Vai al contenuto


Foto
* * * * - 4 Voti

Nu Guinea - Nuova Napoli (2018 - Neapolitan Power)


  • Please log in to reply
65 replies to this topic

#61 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6922 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2018 - 10:39

Mezza delusione, il disco è un bel prodottino in cui al di là del packaging, della buona produzione e della napoletanità non vedo altro. Non c'è una personalità d'eccezione come per altri lavori che riprendono il solco del disco-funk '70, non c'è particolare maestria tecnica, mancano le canzoni da un lato e dall'altro anche un impulso personale nel suonare il materiale discofunk, il groove basso-batteria è preciso ma statico e roba fattibile da qualsiasi gruppo cover disco con un minimo di esercizio, le percussioni idem, molto scolastiche. Anche solo rimanendo in ambito italiano un proposta come Voodoo Sound Club che fa mera riproposizione afrofunk-jazz va oltre una cosa del genere, anche per via del sax di Pagnozzi, e non hanno le ambizioni dei Nu Guinea.

 

La cosa utile è che in un dj-set di Greg Wilson sicuramente un loro brano ci starebbe abbomba.

 

Interessante il fatto che anche loro siano a Berlino, sembra veramente che in quella città si sia creata una scena discofunk solida. 


  • 2

Statisticamente parlando, non lo so.


#62 mr_tankian

mr_tankian

    Prossimamente nuovo avatar

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3173 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2018 - 15:29

Un po' mi spiace dover fare il guastafeste, dati i forti riscontri ottenuti dai Nu Guinea su questo forum, però anch'io faccio fatica a comprendere tutta questa esaltazione. Per carità, il disco si fa ascoltare con piacere, però lo ritengo troppo nostalgico e conservatore per parlare di capolavoro. Sembra rielaborare in maniera pedissequa le colonne sonore da film polizieschi anni '70 (Je vulesse) e il sound napoletano anni '80. Nel brano Stann fore se al posto di Nu Guinea avessi letto Tullio De Piscopo non avrei fatto fatica a crederlo. Poi la signora delle pizze fritte menzionata nel brano finale mi sa troppo di stereotipo di Napoli. Per farla breve non riesco a vedere l'album più di una simpatica operazione nostalgia.
  • 2

 


#63 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16101 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2018 - 15:49

però lo ritengo troppo nostalgico e conservatore per parlare di capolavoro. Sembra rielaborare in maniera pedissequa le colonne sonore da film polizieschi anni '70 (Je vulesse) e il sound napoletano anni '80. Nel brano Stann fore se al posto di Nu Guinea avessi letto Tullio De Piscopo non avrei fatto fatica a crederlo.


Ma a un certo punto anche chissenefrega se è nostalgico e conservatore. Poi non mi pare nessuno abbia usato il termine capolavoro. E' semplicemente un bello/bellissimo disco.
Il fatto che riescano a fondere colonne sonore da poliziesco e sound napoletano di quel periodo secondo me è un merito. Almeno hanno preso due correnti belle asd
Peraltro a mio avviso, pur pescando a piene mani dal passato (a volte anche remoto), si sente che è un album fresco.

Poco sopra Drogo cita la mancanza di canzoni. Per me è l'esatto opposto (sarà che mi accontento di poco): dopo mezzo ascolto mi era già rimasto impresso ogni brano che compone la ristretta tracklist di questo delizioso disco. Non trovo, ad esempio, ci sia l'effetto "sempre la stessa canzone" che invece rischia di palesarsi in dischi del genere.
  • 0

#64 Incidente

Incidente

    Feudo

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6020 Messaggi:
  • LocationBerlin

Inviato 10 marzo 2019 - 16:43

Oh, ieri mi hannno, anzi ci hanno, fatto divertire da matti. 7 ore filate, 7, di funk, disco, ritmi caraibici, Napoli segreta, colonnacce sonore fine anni 70. Semplice ma efficace l'idea, con baffetto che piazzava i vinili e il biondo che ci ricamava progghismi assortiti con due tastiere. Un Dj set che straconsiglio. 


  • 0

#65 azevedo

azevedo

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 553 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2019 - 09:51

Bel DJ set al Dekmantel Festival, tra neapolitan power, ritmi funky brasiliani e seduzioni orientali

 


  • 2

#66 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11675 Messaggi:

Inviato 22 settembre 2019 - 11:15

Io quest'estate ho visto il live. Hanno musicisti bravissimi, sono tutti carichi a molla, ma non mi è scattato l'amore. Certo, si balla.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq