Vai al contenuto


Foto
* * * - - 2 Voti

1991


  • Please log in to reply
29 replies to this topic

#1 simon

simon

    Potenzialmente capace di scrivere di musica e di cinema

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11474 Messaggi:

Inviato 10 marzo 2018 - 21:06

6o2b2o.jpg

 

Comprai questo disco a Londra, ovviamente non nel 1991, perchè a quell'epoca ero veramente troppo piccolo per certi suoni che definire estremi è poca cosa.

 

Mi imbarazza moltissimo quando devo aprire topic che in qualche modo non prevedano deviazioni sul tracciato principale, ma davanti a gemme del genere bisogna fare i seri e concentrarsi.

 

Dopo l'intermezzo: erano inglesi, fottutamente innamorati dei coevi GODFLESH ma a livelli di lyrics (le leggo ancora adesso sul booklet) sono un abominio davvero festoso contro tutta quanta l'umanità del bene e del male, un nihil ad oltranza che paradossalmente rovinano pragmaticamente con una perizia sonica da dieci e lode.

 

Drumming: a differenza dei Godflesh, qui abbiamo un ottimo turnista che tiene i tempi di un possibile clash tra death metal e deriva trash con tempi a tratti vicini pericolosamente alla metronomia dei Godflesh.

 

Chitarre e sampling devastanti: snuff electricity che potevano a livello produttivo a portarli già solamente con questo album a livelli enormi, tipo una versione più morbosamente insana dei Faith No More senza l'ebefrenia di Patton: spirali, corrosioni echo, phasing che nella loro brutalità riescono a stordirti proprio a livello psichedelico. Roba che verrà ripresa ma senza gusto, da cose ignobili come FEAR FACTROY e KORN. Ma il chitarrista in questo caso NON ha studiato il death metal ma il blues psichedelico britannico.

 

Vocalist: enorme, come i testi che vomita dal primo all'ultimo istante. a livello di puro espressionismo infernale (bisogna pure credere a qualche cosa?) in questo disco è quasi superiore a Justin e vi posso assicurare... è come stare nella placenta e lentamente frustati dai nipotini di Sade-Stalin.

 

Ci sono momenti in cui davvero l'assioma zorniano che il death metal, il grind industrial è una deriva jazz o post jazz, ci sono momenti in cui mi sembra di sentire zio Ornette che mi invitano in qualche bondage party dalle parti di Osaka 1991, dove girava della pessima droga ma la fantasia superava l'arte stessa, eravamo un sogno sordido dentro un incubo post umano.

 

I Neurosis veri, nascono anche da questi solchi brutti, schifosi ma che amo da impazzire: attorno al 27-28 minuto il fango, il cingolato bellico si è trasformato in pura armolodia post Slayer e purtroppo non raggiunge o meglio non riesce a mettersi in contatto con altri pianeti come quelli di un Belew. 

 

Per coloro che amano le band citate e i primissimi TOOL.

 

 

PS: lo ascoltai di notte, in albergo a pochi metri dalla Stazione Vittoria, strafatto di stanchezza, fu la più bella ninna nanna della mia ancor giovane vita.


  • 2

#2 C.Mait

C.Mait

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 25 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 13:42

Grazie per questo ricordo.

 

 

http://www.vanyaland...-25-in-2016/26/

 

Qua si va da Mr. Bungle ad Achtung Baby....giusto per stimolare ulteriormente il tuffo nel passato.

Effettivamente il mio disco di quell'anno era Gish, avevo appena scoperto la compilation di Singles e poco altro. Il passo successivo fu proprio la ricerca di band come Jesus Lizard, Helmet,Tool, Kyuss, Prong ( asd ) Therapy?....fino a Gobblehoof e progetti vari derivanti dai Dinosaur Jr. ( quanta passione per Sebadoh) ...ma ci si allontana troppo dal 1991. Vale la pena ripescare comunque.


  • 0

#3 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14505 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 13:51

Io del 1991 musicali non ho praticamente ricordi, eppure è strano perchè nell'89-90 invece seguivo tantissimo i programmi musicali in tv ed ero informatissimo sulle nuove uscite... evidentemente in quell'anno ero preso solo dai cavalieri dello zodiaco asd

Ricordo solo l'uscita di Dangerous (e di averlo ascoltato parecchio, me l'aveva registrato un compagno di classe) però eravamo già a fine anno se non sbaglio!


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#4 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11831 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 14:26

Nel 1991 ero, credo, ancora in piena fase Grandi Classici Rock dei 60 e 70.

 

Vissuti "in diretta" mi vengono mente i REM di "Out Of Time" (cassettina registrata), i Blur di "Leisure" (primo CD in assoluto), l'Enya di "Shepherd Moons" (ancora in vinile - pero' mi deluse).

Per un bel po' di mesi andai in fissa per i Guns N' Roses dei due "Use Your Illusion" (doppia cassettina originale costate un occhio della testa), ma passata la fissa mi divennero totalmente indifferenti dal giorno alla notte. Tramite amici ricordo molti sforzi per ascoltare rap americano "da strada" (hip hop non esisteva come termine) e soprattutto i Red Hot Chili Peppers di "Blood Sugar Sex Magik", vero disco generazionale.

 

Tutto il grunge da noi esplose l'anno successivo. Nessuno in Italia ha ascoltato "Nevermind" o "Ten" nel 1991.


  • 0

#5 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Moderatore del caso Filippo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 79167 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 14:38

  Nessuno in Italia ha ascoltato "Nevermind" o "Ten" nel 1991.

 

io sono stato invitato da amici al Bloom a vedere i Nirvana nel 1991 e non sono andato perché non ero così fan

 

agli Oasis al Rolling con i Blu Vertigo (possibile?????????) come spalla purtroppo sono andato, hanno suonato 45 minuti davanti a poche persone, o meglio quelle che reggeva il Rolling (poche rispetto a quelle che vorrebbero andare oggi agli Oasis ecco)

 

erano underground ma sui giornali come potrebbero essere oggi BlowUp o Rumore, ne parlavano dai, non esageriamo, il Bloom ospita band abbastanza famose, non è piccolissimo (certo nulla rispetto al successo dei Nirvana negli anni venuti dopo) 


  • 0

It's just a trick of the light


#6 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Moderatore del caso Filippo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 79167 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 14:43

nel 1992 con il tour di Dirty (c'era anche succo, almeno così ha detto), erano famosi in Italia anche i Sonic Youth, forse pure già dal 1990; certo famosi per quello che possono esserlo loro


  • 0

It's just a trick of the light


#7 Steamed Hams

Steamed Hams

    it's a regional dialect

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6377 Messaggi:
  • LocationAlbany

Inviato 13 marzo 2018 - 14:46

 cominciai ad interessarmi alla musica più o meno in quel periodo. ascoltando le cassettine registrate a mio padre dai suoi amici (era sempre in giro per lavoro e ne giravano parecchie). Ricordo che ascoltavo parecchio On Every Street dei Dire Straits, Innuendo dei Queen e Blue Sky Mining dei Midnight Oil.


  • 0

*lastfm*

 

 Hi-Fi System

 

- Pioneer Sa-510

- Sony PS-212

- Kenwood  KX-3080

- Akai CS-M02

- Pioneer CT 737 Mark II (soon)

- Technics  Sl-Pj28A

 


#8 simon

simon

    Potenzialmente capace di scrivere di musica e di cinema

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11474 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 14:49

Gentili utenti,

 

forse non è stato capito il senso del mio topic, era una sorta di simpatica presa in giro ai topic mostruosi che aprivamo decenni orsono, con titoli immancabilmente alti come MBV etc.

 

nel1991 non avevo nemmeno i soldi per comprarmi la benzina per la mia BMX, figurarsi se avevo l'impianto stereo, il compact disc etc. al massimo avevo una radio, lo stereo era proibito.

 

il 1991 è stato forse l'anno più importante per la storia della musica pop, e dischi di una bellezza death industrial venivano al massimo considerati dei parti bucolici rispetto all'inferno ectoplasmatico di Nevermind, Loveless etc. etc.


  • 0

#9 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11831 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 14:49

 

  Nessuno in Italia ha ascoltato "Nevermind" o "Ten" nel 1991.

 

io sono stato invitato da amici al Bloom a vedere i Nirvana nel 1991 e non sono andato perché non ero così fan

 

agli Oasis al Rolling con i Blu Vertigo come spalla purtroppo sono andato, hanno suonato 45 minuti davanti a poche persone, o meglio quelle che reggeva il Rolling (poche rispetto a quelle che vorrebbero andare oggi agli Oasis ecco)

 

erano underground ma sui giornali come potrebbero essere oggi BlowUp o Rumore, ne parlavano dai, non esageriamo, il Bloom ospita band abbastanza famose, non è piccolissimo (certo nulla rispetto al successo dei Nirvana negli anni venuti dopo) 

 

 

Ma si', era una battuta. I Nirvana avevano gia un minuscolo culto anche da noi per il disco d'esordio.

Ironizzavo sul fatto che a sentire tanti miei (e tuoi) coetanei sembra che nel '91 fossero gia' tutti li' ad ascoltare "Smells Like Teen Spirit", che invece era roba men che carbonara. Quando sicuramente piu' di un anno dopo cercavo la cassetta di "Nevermind" non la trovavo da nessuna parte (in TN, ok). Me la compro' mia mamma in una gita aziendale a Praga.

E' un po' come il concerto di Hendrix a Milano: saranno stati in 40, ma a leggere e sentire in giro pare ci fosse mezza Italia.


  • 0

#10 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Moderatore del caso Filippo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 79167 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 14:52

 

Ma si', era una battuta. I Nirvana avevano gia un minuscolo culto anche da noi per il disco d'esordio.

Ironizzavo sul fatto che a sentire tanti miei (e tuoi) coetanei sembra che nel '91 fossero gia' tutti li' ad ascoltare "Smells Like Teen Spirit", che invece era roba men che carbonara. Quando sicuramente piu' di un anno dopo cercavo la cassetta di "Nevermind" non la trovavo da nessuna parte (in TN, ok). Me la compro' mia mamma in una gita aziendale a Praga.

E' un po' come il concerto di Hendix a Milano: saranno stati in 40, a leggere e sentire in giro pare ci fosse mezza Italia.

 

 

ah ok, non avevo capito, era roba da Mucchio Selvaggio e altre riviste di musica del genere, assieme a altre band del periodo

 

Rivista-MUCCHIO-SELVAGGIO-1651991-Van-Mo

 

qua in copertina, oltre ai Primus e ai REM, c'erano i Thin White Rope, nel 1991

 

no, non erano famosi come negli anni successivi tanto è vero che suonarono al Bloom e non al Forum (o insomma l'equivalente del) e addirittura gli Oasis in una discoteca milanese (ok grande ma sempre di una discoteca parliamo)


  • 0

It's just a trick of the light


#11 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Moderatore del caso Filippo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 79167 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 14:58

tom però secondo me c'è da riflettere su una cosa importante: era tutto meno reperibile

 

quando leggo gli articoli di Guglielmi che andava in UK a conoscere direttamente i Nocturnal Emissions, alle condizioni di allora, anni 80, penso "era avanti 100 anni"; e lo penso anche di Red Ronnie eh, che oggi fa tanto ridere ma insomma per certe cose è stato pazzesco

 

oggi c'è il fenomeno contrario: tutto è a portata di mano e quindi non c'è alcuna scrematura, senza selezione; nessuno può essere avanti di 100 anni, non c'è proprio l'occasione, quindi anche il livello medio-underground si appattisce


  • 1

It's just a trick of the light


#12 ツイン P x

ツイン P x

    pendolare pre post attilio lombardo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8440 Messaggi:
  • Location1991

Inviato 13 marzo 2018 - 14:58

Gentili utenti,

 

forse non è stato capito il senso del mio topic, era una sorta di simpatica presa in giro ai topic mostruosi che aprivamo decenni orsono, con titoli immancabilmente alti come MBV etc.

 

nel1991 non avevo nemmeno i soldi per comprarmi la benzina per la mia BMX, figurarsi se avevo l'impianto stereo, il compact disc etc. al massimo avevo una radio, lo stereo era proibito.

 

il 1991 è stato forse l'anno più importante per la storia della musica pop, e dischi di una bellezza death industrial venivano al massimo considerati dei parti bucolici rispetto all'inferno ectoplasmatico di Nevermind, Loveless etc. etc.

 

No Simon, il 1991 è l'anno in cui è morta Sua Maestà la Regina Frederick Bulsara.

Ricordo le immagini al tg, la bara, i capelli di Brian May.
Non sapevo ancora chi fossero quei signori, però da quel Natale allietarono le mie giornate mistico-adolescenziali per lunghi anni.


  • 0

“Ma il problema con i film hollywoodiani è che tendono a confortare le persone. E io non voglio che le persone si sentano confortate”. (Terry Gilliam)

"And I would rather be an interesting fraud than a boring professional any day of the week." (Travis Just)

 


#13 user

user

    Titolo utente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4580 Messaggi:
  • LocationLocation

Inviato 13 marzo 2018 - 15:00

credo i simply red


  • 0

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee

#14 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Moderatore del caso Filippo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 79167 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 15:01

credo i simply red

 

loro erano famosi già appena usciti pure in Italia, tra quelli definiti a posteriori sofisti, molto rispetto a altri


  • 0

It's just a trick of the light


#15 lelebi

lelebi

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 597 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 15:07

Nessuno in Italia ha ascoltato "Nevermind" o "Ten" nel 1991.

wait, io presi Bleach e Supefuzz Bigmuff un paio d'anni prima. Nevermind fu subito molto ascoltato anche grazie al traino del video di Smells Like... su MTV.


  • 0

#16 user

user

    Titolo utente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4580 Messaggi:
  • LocationLocation

Inviato 13 marzo 2018 - 15:08

 

credo i simply red

 

loro erano famosi già appena usciti pure in Italia, tra quelli definiti a posteriori sofisti, molto rispetto a altri

 

 

non ho letto simon e gli altri, pensavo fosse su cosa ascoltavamo in quel periodo ashd


  • 1

La tua firma può contenere:

  • • Fino a 1 immagini
  • • Immagini fino a 350 x 150 pixels
  • • Qualsiasi numero di URLs
  • • Fino a 12 linee

#17 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Moderatore del caso Filippo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 79167 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 15:09

 

Gentili utenti,
 
forse non è stato capito il senso del mio topic, era una sorta di simpatica presa in giro ai topic mostruosi che aprivamo decenni orsono, con titoli immancabilmente alti come MBV etc.
 
nel1991 non avevo nemmeno i soldi per comprarmi la benzina per la mia BMX, figurarsi se avevo l'impianto stereo, il compact disc etc. al massimo avevo una radio, lo stereo era proibito.
 
il 1991 è stato forse l'anno più importante per la storia della musica pop, e dischi di una bellezza death industrial venivano al massimo considerati dei parti bucolici rispetto all'inferno ectoplasmatico di Nevermind, Loveless etc. etc.

 
No Simon, il 1991 è l'anno in cui è morta Sua Maestà la Regina Frederick Bulsara.

 


sì ma perché eri piccolo, per l'appassionato (anche italiano) di musica, Loveless ha segnato un momento fondamentale, poi magari con il tempo alcuni si sono rotti le balle di ascoltarlo ma ricordo pochi dischi con un simile impatto tra quelli che seguivano la musica, e io ero già "vecchio" eh asd insomma non ero uno in età da fan


  • 0

It's just a trick of the light


#18 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Moderatore del caso Filippo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 79167 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 15:16

l'ho già scritto varie volte: addirittura Scaruffi, quindi tutto quel tipo di critica con quei miti supersperimentali, c'era già a fine 80, e a inizio 90 aveva i suoi seguaci, ben prima del web, in formato cartaceo
 
la Trota rompe la minchia da secoli asd
 

 

Nessuno in Italia ha ascoltato "Nevermind" o "Ten" nel 1991.

wait, io presi Bleach e Supefuzz Bigmuff un paio d'anni prima. Nevermind fu subito molto ascoltato anche grazie al traino del video di Smells Like... su MTV.

 

 

beh però ha ragione Tom forse, MTV stessa all'inizio non era proprio mainstream; di notte facevano gli special sui Front 242 e robe del genere

 

bisogna distinguere tra musica per appassionati (concetto che con la rete viene totalmente modificato) e band famose, i Nirvana erano più nella prima fascia, altrimenti non li avrebbero spediti al Bloom a fine 1991


  • 0

It's just a trick of the light


#19 blackwater

blackwater

    Scaruffiano

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11891 Messaggi:

Inviato 13 marzo 2018 - 15:27

Nevermind, ascolto veramente emozionante sotto l'albero di Natale del 1991, in combutta con il rocciosamente melodico Black Album.

 

Però piacevano anche ai miei, o almeno... mugugnavano poco.

 

Meno male che qualche settimana dopo fece il suo ingresso in salotto Vulgar Display Of Power


  • 0

...

Marco sei interista? Mi pareva di ricordarti juventino...


ma infatti sta(nno) solo provocando. ormai i napoletani che parlano tra di loro del Napoli non sono più tollerati, qualunque cosa scrivano: sono nove mesi che ci fracassano la uallera con Allegri, Pirlo Pogba e Vidal, Dani Alves che prima è una lota anzi no, Pjanic prima un coniglio adesso un leone, Higuain che si mangia le bufale (non le mozzarelle, la bestia proprio), Bonucci che si fotte la moglie di Allegri, Dybala che è Dio ma segna la metà di Insigne, Buffon pallone d'oro anche se fa le papere,  Agnelli che spaccia in curva con un Pecoraro della Sila, il triplete, i 200 milioni spesi dall'Inter, la madonna di Superga che non se li piglia tutti quanti e ce li leva dal cazzo, dio cagnaccio


#20 frankie teardrop

frankie teardrop

    That's right, The Mascara Snake, fast and bulbous

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20814 Messaggi:
  • LocationPalma Campania (Napoli)

Inviato 13 marzo 2018 - 15:31

sì, quella era l'epoca del grunge... che tempi!

:wub:


  • 1

                                                       CAPTAIN  MASK REPLICA
 

CAPTAIN  MASK REPLICA (1/2)                                              CAPTAIN  MASK REPLICA  (2/2)

                                         

PIERO SCARUFFI su Captain Beefheart &...

 

STORIA DEL ROCK

 

三生石





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq