Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Borg Mcenroe (Metz, 2017)


  • Please log in to reply
4 replies to this topic

#1 Conato

Conato

    Roadie

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 506 Messaggi:

Inviato 13 November 2017 - 14:57 PM

Per la prima volta al cinema una delle più straordinarie rivalità sportive di tutti i tempi che ha cambiato in modo indelebile la storia dello sport mondiale. Da una parte l’algido e composto Bjorn Borg (Sverrir Gudnason), dall’altra l’irascibile e sanguigno John McEnroe (Shia LaBeouf). Il primo desideroso di confermarsi re incontrastato del tennis, il secondo determinato a spodestarlo. Svelando la loro vita fuori e dento il campo, Borg McEnroe è il ritratto avvincente, intimo ed emozionante di due indiscussi protagonisti della storia del tennis e il racconto, epico, di una finale diventata leggenda: quella di Wilmbledon 1980.

 

borgmcenroe_loc.jpg

 

http://www.ondacinem...rg-mcenroe.html


  • 0
Ogni uomo nella culla
succia e sbava il suo dito
ogni uomo seppellito
è il cane del suo nulla

#2 Araki

Araki

    Utente Tracotante

  • Moderators
  • 6762 Messaggi:

Inviato 13 November 2017 - 16:14 PM

Questo (anche da appassionato e tennista della domenica) lo attendevo e andrò al più presto a vederlo. Nel frattempo segnalo la recensione di Canova.

http://welovecinema....nric-andersson/
  • 0
Dream baby dream.

#3 RISPETTO PER FRANK DE BOER

RISPETTO PER FRANK DE BOER

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1740 Messaggi:

Inviato 14 November 2017 - 12:19 PM

a McEnroe non è piaciuto. 


  • 0

#4 DeVo (la rinascita)

DeVo (la rinascita)

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1775 Messaggi:

Inviato 15 November 2017 - 13:58 PM

Rush è di un'altra categoria ma si fa guardare pure questo


  • 0

La società italiana nel suo frenetico dinamismo, spesso contorto, dà l'impressione, a volte, di mal sopportare una qualsiasi struttura che tenda ad ordinare, a garantire questo stesso dinamismo nel rispetto della libertà dei singoli ma anche nel rispetto delle libertà e del bene di tutti.

 

#5 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14347 Messaggi:

Inviato 25 November 2017 - 17:25 PM

ovvio che Metz abbia costruito il film sui poli caratteriali dei due protagonisti, così agli antipodi da finire per essere vicini, completarsi vicendevolmente (come ben rimarca Radin). il punto debole è, direi, nella strutta assolutamente espositiva, costruita per mezzo di flashback che spiegano, spiegano, spiegano, corroborano questa vicinanza esistenziale tra Borg e McEnroe, predestinati allo scontro. mentre il tennis, rimane sullo sfondo. probabilmente Metz tralascia il torneo per concentrarsi sulla sfida epica tra i due, ma anche qui difetta di stile, di una reale idea estetica per decifrare lo scontro. campi medi, primi piani, montaggio frenetico: pochi sono gli scambi che vengono messi in scena e, al massimo della tensione, se ne esce con una sequenza al ralenti pleonastica che sommariamente porta alla conclusione del big match. privo di qualsiasi tensione il film non riesce mai a incordare realmente le racchette, che rimangono flosce e, quando casualmente vi riesce, le scorda. per "Rush" Howard aveva capito che l'adrenalina della velocità era il carburante della storia e formalmente il film doveva ruotare intorno a questo concept, Metz non è arrivato alla stessa equazione col tennis


  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq