Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Scappa - Get Out (Peele, 2017)


  • Please log in to reply
24 replies to this topic

#1 Jules

Jules

    Pietra MIliare

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21145 Messaggi:

Inviato 09 giugno 2017 - 11:29

Chris (Daniel Kaluuya), un giovane fotografo e artista afro-americano di New York, accetta di conoscere i genitori della sua fidanzata bianca Rose (Allison Williams), durante un weekend fuori città nella loro tenuta di famiglia. I genitori della ragazza Missy e Dean (Catherine Keener e Bradley Whitford) e il fratello minore Jeremy (Caleb Landry Jones) si dimostrano fin da subito gentili e accomodanti, forse per dissimulare l'imbarazzo generato dal rapporto interraziale della figlia...

 

 

locandina.jpg

 

 

http://www.ondacinem...pa-get-out.html


  • 1

#2 neuro

neuro

    king (beyond the wall)

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3537 Messaggi:
  • Locationqua

Inviato 09 giugno 2017 - 14:11

a parer mio recensione troppo generosa e mezza delusioe

 

funziona esclusivamente come critica/parodia sociale, mai come horror : pensate a tutta la parte dell'amico cicciombolo.

 

e sì che ce n'era di materiale in cui affondare i denti - io speravo in una sorta di Society interrazziale....


  • 3
apri apri, apri tutto!

#3 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19733 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 09 giugno 2017 - 14:48

ma c'è anche la boschi?


  • 2

#4 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14704 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 09 giugno 2017 - 15:51

Visto con grande interesse, parte molto bene con ironia e una certa suspense, via via crescente. Niente di nuovo, eh. Ma sembrava costruito bene.

Purtroppo nella seconda parte, quella dell'azione, perde completamente lo slancio e diventa cosi prevedibile da addormentarsi. No, non funziona nè come horror perchè non fa paura (al massimo fanno paura le spiegazioni logiche a quello che succede) nè come thriller perchè la tensione cala invece di salire. Peccato, perchè sembrava interessante.


  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.


#5 The Joker

The Joker

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2699 Messaggi:

Inviato 09 giugno 2017 - 18:04

Carino via, a me è piaciucchiato. Non mi aspettavo un vero horror da spaventarsi, più un piacevole thrillerino che intrattenesse bene fino alla fine, e più o meno così è stato. Forse un po' prevedibile in effetti, e ad un certo punto si capisce anche che lei ci è dentro con tutte le scarpe, lo si capisce da come ne parla il giardiniere. Però si ha comunque voglia di capire dove va a parare, e se lui ci lascia le penne oppure no. Lui tra l'altro davvero in parte e credibile, mi è piaciuta parecchio la sua interpretazione. Lei invece l'ho detestata da subito, è la classica tipa che se la guardi poco attentamente ti sembra topa, poi la guardi meglio e ti rendi conto che invece è brutta, ed ha anche la faccia di merda. Quindi perfetta per il ruolo. asd Un bel sei e mezzo e buonanotte al secchio.


  • 0

#6 sokurov

sokurov

    Bambino Adattato +

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9160 Messaggi:

Inviato 12 giugno 2017 - 21:02

funziona esclusivamente come critica/parodia sociale

 

niente di più, niente di meno. Un tantino sopravvalutato.


  • 0
All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy

#7 Conato

Conato

    Roadie

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 723 Messaggi:

Inviato 12 giugno 2017 - 22:04

 

funziona esclusivamente come critica/parodia sociale

 

niente di più, niente di meno

Beh, non è che dite poco. A me è piaciuto molto invece, veramente intelligente: mai stucchevole o banale (prevedibile sì, ma di certo non banale), allo stesso tempo ironico e autoironico, spietato e ottimista, surreale e politico. E, appunto, riesce a criticare e parodizzare perfettamente la società contemporanea (o almeno certe sue contraddizioni). Non è un dettaglio che i cellulari rivestano un ruolo così importante, che le reazioni del protagonista siano così verosimili, che si arrivi a citare persino Obama: Get Out parla benissimo del nostro presente. Poi si ha i suoi difetti, ma chissenefrega.

 

Ah e ultima nota: grandissimo casting.


  • 4
Ogni uomo nella culla
succia e sbava il suo dito
ogni uomo seppellito
è il cane del suo nulla

#8 Ganzfeld

Ganzfeld

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4102 Messaggi:

Inviato 13 giugno 2017 - 07:17

A proposito, una cosa non mi è chiara:
Spoiler

  • 0

#9 sokurov

sokurov

    Bambino Adattato +

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9160 Messaggi:

Inviato 13 giugno 2017 - 08:36

 

 

funziona esclusivamente come critica/parodia sociale

 

niente di più, niente di meno

Beh, non è che dite poco. A me è piaciuto molto invece, veramente intelligente: mai stucchevole o banale (prevedibile sì, ma di certo non banale), allo stesso tempo ironico e autoironico, spietato e ottimista, surreale e politico. E, appunto, riesce a criticare e parodizzare perfettamente la società contemporanea (o almeno certe sue contraddizioni). Non è un dettaglio che i cellulari rivestano un ruolo così importante, che le reazioni del protagonista siano così verosimili, che si arrivi a citare persino Obama: Get Out parla benissimo del nostro presente. Poi si ha i suoi difetti, ma chissenefrega.

Certamente non è un prodotto scadente, ci mancherebbe. Ha delle buonissime intuizioni, ripeto, soprattutto sul fronte allegorico e metaforico. E devo ammettere che è difficile realizzare un film di genere che possa avere delle valenze sociali e politiche. Romero è Romero.

Anche la sceneggiatura lascia molto a desiderare ma sono d'accordo conte, chissene. Il punto è un altro:
prendi "A l'intérieur", uno dei film manifesto della nouvelle horror francese (tanto presa a calci dalla critica) ad esempio, che riusciva a sottolineare le stesse valenze ma con una piccola differenza: fa paura. Tanto.


  • 0
All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy

#10 Guest_Resp Into_*

Guest_Resp Into_*

    Maledettooo! Maledetooo! Maledettooo!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2443 Messaggi:
  • LocationNo-go Zone

Inviato 13 giugno 2017 - 08:55

Bellissima e tragicomica la scena in cui lui

Spoiler

  • 0

OBIETTIVO MEDIA DI ALMENO UN + A POST RAGGIUNTO ;)

 

 

raramente ho visto un'immagine più autenticamente devastante dell'inermis dell'uomo contemporaneo occidentale


#11 ravintola

ravintola

    pesky skeleton

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3989 Messaggi:
  • LocationFirelink Shrine

Inviato 13 giugno 2017 - 09:24

Bellissima e tragicomica la scena in cui lui

Spoiler

 

ma che poi non ci credo che lei tenesse le foto cosi' distrattamente facili da trovare. Quella scena ha distrutto la mia sospensione dell'incredulita'.

 

Un'altra cosa che non ho ben afferrato:

questi tizi volevano usare la superiorita' fisica dei neri togliendo il cervello dai loro parenti bianchi e mettendolo nella testa dei neri.

Perche' poi limitarsi a divenire dei servi nella casa?


  • 0

¯\_(ツ)_/¯


#12 Conato

Conato

    Roadie

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 723 Messaggi:

Inviato 13 giugno 2017 - 09:27

Certamente non è un prodotto scadente, ci mancherebbe. Ha delle buonissime intuizioni, ripeto, soprattutto sul fronte allegorico e metaforico. E devo ammettere che è difficile realizzare un film di genere che possa avere delle valenze sociali e politiche. Romero è Romero.

 

 

 

 

 

 

Anche la sceneggiatura lascia molto a desiderare ma sono d'accordo conte, chissene. Il punto è un altro:
prendi "A l'intérieur", uno dei film manifesto della nouvelle horror francese (tanto presa a calci dalla critica) ad esempio, che riusciva a sottolineare le stesse valenze ma con una piccola differenza: fa paura. Tanto.

 

Mmmm nì. Il punto è un altro ancora: Get out si serve di alcune dinamiche dell'horror, ma le utilizza in modo personale contaminandole con una fortissima vena satirica e comica (ricordo che il regista è comico di professione). Get out vuole fare paura? Nì: si concentra molto di più sulla satira, filtrata attraverso le coordinate del genere. Se lo si confronta con i capolavori dell'horror è ovvio che esca con le ossa rotta; ciò non toglie che sia un'idea di cinema assolutamente intelligente ed efficace. E, paradossalmente, molto umile e aliena a fuorvianti accuse di pretenziosità (sapete ad esempio quanto mi abbia lasciato perplesso Toni Erdmann, per utilizzare un eufemismo, che invece era mille volte più banalotto e presuntuoso).


  • 0
Ogni uomo nella culla
succia e sbava il suo dito
ogni uomo seppellito
è il cane del suo nulla

#13 Guest_Resp Into_*

Guest_Resp Into_*

    Maledettooo! Maledetooo! Maledettooo!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2443 Messaggi:
  • LocationNo-go Zone

Inviato 13 giugno 2017 - 09:58

Bellissima e tragicomica la scena in cui lui

Spoiler

 
ma che poi non ci credo che lei tenesse le foto cosi' distrattamente facili da trovare. Quella scena ha distrutto la mia sospensione dell'incredulita'.
 
Un'altra cosa che non ho ben afferrato:
questi tizi volevano usare la superiorita' fisica dei neri togliendo il cervello dai loro parenti bianchi e mettendolo nella testa dei neri.
Perche' poi limitarsi a divenire dei servi nella casa?

Ma i due servi sono
Spoiler
per questo restano in casa, probabilmente fanno i servi quando ci sono altri che non sanno il loro segreto.
  • 0

OBIETTIVO MEDIA DI ALMENO UN + A POST RAGGIUNTO ;)

 

 

raramente ho visto un'immagine più autenticamente devastante dell'inermis dell'uomo contemporaneo occidentale


#14 Bandit

Bandit

    Lorenzo Righetto

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10523 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 13 giugno 2017 - 10:11

Pretenzioso no, ma a me è sembrato nella seconda parte che si sentisse troppo intelligente per anche solo provare a fare paura (che è altrettanto difficile quanto metter su una satira convincente o ficcante, cosa che non fa allo stesso modo del resto). Poi starò io probabilmente diventando reazionario, ma mi è sembrata la classica satira "inside joke" che accontenta tutti ma non sposta lo spettatore (e di conseguenza l'universo) di un millimetro. Oltre a non far paura, poi, non fa neanche ridere. Detto questo, non è una schifezza, figuriamoci, una delusione sì però.


  • 0

Immagine inserita


#15 sokurov

sokurov

    Bambino Adattato +

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9160 Messaggi:

Inviato 13 giugno 2017 - 10:16

 

Certamente non è un prodotto scadente, ci mancherebbe. Ha delle buonissime intuizioni, ripeto, soprattutto sul fronte allegorico e metaforico. E devo ammettere che è difficile realizzare un film di genere che possa avere delle valenze sociali e politiche. Romero è Romero.

 

 

 

 

 

 

Anche la sceneggiatura lascia molto a desiderare ma sono d'accordo conte, chissene. Il punto è un altro:
prendi "A l'intérieur", uno dei film manifesto della nouvelle horror francese (tanto presa a calci dalla critica) ad esempio, che riusciva a sottolineare le stesse valenze ma con una piccola differenza: fa paura. Tanto.

 

Mmmm nì. Il punto è un altro ancora: Get out si serve di alcune dinamiche dell'horror, ma le utilizza in modo personale contaminandole con una fortissima vena satirica e comica (ricordo che il regista è comico di professione). Get out vuole fare paura? Nì: si concentra molto di più sulla satira, filtrata attraverso le coordinate del genere.

Capisco perfettamente il tuo punto di vista. Lo appoggio anche. Però non puoi negare che il regista nella seconda parte del film non voglia entrare a gambe tese sull'horror, quello puro.


  • 0
All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy All work and no play make Jack a dull boy

#16 dEST

dEST

    only sad in a natural way

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 26661 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 13 giugno 2017 - 11:00

 

Bellissima e tragicomica la scena in cui lui

Spoiler

 

ma che poi non ci credo che lei tenesse le foto cosi' distrattamente facili da trovare. Quella scena ha distrutto la mia sospensione dell'incredulita'.

 

Un'altra cosa che non ho ben afferrato:

questi tizi volevano usare la superiorita' fisica dei neri togliendo il cervello dai loro parenti bianchi e mettendolo nella testa dei neri.

Perche' poi limitarsi a divenire dei servi nella casa?

 

 

Più che altro l'impasse di scrittura è lì:

Spoiler

Capisco la licenza poetica, ma mi sembra che ce ne siano un po' troppe per un minimo sindacale di verosimiglianza che rende il castello capace di stare in piedi da solo.

 

Comunque a conti fatti e col sedime del senno di poi, a me ha ricordato parecchio certi vezzi Landis-iani di voler coniugare l'horror, il nonsense, la satira con il ritmo della commedia tout court. 


  • 1

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 


#17 LurkerFakeTroll

LurkerFakeTroll

    Re (Salmone) di aringhe

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10102 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 17 giugno 2017 - 16:29

Eccomi.
Bello, ho finito i + ma erano tutti per Conato, non colgo il problema di scrittura nelle foto ritrovate né nei domestici né nella permanenza dei ricordi etc [o meglio, c'è ed è di fantascienza ma non è al problema in cui lo ravvisa dEST].
Non penso sia un film che chieda la sospensione dell'incredulità e la natura "autocosciente" può dare fastidio, ma a me non è parso pretenzioso. C'è da dire che non l'ho guardato per avere paura o considerando la possibilità di avere paura (non me ne può fregar di meno dell'horror come genere, ho quindi visto The VVitch l'anno scorso ;) ), e ho riso d'altra parte, quindi 7.5 va bene.
Non saprei dare una risposta a Ganzfeld più articolata di "Men in black, all'incontrario".
Molto bello il momento in cui Chris usa scacchi/jujitsu e poi rifà American History X.
Molto bella la voce della suocera, il cognato è un facciadimerda clamoroso, mi ha turbato nel profondo, mi ricorda almeno 3 persone di cui almeno 1 ragazza.

Adesso posso leggere la rece asd c'è altro che vale la pena leggere sul film?

[...] difficile quanto metter su una satira convincente o ficcante, cosa che non fa allo stesso modo del resto). Poi starò io probabilmente diventando reazionario, ma mi è sembrata la classica satira "inside joke" che accontenta tutti ma non sposta lo spettatore (e di conseguenza l'universo) di un millimetro. Oltre a non far paura, poi, non fa neanche ridere.


Non so in che senso tu intenda satira e rispetto a quali parti della rappresentazione. Non è poi così #satira come la si intende ormai, eh. Forse la cosa più satirica sta nel lato horror e nel fatto che l'uso sistematico di involucri neri nasca non solo da un piano ma dalle fisse personali (che però a loro volta etc etc.). Magari pure nel vedere le cose che non sono satiriche in una situazione che finge di esserlo.
Che poi possa uscirne un "inside joke", non posso escluderlo

Messaggio modificato da ElleFanTin il 17 giugno 2017 - 21:06

  • 0

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you

#18 Ganzfeld

Ganzfeld

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4102 Messaggi:

Inviato 17 giugno 2017 - 17:06

Non saprei dare una risposta a Ganzfeld più articolata di "Men in black, all'incontrario".

L'hai fatto apposta? ashd


  • 0

#19 LurkerFakeTroll

LurkerFakeTroll

    Re (Salmone) di aringhe

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10102 Messaggi:
  • Location...riverrun

Inviato 17 giugno 2017 - 17:21

Non saprei dare una risposta a Ganzfeld più articolata di "Men in black, all'incontrario".

L'hai fatto apposta? ashd
L'avrà fatto apposta Jordan Peel, se mai
  • 0

Stamani sono stato al fucking gazebo della Lega.

ma secondo te ti credo?


There is a duality between thought and language reminiscent of that which I have described between dreaming and play

Man the sum of his climatic experiences Father said. Man the sum of what have you

#20 eastwood

eastwood

    Groupie

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStelletta
  • 258 Messaggi:
  • LocationTrento

Inviato 11 settembre 2017 - 18:48

Recuperato tempo fa. Sopravvalutato, sezione finale insufficiente, peccato perché l'idea di fondo c'era. Non male nell'insieme, comunque
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq