Vai al contenuto


Foto
* * * * * 1 Voti

Dream Theater - The Astonishing (2016)


  • Please log in to reply
36 replies to this topic

#21 Guybrush Threepwood

Guybrush Threepwood

    avvocato delle cause perse

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3747 Messaggi:
  • Locationromagnolo in teutonia

Inviato 23 agosto 2018 - 09:09

Mike Patton!
  • 0

#22 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2161 Messaggi:

Inviato 23 agosto 2018 - 09:54

Li conosco quasi tutti, ma non li ritengo superiori a Labrie...Ad esempio Matos ha una voce troppo sottile e un timbro troppo "granuloso"(non so come definirlo), non ha un timbro gradevole come Labrie (che piglia molto anche dal pop, Bono e George Michael tra gli altri).
Ritengo Labrie più "universale", puo' cantare bene pezzi di Elton John come dei Duran Duran.
  • 0

#23 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 23 agosto 2018 - 10:14

Concordo, è una voce estremamente versatile,il suo problema è che è il vocalist di un gruppo che gli ha sempre richiesto registri alti o comunque delle doti che per una manciata di brani poteva reggerli, poi il dramma. Mike Patton io neanche lo metto, è fuori scala praticamente in tutto.
  • 0

#24 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2161 Messaggi:

Inviato 23 agosto 2018 - 15:27

Ecco, se Matos riesco ad ascoltarlo (Holy Land è un gran disco), con Patton proprio non ci siamo (a parte che i Faith no More sono quanto di più lontano dai miei ascolti)...non è proprio quello che intendo. E' un tipo di cantante che fa giochetti alla John De Leo/Demetrio Stratos, non un cantante come lo intendo io. Infatti anche gli acuti non li fa pieni e urlati e al contempo ultramelodici come il Labrie del 1992-1995, ma pasticcia con le tecniche, usa falsetti etc....come timbro puro poi a Patton preferisco persino il cantante degli Europe  asd Nel senso che trovo abbia un brutto timbro vocale (idem Stratos, ancora peggio), deve fare per forza i giochetti (il growl, il mezzo vomito, il finto Sinatra etc.) per colpire. Inoltre non ha una discografia per me degna di essere ascoltata, in base ai miei gusti.

Poi come timbrica pura il top per me sono Freddie Mercury e Peter Hammill.


  • 1

#25 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 23 agosto 2018 - 16:17

Condivido in buona parte. Patton lo vidi dal vivo nel 92 al delle Alpi. I faith no more erano di supporto ai guns n roses. Non è un cantante canonico. Un cantante del quale ci si dimentica sempre ma che probabilmente è uno dei migliori per i tuoi parametri è Klaus meine.
  • 1

#26 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11816 Messaggi:

Inviato 25 agosto 2018 - 14:42

 

miglior commento: All i Heard was "WASAPARALABA MASALARAPALARA NARASARALARALALA LARANARALAAAAAAAAAAAAA"

(anche se sono combattuto con quello che interpreta con "what's that smell of farting", che una volta sentito can't un-hear it.)

 

dai veramente un cane maledetto


  • 1

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#27 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2161 Messaggi:

Inviato 25 agosto 2018 - 15:33

Una cosa devi avere, o le note alte o la comprensibilità  asd

Poi dipende, queste cover sono cantate benissimo

 

 


  • 0

#28 Tony Randine

Tony Randine

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 489 Messaggi:

Inviato 26 agosto 2018 - 09:24

 

miglior commento: All i Heard was "WASAPARALABA MASALARAPALARA NARASARALARALALA LARANARALAAAAAAAAAAAAA"

(anche se sono combattuto con quello che interpreta con "what's that smell of farting", che una volta sentito can't un-hear it.)

 

dai veramente un cane maledetto

 

No ma è mejo de Mike Patton :asd:

Porco Dio che merda.


  • 0

#29 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2161 Messaggi:

Inviato 27 agosto 2018 - 20:41

Comunque Labrie nasce proprio melodico e ci resta, secondo me è un cantante pop prestato al metal...lo ricordiamo negli anni '80 nei Winter Rose, quando ancora la chiamata dei Dream Theater era lontana...anzi c'è da meravigliarsi che dopo soli pochi anni sia arrivato a cantare in dischi come Awake, è pure maturato un sacco rispetto all'hair metal di derivazione Bon Jovi/Europe

 


  • 0

#30 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 28 agosto 2018 - 00:30

Infatti è quello che sostengo anche io. Ha retto bene i primi lavori con i DT, poi è crollato e loro hanno continuato a tenerlo un pianta stabile pur non essendo in grado di fare il suo mestiere, al punto di dover, in alcuni tour, annullare date causa afonia del vocalist.
  • 1

#31 AshesOnTheWater

AshesOnTheWater

    "But now I only smile..."

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1316 Messaggi:
  • LocationMacerata

Inviato 29 agosto 2018 - 14:49

Alla storia dell'avvelenamento del 1995 non credo...o meglio, sicuramente l'episodio c'è stato, ma non è che è peggiorato di colpo.

 

 

 

 

Beh oddio, dal 96 a tutto il 98 faceva davvero tenerezza. Erano i tempi in cui li seguivo parecchio e se paragonavi i bootleg del 96 con il live ufficiale "Once in a Livetime" del 1998 era da mettersi a piangere. Ti ricordi che "Take The Time" straziante?

Poi dal 99 al 2004 ha avuto una ripresa quasi miracolosa, ma da lì ho smesso di seguirli perché non apprezzavo più i loro album e so che è seguito un nuovo (fisiologico?) e continuo calo.

Dopo 13 anni dall'ultima volta li vidi a Roma, il 30 gennaio 2017. Era la data zero del tour commemorativo dei 25 anni di "Images & Words": nella primo set, quello con i brani post 2005 (te li raccomando), aveva palesemente il freno a mano; poi si riprese molto bene nel secondo dedicato al disco e ad ACOS. Ne uscii decorosamente, con un po' di mestiere, ma poi non so se l'abbia sfangata per il resto del tour.

 

Piccola provocazione: quella foca da circo di Rudess, timoroso com'era normale che fosse in una data zero, sembrava quasi un musicista serio.


  • 0

#32 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11816 Messaggi:

Inviato 29 agosto 2018 - 15:32

Comunque Labrie nasce proprio melodico e ci resta, secondo me è un cantante pop prestato al metal...lo ricordiamo negli anni '80 nei Winter Rose, quando ancora la chiamata dei Dream Theater era lontana...anzi c'è da meravigliarsi che dopo soli pochi anni sia arrivato a cantare in dischi come Awake, è pure maturato un sacco rispetto all'hair metal di derivazione Bon Jovi/Europe

 

 

a me (al di là del timbro di voce che non mi è proprio mai piaciuto) è proprio questo sua attitudine da cantante normal pop patinato alla Marco Mengoni/Giorgia del metal che non me l'ha mai fatto sopportare manco agli inizi quando non era afono. Poi vabbè, dopo che la voce gli è andata in culo del tutto è anche sparare sulla croce rossa volendo però ecco, se uno non vivesse con l'idea che il grande cantante è quello che fa l'acuto più alto magari la voce se la conserverebbe molto più a lungo.


  • 1

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#33 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 30 agosto 2018 - 00:35

Alla storia dell'avvelenamento del 1995 non credo...o meglio, sicuramente l'episodio c'è stato, ma non è che è peggiorato di colpo.

 
Beh oddio, dal 96 a tutto il 98 faceva davvero tenerezza. Erano i tempi in cui li seguivo parecchio e se paragonavi i bootleg del 96 con il live ufficiale "Once in a Livetime" del 1998 era da mettersi a piangere. Ti ricordi che "Take The Time" straziante?
Poi dal 99 al 2004 ha avuto una ripresa quasi miracolosa, ma da lì ho smesso di seguirli perché non apprezzavo più i loro album e so che è seguito un nuovo (fisiologico?) e continuo calo.
Dopo 13 anni dall'ultima volta li vidi a Roma, il 30 gennaio 2017. Era la data zero del tour commemorativo dei 25 anni di "Images & Words": nella primo set, quello con i brani post 2005 (te li raccomando), aveva palesemente il freno a mano; poi si riprese molto bene nel secondo dedicato al disco e ad ACOS. Ne uscii decorosamente, con un po' di mestiere, ma poi non so se l'abbia sfangata per il resto del tour.
 
Piccola provocazione: quella foca da circo di Rudess, timoroso com'era normale che fosse in una data zero, sembrava quasi un musicista serio.

Vabbè su rudess bisognerebbe stendere non un velo, una lapide proprio. Sara che veniva dopo uno dei (imho) top assoluti delle keyboards quale era Kevin moore, ma per me è stato funzionale all'evoluzione dell'approccio della band. Molto meno ispirati e tonnellate di virtuosismi e di eccessi tecnici a coprire le poche idee. Infatti un giocoliere come lui è stato perfetto.
La brie sarebbe stato perfetto un band pop o al massimo pop-prog o pop sinfonico. Voce androgina e cristallina.
  • 0

#34 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2161 Messaggi:

Inviato 30 agosto 2018 - 02:05


 

 

 

 

è proprio questo sua attitudine da cantante normal pop patinato alla Marco Mengoni

 


  • 0

#35 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2161 Messaggi:

Inviato 30 agosto 2018 - 14:14

 

 

La brie sarebbe stato perfetto un band pop o al massimo pop-prog o pop sinfonico.

 

Che è praticamente quel che è l'ultimo album...una band pop con influssi sinfonici, non è rimasto niente né di prog e né di metal...Rudess ha scritto quasi tutto il disco, che io sappia  asd E la melassa scorre a fiumi...

 


  • 0

#36 Marillico

Marillico

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 434 Messaggi:
  • LocationTurin

Inviato 30 agosto 2018 - 23:15

La brie sarebbe stato perfetto un band pop o al massimo pop-prog o pop sinfonico.
 
Che è praticamente quel che è l'ultimo album...una band pop con influssi sinfonici, non è rimasto niente né di prog e né di metal...Rudess ha scritto quasi tutto il disco, che io sappia  asd E la melassa scorre a fiumi...
 



Praticamente i DT sono i nuovi Asia.
  • 1

#37 The Silent Corner

The Silent Corner

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2161 Messaggi:

Inviato 30 agosto 2018 - 23:34

Portnoy per quanto discutibile impediva la deriva pop-commerciale e teneva per i capelli il sound prog-metal...ora so che i padroni che fanno e sfanno (ovvero i soci che comandano nella band, a livello economico e di diritti) sono i tre moschettieri Petrucci, Rudess e appunto Labrie, che ha preso il posto di Portnoy nella linea di comando.

Il coreano non conta niente, così come il turnista alla batteria (perché alla fine Mangini fa il turnista).

Allora Petrucci è contento di riposarsi, Labrie è contento di fare il cantante pop (perché Portnoy lo prendeva a calci nel sedere se non si dava da fare), e Rudess può dare sfogo a tutta la sua magniloquenza mielosa  asd


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq