Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Monografia] Diana Est


  • Please log in to reply
129 replies to this topic

#61 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15821 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:04

Ho provato a cercare i brani su spotify ma non ci sono...


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#62 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:04

Vorrei solo aggiungere che le due canzoni per me non sono affatto banali e "da karaoke", non a caso portano la firma dell'ispiratissimo Ruggeri dell'epoca (quello di "Polvere", per intenderci). Fortuna ha voluto che siano capitate a Diana Est, ma le canzoni di per sé erano validissime. So comunque che siamo l'unico paese al mondo a disprezzare l'italo-disco ;D

 

ah, ecco, l'altra critica, e l'ho già scritto, riguarda la minimizzazione del 3° singolo; anche perché 3 pare sia il numero perfetto anche se io preferisco il 242


  • 0

#63 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2228 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:06

Ma io proprio non capisco cosa intendi per "altri 45 giri altrettanto belli".
Cioè ti sembrano belli nel senso che ti ricordano l'adolescenza/gioventù o comunque un periodo preciso della tua vita? Ti piace ascoltarli perchè fa folklore e ti rimanda a un preciso periodo storico italiano? Io ad esempio mi sono ascoltato una miriade di gruppi spaghetti-prog, a parte qualcosa che mi piace la maggior parte è musica bruttina di cui si salvano alcuni brani o a volte manco quelli, però appunto rimandano a un' epoca lontana in cui si facevano le cose in modo diverso, mi diverto a vedere le merdate che esaltano gli appassionati prog, mi diverto a vedere che ascoltano anche dei dischi new wave perchè glieli vendono come progressive e loro manco se ne accorgono. INsomma mi divertono una serie di cose che poco c'entrano con quello che sto ascoltando, infatti poi se parlo della musica non posso che dire che sia bruttina.


  • 0

#64 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:11

Ma io proprio non capisco cosa intendi per "altri 45 giri altrettanto belli".
Cioè ti sembrano belli nel senso che ti ricordano l'adolescenza/gioventù o comunque un periodo preciso della tua vita?


woody sono abbastanza sicuro che tu non abbia letto i miei interventi in questo topic se fai questa domanda dopo che ho scritto
 

spesso nei carbonari c'è come una nostalgia mitizzata, di ricordo della "roba di quando eravamo ragazzini" che rende la comunicazione di questa musica già zoppa e inattuale, al contrario di altri generi dello stesso periodo che sono stati riproposti in maniera molto più critica e consapevole (magari anche dagli stessi carbonari)


criticando questo atteggiamento

////////////////////////////
////////////////////////////
////////////////////////////
////////////////////////////
////////////////////////////

Ho provato a cercare i brani su spotify ma non ci sono...


è davvero poco vintage spotify, è ovvio che non ci sia Diana Est!
  • 0

#65 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34300 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 19 marzo 2018 - 12:13

A me pare soprattutto che stiate facendo una grandissima confusione asd


  • 0

#66 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:17

mi diverto a vedere le merdate che esaltano gli appassionati prog, mi diverto a vedere che ascoltano anche dei dischi new wave perchè glieli vendono come progressive e loro manco se ne accorgono.


su questo ti dico: hai letto la scheda di Wago sui This Heat?

io wago non lo sopporto in termini quantitativi, non riesco mai a leggerlo sul forum ma in quella scheda ha dato una intepretazione dei This Heat che, i primi anni della loro storia, non esietva assolutamente e che comunque, in italiano non era mai stata messa nero su bianco prima di Wago, te lo assicuro; è stato bravissimo, si può concordare o meno ma è una bella teoria


  • 0

#67 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2228 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:23

Vorrei solo aggiungere che le due canzoni per me non sono affatto banali e "da karaoke", non a caso portano la firma dell'ispiratissimo Ruggeri dell'epoca (quello di "Polvere", per intenderci). Fortuna ha voluto che siano capitate a Diana Est, ma le canzoni di per sé erano validissime. So comunque che siamo l'unico paese al mondo a disprezzare l'italo-disco ;D

Non siamo l'unico paese al mondo che disprezza l'italo-disco. La maggior parte delle persone nomrali non sa che esiste, gli appassionati di musica lo disprezzano, poi su internet siccome ci sono siti che ne parlano si ha la sensazione che sia un genere che ha milioni di estimatori ma sticazzi degli estimatori. È come la storia che il prog italiano è famoso in giappone. Non è famoso manco per il cazzo, cerchiamo di ridimensionare questi presunti fenomeni, ho un coinquilino giapponese da un anno, sono uscito per 6 mesi con una giornalista giapponese, sono stato in Giappone, uno dei miei migliri amici (nonchè mio ex-coinuilino) vive con una giapponese e non ho mai trovato una persona una che conoscesse il prog italiano (e si parla che ho conosciuto decine di giapponesi che vivono in Italia e quindi avevano un interesse per questa nazione ma lo stesso nessuno conosce il prog italiano). Il mio ex-coinquilino è stato svariate volte a Tokio ed è riuscito ad incontrare una persona a cui piacevano gli Area e manco sapeva che esistessero altri gruppi prog italiani.
Lo stesso vale per l'italo-disco, ha avuto dei festival celebrativi in Russia ad esempio. Un certo Mr Zivago fiorentino e detentore anche lui di un paio di hits italo-disco raccontava sta storia, conosciuto una sera tramite amici in comune. Dice che praticamente lui inizio anni 2000 faceva la fame (aveva fatto il turnista per MAsini e simili ma poi era quasi senza lavoro) e lo chiamano per suonare in Russia davanti a 15000 persone. Però insomma la gente che era li non aveva tanto chiara sta cosa dell'italo disco, per loro era come ascoltare Al Bano o Pupo, che infatti vanno ancora in Russia. Cosa vuol dire che vanno in Russia? Non che sono famosi e che tutti li conoscono, ma che se ci fanno un par di concerti all'anno riescono a trovare abbastanza fan da organizzare un evento, non è che sono "famosi". E appunto sono famosi fra gente che ascolta Al Bano, che se vai nell'est europa e vedi i cartelloni con la pubblicità dei concerti di Al Bano mica pensi "wow AL Bano è famoso a Bratislava devo proprio rivalutarlo", oppure "Ehi Pupo fa i conceti per la mafia russa, devo proprio scaricarmi la discografia completa e fare una monografia sul più importante sito musicale italiano....Scaruffi!".


  • 0

#68 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:28

woody ma difatti mi sembra di avere criticato ampiamente questo atteggiamento e di avere scritto subito, concordando con maladiez che però odia il genere, che un'opera buona sarebbe una trattazione estesa e generalista, con eventuali appronfndimenti sui singoli che sono difficili in quanto poco estesi in termini quantitativi

 

e non puoi nemmeno fare confusione mettendo dentro Mr Zivago che è venuto a fine 80 e c'entra poco con la scrittura di Ruggeri per Diana Est, non percepire la differenza è come non distinguere i Damned dagli Offspring


  • 0

#69 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2228 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:28

Per lassigue: li ho letti i tuoi interventi e continuo a non capire dove stia il valore di sta roba.
L'unica spiegazione per me è quella folkloristica (forse termine non adeguato ma non mi viene in mente altro), cioè affacciarsi a un modo di fare e vendere musica ben preciso e contestualizzato nel tempo, con sonorità e immaginario ben codificato.
Cioè ascoltando l'italo disco tutta si studia un po' della storia italiana diciamo, il valore non è nella musica in se ma più nel contesto e quindi gli si può dare un valore sociale/culturale etc...


  • 0

#70 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:31

Per lassigue: li ho letti i tuoi interventi e continuo a non capire dove stia il valore di sta roba.
L'unica spiegazione per me è quella folkloristica (forse termine non adeguato ma non mi viene in mente altro), cioè affacciarsi a un modo di fare e vendere musica ben preciso e contestualizzato nel tempo, con sonorità e immaginario ben codificato.
Cioè ascoltando l'italo disco tutta si studia un po' della storia italiana diciamo, il valore non è nella musica in se ma più nel contesto e quindi gli si può dare un valore sociale/culturale etc...

 

sulla Est nello specifico Claudio ti ha spiegato (anche se lui addolcisce i concetti) che lei ha dietro una scrittura, quella di Ruggeri, e che questa scrittura è molto buona e lo puoi vedere negli album dello stesso, anche con le band che ha gestito

 

e che sicuramente non c'entra con Mr Zivago; e se vengono messi assieme io penso che sia il caso di pensare di comprare l'apparecchio acustico


  • 0

#71 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:33

poi potete dirmi "Ruggeri è un cretino pure lui", ottimo ma allora mi chiedo: cosa vi spinge a ascoltare questa musica? E' un po' come Scaruffi che ha sentito tutti gli LP dei Depeche Mode per mettere 4 all'intera discografia, glielo ha prescritto il medico? Speriamo che il mio della mutua non mi dica di fare lo stesso con i Radiohead

 

se a una persona piace Polvere, è facile che piaccia pure il singolo della Est; poi se scopro che a voi non piace Polvere, torno al punto di prima: perché volete sottoporvi a una musica che non vi interessa?

 

l'analisi scientifica in quei termini che fai, se non c'è un minimo di affinità con il genere, non ha senso; e vale anche per il prog, per la wave, per il punk, ecc ecc ecc, prima uno si chiarisce la propria personalità musicale e poi tenta delle strade


  • 0

#72 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2228 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:40

 

 

e non puoi nemmeno fare confusione mettendo dentro Mr Zivago che è venuto a fine 80 e c'entra poco con la scrittura di Ruggeri per Diana Est, non percepire la differenza è come non distinguere i Damned dagli Offspring

Lassigue per me sta roba è veramente inascoltabile, io non so se ci siano differenze (a parte il fatto che fra Diana Est e Mr Zivago ci sono 4 anni e fra i Damned e Offspring quasi 20) ma sto Mr Zivago è stato invitato a un festival italo-disco tipo nel 2005, non è che li sanno che a Diana Est le scriveva i pezzi Ruggeri e che Mr Zivago invece appartiene a un altro universo, era per spiegare un po' sto falso mito che l'italo-disco è famose e apprezzata in tutto il mondo.


  • 0

#73 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34300 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 19 marzo 2018 - 12:42

Per lassigue: li ho letti i tuoi interventi e continuo a non capire dove stia il valore di sta roba.
L'unica spiegazione per me è quella folkloristica (forse termine non adeguato ma non mi viene in mente altro), cioè affacciarsi a un modo di fare e vendere musica ben preciso e contestualizzato nel tempo, con sonorità e immaginario ben codificato.
Cioè ascoltando l'italo disco tutta si studia un po' della storia italiana diciamo, il valore non è nella musica in se ma più nel contesto e quindi gli si può dare un valore sociale/culturale etc...

 
Vabbe', ma mi sa che siamo proprio su due pianeti diversi, allora. Il punto - come sempre in questi casi - è capire che senso abbia  intervenire così, su un settore musicale che non si conosce, tanto per liquidarlo in 4 righe, come se io entrassi in un thread di prog-metal sparando frasi tipo "è tutta masturbazione, chitarristi muscolosi che se la tirano" e frasi fatte così. E' un po' come Manuel Agnelli che parla dei Duran Duran dicendo che erano solo dei parrucchieri. Ecco, mi chiedo sempre quale sia il senso di interventi di questo genere. Che poi la italodisco sia seguita all'estero mi pare una certezza, in Germania, per dire, ci sono moltitudini di appassionati, la stessa Diana Est, per dire, ha fatto quei due set in Olanda, non a caso.
  • 0

#74 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:42

 

 

 

e non puoi nemmeno fare confusione mettendo dentro Mr Zivago che è venuto a fine 80 e c'entra poco con la scrittura di Ruggeri per Diana Est, non percepire la differenza è come non distinguere i Damned dagli Offspring

Lassigue per me sta roba è veramente inascoltabile, io non so se ci siano differenze (a parte il fatto che fra Diana Est e Mr Zivago ci sono 4 anni e fra i Damned e Offspring quasi 20) ma sto Mr Zivago è stato invitato a un festival italo-disco tipo nel 2005, non è che li sanno che a Diana Est le scriveva i pezzi Ruggeri e che Mr Zivago invece appartiene a un altro universo, era per spiegare un po' sto falso mito che l'italo-disco è famose e apprezzata in tutto il mondo.

 

 

ho capito ma concentratevi sull'ascolto e sui vostri gusti, che nell'est sia famoso Pupo l'ho notato pure io quando sono andato in Montenegro, e ero contentissimo, a me comunque 3 pezzi di Pupo sono sempre piaciuti, non ho aspettato la certificazione del Montenegro; stai mischiando cose che non c'entrano

 

a te Ruggeri che ha scritto per la Est, piace? Questo mi pare più importante, non Mr Zivago in Russia

 

non vorrei che stessimo qui a discutere con chi, nel genere, non apprezza proprio nulla


  • 0

#75 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34300 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 19 marzo 2018 - 12:43

poi potete dirmi "Ruggeri è un cretino pure lui", ottimo ma allora mi chiedo: cosa vi spinge a ascoltare questa musica? E' un po' come Scaruffi che ha sentito tutti gli LP dei Depeche Mode per mettere 4 all'intera discografia, glielo ha prescritto il medico? Speriamo che il mio della mutua non mi dica di fare lo stesso con i Radiohead
se a una persona piace Polvere, è facile che piaccia pure il singolo della Est; poi se scopro che a voi non piace Polvere, torno al punto di prima: perché volete sottoporvi a una musica che non vi interessa?
l'analisi scientifica in quei termini che fai, se non c'è un minimo di affinità con il genere, non ha senso; e vale anche per il prog, per la wave, per il punk, ecc ecc ecc, prima uno si chiarisce la propria personalità musicale e poi tenta delle strade


Ecco, appunto, per me non ha proprio senso.
  • 0

#76 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2228 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:47

poi potete dirmi "Ruggeri è un cretino pure lui", ottimo ma allora mi chiedo: cosa vi spinge a ascoltare questa musica? E' un po' come Scaruffi che ha sentito tutti gli LP dei Depeche Mode per mettere 4 all'intera discografia, glielo ha prescritto il medico? Speriamo che il mio della mutua non mi dica di fare lo stesso con i Radiohead

 

se a una persona piace Polvere, è facile che piaccia pure il singolo della Est; poi se scopro che a voi non piace Polvere, torno al punto di prima: perché volete sottoporvi a una musica che non vi interessa?

 

l'analisi scientifica in quei termini che fai, se non c'è un minimo di affinità con il genere, non ha senso; e vale anche per il prog, per la wave, per il punk, ecc ecc ecc, prima uno si chiarisce la propria personalità musicale e poi tenta delle strade

Perchè l'ho ascoltata? Semplice, perchè una decina d'anni or sono grazie a Blow Up o a non so chi è stata ritirata fuori, non conoscendola l'ho ascoltata e mi sono stupito di quanto in basso si fosse andati con le rivalutazioni, roba PER ME imporponibile proprio.
Mr Zivago l'ho ascoltato perchè  ci ho parlato 5 minuti sempre una decina di anni fa, poi per il resto ero bambino negli anni 80 e ricordo quella musica, ma non l'ascolto MAI, se non casualmente perchè trovo un link qui o su facebook  e generalemtne chiudo il brano nel primo minuto circa.

Che intendi per analisi scientifica?
 


  • 0

#77 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:48

cmq, come ho scritto, ci sono anche altri generi che, per motivi diversi, hanno avuto protagonisti autori di pochi singoli, questo però non sminuisce il valore (qualitativo e non quantitativo) dei singoli gruppi, esempio quelli della Dangerhouse Records


  • 0

#78 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15821 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:49

 

Ho provato a cercare i brani su spotify ma non ci sono...


è davvero poco vintage spotify, è ovvio che non ci sia Diana Est!

 

Ma no anzi, le compilation anni 80 su spotify vanno sempre di gran moda. Boys di Sabrinona per dire c'ha 13 milioni e passa di streaming (e ci sono pure Spagna, Dan Harrow, Baltimora...), insomma è curioso che lei invece non ci sia proprio, magari ci sono problemi di copyright!


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#79 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 82276 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 12:51

Che intendi per analisi scientifica?


che ti metti lì a tagliare criticamente degli aspetti tecnici quando pare che tu non abbia proprio affinità con il genere

 

 

 

 

 

Ho provato a cercare i brani su spotify ma non ci sono...


è davvero poco vintage spotify, è ovvio che non ci sia Diana Est!

 

Ma no anzi, le compilation anni 80 su spotify vanno sempre di gran moda. Boys di Sabrinona per dire c'ha 13 milioni e passa di streaming (e ci sono pure Spagna, Dan Harrow, Baltimora...), insomma è curioso che lei invece non ci sia proprio, magari ci sono problemi di copyright!

 

 

non c'entrano molto ma non ho idea, non l'ho mai usato


  • 0

#80 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2228 Messaggi:

Inviato 19 marzo 2018 - 13:00

 

Che intendi per analisi scientifica?


che ti metti lì a tagliare criticamente degli aspetti tecnici quando pare che tu non abbia proprio affinità con il genere

 

 

 

Boh sapevo che tiravi fuori sta cosa della tecnica, di cui io ovviamente non ho minimamente parlato (stavo solo valutando la presunta popolarità e valore dato all'italo-disco all'estero e paragonandola ad altri movimenti di cui spesso si tira in ballo la fama all'estero).

Il punto che forse non ho spiegato prima è che mi stupisco di come sta musica possa piacere a gente che ha anche buoni gusti in generale. A me non piace il metal ma capisco che a qualcuno che ha una buona conoscenza della musica possa piacere. L'italo-disco per me resta un mistero, nonccapisco e mi stupisco di come possa uno come claudio ascoltare sta roba che per me ha probabilmente meno valore musicale di roba allaX-Factor o simili.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq