Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Leggende Urbane Musicali


  • Please log in to reply
75 replies to this topic

#1 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1928 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2017 - 19:15

*
POPOLARE

Ispirato dal mio post sul beat italiano, scusate l'autoreferenzialità, apro questo topic in cui mi piacerebbe parlare delle più o meno assurde leggende urbane sui musicisti e sula loro musica.
Va bene tutto, dagli Jacula che incidono musica con drum machine in Italia nel 1969 a McCartney morto d'incidente.

Per iniziare riporto quella scritta nell'altro post:

Questa me la raccontò un mio amico intorno al 2000, mai più sentita da allora. Demetrio Stratos, vocalist storico degli Area e ultravirtuoso della voce faceva gli acuti inspirando invece che espirando, causa anche una qualche malformazione alla laringe/gola/corde vocali che in seguito lo portò pure alla morte.
Sta storia mi incuriosì così tanto che iniziai a cercare cd degli Area senza risultati, poi arrivò il primo pc e una connessione 56k e provai a scaricare qualcosa di sti benedetti Area. Sfortuna che incappavo sempre in brani strumentali (per i più giovani scaricare un brano col 56k era una faccenda di un'ora circa se non dovevi aspettare in fila e la mamma intanto si incazzava perchè la connessione teneva il telefono occupato. Ovviamente mia madre, classica mamma italiana, è una scassacazzo per natura, non riceveva quasi mai telefonate ma doveva pure lamentarsi di qualcosa) o al massimo nel brano dei Ribelli, Pugni Chiusi, che spesso era appunto etichettato come brano degli Area.

Altra leggenda per collezionisti di prog italico.
Esiste un gruppo chiamato Ballettirosadimacchia con all'attivo un solo lp, che veniva spacciato ai collezionisti come prog italiano anni 70.
In realtà è  un gruppo giappo anni 80 o primi 90, ovviamente solo un collezionista accecato dal fatto di possedere un'ultra rarità italiana poteva credere che fossero italiani anni 70. Uno per il sound, che anche se alquanto casereccio non sembra proprio provenire dagli anni 70. Due per il fatto che sono dei giapponesi che cantano in Italiano non sapendo minimamente la lingua, si capisce il 20% delle parole, le altre sono inventate di sana pianta.

Qui un ascolto
https://www.youtube....h?v=4c-vDrMO91M
manco a dirlo pure su youtube viene spacciato per disco italiano del 1974.


  • 14

#2 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11548 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2017 - 19:35

Dubito fortemente sia vera (anche perchè a me sembra più la descrizione di una tortura che va a finire male che un divertimento) ma mi viene in mente la storiella di un mio amico che sostiene che Saint Saens, il compositore francese, usasse sollazzarsi infilandosi un topo vivo nel sedere. 
E una delle mie preferite in assoluto, su Sonny Rollins. Rollins viene ingaggiato da non ricordo che musicista per una serie di serate, e i due si mettono d'accordo per provare per una certa data a una certa ora. Rollins si presenta perfettamente in orario il giorno stabilito, ma dell'anno successivo. 


  • 1

#3 ravel

ravel

    mon cœur est rouge

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1940 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2017 - 19:38

Dubito fortemente sia vera (anche perchè a me sembra più la descrizione di una tortura che va a finire male che un divertimento) ma mi viene in mente la storiella di un mio amico che sostiene che Saint Saens, il compositore francese, usasse sollazzarsi infilandosi un topo vivo nel sedere. 

 

Più che una leggenda urbana è un caso clinico di Freud... :lol:  (l'Uomo dei topi, appunto... ).


  • 0

"Ciò che l'uomo può essere per l'uomo non si esaurisce in forme comprensibili".
(k. jaspers)

 

Caballero del corazón rojo

 

"L'abbiamo messo là per quella ragione lì".

(s. marchionne)

 


#4 Cyclo

Cyclo

    quello che rimane col cerino in mano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5123 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2017 - 20:09

Vecchia e destituita da tempo di ogni fondamento, ma sempre carina:

 

agli inizi della sua carriera, mentre col suo gruppo faceva una dura gavetta, Piero Pelù cantò la sigla di Jeeg Robot d'acciaio.


  • 0

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#5 Stephen

Stephen

    Con Artificial User che sarà 3 Rivoluzione Industriale

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2548 Messaggi:
  • LocationMêlée Island

Inviato 29 giugno 2017 - 20:14

Esiste un gruppo chiamato Ballettirosadimacchia con all'attivo un solo lp, che veniva spacciato ai collezionisti come prog italiano anni 70.
In realtà è  un gruppo giappo anni 80 o primi 90, ovviamente solo un collezionista accecato dal fatto di possedere un'ultra rarità italiana poteva credere che fossero italiani anni 70. Uno per il sound, che anche se alquanto casereccio non sembra proprio provenire dagli anni 70. Due per il fatto che sono dei giapponesi che cantano in Italiano non sapendo minimamente la lingua, si capisce il 20% delle parole, le altre sono inventate di sana pianta.

Ho un attacco di panico.
  • 1

... non si è mai visto un idiota fondare e gestire un hedge da 12miliardi.

... tipo andare a pochi centimetri dal prendersi una coltellata vicino Basilica San Paolo per inseguire un rapinatore rumeno strafatto di coca alle tre del mattino, per 1200 euro al mese.

Speriamo si sbrighino presto.


#6 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1928 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2017 - 20:21

Vecchia e destituita da tempo di ogni fondamento, ma sempre carina:

 

agli inizi della sua carriera, mentre col suo gruppo faceva una dura gavetta, Piero Pelù cantò la sigla di Jeeg Robot d'acciaio.

Avevo pensato pure a questa!


  • 0

#7 Guest_Michele Murolo_*

Guest_Michele Murolo_*
  • Guests

Inviato 29 giugno 2017 - 20:41

Dai comunque per scambiare come italiano l'album dei Ballettirosadimacchia devi essere ubriaco



#8 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4355 Messaggi:

Inviato 29 giugno 2017 - 21:05

ah ah ma è divertentissimo il disco jappoitalico, sembra cantato dal traduttore di Nakata!


  • 0

#9 tupelo

tupelo

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2611 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2017 - 09:11

Ho un attacco di panico.


Quanto l'hai pagato?
  • 1

#10 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 4336 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2017 - 09:40

Mi ha sempre fatto ridere che si dicesse che lui 

1185435688_billycorgan.jpg

 

fosse lui

 

supervicky-5.jpg


  • 4

#11 veryc

veryc

    E i ramo' ?

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1287 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2017 - 10:19

Anche la storia (credo smentita) che l'artista di Street Art Banksy potesse essere il cantante dei Massive Attack era commovente


  • 0

Ha già fatto tutto Black Mirror

 


#12 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5948 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2017 - 10:42

Anche la storia (credo smentita) che l'artista di Street Art Banksy potesse essere il cantante dei Massive Attack era commovente

 

meglio di quella burial/four tet. comunque secondo me e' amico stretto dei massive attack, perche' e' vero che stanno spesso negli stessi posti negli stesis giorni.

 

quella di kurt cobain che venendo a sapere che c'era axl rose tra il pubblico gli intima di lasciare e' vera o no? 


  • 0

#13 geeno

geeno

    quick, clean & efficient since 1975

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11118 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2017 - 10:46

 

Anche la storia (credo smentita) che l'artista di Street Art Banksy potesse essere il cantante dei Massive Attack era commovente

 

meglio di quella burial/four tet. comunque secondo me e' amico stretto dei massive attack, perche' e' vero che stanno spesso negli stessi posti negli stesis giorni.

 

 

 

Secondo te la "gaffe" di Goldie di qualche giorno fa è vera o è uno scherzone?


  • 0

#14 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5948 Messaggi:

Inviato 30 giugno 2017 - 11:16

 

 

Anche la storia (credo smentita) che l'artista di Street Art Banksy potesse essere il cantante dei Massive Attack era commovente

 

meglio di quella burial/four tet. comunque secondo me e' amico stretto dei massive attack, perche' e' vero che stanno spesso negli stessi posti negli stesis giorni.

 

 

 

Secondo te la "gaffe" di Goldie di qualche giorno fa è vera o è uno scherzone?

 

ah me l'ero persa! sembra vera a leggere la trascrizione, ma chissa'. magari e' un altro robert asd

 

sarei sorpreso perche' ce ne sono di artisti s'interessano a vari medium, ma sono pochi quelli che riescono ad eccellere in piu' campi. o magari e' un collettivo con piu' di una mente e lui fa un po' da supervisore, chissa' (mi parebbe ancor piu' strano pero', che l'estetica e' molto definita - ah ho riletto adesso l'articolo dell'independent e sembra sia la teoria del giornalista che ha fatto l'indagine).

 

qua a londra tra l'altro c'e' una mostra di mr brainwash adesso, lui si' che sembrerebbe a tutti gli effetti una creazione di banksy.


  • 0

#15 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1928 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2017 - 15:50

Altra leggenda è che Robert Wyatt sia volato fuori dalla finestra durante un festino a casa dell'artista Lady June perchè troppo ubriaco.
La verità è che è stato un tentativo di suicidio, nemmeno il primo fino ad allora del giovane Wyatt, se ben ricordo dalla biografia semiufficiale ne saltano fuori almeno altri due precedenti (tutta roba piuttosto ufficiale non un'altra leggenda urbana, con ricoveri in ospedale e interviste rilasciate da amici).
Del tentato suicidio Wyatt non parla volentieri ma diciamo che almeno un paio di volte lo ha ammesso pubblicamente. Nelle interviste rilasciate per la biografia pure la moglie Alfie ne parla appunto non come un incidente ma come una grossa cazzata dell'allora futuro marito.
Le motivazioni di almeno un paio di tentativi di suicidio erano che era stato buttato fuori dai Soft Machine che fino a quel momento erano stati la sua seconda famiglia, collegava l'esser stato cacciato dal gruppo alla morte del padre, che era morto quando Robert era adolescente e che lui si sentiva di non aver fatto mai felice (non ricordo i dettagli ma le inclinazioni di Wyatt erano diverse da quelle che il padre avrebbe voluto per lui).

Magari è cosa nota, ma io fino a due anni fa quando appunto è uscita la sua biografia in italiano non lo sapevo.


  • 2

#16 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11548 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2017 - 18:56

Io è la prima volta che sento questa storia, ho sempre preso per buona la storia del volo ubriaco/sballato fuori dalla finestra. A dire il vero non sapevo neppure fosse stato cacciato dai Soft Machine... perchè venne buttato fuori?


  • 0

#17 woody

woody

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1928 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2017 - 19:15

Io è la prima volta che sento questa storia, ho sempre preso per buona la storia del volo ubriaco/sballato fuori dalla finestra. A dire il vero non sapevo neppure fosse stato cacciato dai Soft Machine... perchè venne buttato fuori?

Senti dovrei rileggere per darti notizie precise.
Comunque un po' approssimativamente dopo la registrazione di Third e alcuni mesi con varie formazioni allargate, con l'ingresso di Dean come quarto membro ufficiale della band, il gruppo aveva preso una direzione molto verso la fusion o jazz/rock che dir si voglia.
A detta di Wyatt, Hopper e Ratledge erano due persone con un intelligenza musicale superiore a Dean, che considerava comunque un musicista preparato. Dean ad esempio diceva a Wyatt di suonare alla De Johnette, cosa che Wyatt ovviamente si rifiutava di fare perchè lui suonava alla Wyatt, così come fino ad allora il gruppo aveva cercato di trovare una certa identità personale. In poche parole, se prima i Soft cercavano di trovare il loro sound (a mio avviso c'erano riusciti in pieno coi primi tre dischi) dal quarto in poi cercavano il più possibile di suonare come i grossi nomi dalla musica fusion e dalle sue parole sembra un po' dare la colpa a Dean. Wyatt dal canto suo era sempre più insofferente dela situazione e si comportava in modo poco prevedibile e poco responsabile. Aggiungi un carattere irrequieto e problemi con l'alcol, in più gli altri membri non volevano suonare la roba di Wyatt (tipo Moon in June) e il gioco è fatto. Col senno di poi Wyatt sembra un po' giustificare la decisione dei compagni proprio per il suo carattere al tempo poco sopportabile, ma per quanto riguarda la direzione musicale credo che Wyatt non abbia rimpianti (in seguito si sarebbe pure riappacificato con Hopper, di Ratledge non parla, incredibile come del tastierista non ci siano notizie/interviste dal momento della sua dipartita dai Soft). Non a caso i pochi che conoscono i Soft oggi ricordano i primi tre album, al massimo il quarto.


  • 1

#18 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14232 Messaggi:

Inviato 02 luglio 2017 - 20:24

*
POPOLARE

Vedo che qui non ne avete ancora parlato ed è una delle mie leggende urbane preferite.

 

Come sappiamo bene Jim Morrison non è morto (asd) ma è stato fatto sparire dalla CIA. Quello che alcuni non sanno è che dopo un'accurata plastica facciale il tenebroso e dannato Jim sarebbe diventato il romantico e solare Barry Manilov!

Data di nascita, altezza/corporatura e, soprattutto, timbro/estensione vocale coincidono e Manilov apparve sulle scene dal nulla due anni dopo la morte di Morrison.

Qui uno dei tanto link dove se ne parla: https://musicaeanima...ebarry-manilow/

 

Quanto vorrei che fosse vero! Non che me ne sia mai fregato qualcosa di Jim Morrison ma trovo che sarebbe davvero divertente vedere i puristi del ruock prendere atto che uno dei loro massimi idoli è diventato un gay ossigenato che canta copa-copacabana circondato da chorus girls asd


  • 10
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#19 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18341 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 02 luglio 2017 - 22:39

Ho sempre "sentito" (nel senso che ho sempre avuto la sensazione che) la storia di Wyatt ubriaco che casca dalle scale al festino dovesse essere una panzana atta a mascherare un suicidio ma non avevo mai letto nessuno confermarlo. Grazie della testimonianza, se così vogliamo chiamarla (cercherò senz'altro ulteriori fonti, in ogni caso).

Comunque i dischi dei Soft Machine successivi a Third sono validi almeno fino a Bundles, anche se vero è che il percorso artistico si fa via via meno originale dopo la dipartita di Wyatt. I primi due sono dischi molto creativi ma (a mio giudizio) poco centrati, quelli da Fourth in poi mancano di estro ma abbondano invece in classe. Personalmente non ho dubbi sul preferire questi ultimi (fermo restando che Third è l'apice), e ho il sospetto che la preferenza netta che i primi hanno nella vulgata sia dovuta prevalentemente all'ignoranza del corso successivo e al fatto che il jazz/rock-fusion sia un genere percepito come out, del quale s'ha da idolatrare giusto Third e poca altra roba ma per carità tenersi lontani dal resto.


  • 0

#20 geeno

geeno

    quick, clean & efficient since 1975

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11118 Messaggi:

Inviato 03 luglio 2017 - 04:11

Beh anni fa comprai un cofanetto scontatissimo con Six e Seven e sono veramente orribili, tra i dischi più brutti che abbia mai ascoltato.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq