Vai al contenuto


Foto
* * * * - 2 Voti

L'eroe Della Destra Della Settimana


  • Please log in to reply
318 replies to this topic

#261 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30465 Messaggi:

Inviato 07 giugno 2019 - 23:38

 
L’ideologo di Putin ha scelto l’Eur per inaugurare un ciclo di conferenze sull’Eurasia. In locandina anche il direttore del Tg2 Sangiuliano e Rossi del cda della tv di Stato
 
48884e1c-8888-11e9-aa38-fcaa0c76e025_dug
 
Porte spalancate in Italia per l’ideologo del nazionalismo russo Aleksandr Dugin. Undici conferenze in dieci giorni, un tour inaugurato martedì sera con un flash mob nel quartiere dell’Eur, sotto la scritta di epoca mussoliniana «La terza Roma». Ovvero la definizione di Mosca nella cosmogonia nazionalista orientale. La tappa più importante è prevista per il 14 giugno nel centrale palazzo dell’informazione dell’Adnkronos* a Roma, dove secondo gli organizzatori il filosofo russo doveva essere accolto dal direttore Gian Marco Chiocci. Al suo fianco sul palco, inseriti in programma, anche i vertici della Rai, dal direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano al vicepresidente del consiglio di amministrazione Giampaolo Rossi. L’organizzazione e la promozione degli incontri sono curate dall’associazione REuropa, sigla utilizzata da un gruppo legato, da almeno quarant’anni, al mondo del neofascismo italiano. In prima fila c’è Maurizio Murelli, condannato a 14 anni di reclusione per aver fornito la bomba a mano che uccise a Milano l’agente di Polizia Antonio Marino il 12 aprile 1973. Fondatore e animatore della rivista Orion è uno dei punti di riferimento per la destra radicale italiana fin dagli anni ‘80. La sua carriera di editore era iniziata all’interno della rivista Quex, foglio nato nel 1978 e animato, tra gli altri, dal terrorista nero pluriomicida Mario Tuti.

Accanto a lui, nell’organizzazione delle conferenze del pensatore vicino a Putin, c’è Rainaldo Graziani, figlio di Clemente, cofondatore del centro studi Ordine Nuovo, uno dei pezzi chiave della strategia della tensione degli anni 60 e 70. Sigla rinata due anni fa e che è possibile intravedere dietro l’organizzazione delle conferenze di Dugin.

 

844df7a6-88f3-11e9-aa38-fcaa0c76e025_loc
 

La locandina del Tour che riporta la partecipazione dei vertici Rai e la sede dell’incontro all’Adnkronos, però smentiti dai diretti interessati

 

Il ritorno di Ordine nuovo

Gli incontri sono presentati nelle locandine come «Università d’estate, strade di Eurasia». Il sito dell’associazione REuropa che cura l’organizzazione per ora è una pagina bianca. I domini (.org, .info e .com) sono di proprietà della Cooperativa sociale Arnia, di cui è socio Rainaldo Graziani e presidente la moglie Ines Pedretti. La stessa cooperativa nel 2017 ha registrato i domini «centrostudiordinenuovo.org» e «ordinenuovo.org». Nel maggio dello scorso anno Rainaldo Graziani, durante un incontro romano organizzato con la sigla «Centro studi Ordine nuovo», ha annunciato la riapertura dell’organizzazione neofascista fondata dal padre, nominando come futuro presidente un altro socio della cooperativa Arnia, Daniele Bertello, indicato come responsabile della associazione REuropa nelle locandine del tour del filosofo russo. In quell’incontro – documentato da un video rimosso nei mesi scorsi dall’account Youtube dell’organizzazione, ma recuperato da La Stampa – partecipò anche la figlia di Dugin, Daria Dugina, e vennero distribuite ai partecipanti alcune brochure con lo stemma dell’ascia bipenne, simbolo di Ordine Nuovo fin dalla sua fondazione negli anni 50.

 

c8738c66-88f3-11e9-aa38-fcaa0c76e025_dom
 

I domini dell’associazione REuropa registrati dalla cooperativa Arnia

 

Alla fine di giugno 2018, pochi giorni dopo l’incontro di Ordine nuovo, Aleksandr Dugin viene ospitato nella cascina di Groppello di Gavirate (Varese) «Corte dei brut», ristorante gestito dalla Cooperativa Arnia. A tavola c’erano un centinaio di persone e la discussione era animata da Rainaldo Graziani e Maurizio Murelli. Tra gli ospiti c’era anche Gianluca Savoini, consigliere di Salvini per i rapporti con Mosca e presidente dell’associazione Lombardia-Russia. Il momento clou dell’incontro – documentato da una serie di foto – è arrivato alla fine del pranzo, quando i padroni di casa hanno offerto a Dugin la Julleuchter, ovvero la lanterna di Yule. Simbolo rituale delle SS, la lampada che segnava il solstizio d’inverno – da festeggiare il 21 dicembre, in contrapposizione al Natale – era la decorazione preferita sulle tavole dei seguaci di Heinrich Himmler.

 

eb5327a0-88f3-11e9-aa38-fcaa0c76e025_ber
 

Una foto scattata dell’incontro a Varese con Dugin. Nella foto, postata da Rainaldo Graziani, anche il responsabile di REuropa, Daniele Bertello

 
8fdb695e-88f4-11e9-aa38-fcaa0c76e025_dug
 

Il filosofo nazionalista russo Aleksandr Dugin con la lanterna di Yule ricevuta in regalo all’incontro

 

Rainaldo Graziani e la presidente della Arnia, Ines Pedretti, nel 2007 erano stati denunciati per alcuni cori antisemiti, cantati in una birreria di Buguggiate (Varese) durante una festa per l’anniversario della nascita di Hitler. Se la sono cavata con la prescrizione, ma l’accusa era pesante: «Propagandavano idee fondate sull’odio razziale nei confronti di persone di razza ebraica e di nazionalità extracomunitaria e istigavano i presenti a commettere atti di discriminazione e di violenza, per motivi razziali, etnici, nazionali e religiosi, nei confronti di persone di razza ebraica e di nazionalità extracomunitaria». Nel locale la Digos aveva piazzato delle cimici, ma il processo di primo grado è arrivato a conclusione troppo tardi. Prescritto, anche se i fatti non sono stati contestati dai legali degli imputati: «Dagli atti non emergono elementi per una pronuncia assolutoria di merito, che infatti non è stata sollecitata dalle difese», hanno annotato i giudici nella sentenza del 9 dicembre 2014.

 

*Aggiornamento

Successivamente alla pubblicazione dell’articolo sulla versione cartacea, il direttore dell’Adnkronos Gianmarco Chiocci ha smentito l’utilizzo della sala del palazzo dell’informazione per l’incontro con Dugin previsto - secondo la programmazione divulgata da REuropa -per il 14 giugno prossimo e la partecipazione dei vertici Rai: «Nessun convegno con Dugin è previsto per il 15 giugno (e nemmeno in altra data) nella sala conferenze del palazzo dell’informazione dell’Andkronos, sala che peraltro dal 10 al 15 giugno sarà occupata da un convegno di Federprivacy organizzato nei mesi scorsi. Il resto degli interlocutori citati nell’articolo (gli unici che conosco, ovvero Sangiuliano, Rossi, e un altro che conosco solo per sms, Savoini) da me contattati sono cascati dal pero spiegando di saperne meno del sottoscritto».

Anche il direttore del Tg2, Gennaro Sangiuliano, ha smentito una sua partecipazione all’evento con questa lettera inviata al direttore de La Stampa, Maurizio Molinari: «Caro Direttore, leggo con un certo disappunto e immensa sorpresa di una mia partecipazione a un convegno con il filosofo russo Aleksandr Dugin, cosa che apprendo per la prima volta dal tuo giornale. Quello che reputo ancor più improprio è che nell’articolo il mio nome venga accostato a persone e organizzazioni che non ho mai conosciuto e frequentato in vita mia e con cui ritengo esista, in termini culturali, una distanza siderale. Ho appreso che esiste una locandina su un convegno con lo stesso Dugin presso la sede dell’Adnkronos, degnissima e importantissima agenzia di stampa italiana di cui ho stima, ma anche su questo casco dalle nuvole. Nei mesi scorsi il Tg2 ha intervistato Aleksandr Dugin. Lo ha fatto per mero interesse giornalistico, perché si tratta di un personaggio ritenuto influente nei circoli del Cremlino e per questo già intervistato da una gran parte dei media internazionali, a cominciare dalla Bbc. L’intervista è stata realizzata dal corrispondente della Rai, Sergio Paini, ed è arrivata ben terza, dopo Rai News e la Tgr Rai. Una buona regola del giornalismo vuole che si dia voce a tutti i protagonisti di un contesto che ritieni debba essere raccontato. E magari intervisteremo di nuovo Dugin, laddove ci siano questioni che lo giustificano».

L’indicazione della data, del luogo (la sede dell’Adnkronos) e l’elenco dei partecipanti (il consigliere di amministrazione della Rai Rossi e il direttore del Tg2 Sangiuliano, tra gli altri) sono contenuti in due locandine divulgate su diversi social e su alcune testate online dagli organizzatori dell’evento.

La Stampa ha contattato Rainaldo Graziani, socio della cooperativa Arnia, animatore del flash mob all’Eur - documentato da un video diffuso in rete - con Dugin, prima tappa del tour italiano del filosofo russo: «Non mi sono occupato di questo evento - ha dichiarato - Chiocci e Sangennaro si assumono la responsabilità delle loro dichiarazioni». Graziani non ha voluto fornire i contatti degli organizzatori. Il numero telefonico di Daniele Bertello - indicato come coordinatore degli eventi - reperito sui database dei domini registrati dalla cooperativa dove risulta socio (Arnia) - ha squillato a vuoto.

Nella programmazione era prevista la moderazione di Paolo Corsini, caporedattore di Rai parlamento e responsabile dell’associazione Lettera 22 - indicata nella locandina come co-organizzatrice - che ha confermato i contatti preliminari con il filosofo russo: «Io ho parlato con Dugin, dovevamo fare una cosa con lui, ma poi non abbiamo fatto nulla. Io la locandina non l’ho vista».


  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#262 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4367 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 09 giugno 2019 - 08:43

Smarcatisi su gentile pressione?
  • 0
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante

#263 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30465 Messaggi:

Inviato 25 giugno 2019 - 09:59

645c5ca0-96bb-11e9-885d-a4a5552cec84_ita

 

 

Al mare i vigilantes immigrati: “Cacciamo i venditori abusivi”

https://www.lastampa...rM/premium.html


  • 1

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#264 Garga Charrua

Garga Charrua

    Morte a Boldrin!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9463 Messaggi:

Inviato 08 luglio 2019 - 11:25

Lodo Guenzi si arrabbia per la frase «Salvini muori» e annuncia: «La cancello». Ma arriva prima il Comune

 

salvini_guenzi.jpg?v=201907051543

 

 

66445564_691301127984477_139072569193843


  • 2

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."


#265 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16751 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2019 - 17:01

 

 

subito riequilibrato dal nostro bebo che definisce salvini disabile non diagnosticato.


  • 0

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#266 thom

thom

    The infrared insert of memory encouragement immersion

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2912 Messaggi:

Inviato 09 luglio 2019 - 17:18

Lodo Guenzi si arrabbia per la frase «Salvini muori» e annuncia: «La cancello». Ma arriva prima il Comune


La Lega: «Bravo, dimostri intelligenza»


epitaffio francamente insuperabile
  • 8

#267 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4831 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 29 luglio 2019 - 08:34

rita
dalla
chiesa


Superficialmente potrei d'accordo con te. Ma riflendoci meglio e rileggendo tre volte le sue dichiarazioni penso che non sia così semplice.
Ma mi astengo dal dilungarmi. Quindi lo chiedo a te: secondo te perché la Dalla Chiesa ha detto quelle cose? Secondo te perché sarebbe una dichiarazione di destra?
  • 1

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#268 razzledazzle

razzledazzle

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3578 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2019 - 08:43

148d59901e598b52b06894cfb40f95aece10f95c


  • 1

#269 Spiritchaser

Spiritchaser

    underground nebulosa

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2493 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2019 - 08:52

rita
dalla
chiesa


Superficialmente potrei d'accordo con te. Ma riflendoci meglio e rileggendo tre volte le sue dichiarazioni penso che non sia così semplice.
Ma mi astengo dal dilungarmi. Quindi lo chiedo a te: secondo te perché la Dalla Chiesa ha detto quelle cose? Secondo te perché sarebbe una dichiarazione di destra?

"Senza parole. E lui senza vergogna. Gli uomini della sua scorta dovrebbero ribellarsi, dopo quello che ha detto, e lasciarlo solo. E adesso attaccatemi pure. Non me ne importa niente"

Anche rileggendole tre volte fa sempre schifo (Saviano aveva invitato a non strumentalizzare la morte del carabiniere per attaccare i migranti, proprio mentre c'era chi già lo faceva).
  • 3

#270 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8277 Messaggi:

Inviato 29 luglio 2019 - 08:55

148d59901e598b52b06894cfb40f95aece10f95c

 

 

 

:o ma e' good!?!


  • 3

#271 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10688 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 29 luglio 2019 - 09:09

Ho letto solo adesso il post di combat sul grand tour di Dugin, ma poi piersa l'hanno chiamato?
PS ma chi è 'sto coglione qui sopra?
  • 1

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#272 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4831 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 29 luglio 2019 - 09:50

rita
dalla
chiesa


Superficialmente potrei d'accordo con te. Ma riflendoci meglio e rileggendo tre volte le sue dichiarazioni penso che non sia così semplice.
Ma mi astengo dal dilungarmi. Quindi lo chiedo a te: secondo te perché la Dalla Chiesa ha detto quelle cose? Secondo te perché sarebbe una dichiarazione di destra?

"Senza parole. E lui senza vergogna. Gli uomini della sua scorta dovrebbero ribellarsi, dopo quello che ha detto, e lasciarlo solo. E adesso attaccatemi pure. Non me ne importa niente"
Anche rileggendole tre volte fa sempre schifo (Saviano aveva invitato a non strumentalizzare la morte del carabiniere per attaccare i migranti, proprio mentre c'era chi già lo faceva).

Sul fatto che io sia d'accordo con Saviano non ci piove (e non ci pioverà mai). E sul fatto che io ritenga la Dalla Chiesa una persona poco acuta nemmeno.
Voglio riflettere su altro, che sta tra le righe di una mentalità che va oltre la Dalla Chiesa e questo "altro" penso (ma magari sbaglio) che non sia solo appannaggio della destra.
Però preferirei sentire l'opinione di user (ma anche di altri).
  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#273 Trickster017

Trickster017

    Rocker statale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4831 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 30 luglio 2019 - 11:03

rita
dalla
chiesa

Superficialmente potrei d'accordo con te. Ma riflendoci meglio e rileggendo tre volte le sue dichiarazioni penso che non sia così semplice.
Ma mi astengo dal dilungarmi. Quindi lo chiedo a te: secondo te perché la Dalla Chiesa ha detto quelle cose? Secondo te perché sarebbe una dichiarazione di destra?
"Senza parole. E lui senza vergogna. Gli uomini della sua scorta dovrebbero ribellarsi, dopo quello che ha detto, e lasciarlo solo. E adesso attaccatemi pure. Non me ne importa niente"

Anche rileggendole tre volte fa sempre schifo (Saviano aveva invitato a non strumentalizzare la morte del carabiniere per attaccare i migranti, proprio mentre c'era chi già lo faceva).
Ciao Spirit. Avrei aspettato l'opinione di altri, ma non penso arriveranno e non ho tempo quindi ti dico subito qualcosa. Poi il modo di leggere la tua risposta lo troverò.

Perché prendermi la briga di rileggere la Dalla Chiesa tre volte? Insomma, normalmente non le dedico neanche una sola lettura. Però cercavo qualcosa che potesse rappresentare non solo lei ma tanti italiani, che non si pongono neanche il problema se sono di destra o sinistra.
Ci leggo questo: lei sragiona, sì, ma mi sembra emerga una cosa, e cioé il desiderio che il giorno dell'omicidio di un operatore dello Stato si parlasse solo del carabiniere morto o si stesse zitti. Forse non è un sentimento che appartiene solo a chi ha avuto il padre carabiniere ucciso, ma di tanti altri.
Ok, tu dirai: ma non si è accorta che Saviano non aveva la minima intenzione di offendere il carabiniere ma si era subito attivato solo per bloccare lo sciacallaggio?
No, non se n'è accorta, perché evidentemente lei troppo acuta non è (infatti non la sto giustificando).
Chi invece alla politica e alle conseguenze di certi fatti ci pensa spesso, beh di queste cose se ne accorge. Riesce a non guardare a una sola dimensione di una questione, ma a vedere delle sfaccettature.
Arrivo al succo: c'è tanta gente che questa multidimensionalità del pensiero non ce l'ha; che pensa che l'intervento di Saviano sia fuori luogo perché non ha rispettato i tempi del dolore di molti; tanta gente che di destra non è e manco di sinistra. Questa gente la sinistra non sempre la capisce, ma questa gente poi vota. Questa gente troppo acuta non è a volte, non si interroga spesso sulla politica, ma non sono nemmeno gli stupidi del bar o gli scemi del villaggio e nemmeno gli sciacalli della situazione. Sono quote della società che poi però finiscono per non votare a sinistra.
Mi sembra che la Dalla Chiesa le rappresenti bene.
Quindi io d'accordo con lei non sono, d'accordo con Saviano lo sono praticamente sempre, ma sto cercando di fare uno sforzo per cercare di capire che cosa voleva veramente dire una persona che forse ne rappresenta tante altre che fan di Salvini, fasciste, estremiste e dedite allo sciacallaggio non sono. E non sono neanche di destra in modo precostituito.
Magari sbaglio del tutto: non sempre certe fatiche per cercare di star dietro al pensiero altrui riescono bene.
Quindi dimmi tu se ti ritrovi o se la vedi diversamente.
  • 1

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#274 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30465 Messaggi:

Inviato 17 agosto 2019 - 10:34

La predica anti-migranti del parroco di Sora: «Hanno collane e telefonini, non sono perseguitati»

 

È successo in provincia di Frosinone durante le celebrazioni per il patrono San Rocco. Sui social in molti lo hanno criticato ma c’è chi difende il sacerdote

 

La predica anti-migranti del parroco di Sora: «Hanno collane e telefonini, non sono perseguitati». È successo in provincia di Frosinone durante le celebrazioni per il patrono San Rocco. Sui social in molti lo hanno criticato ma c’è chi difende il sacerdote. 

 

https://video.corrie...no-perseguitati


  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#275 cool as kim deal

cool as kim deal

    Utente contro le bonus track

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13122 Messaggi:
  • LocationLooking Corsica, Feeling Corsico

Inviato 17 agosto 2019 - 11:33

Non voglio vedere un cazzo ma vorrei capire come si possa arrivare al tema dei migranti durante un'omelia. O meglio vorrei capire come si possa andare a finire su questo tema affrontandolo in maniera diversa dall'aiutare il prossimo ed il più debole...
  • 0
Adescatore equino dal 2005

#276 Folagra

Folagra

    young signorino di una certa età

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4306 Messaggi:

Inviato 17 agosto 2019 - 11:59

*
POPOLARE

Non voglio vedere un cazzo ma vorrei capire come si possa arrivare al tema dei migranti durante un'omelia. O meglio vorrei capire come si possa andare a finire su questo tema affrontandolo in maniera diversa dall'aiutare il prossimo ed il più debole...

avrà commentato il Vangelo del Matteo sbagliato


  • 10

When the seagulls follow the trawler, it is because they think that sardines will be thrown into the sea


#277 Jet

Jet

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1884 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 17 agosto 2019 - 21:40

Parliamo di un ambiente, quello della provincia frusinate, dove il fascismo è una cosa tutt'altro che latente. Evidentemente sulla strada per Eboli Cristo non si è fermato a SORA, altrimenti l'avrebbe raso al suolo quel posto di merda asd
  • 1

#278 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4367 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 18 agosto 2019 - 05:20

In Ciociaria son rimasti fermi all'era delle marocchinate.

Sora è pure una cittadina che conosco perché ci è andato ad abitare un mio amico (d'abord affaires de cœur, après de travail), un paesotto del cazzo, è caruccio solo il lungofiume.
  • 0
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante

#279 Cyclo

Cyclo

    Palmen am balkon

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6370 Messaggi:

Inviato 18 agosto 2019 - 06:40

Sora nota per avere dato i natali ad Anna Tatangelo.
  • 2

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#280 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4367 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 18 agosto 2019 - 08:24

Nei suoi anni d'oro, il Sora Calcio era la Juve della C1.
Comprava tutte le partite.
  • 0
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq