvero Eminem ha cambiato le cose.
  • 0

#31 Sleepyhead

Sleepyhead

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5910 Messaggi:

Inviato 19 luglio 2018 - 13:10

Aaliyah su Mtv la vidi persino su Brand:New con Try Again, assieme a Lauryn Hill, Kelis, e Macy Gray.

 

Posso dire una Pietra Miliare favolosa per retrospettiva del genere, riscoperta e degna attenzione a un talento dimenticato ai più per ovvi motivi.

 

Unico appunto: Ok James Blake, ma gli xx sono stati anche più diretti:

 


  • 1

"Dovete vedere noi, perché la televisione non vi fo' far crescere quando fa le sue trasmissioni, ve vo' tene boni; la televisione non ve vo' fa capire, ve vo' addormentà. Questa trasmissione discute e vi fa discutere dei vostri problemi, perché vedete - guardate che bell'abito che c'ho, ho una casa al mare - HO mi guardate o io me ne vado, ma me dovete guardà in tanti e vi dovete sentire il dovere IL DOVERE, perchè io a causa VOSTRA c'ho rimesso MILIARDI per divve aaverità."


#32 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12514 Messaggi:

Inviato 19 luglio 2018 - 19:02

Non avevo mai sentito questa versione degli XX, in effetti l'hanno saputa adattare molto bene alle loro atmosfere solite (ma quel modo di cantare non mi ha mai conquistato).

 

Da notare comunque che anche la versione originale della Nostra non sembra proprio un brano di 22 anni fa - il beat forse un po', ma gli arrangiamenti lounge/quiet storm alla Soulquarians fanno sempre un gran figurone:

 


  • 0
OR

#33 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 23 luglio 2018 - 00:18

Ma voi, aldilà del valore dei brani che essendo avanti già all'epoca dell'uscita non dimostrano 17 anni, davvero riuscite ad avere una percezione reale dei 17 anni dalla scomparsa di Aaliyah? Sono tanti anni ma a me pare una vita. E la stessa cosa, ancora più accentuata, mi capita con le pop star planetarie degli anni 80. Ieri ho incrociato uno spezzone di un video di whitney Houston. Scomparsa 6 anni fa ma a me paiono 30, idem michael jackson. Sta gente è talmente legata agli anni del proprio successo che la percepisco come deceduta al termine della propria parabola professionale.
  • 0

#34 Trespassive-aggressive

Trespassive-aggressive

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17164 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2018 - 08:02

Bè, 17 anni sono una vita. E' tantissimo tempo


  • 0

#35 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17681 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2018 - 10:53

whitney Houston. Scomparsa 6 anni fa ma a me paiono 30, idem michael jackson. Sta gente è talmente legata agli anni del proprio successo che la percepisco come deceduta al termine della propria parabola professionale.

 

Beh va anche detto che quando sono morti non se la passavano benissimo a livello di immagine e di carriera... l'ultimo disco di Jackson risaliva a 6-7 anni prima e non era riuscito a generare un pezzo che venga ricordato ancora oggi, non faceva più concerti e in più il suo nome veniva associato prevalentemente alla pedofilia e a come si fosse deturpato con la chirurgia. La Houston era tornata recentemente sulle scene dopo anni di oblio ma sembrava un comeback forzato, non supportato da un riscontro realmente positivo... aggiungiamo che la voce era del tutto andata per colpa del crack e che non riusciva più a reggere un concerto.

Si può dire che nel loro caso la morte è stata signora, riuscendo a spazzare via dall'immaginario popolare i loro ultimi e bui dieci anni di carriera e a cristallizzarli nel loro periodo di massimo splendore critico e commerciale.


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#36 Sleepyhead

Sleepyhead

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5910 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2018 - 11:15

 

 

Si può dire che nel loro caso la morte è stata signora, riuscendo a spazzare via dall'immaginario popolare i loro ultimi e bui dieci anni di carriera e a cristallizzarli nel loro periodo di massimo splendore critico e commerciale.

 

Si potrebbe dire la stessa cosa della Winehouse, che nei mesi di ritorno sulle scene e relativo crollo e decesso era considerato un clown del music-business, derisa e sbeffeggiata da tutti, eppure erano passati pochi anni dal successo incredibile di Back to Black.

 

Se stiamo a parlare di distacco artistico allora Lauryn Hill può essere considerata morta da 20 anni, nonostante i tour etc... Aaliyah non sta in questo ragionamento perché deceduta nel bel mezzo della sua crescita artistica e sono sicuro che avrebbe portato ad essere ricordata a lungo con altre produzioni degne (Timbaland è esploso 4-5 anni più tardi). Mi sembrava anche più versatile ed intelligente degli esempi che avete tirato in ballo.


  • 0

"Dovete vedere noi, perché la televisione non vi fo' far crescere quando fa le sue trasmissioni, ve vo' tene boni; la televisione non ve vo' fa capire, ve vo' addormentà. Questa trasmissione discute e vi fa discutere dei vostri problemi, perché vedete - guardate che bell'abito che c'ho, ho una casa al mare - HO mi guardate o io me ne vado, ma me dovete guardà in tanti e vi dovete sentire il dovere IL DOVERE, perchè io a causa VOSTRA c'ho rimesso MILIARDI per divve aaverità."


#37 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 23 luglio 2018 - 12:27

Beh la Hill è un caso pressoché disperato, tanto più che era davvero un talento sopraffino (e per me la migliore del lotto).
Non so, forse é una percezione personale.
P.s.: ma un augurio a nonna Ciccone non lo facciamo?
  • 0

#38 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12514 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2018 - 21:05

Con le popstar anni 80 come Michael e Whitney si prova davvero il senso di un'era ormai passatissima, non ci sono più personalità come le loro ma a conti fatti è anche giusto così, perché sono cambiati i tempi, le mode e la mentalità con la quale analizziamo il pop e ai giovani di oggi probabilmente non farebbero neanche lo stesso effetto che fecero a noi.

 

Con Aaliyah questo divario almeno io personalmente lo avverto un po' meno, perché anche se son comunque trascorsi 17 anni dalla sua morte io percepisco un filo rosso che collega la sua ultima produzione a certi volti e certe cose uscite di recente - c'è stato come un ritorno di fiamma nei confronti di quel modo di concepire l'r&b, pur con tutte le distinzioni e gli aggiornamenti produttivi del caso.

 

La Hill vabbè, quella donna sta proprio su un altro pianeta sia come testa (di legno) che come talento (incredibile al punto di essere autodistruttivo). E comunque musica come la sua - e come quella della combriccola neo-soul dei Soulquarians & friends - è invecchiata davvero egregiamente, ma quelli si muovevano proprio su altre coordinate.


  • 0
OR

#39 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 24 luglio 2018 - 00:06

Probabilmente hai ragione tu, altri tempi, altri usi e costumi. I giganti del pop del passato erano opulenti, sfarzosi, autocelebrativi, sicuramente faciloni e pure un pò stucchevoli. Erano però anche pietre di paragone con le quali bisognava confrontarsi, cercare di superarle in meglio, quando il meglio era quasi sempre inteso come "migliore". A me non pare invece che oggi (e da qualche anno) certe assenze siano state colmate da cose migliori, anzi spesso vedo una gara al ribasso, con il paradosso che la roba "nuova" è meno attraente e stanca prima rispetto a gente come Pharrell e Mars che sono smaccatamente revivalistici (ci metto pure la Monae princeggiante). Sicuramente è un segno dei tempi è altrettanto sicuramente è una mia percezione di ascoltatore saltuario del suddetto pop.
  • 0

#40 Trespassive-aggressive

Trespassive-aggressive

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17164 Messaggi:

Inviato 24 luglio 2018 - 07:52

I giganti del pop del passato erano opulenti, sfarzosi, autocelebrativi, sicuramente faciloni e pure un pò stucchevoli. 

 

In realtà anche alle star odierne potresti affibbiare gli stessi aggettivi. La differenza, forse, è che ai tempi erano molto più "genuini" e meno costruiti. Erano genuinamente autocelebrativi, genuinamente sfarzosi e opulenti.
Ora invece (e con ora intendo negli ultimi due o tre lustri) li trovo molto più architettati. Almeno questa è la percezione che ho io.

(non che in passato non ci fossero cose costruite a tavolino, ovviamente)


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq