Vai al contenuto


Foto
* * - - - 1 Voti

In Quale Lingua Leggete?


  • Please log in to reply
73 replies to this topic

#61 Alola Muk

Alola Muk

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1525 Messaggi:

Inviato 24 July 2017 - 15:23 PM

Per dire, mi son messo a leggere in italiano Sulla Strada del buon Kerouac, uno dei miei libri di formazione preferiti. Ebbene, mi sono imbattuto in una traduzione veramente pessima di tale Marisa Caramella, non tanto nei contenuti, in quanto nello stile, del tutto illeggibile. 

 

 

Alla fine ero molto ingiusto con la signora Caramella, la traduzione diventa ottima dopo un po'. Invece una traduzione veramente pessima é indubbiamente quella di Cent'anni di solitudine per mano di Enrico Cicogna (traduttore anche del Che). Boh, sembra abbia tradotto da una traduzione inglese scarsa,invece che dal spagnolo originale. 


  • 0

#62 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    La disallegria di una canoa

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 858 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 24 July 2017 - 16:11 PM

Cent'anni di solitudine è stato da poco ritradotto da Ilde Carmignani, traduttrice, tra i tanti, di Bolaño.
  • 0

#63 Alola Muk

Alola Muk

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1525 Messaggi:

Inviato 24 July 2017 - 16:18 PM

Cent'anni di solitudine è stato da poco ritradotto da Ilde Carmignani, traduttrice, tra i tanti, di Bolaño.

 

cosa si dice a riguardo? meglio della traduzione originale? 


  • 0

#64 Gonzalo Pirobutirro

Gonzalo Pirobutirro

    La disallegria di una canoa

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 858 Messaggi:
  • LocationMaledetta Toscana

Inviato 24 July 2017 - 16:28 PM

Si dice sia molto meglio; io ho preso il libro la settimana scorsa, ma ancora non so quando lo leggerò.


  • 0

#65 Alola Muk

Alola Muk

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1525 Messaggi:

Inviato 17 September 2017 - 00:10 AM

sempre riguardo le traduzioni, quali sono le migliori (in italiano) di Brave new world e di Ulysses?


  • 0

#66 Michele Murolo

Michele Murolo

    Torquemada dei poverissimi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5561 Messaggi:

Inviato 17 September 2017 - 08:21 AM

sempre riguardo le traduzioni, quali sono le migliori (in italiano) di Brave new world e di Ulysses?

 

 

tumblr_inline_nigcw1ovih1sy3k67.gif


  • 3

Bara dei Pupi(ci sei?)

 

"io ho allargato le mani come il Cristo quando si rende conto di una situazione inevitabile".

 

BOY

 

mentre sognavo ricordo di aver pronunciato questa frase:
"nell'era della smania per l'immagine, soffrire d'ansia è obbligo morale"


eppure a cena ho mangiato leggero


#67 Greed

Greed

    god's only nose

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9876 Messaggi:

Inviato 17 September 2017 - 08:39 AM

In "cosa state leggendo", tra maggio e giugno se ne era parlato. Prova a guardare. Io ho letto la nuova Newton Compton di Terrinoni, mi sembra ok.


  • 0

#68 shoji

shoji

    %

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 323 Messaggi:

Inviato 17 September 2017 - 16:15 PM

Italiano e inglese.


  • 1

#69 Trickster017

Trickster017

    impegnato in prima linea a Gaza

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 926 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 25 September 2017 - 10:30 AM

Ho sempre letto in italiano, a parte piccoli tentativi di leggere in tedesco. Da esattamente un anno invece leggo cinque-dieci pagine al giorno (cascasse il mondo non ho saltato un giorno manco a natale e capodanno) in inglese, segnando tutte le parole che non conosco, cercandole sul dizionario (con gli smartphone e internet la cosa è agevole), e scrivendole a matita-penna sopra il termine prima sconosciuto. In modo da fare un ripasso a fine lettura.

Ho quindi proceduto all'acquisto (grazie Amazon!) di 140 saggi in inglese in modo da opzionarmi la lettura dei prossimi anni in inglese, ovviamente in parallelo a quella in italiano.

Ad agosto ho affiancato a tutto ciò un libro in tedesco, terminato, con mia somma soddisfazione.

Da un anno ho anche iniziato a studiare il russo, del quale non sapevo neanche una parola. La fatica è pari a quella che si farebbe se si tentasse di imparare gli assoli di Eddie Van Halen partendo solo dai tabulati. Ovviamente, di leggere in russo non se ne parla. Ma prima o poi...


  • -1

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#70 Leeeo

Leeeo

    nazi-core

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 635 Messaggi:

Inviato 26 September 2017 - 08:25 AM

Ho sempre letto in italiano, a parte piccoli tentativi di leggere in tedesco. Da esattamente un anno invece leggo cinque-dieci pagine al giorno (cascasse il mondo non ho saltato un giorno manco a natale e capodanno) in inglese, segnando tutte le parole che non conosco, cercandole sul dizionario (con gli smartphone e internet la cosa è agevole), e scrivendole a matita-penna sopra il termine prima sconosciuto. In modo da fare un ripasso a fine lettura.

Ho quindi proceduto all'acquisto (grazie Amazon!) di 140 saggi in inglese in modo da opzionarmi la lettura dei prossimi anni in inglese, ovviamente in parallelo a quella in italiano.

Ad agosto ho affiancato a tutto ciò un libro in tedesco, terminato, con mia somma soddisfazione.

Da un anno ho anche iniziato a studiare il russo, del quale non sapevo neanche una parola. La fatica è pari a quella che si farebbe se si tentasse di imparare gli assoli di Eddie Van Halen partendo solo dai tabulati. Ovviamente, di leggere in russo non se ne parla. Ma prima o poi...

Sembriamo cartacarbonati. Idem per l'inglese (finito un paio di libri di Orwell, ora sono su Poe, tremendo a dir poco) e idem per il russo: ho trovato un paio di siti da cui scaricare sussidiari e libri scolastici per bambini, dato che con le fiabe, dopo qualche tentativo, ho dovuto lasciar stare, e devo dirti che funziona meglio. Ora sto esplorando la terra, una pagina al giorno...


  • 1

"Скучно на этом свете, господа!"

RYM RYM RYM

ANOBII ANOBII


#71 Trickster017

Trickster017

    impegnato in prima linea a Gaza

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 926 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 26 September 2017 - 15:36 PM

 

Ho sempre letto in italiano, a parte piccoli tentativi di leggere in tedesco. Da esattamente un anno invece leggo cinque-dieci pagine al giorno (cascasse il mondo non ho saltato un giorno manco a natale e capodanno) in inglese, segnando tutte le parole che non conosco, cercandole sul dizionario (con gli smartphone e internet la cosa è agevole), e scrivendole a matita-penna sopra il termine prima sconosciuto. In modo da fare un ripasso a fine lettura.

Ho quindi proceduto all'acquisto (grazie Amazon!) di 140 saggi in inglese in modo da opzionarmi la lettura dei prossimi anni in inglese, ovviamente in parallelo a quella in italiano.

Ad agosto ho affiancato a tutto ciò un libro in tedesco, terminato, con mia somma soddisfazione.

Da un anno ho anche iniziato a studiare il russo, del quale non sapevo neanche una parola. La fatica è pari a quella che si farebbe se si tentasse di imparare gli assoli di Eddie Van Halen partendo solo dai tabulati. Ovviamente, di leggere in russo non se ne parla. Ma prima o poi...

Sembriamo cartacarbonati. Idem per l'inglese (finito un paio di libri di Orwell, ora sono su Poe, tremendo a dir poco) e idem per il russo: ho trovato un paio di siti da cui scaricare sussidiari e libri scolastici per bambini, dato che con le fiabe, dopo qualche tentativo, ho dovuto lasciar stare, e devo dirti che funziona meglio. Ora sto esplorando la terra, una pagina al giorno...

 

 

Pensa che a me hanno detto che un buon modo per fare esercizio col russo è guardare in lingua su youtube il cartone Masha e Orso!

Almeno tu ti sei buttato sulla letteratura inglese. Io invece, anche per paura di non apprezzarli nelle sfumature, mi sono suicidato sui saggi (guerre varie: Libano, Grenada, Falklands, Iraq, Afghanistan, Panama, Libia, Siria, oltre a roba sulle guerre coloniali di due secoli fa ecc.).

Grande idea quella dei libri scolastici per bambini!

 

p.s. quella in fondo è uan citazione da Gogol, vero? Che poi quando ho saputo che si pronuncia Gògal... vabbè lasciamo perdere.


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#72 Leeeo

Leeeo

    nazi-core

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 635 Messaggi:

Inviato 26 September 2017 - 16:47 PM

 

 

Ho sempre letto in italiano, a parte piccoli tentativi di leggere in tedesco. Da esattamente un anno invece leggo cinque-dieci pagine al giorno (cascasse il mondo non ho saltato un giorno manco a natale e capodanno) in inglese, segnando tutte le parole che non conosco, cercandole sul dizionario (con gli smartphone e internet la cosa è agevole), e scrivendole a matita-penna sopra il termine prima sconosciuto. In modo da fare un ripasso a fine lettura.

Ho quindi proceduto all'acquisto (grazie Amazon!) di 140 saggi in inglese in modo da opzionarmi la lettura dei prossimi anni in inglese, ovviamente in parallelo a quella in italiano.

Ad agosto ho affiancato a tutto ciò un libro in tedesco, terminato, con mia somma soddisfazione.

Da un anno ho anche iniziato a studiare il russo, del quale non sapevo neanche una parola. La fatica è pari a quella che si farebbe se si tentasse di imparare gli assoli di Eddie Van Halen partendo solo dai tabulati. Ovviamente, di leggere in russo non se ne parla. Ma prima o poi...

Sembriamo cartacarbonati. Idem per l'inglese (finito un paio di libri di Orwell, ora sono su Poe, tremendo a dir poco) e idem per il russo: ho trovato un paio di siti da cui scaricare sussidiari e libri scolastici per bambini, dato che con le fiabe, dopo qualche tentativo, ho dovuto lasciar stare, e devo dirti che funziona meglio. Ora sto esplorando la terra, una pagina al giorno...

 

 

Pensa che a me hanno detto che un buon modo per fare esercizio col russo è guardare in lingua su youtube il cartone Masha e Orso!

Almeno tu ti sei buttato sulla letteratura inglese. Io invece, anche per paura di non apprezzarli nelle sfumature, mi sono suicidato sui saggi (guerre varie: Libano, Grenada, Falklands, Iraq, Afghanistan, Panama, Libia, Siria, oltre a roba sulle guerre coloniali di due secoli fa ecc.).

Grande idea quella dei libri scolastici per bambini!

 

p.s. quella in fondo è uan citazione da Gogol, vero? Che poi quando ho saputo che si pronuncia Gògal... vabbè lasciamo perdere.

 

Calcola che gli inglesi sono riletture. Non posso ancora permettermi di buttarmi su un originale alla prima lettura.

La citazione viene dalle ultime righe della Storia del litigio tra Ivàn Ivànovič e Ivàn Nikìforovič, di GogAl; ci hai preso.

Studi russo per i fatti tuoi o tramite un corso?


  • 0

"Скучно на этом свете, господа!"

RYM RYM RYM

ANOBII ANOBII


#73 Trickster017

Trickster017

    impegnato in prima linea a Gaza

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 926 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 26 September 2017 - 17:40 PM

 

 

 

Ho sempre letto in italiano, a parte piccoli tentativi di leggere in tedesco. Da esattamente un anno invece leggo cinque-dieci pagine al giorno (cascasse il mondo non ho saltato un giorno manco a natale e capodanno) in inglese, segnando tutte le parole che non conosco, cercandole sul dizionario (con gli smartphone e internet la cosa è agevole), e scrivendole a matita-penna sopra il termine prima sconosciuto. In modo da fare un ripasso a fine lettura.

Ho quindi proceduto all'acquisto (grazie Amazon!) di 140 saggi in inglese in modo da opzionarmi la lettura dei prossimi anni in inglese, ovviamente in parallelo a quella in italiano.

Ad agosto ho affiancato a tutto ciò un libro in tedesco, terminato, con mia somma soddisfazione.

Da un anno ho anche iniziato a studiare il russo, del quale non sapevo neanche una parola. La fatica è pari a quella che si farebbe se si tentasse di imparare gli assoli di Eddie Van Halen partendo solo dai tabulati. Ovviamente, di leggere in russo non se ne parla. Ma prima o poi...

Sembriamo cartacarbonati. Idem per l'inglese (finito un paio di libri di Orwell, ora sono su Poe, tremendo a dir poco) e idem per il russo: ho trovato un paio di siti da cui scaricare sussidiari e libri scolastici per bambini, dato che con le fiabe, dopo qualche tentativo, ho dovuto lasciar stare, e devo dirti che funziona meglio. Ora sto esplorando la terra, una pagina al giorno...

 

 

Pensa che a me hanno detto che un buon modo per fare esercizio col russo è guardare in lingua su youtube il cartone Masha e Orso!

Almeno tu ti sei buttato sulla letteratura inglese. Io invece, anche per paura di non apprezzarli nelle sfumature, mi sono suicidato sui saggi (guerre varie: Libano, Grenada, Falklands, Iraq, Afghanistan, Panama, Libia, Siria, oltre a roba sulle guerre coloniali di due secoli fa ecc.).

Grande idea quella dei libri scolastici per bambini!

 

p.s. quella in fondo è uan citazione da Gogol, vero? Che poi quando ho saputo che si pronuncia Gògal... vabbè lasciamo perdere.

 

Calcola che gli inglesi sono riletture. Non posso ancora permettermi di buttarmi su un originale alla prima lettura.

La citazione viene dalle ultime righe della Storia del litigio tra Ivàn Ivànovič e Ivàn Nikìforovič, di GogAl; ci hai preso.

Studi russo per i fatti tuoi o tramite un corso?

 

 

Ho iniziato per conto mio. E' una cosa che volevo fare dai tempi del liceo, quando il russo era ancora la lingua di un impero. Ma in primo luogo vivevo in un paesino dove nessuno sapeva il russo, e poi non volevo scroccare altri soldi ai miei genitori. Così ho lasciato stare. Solo che più due decenni dopo la curiosità m'è tornata intatta, soprattutto quando ho visto che con l'inglese e il tedesco stavo facendo seriamente e non mi buttavo sulla terza lingua tanto per incapacità di approfondire le altre due.

Ora invece mi sono trovato un'insegnante privata madrelingua, perché con gli orari di lavoro che ho mi serve una persona che si dedichi ad insegnare solo a me. Un corso avrebbe dei giorni e degli orari obbligatori, mentre a me serve parecchia flessibilità. Il dispendio economico c'è, ma almeno l'attenzione è tutta su di me e mi devo concentrare bene. Il fatto è che ho tante altre passioni quindi far quadrare tutto non è una passeggiata. Ma d'altra parte, se non mi impegnassi sarebbe una perdita di tempo e denaro. Che dilemma :)

 

p.s. anche a te capita di sentirti dire da parte di qualcuno che apprende che stai studiando il russo: perché studi il russo? E' perché ti piace una russa?

Chissà perché non me lo dicono quando sanno che studio il tedesco! L'unico motivo per studiare il russo sono le donne?

A proposito, te perché lo studi? asd

 

Tornando al tema del topic: non pensavo che leggere in inglese non sarebbe stato così facile! Eppure il mio inglese non era affatto male. Invece trovo quantità e quantità di parole o frasi che proprio ignoravo!


  • 0

Keine Gegenstaende aus dem Fenster werfen


#74 Leeeo

Leeeo

    nazi-core

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 635 Messaggi:

Inviato 28 September 2017 - 13:48 PM

 

 

 

 

...

 

Mai trovato uno che collegasse la lingua alla donna.

Lo studio per fascinazione è perché, brutalmente, potrebbe servirmi nell'ambito lavorativo.


  • 0

"Скучно на этом свете, господа!"

RYM RYM RYM

ANOBII ANOBII





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq