Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Susanne Sundfør: " Music For People In Trouble " (Bella Union, 2017)


  • Please log in to reply
23 replies to this topic

#1 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6981 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 10 ottobre 2017 - 09:01

Susanne_1507481269.jpg

 

La chiave di lettura di questo album, indipendentemente dallo strumento-cardine di una canzone, sia esso uno scarno pattern di chitarra ("Reincarnation") o un piano suonato in punta di piedi (la bella e intensa "Good Luck Bad Luck"), è l'acredine derivante dal contrasto fra il solenne e lo scheletrico. Già un pezzo come "The Sound Of War" mette in note questi concetti, dove se da una parte l'impianto strumentale è quanto di più essenziale si possa trovare, dall'altra abbiamo la voce chiara, limpida e leggiadra che in certi frangenti ha dentro di sé qualcosa di forte e imponente, donando al pezzo un qualcosa di inspiegabilmente stentoreo grazie anche alla coda dal sapore dark-ambient.
Nonostante la bella sensazione rilasciata da queste atmosfere, l'album, visibilmente un'opera ambiziosa, risulta monco e poco sviluppato, quasi abortito anche grazie a una durata troppo affrettata. Ed è dunque sugli episodi che la qualità generale si alza tantissimo, dove se le tracce già citate svettano sul resto, la fantastica "Undercover" ha ovviamente il predominio, mentre pezzi come "Bedtime Story" e "No One Believes In Love Anymore" gli stanno leggermente indietro in termini di efficacia e bellezza.

 

http://www.ondarock....leintrouble.htm


  • 0

#2 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11119 Messaggi:

Inviato 10 ottobre 2017 - 13:44

Non mi piace :( "Undercover" rimane un gioiello ma quasi tutto il resto arranca proprio dal punto di vista emotivo. Colpa mia, perché col tempo il precedente si è rivelato un disco splendido e le aspettative erano forse troppo alte...
  • 1
OR

#3 vuvu

vuvu

    الرجل المكرسة لقضية المرأة ويقع في

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16067 Messaggi:

Inviato 10 ottobre 2017 - 16:38

Disco più tormentato rispetto al passato e allo stesso tempo più "suonato". Bellissima la collaborazione con Grant.

A me è piaciuto. 


  • 1

"L'intensità del rumore provoca ostilità, sfinimento, narcisismo, panico e una strana narcosi." (Adam Knieste, cit.)

 

"Deve rimanere solo l'amore per l'arte, questo aprire le gambe e farsi immergere dal soffio celeste dello Spirito." (Simon, cit.)

 

La vita è bella solo a Ibiza (quando non c'è nessuno).


#4 beatoangelico

beatoangelico

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1651 Messaggi:

Inviato 10 ottobre 2017 - 19:20

voto un po eccessivo per un "album monco e poco sviluppato"


  • 0

#5 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6981 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 11 ottobre 2017 - 06:33

voto un po eccessivo per un "album monco e poco sviluppato"

 

Alcune singole canzoni sono troppo belle per dare meno di 7. Sono stato indeciso fino all'ultimo fra 6,5 e 7..


  • 0

#6 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34526 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 11 ottobre 2017 - 09:12

 

voto un po eccessivo per un "album monco e poco sviluppato"

 

Alcune singole canzoni sono troppo belle per dare meno di 7. Sono stato indeciso fino all'ultimo fra 6,5 e 7..

 

In effetti con le stesse valutazioni Mik Saran avrebbe inferto un impietoso 5. Siamo diversi, diciamo così.


  • 1

#7 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6981 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 11 ottobre 2017 - 11:14

 

 

voto un po eccessivo per un "album monco e poco sviluppato"

 

Alcune singole canzoni sono troppo belle per dare meno di 7. Sono stato indeciso fino all'ultimo fra 6,5 e 7..

 

In effetti con le stesse valutazioni Mik Saran avrebbe inferto un impietoso 5. Siamo diversi, diciamo così.

 

 

E per fortuna direi, ad ognuno i suoi metri di giudizio. :)


  • 1

#8 LM

LM

    Sono un uomo non sono un fake.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8567 Messaggi:

Inviato 16 ottobre 2017 - 18:19

Quest'album è una bellezza e un rimpianto. Se stesse tutto o quasi sui livelli dei momenti migliori sarebbe uno discone.

La prima volta che ho ascoltato Undercover ero sdraiato sul divano e ho fatto un balzo perché non credevo alle mie orecchie.

La Sundfor ha potenzialità illimitate, dovremmo augurarci tutti che riesca a usarle al 100% in un album perché ne uscirebbe un capolavoro.


  • 0

#9 Sleepyhead

Sleepyhead

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5554 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2017 - 10:50

Ma di grazia i momenti peggiori quali sono? Deve suonare Undercover per 45 minuti?


  • 0

"Dovete vedere noi, perché la televisione non vi fo' far crescere quando fa le sue trasmissioni, ve vo' tene boni; la televisione non ve vo' fa capire, ve vo' addormentà. Questa trasmissione, discute e vi fa discutere dei vostri problemi perché vedete - guardate che bell'abito che c'ho, ho una casa al mare - HO mi guardate, o io me ne vado, ma me dovete guardà in tanti e vi dovete sentire il dovere IL DOVERE, perchè io a causa VOSTRA, c'ho rimesso MILIARDI per divve aaverità."


#10 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23360 Messaggi:

Inviato 17 ottobre 2017 - 11:11

Boh, ad esempio "The Sound of War" secondo me gira molto a vuoto, ma anche altri pezzi non li trovo "pregni". La stessa "Mountaineers" decolla davvero quando entra Susanne, prima vabè John Grant ma non è che fossero grandi premesse.

"Ten Love Songs" non aveva un cazzo di momento morto, da cardiopalma tutto, sia nelle ballate che nei singoloni synth.


  • 2

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#11 Krynor

Krynor

    .

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:
  • LocationBari

Inviato 12 dicembre 2017 - 11:31

24991307_10155861870802192_8170475809984


  • 0

#12 PDeVo

PDeVo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3243 Messaggi:

Inviato 12 dicembre 2017 - 11:34

A Milano ci sono
  • 0

#13 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23360 Messaggi:

Inviato 12 dicembre 2017 - 11:57

Ma proprio alla Salumeria della Merda? :(


  • 0

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#14 Krynor

Krynor

    .

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 129 Messaggi:
  • LocationBari

Inviato 12 dicembre 2017 - 12:31

Non è un bel posto?


  • 0

#15 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23360 Messaggi:

Inviato 12 dicembre 2017 - 14:36

Ho accennato nel live report di Peter Hammill, un locale finto snob e un po' malandato.
  • 0

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#16 beatoangelico

beatoangelico

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1651 Messaggi:

Inviato 12 dicembre 2017 - 18:58

susannonna la prossima volta vieni qui con un album migliore, ok?


  • 0

#17 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6981 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 18 dicembre 2017 - 12:39

Ho visto le foto di quel posto e francamente mi sembra davvero piccolo e poco adatto.. Speriamo bene.


  • 0

#18 Reynard

Reynard

    We're not in Kansas anymore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9768 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 18 dicembre 2017 - 15:04

5 marzo? Potrei andarci. 


  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#19 {`tmtd`}

{`tmtd`}

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6981 Messaggi:
  • LocationBologna

Inviato 21 dicembre 2017 - 14:08

Leggendo distrattamente la pagina wikipedia di Susanne ho letto questo:

 

Nel 2017, Susanne ha spiegato al The Daily Telegraph di essersi stancata della tecnologia e di volersi sentire di nuovo come la musicista che era un tempo, cercando suoni più naturali, minimali e acustici. Nella stessa intervista, Susanne ha spiegato di aver iniziato a sentire questa necessità contestualmente a un esaurimento nervoso e a un periodo di forte depressione e alcolismo seguito alla pubblicazione di Ten Love Songs. Per cercare di ritrovare se stessa, si è sfogata scrivendo nuova musica e ha intrapreso in un viaggio intorno al mondo, toccando l'Islanda, gli Stati Uniti, la Corea del Nord, la Cina, il Nepal, il Guatemala e l'Amazzonia.[39] Susanne ha inoltre preso parte a un ritiro sui Pirenei del Dark Mountain Project, ossia un gruppo di artisti eterogenei impegnati nella lotta alle crisi ecologiche e sociali. Tutte le foto presenti nel booklet dell'album sono state scattate durante questo viaggio intorno al mondo, in particolare quella in copertina è stata scattata in Guatemala.[40] L'ispirazione per Music for People in Trouble è arrivata anche dal saggio L'universo dal nulla del fisico e divulgatore scientifico statunitense Lawrence M. Krauss e dall'antologia di poesie News of the Universe curata da Robert Bly.

 

Ciò spiega l'aumento di peso da qualche anno a questa parte e la brusca sterzata dopo l'apertura pop. Chiaramente ha passato un brutto periodaccio... davvero non lo sapevo.


  • 4

#20 beatoangelico

beatoangelico

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1651 Messaggi:

Inviato 21 dicembre 2017 - 16:49

generalizzo brutalmente, ma solitamente l'artista depresso produce belle cose, qui mi sembra il contrario


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq