Vai al contenuto


Foto
* * * - - 3 Voti

Sylvester Gardenzio Stallone


  • Please log in to reply
53 replies to this topic

#41 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14250 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2019 - 09:17

Ieri ho fatto l'errore di vedere il quarto trasmesso su Italia 1. Solo verso la fine mi sono accorto che era ultracensurato. :mattarello: Potevo immaginarlo, pero'.


  • 0

#42 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7583 Messaggi:

Inviato 15 ottobre 2019 - 09:24

Si, la versione censurata fa proprio perdere di senso a tutto il film che nella versione originale è una specie di carneficina generale piuttosto esaltante.

 


  • 0

#43 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14750 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2019 - 00:06

Si, la versione censurata fa proprio perdere di senso a tutto il film che nella versione originale è una specie di carneficina generale piuttosto esaltante.

 

 

 

Sembra la reale trasposizione cinematografica dei vecchi fumetti di Conan il Barbaro, che erano plumbei, iper gore, pieni di pezzi di carne saltellante e schizzavano sangue ovunque


  • 0

... sei solo chiacchiere e Baraghini 

 


#44 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 854 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2019 - 09:05

Il paragone con i fumetti di Conan io non ce lo vedo tanto - nel senso che quelli erano fatti da degli artisti del disegno - ma in effetti per me il vero campo di gioco di Stallone sarebbe proprio il cinema trash. Infatti lui riesce a fare film di serie Z con budget da serie A, che non è mica roba da tutti. Prendiamo Rocky IV o Cobra: sono delle baracconate oltre ogni soglia del buon gusto ma soprattutto sono realizzate con tale sciatteria che sembrano fatte con 3 lire ma invece - restando a quegli anni - hanno dei budget superiori ai film di Indiana Jones e Guerre stellari, il doppio di Aliens, cinque volte Terminator. Rambo 2 mi pare avesse addirittura all’epoca il budget più alto di sempre, quasi 50 milioni di dollari, ma sembra in tutto e per tutto una poveracciata come quelle con Chuck Norris dirette da Joseph Zito. Il personaggio poi, sotto la sua egida, diventa una caricatura di quello del primo capitolo (che già era esagerato di suo, diciamo che stava ai veri reduci del Vietnam come lo squalo di Spielberg stava agli squali reali), è già una parodia senza bisogno di aspettare Hot Shots o Weird Al Yankovic. Insomma per me Stallone avrebbe sempre dovuto lavorare con piccoli budget, tanto il risultato finale sarebbe stato lo stesso.


  • 3

#45 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14250 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2019 - 10:49

Rambo 2 mi pare avesse addirittura all’epoca il budget più alto di sempre, quasi 50 milioni di dollari, ma sembra in tutto e per tutto una poveracciata come quelle con Chuck Norris dirette da Joseph Zito

 

L'ho giusto rivisto qualche settimana fa che lo ridavano e ho pensato la stessa identica cosa.

Sembrava un b-movie poverissimo girato alla bell'e meglio e montato alla disperata, il budget milionario non so dove l'abbiano speso. A un certo punto diventa delirante come uno spaghetti western di Demofilo Fidani (che girava interi film coi soldi che li' probabilmente non ci pagavi manco il parrucchiere di Stallone), con esplosioni a caso, personaggi che si teletrasportano, mitragliatrici e bazooka che spuntano fuori dal nulla e la tipa che cambia trucco tra una scena e l'altra (davvero una gnocca stratosferica, comunque, leggo che e' originaria di Singapore: lo dicevo io!). Oltre tutto non lo ricordavo cosi' retorico: "Ci lasceranno vincere questa volta?" ...diocane.

Naturalmente se preso per il verso giusto e' anche parecchio divertente (come Cobra), ma cazzo, mi ricordo che all'epoca era preso  dannatamente sul serio sia dai fan che dai detrattori.

 

Io l'ho sempre detto come una provocazione, ma mi sa che davvero i "Missing in Action" di Norris erano paradossalmente fatti meglio, piu' """"carpenteriani"""" come asciuttezza di stile, anche se piu' per necessita' che per scelta.


  • 0

#46 Matthew30

Matthew30

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3879 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2019 - 11:01

 

Ammetto che le Dolomiti hanno un certo fascino e che fare un thriller/azione in mezzo alle Alpi è una bella idea. Peccato che Sly avesse tutt'altro che il fisico da arrampicatore/scalatore, ma soprassediamo.  asd

 

Curiosità: Cliffhanger è uno dei diversi film prodotti dalla Carolco Pictures, la company andata fallita dopo il flop de Corsari (1995). La cosa che fa sorridere è che tra i film prodotti da Carolco, oltre a Rambo III e Cliffhanger (incassi stimati circa 190 milioni di dollari e 255 milioni il secondo), anche il fortunatissimo Terminator 2 (e qua i milioni incassati furono più di 500).


  • 0

#47 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 854 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2019 - 13:08

il budget milionario non so dove l'abbiano speso.

 
Mah secondo me buona parte del budget se ne andava per il compenso di Stallone. Ad esempio leggo che per Rambo 3, costato la bellezza di 63.000.000 di dollari*, Stallone chiese un jet del costo di 12.000.000 come parte della sua retribuzione per il film.
*cazzo, e si che a vederlo sembra una produzione ancora più con le pezze al culo di quella di Rambo 2
 

Io l'ho sempre detto come una provocazione, ma mi sa che davvero i "Missing in Action" di Norris erano paradossalmente fatti meglio, piu' """"carpenteriani"""" come asciuttezza di stile, anche se piu' per necessita' che per scelta.


Ma perfino gli Indio di Margheriti sembrano diretti con più cura, mestiere e professionalità... e si che avranno avuto un centesimo del budget di quelli di Stallone


  • 0

#48 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7583 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2019 - 13:09

 

Rambo 2 mi pare avesse addirittura all’epoca il budget più alto di sempre, quasi 50 milioni di dollari, ma sembra in tutto e per tutto una poveracciata come quelle con Chuck Norris dirette da Joseph Zito

 

L'ho giusto rivisto qualche settimana fa che lo ridavano e ho pensato la stessa identica cosa.

Sembrava un b-movie poverissimo girato alla bell'e meglio e montato alla disperata, il budget milionario non so dove l'abbiano speso. A un certo punto diventa delirante come uno spaghetti western di Demofilo Fidani (che girava interi film coi soldi che li' probabilmente non ci pagavi manco il parrucchiere di Stallone), con esplosioni a caso, personaggi che si teletrasportano, mitragliatrici e bazooka che spuntano fuori dal nulla e la tipa che cambia trucco tra una scena e l'altra (davvero una gnocca stratosferica, comunque, leggo che e' originaria di Singapore: lo dicevo io!). Oltre tutto non lo ricordavo cosi' retorico: "Ci lasceranno vincere questa volta?" ...diocane.

Naturalmente se preso per il verso giusto e' anche parecchio divertente (come Cobra), ma cazzo, mi ricordo che all'epoca era preso  dannatamente sul serio sia dai fan che dai detrattori.

 

Io l'ho sempre detto come una provocazione, ma mi sa che davvero i "Missing in Action" di Norris erano paradossalmente fatti meglio, piu' """"carpenteriani"""" come asciuttezza di stile, anche se piu' per necessita' che per scelta.

 

 

A quel che so sui costi esorbitanti dei film stalloniani degli anni 80 pesa parecchio la ben nota generosità dell'attore che aveva la tendenza a superpagare un po' tutti, primo fra tutti ovviamente sè stesso, penso che metà del budget di Rambo2 fosse dovuto al suo esorbitante cachet.

 

Ecco appena anticipato da Kristofferson....


  • 0

#49 cinemaniaco

cinemaniaco

    FЯEAK ON A LEASH

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3916 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2019 - 16:05

i soliti disfattisti comunisti :P asd

sono certo che se questi film fossero stati invece patinati e laccatissimi, come i film di un tony scott, non sarebbero andati bene comunque, troppo hollywoodiani…

che poi esagerate, perché un film come cobra è stilosissimo (e ha in refn un insospettabile cultore, guardate cosa mi tocca fare, usare refn come argomento positivo in favore del film ashd ). e un film come rambo 3 è ancora oggi a tutti gli effetti un blockbusterone "spielbergiano" come ho avuto modo di dire nella pagina scorsa… altro che serie Z ed affini

che poi nei fatti molti film di stallone fossero più vicini alla serie B che alla serie A, per me è spesso un attestato di stima
  • 1

#50 StuntmanMike

StuntmanMike

    Membro Premium

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4915 Messaggi:

Inviato 01 novembre 2019 - 20:41

Ma quindi sto Rambo 5?

In America i critici si son divisi tra disgustati perchè supereazionario (come ai vecchi tempi :wub: ) e pure razistoide e disgustati perchè superezionario, razistoide e anche ultraviolento, con un'ultima mezz'ora in stile Venerdì13 più che action.

 

Rambo_Last_Blood.png

 

Si dice che durante i titoli di coda qualcuno abbia colto l'insinuante messaggio subliminale "make the wall great". asd

 

La sceneggiatura è belluinamente anti-politically correct ma ahimé non mantiene le premesse iniziali, riducendo il tutto a un Home Alone slasher con personaggi degni di un tv movie anni Novanta. Il quarto resta di gran lunga il sequel migliore: basterebbe l'esaltante scena del barcaiolo con arco e frecce nella risaia minata.


  • 0
Quello che se ne fotte dei punti sulla patente.

#51 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19317 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2019 - 22:04

Non mi e' propriamente simpatico, ma nel suo essere un fumettone ha una sua indubbia efficacia pirotecnica.

Un film di Stallone che ho rivisto recentemente e che con mia sorpresa ho parecchio rivalutato rispetto all'epoca e' "Assassins" di Richard Donner (il migliore dei suoi infelici anni 90). Americanizzava meglio di altri la lezione dei noir-action di Hong Kong, cogliendone piu' le atmosfere che non imitandone lo stile. Persino Banderas e' meglio di quello che ricordavo, addirittura minaccioso.

Filmone, lo rivedo ogni volta con grande piacere
  • 1

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#52 kristofferson

kristofferson

    Giù la testa, coglioni

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 854 Messaggi:

Inviato 08 maggio 2020 - 08:10

I falchi della notte (1981) di Bruce Malmuth

nighthawks-1.jpg

Uno Sylvester Stallone dai muscoli non ancora dopati contro Rutger Hauer in questo thriller poliziesco teso e claustrofobico diretto con mano sicura dal buon mestierante Bruce Malmuth (iniziato però da Gary Nelson, e alcune scene sono state dirette dallo stesso Stallone).
E’ il primo ruolo action di Stallone in un decennio - gli anni ottanta - che lo battezzeranno la più grande star mondiale del genere ed è anche una delle sue ultime interpretazioni sobrie e misurate prima che l’esasperazione muscolare, l’esagerazione testosteronica, il parossismo divistico, nonché il rifiuto di ogni logica narrativa, prendessero il sopravvento.
E’ una pellicola che anticipa molto cinema degli anni ottanta anche per un altro motivo: il "cattivo" è un terrorista internazionale che attenta all’ordine e ai valori dell’America, fil rouge questo di tutto il cinema stalloniano, che identifica di volta in volta i nemici nei suoi film con quelli americani del momento (i libici, i russi, i terroristi islamici, trafficanti di droga messicani, prossimamente probabilmente i cinesi).
Alcune sequenze sono davvero ben realizzate (quella nella discoteca e l’inseguimento in metropolitana su tutte). Stallone esegue la spettacolare scena della funicolare senza controfigura.
Ottima la colonna sonora di Keith Emerson.


  • 3

#53 Pancakes

Pancakes

    Frankly, my dear, I don’t give a damn

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1883 Messaggi:
  • LocationWhere the Iron Crosses Grow

Inviato 01 ottobre 2020 - 14:07

MOV_a4ab9ece_b.jpg

 

Tra le regie di Stallone, che ne pensate di Staying Alive? Sequel tardivissimo di Saturday Night Fever [ben 6 anni], dove il nostro opera quasi la stessa trasfigurazione dei suoi due personaggi principali dal secondo film in poi [Manero qui sembra pure Rambo poi, tutto muscoli, sudato e con la bandana], in questo caso passando dal Rebel Without A Cause disco del film prima al film di ballo duro e puro che ebbe la sua golden age proprio in quegli anni [e precede tutti i titoli tranne Flashdance]. L'utilizzo delle musiche e del montaggio musicale è anch'esso una prova generale per il Rocky IV di due anni dopo.


  • 1

The core principle of freedom
Is the only notion to obey


#54 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23793 Messaggi:

Inviato 01 ottobre 2020 - 19:20

Mai visto, ho sempre evitato di vederlo, pur incrociandooo giravo subito.
Però mi incuriosisce, soprattutto il commento del Mistico
  • 0

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq