Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Star Wars: Gli Ultimi Jedi (Johnson, 2017)


  • Please log in to reply
74 replies to this topic

#1 Conato

Conato

    Roadie

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 637 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2017 - 17:32

Il Primo Ordine è all’inseguimento dei superstiti della Repubblica. Rey cerca l’aiuto di Luke Skywalker, mentre Leia Organa deve far fronte all’odio distruttivo di suo figlio Kylo Ren passato al lato Oscuro della Forza, per mantenere accesa la scintilla della speranza per un futuro di pace.

 

Star_Wars_Gli_Ultimi_Jedi_LOC.jpg

 

http://www.ondacinem...ltimi-jedi.html


  • 1
Ogni uomo nella culla
succia e sbava il suo dito
ogni uomo seppellito
è il cane del suo nulla

#2 MilleLire

MilleLire

    IL MORALIZZATORE

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3660 Messaggi:
  • LocationFirenze

Inviato 17 dicembre 2017 - 17:43

Il film ha dei momenti molto belli (il dialogo a distanza tra Kylo e Ray, il combattimento "fuori dal corpo" di Luke, l'immersione nell'abisso del lato oscuro di Rey) e le immagini come al solito sono splendide e suggestive. La scenografia fa acqua in diversi punti ma lo si perdona. Quello che mi ha lasciato perplesso fin dall'inizio è la pochezza e banalità dei dialoghi: battute fuori luogo e cambi di umore e opinione dei personaggi non supportati da un vero percorso interiore: troppa fretta nello sviluppo narrativo, troppa ricerca di colpi di scena. Inguardabili Finn e Layla. Episodio interlocutorio, come giustamente scritto in recensione, proprio come fu il secondo episodio della saga originaria narrativamente propedeutico a "Il ritorno dello Jedi". Altro limite dell'attuale trilogia: l'eccessivo copy-paste rispetto a quella originaria: personaggi vecchi che muoiono volontariamente consapevoli che "la forza" rinascerà nell'alter-ego giovane, il conflitto interiore vissuto dal "cattivo" di turno, col quale si finisce per empatizzare, l'addestramento delle giovani leve (qui davvero tratteggiato male e troppo velocemente).
  • 0
Immagine inserita

#3 tiresia

tiresia

    Sue Ellen

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4114 Messaggi:

Inviato 20 dicembre 2017 - 13:01

lasciatemi lì, davanti allo schermo, a guardare l'ultima nave della resistenza che si schianta sull'ammiraglia di Snoke con i suoi immobili lampi blu; lasciatemi sul pianeta di sale mentre il metallo rosso affiora come sangue vivo inesausto; lasciatemi a guardare gli specchi moltiplicanti con eco ritardato; lasciatemi lì fra le stelle, mentre gli incrociatori esplodono e i bombardieri sganciano i loro strani frutti.

Che poi la linea narrativa di Finn fa pietà, io personalmente non sopporto neppure Poe e il su giochicchiare al ribelle fra i ribelli, ma poi basta l'acerba violenza di Kylo, le volpi di ghiaccio, la vertigine delle coste di Ahch-to, il fluttuare cristallizzato della principessa Leia nello spazio, l'incedere di Luke senza lasciare impronte su Craiton, la sala del trono di Snoke rosso "Ancella" con i dettagli quasi lattex delle guardie, i ponti sospesi, le porte che si serrano e il precipitare del Falcon dentro infiniti crateri e io dimentico anche la mediocre prova attoriale di Rey.

AAA ancora cercasi una vibrazione erotica fra tanti baldi giovani (non mi basta il bacetto di Rose); la forza, o meglio, l'egemonia della forza si fa democratica, tutti vi possono accedere e, in particolare, i senza nome, i senza storia, perché ognuno fa la sua storia e la Storia, Rogue One insegna.
  • 4

#4 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10440 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 20 dicembre 2017 - 13:32

Ma il secondo della trilogia originale è in genere considerato il migliore comunque, va beh interlocutorio forse per assioma essendo il secondo in una trilogia. Forse meno "medio" del primo, ci sono cose schifose come i momenti comici (e non ironici) o l'umorismo da supereroi, o le situazioni senza uscita che ripiegano in soluzioni evidenti tipo "Ah ecco il pianeta con una base abbandonata, guarda un po'", e altre più belle come le scene di azione obiettivamente spettacolari. Sempre assurda la quantità di scene riciclate, direi quasi illegale il replay del messaggio di Leia in termini di fanservice.
  • 0

Immagine inserita


#5 Connacht

Connacht

    :.::

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 785 Messaggi:
  • LocationWhere I end and you begin

Inviato 20 dicembre 2017 - 23:27

La scena migliore è indubbiamente Luke che munge uno strano pinnipede antropomorfo con una sorta di biberon gigante (da cui poi beve).


  • 0

#6 The Joker

The Joker

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2699 Messaggi:

Inviato 21 dicembre 2017 - 09:47

Io l'ho trovato veramente bello. E' rispettosissimo della saga e dei suoi personaggi più iconici (messi, non a caso, su un piedistallo sempre, dall'inizio alla fine), ma al tempo stesso si respira un'epicità inedita, con scene di una "potenza" ed incisività che forse erano sempre un po' mancate, alla saga (almeno con questa intensità). E questo senza comunque rinunciare all'ironia tipica, e ai momenti più leggeri. In sostanza una perfetta sintesi, bravo Rian Johnson. Mi hai convinto molto di più del più celebre e strombazzato (ma forse anche un tantino sovrastimato, ormai è il caso di dirlo) JJ Abrams.


  • 1

#7 QuetzalcoatLFT

QuetzalcoatLFT

    Re di aringhe

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9361 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 27 dicembre 2017 - 09:48

POST CONTENENTE SPOILER NON ULTERIORMENTE SEGNALATI :)

Ok, l'ho visto anche io, adesso vorrei venisse Stephen ad approfondire.

Intanto una nota: la critica, che non ho letto, si diceva essersi già sperticata le mani prima dell'uscita, magari fra lobbismo e tirannia Disney a far da carota e bastone; i fan sembravano dover vomitare, ma poi pare sia stata anche colpa di un esercito di bot che avrebbe affossato il voto su rottentomatoes, eppure il tipo che ha confessato questa "hackerata" magari è stato pagato dalla Disney asd
Nel dubbio non mi informo.
Mi chiedo anche se esistano e che gusti abbiano i fan comuni della saga che fossero piuttosto adulti all'epoca della prima trilogia...

Adesso veniamo al film: per me molte cose buone e varie cose non buone.
Se questa trilogia doveva essere la copia della prima, c'è un probema. Anche per me L'Impero Colpisce Ancora è il migliore, quindi spero che questo nuovo non sia l'apice del terzo trittico e per quanto possibile questo sia bilanciato diversamente dal punto di vista qualitativo e narrativo.
Per gli occhi è molto piacevole, per il "corpo" abbastanza, perché l'azione mi è parsa relativamente poca ma piuttosto spettacolare, in particolare quando i Jedi fanno i Jedi. Non c'è paragone fra Luke vecchio e Obi-Wan vecchio contro i rispettivi allievi, ma fra tutto il fan service avrei preferito che Skywalker si dissolvesse subito come il maestro.
Rey è nata imparata, ma non ha imparato nulla di nuovo. Ci sta. Però il suo addestramento è troppo noioso nell'essere la tipica storpiatura della storia zen, col maestro refrattario etc. Con Yoda funzionava ed era cent'anni fa...
A proposito di Yoda, acuto essere tornati a qualcosa di animatronix in tutto quel ben di dio in CGI. Insieme a Luke dà palesemente fuoco a tutta la sacralità della fantasia di George Lucas: di solito mi fanno pietà queste letture meta-, postmoderne, ma mi è arrivato eloquentemente così il messaggio.

Altre cose.
Bellissimo Snoke, né gigante né minuscolo, ma quindi chi cazzo è? Bruttissima la morte, di nuovo bellissima la lotta che segue, con quei MAMUOZZI rossi à la Beyond the Black Rainbow.
Il conflitto fra Rey e Kylo Ren mi ricorda Sora vs Rikku in Kingdom Hearts, ma pure Naruto vs Sasuke e Sasuke vs Madara (con lo sterminio del proprio "clan" jedi) ed è un po' topòs un po' roba studiata a tavolino, imho. Comunque ho apprezzato sia che fossero due sense8 sia che Kylo da bravo sith invece di pentirsi subito abbia ammazzato il maestro, offrendo però quasi una diarchia a Rey (che se no lo ammazza, no?).
Bella, ma inutile, la nostra eroina nella pozza della Forza oscura a cercare chi siano i suoi genitori. Meno è Skywalker, meglio è.
Brutta Leila che non esplode gelata nello spazio ma usa la forza per tornare alla base, mossa dall'unica parte rimasta mobile a Carrie Fisher. Mi commuove la cosa eh, e immagino anche si aspettassero di tenerla nel terzo film, che faranno, come faranno?
A proposito di Leia/Leila, e Vader/Fener, non ho capito se l'orripilante doppiaggio fosse ritornato volutamente agli originali o meno, ma era orribile a prescindere.
A proposito di mobilità, invece, sbaglio o Adamone ha problemi alle giunture? Kylo Ren cammina come se avesse una palla medica al posto dello scroto. Per me rimane un bel tipo di personaggio, anche se non è troppo originale, come notavo su.

Esagerata veramente la mancanza di pazienza per la side-story di Finn, invece orribile la scena finale coi regazzini che avevano incontrato. O meglio, molto carino finché il bimbo nero racconta agli altri del Ritorno dell'Ultimo Jedi, ma la parte successiva era un po' troppo stucchevole.
Da supereroi degli anni 70.
Da supereroi moderni le battutine del cazzo e lì sì che Finn (e non solo lui) era fuori luogo, vedi con Phasma (ma le danno uno spinoff dove posso magari vedermi la Christie meno snobbata?), ma pure Po/Poe/Paul all'inizio contro il roscio. Vabbè che è anche un film per i bambini di oggi e non solo quelli di ieri e l'altroieri...

Ormai veramente indecenti le battaglie navali, il disinnesco dei sistemi etc, ma per pa gioia di ucca ci sono NUOVE TECNOLOGIE! Troppo ripetitive, nel terzo non ne voglio manco mezza, meglio una roba di wuxia laser, che sta venendo proprio bene.
Sono rimaste le dissolvenze-ciofeche, ma quella del wormhole dalla mano bagnata di Kylo Ren era effettivamente buona asd

Spero che la prossima trilogia ricalchi la seconda così è contento anche The Man.
  • 1

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

#8 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7302 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2017 - 11:19

lasciatemi lì, davanti allo schermo, a guardare l'ultima nave della resistenza che si schianta sull'ammiraglia di Snoke con i suoi immobili lampi blu; lasciatemi sul pianeta di sale mentre il metallo rosso affiora come sangue vivo inesausto; lasciatemi a guardare gli specchi moltiplicanti con eco ritardato; lasciatemi lì fra le stelle, mentre gli incrociatori esplodono e i bombardieri sganciano i loro strani frutti.

Che poi la linea narrativa di Finn fa pietà, io personalmente non sopporto neppure Poe e il su giochicchiare al ribelle fra i ribelli, ma poi basta l'acerba violenza di Kylo, le volpi di ghiaccio, la vertigine delle coste di Ahch-to, il fluttuare cristallizzato della principessa Leia nello spazio, l'incedere di Luke senza lasciare impronte su Craiton, la sala del trono di Snoke rosso "Ancella" con i dettagli quasi lattex delle guardie, i ponti sospesi, le porte che si serrano e il precipitare del Falcon dentro infiniti crateri e io dimentico anche la mediocre prova attoriale di Rey.

AAA ancora cercasi una vibrazione erotica fra tanti baldi giovani (non mi basta il bacetto di Rose); la forza, o meglio, l'egemonia della forza si fa democratica, tutti vi possono accedere e, in particolare, i senza nome, i senza storia, perché ognuno fa la sua storia e la Storia, Rogue One insegna.

 

 

Non sono d'accordo proprio con tutto quel che scrivi - alcune robe hanno strattonato la mia sospensione di incredulità - ma il tuo è PRECISAMENTE lo spirito con cui approcciare questi film. E la cosa che dici alla fine è il messaggio-vero di questi nuovi film, palesato soprattutto negli ultimi due, senza l'arroganza che vedo troppo spesso altrove. E' che Guerre Stellari, probabilmente, ce lo fileremo solo noi quarantenni, ma davvero è roba che, potenzialmente, potrebbe fare del bene all'umanità.


  • 0

#9 Reynard

Reynard

    ciao, sono una merdaccia, e tu?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9351 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 27 dicembre 2017 - 12:46

Definizione perfetta di un mio amico: "All'inizio pare Balle Spaziali 2, poi migliora". Lui ha anche aggiunto un "molto" che io non condivido, ma per il resto la penso così.

 
Un difetto capitale è che è troppo lungo, con troppa carne al fuoco, appesantendo una trama che sarebbe potuta e dovuta essere più lineare con un mucchio di roba inutile e mal scritta.
Spoiler
 
Altro difetto capitale è che si nota troppo la scollatura tra la parte guerresca della storia e la parte Jedi. "Rogue one" aveva dimostrato come la parte guerresca può stare in piedi da sola, avrebbero dovuto provare a fare qualcosa solo Jedi. (Ma i fan avrebbero urlato di disappunto)
 
Anche tra i personaggi noto questa scollatura. Alcuni sono zavorra o al massimo appena appena decenti: Finn perde tantissimo dal primo film, Rose è simpatica ma non ne sentivamo il bisogno, Poe Dameron è una spalla comica che non ha un centesimo del fascino un po' masnadiero di Han Solo, Leia è inutile. 
Altri personaggi - e qui parte l'eresia - sono invece tra i meglio scritti e i più interessanti della saga:
Spoiler
 
Per quanto riguarda la trama, mi pare che gli sceneggiatori si siano divertiti parecchio a rovesciare certe convenzioni narrative starwarsiane o più generalmente legate a certo cinema spettacolare:
Spoiler
Sulla carta tutto interessante e portatore di novità, in effetti però (a parte l'ultima cosa che è l'unica davvero importante e riuscita) il meccanismo è troppo meccanico e prevedibile e porta a sostituire un luogo comune con un altro.
Spoiler
 
Tra i pregi ci metto anche delle immagini visivamente mozzafiato:
Spoiler
Del resto anche il film precedente aveva figate visive come le navi naufragate nel deserto.
 
In giro ho letto disamine severissime dei difetti del film. Alcuni li condivido, altri ci sono ma sono francamente delle piccolezze, altri ancora sono dovuti a quei cambiamenti nel tessuto dell'universo Star Wars che secondo me portano elementi di novità benvenuti (es. le origini di Rey... quando l'hanno rivelate ho pensato "si, finalmente, ca**o, finalmente!"), mentre altri ancora sono elementi giustificati a livello narrativo-'mitologico' ma mal integrati, a causa di una sceneggiatura frettolosa, con il contesto fantascientifico.
Spoiler
 
Voto: 6 (che rappresenta una media tra cose da 4 e cose da 8 ), si alza a 6,5 (seimmezzo :OR: ) per apprezzamento personale.

  • 9
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#10 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14793 Messaggi:

Inviato 28 dicembre 2017 - 12:50

Il mio punto di vista coincide essenzialmente con quanto ottimamente esposto da Reynard. è vero che ha i suoi momenti, ma anche tanti limiti ormai costitutivi di questo cinema. "Star Wars" è ormai una narrazione young/adult che flirta con le saghe Marvel, in particolare "I guardiani della galassia" (che a sua volta si ispirava palesemente alla trilogia originale di Star Wars)


  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#11 gwoemul

gwoemul

    Roadie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 703 Messaggi:

Inviato 29 dicembre 2017 - 16:48

DSNo2xPX0AAf1oe.jpg


  • 2

#12 BanalmenteMatteoZucchi

BanalmenteMatteoZucchi

    INGIRUMIMUSNOCTEETCONSUMIMURIGNI

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1187 Messaggi:
  • LocationArcano + La dotta, la grassa e la rossa

Inviato 30 dicembre 2017 - 00:08

Dei ragazzini (molti ragazzini) nella sala hanno riso per tutto quel frangente, rovinando una delle poche sequenze dotate di un qualche pathos dell'intero film.

Well done, humanity (e coglione io ad andarci nel pieno pomeriggio).

 

In compenso ho assistito (ripetutamente) ad una sequenza solo sonora a causa di errori di proiezione, conseguenza di un blackout. Debord avrebbe apprezzato.


  • 0

"Ok, take me to your goddamn young genious !"

Vincent Price su Michael Reeves  

 

"Ma il lettore di Ondacinema sa che il film lo fa la messa in scena, non la trama."

Alberto Mazzoni                                                                                               :firuli:

 

 

impossibile non citare l'oscuro quanto seminale esordio degli Unnamed
 
(6.5)

 

 

 

chi è stu strunz che lo dirige? BOOOOH. manco sua mamma lo conosce

 

 


#13 Steamed Hams

Steamed Hams

    it's a regional dialect

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6422 Messaggi:
  • LocationAlbany

Inviato 30 dicembre 2017 - 07:27

ieri sera in sala dietro  di me c'erano due ragazzini che facevano la telecronaca del film (probabilmente l'avranno già visto 5 o 6 volte) , facendo fuori scorte intere di patatine e altre porcherie. Fortunatamente dopo 20 minuti sono stati sbattuti fuori dalle palle.

Per quanto riguarda il film , sono rimasto positivamente colpito, al di là di qualche lungaggine e di qualche dialogo fuori luogo.


  • 0

*lastfm*

 

 Hi-Fi System

 

- Pioneer Sa-510

- Sony PS-212

- Kenwood  KX-3080

- Akai CS-M02

- Pioneer CT 737 Mark II (soon)

- Technics  Sl-Pj28A

 


#14 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1494 Messaggi:
  • LocationBrissie

Inviato 02 gennaio 2018 - 08:56

Sono andato convinto che sarebbe stato una merda ed invece sono stato piacevolmente sorpreso. Almeno ha una storia, cosa che the force awakens non aveva. Io credo che Johnson abbia fatto un buon lavoro nel mettere a posto tutti gli errori madornali fatti da Abrams, e.g. gollum gigante come cattivo ( sempre gollum rimane, ma almeno non gigante).
Ho paura adesso per il IX, diretto ancora da Abrams.
  • 1
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#15 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5073 Messaggi:

Inviato 02 gennaio 2018 - 10:40

fastidioso l’umorismo Marvel (ma pare che non prendersi sul serio sia sempre un pregio)

fastidiosi i minions / pinguini (ma pare sia l’unico a cui fa quest’effetto)

fastidiose le quote neri/cinesi completamente inutili

poca fantasia nei setpieces, e tutto troppo troppo buio (sotto quest’aspetto la nuova trilogia fa rimpiangere il giocattolone prequel)

non ho capito il senso del trick di Luke a parte l’effetto wow: ci rimane uguale, non poteva andarci normalmente? (ma qui forse sono io)

la fisica e il tempismo del taglio-in-iperspazio fa acqua da tutte le parti

snoke, da dove esce e come se ne va, mah.

 

molto bello il duello nella sala rossa tipo scenografia Fantastico anni 70, il pianeta di sale e la connessione kylo-rey, bella la scena del taglio dell’incrociatore

 

Alla fine né disastroso né ottimo, ma parecchio inutile, esattamente come il 7. L’unico apporto alla saga è Kylo Ren, unico personaggio interessante, ma alla luce della maturazione in questo hanno meno senso i suoi gesti anche nel film precedente.

Questo era il secondo, doveva fare molto di più, come spunti, come musiche, come ambientazioni, come espansione dell’immaginario di SW. Tocca accontentarsi dei buoni ragionamenti sulla forza, i due lati e la visione più democratica di chi può parteciparvi.


  • 2

#16 QuetzalcoatLFT

QuetzalcoatLFT

    Re di aringhe

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9361 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 02 gennaio 2018 - 10:51

fastidiose le quote neri/cinesi


Fatico a capirvi, veramente. Questo è un ritornello più che una considerazione, ormai.

A latere ma non troppo:
Comprendo la "terrestrial" human supremacy della rappresentazione della saga (che però rimane abbastanza inspiegabile nell'universo rappresentato, poi magari ci sono fumetti o romanzi collaterali che affrontano la questione)
  • 0

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

#17 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5073 Messaggi:

Inviato 02 gennaio 2018 - 10:58

no dà fastidio uguale

 

che c'è da capire? mettono i personaggi identitari per coprire ogni segmento di pubblico, in ruoli completamente inutili ovviamente. A dar fastidio è l'evidente calcolo.


  • 1

#18 QuetzalcoatLFT

QuetzalcoatLFT

    Re di aringhe

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9361 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 02 gennaio 2018 - 11:21

"no" cosa?

Innanzitutto Star Wars è in un universo in cui davvero il colore della pelle non conta nulla, quindi l'unico che nota che il nero è nero etc è il pubblico.
Quindi "identitario" è da prendere con le pinze.
Il calcolo non è sbagliato ed il tokenism (cioè il fatto che quei ruoli siano solo e sempre side roles e marchette) è da verificare. Poi se sono protagonisti non va bene comunque.
E aggiungo, non facendo calcoli si rischia comunque uno sbilanciamento, ma -guarda un po'- quello davvero dannoso.
[Specifico, mettiamo che in Italia il 95% delle persone sia di bianchi: è un ottimo motivo per avere un protagonista bianco, in ciascun film; il protagonista di origine cingalese è un'eccezione che presa singolarmente distorce completamente la realtà, se la storia non è sulle sue origini cingalesi. Bene, risultato: 100% e non 95%, di film con protagonisti bianchi, se dobbiamo ragionare così, distorsione quantitativamente migliore ed eticamente peggiore.]

Non è che ci sono Finn e Rose perché il bimbo nero possa giocare a essere Finn e la bimba cinese ad essere Rose, ma affinché si intuisca che è uno spazio aperto a chiunque (sorprendente che quando il discorso è sulla Forza, il concetto passa per tutti e con plauso). Anche commercialmente? Sì.
Ma se SW non abbraccia nessun discorso "identitario", è deprimente vedere la questione portata in campo sempre nella stessa maniera inversa e superficiale, mascherata da osservazione puntuale. Se "dà fastidio lo stesso" non è un problema solo del film. Io ci penso abbastanza e magari cambio conclusione, ma quello, per me, rimane un ritornello.
  • 2

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

#19 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5073 Messaggi:

Inviato 02 gennaio 2018 - 11:26

A me dà fastidio vedere le polemicucce dello stretto immediato riflesse nel futuristico lontano-lontano, sì ok fantascienza metafora per parlare del presente e io sono insensibile e servono i passettini e Rey donna oggi per un domani migliore ma sticazzi, avrei preferito solo neri, o solo alieni anzi; percepire il calcolo markettaro manuale cencelli alla mano in una roba che dovrebbe essere altra *mi* dà noia.


  • 1

#20 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14793 Messaggi:

Inviato 02 gennaio 2018 - 11:37

il discorso è ambiguo, perché i ruoli per le minoranze sono anche ovvia conseguenza di strategie di marketing: il mercato cinese è ormai molto importante per gli Usa. le strategie pubblicitarie funzionano così, è inutile prenderci in giro: la maggiore apertura deriva da quanti soldi può fruttare quella fetta di pubblico. ciò detto quello che dice Elle è corretto, in Star Wars che ci sia un nero e una cinese onestamente a chi frega? è così preponderante per la storia? inoltre Lando nella trilogia originale era black. il discorso sul female power deriva anche dai nostri anni e da tutta la narrativa Y/A che ha come protagoniste giovani eroine (ma ricordo che al tempo di "Force Awakens" alcuni citavano addirittura la Nausicaa miyazakiana)...


  • 1
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq