Vai al contenuto


Foto
* * * - - 6 Voti

#brexit E Futuro (Istituzionale, Politico, Economico) Dell'ue: Parliamone


  • Please log in to reply
1744 replies to this topic

#1641 Garga Charrua

Garga Charrua

    Morte a Boldrin!

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10024 Messaggi:

Inviato 07 maggio 2020 - 16:15

 

Boris ispira sempre grande fiducia:
https://twitter.com/...6778150912?s=21

 

Dai, ci pensa Banksy a tirarci su e a offrire intelligenti e necessarie osservazioni sullo stato delle cose (metto in spoiler nel caso abbiate mangiato da poco):

 

Spoiler

 

 

livello: Regione Lombardia e il murale regalato all'ospedale di Bergamo

 

LP_11208035-1.jpg


  • 1

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."


#1642 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21335 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 15 maggio 2020 - 12:01

Possibile procedura di infrazione contro la Germania, sarebbe abbastanza incredibile
https://www.google.c...d_article=90212
  • 0

www.crm-music.com

 

Mettere su un gruppo anarcho wave a 40 anni.


#1643 bosforo

bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 22 luglio 2020 - 09:40

*
POPOLARE

E' uscito ieri l'agognato rapporto sulle influenze russe del comitato parlamentare per l'intelligenze e la sicurezza nazionale. Il tanto atteso documento doveva uscire prima delle elezioni di dicembre 2019 ma il governo non volle approvarne l'uscita per paura di rovinare le proprie possibilita' di vittoria. Il vostro Antonio Caprarica dei poveri l'ha letto ieri sera e vi sottolinea i punti salienti cosi' potete evitarvi le minchiate che so fioccheranno sui giornali.

 

Premessa: e' utile leggerlo da un punto di vista strategico e, viste le enormi influenze russe in Italia, e' una buona lettura per chi e' appassionato di hybrid warfare e propaganda. Vi ho risparmiato i contenuti piu' "domestici" ovviamente.

 

In soldoni: questo non e' il Mueller Report britannico che tanti si aspettavano. Non dimostra che nessuna elezione e' stata "comprata" o "hackerata", semmai che  lo Stato e' impreparato, le agenzie di spionaggio e sicurezza interna erano impegnate con altro e, infine, sprona la classe dirigente a darsi una svegliata.

 

 

Un po' di punti salienti:

 

- La Gran Bretagna e' un top target per lo spionaggio russo ma tutta Europa ne e' affetta (si parla dell'hacking di En Marche! nel 2017 come di un'operazione russa)

 

 

It appears that Russia considers the UK one of its top Western intelligence targets:while we may not experience the level and type of threat that countries on Russia’s borders

suffer, witnesses have suggested that we would sit just behind the US and NATO in any priority list. This is likely to be related to the UK’s close relationship with the US, and the
fact that the UK is seen as central to the Western anti-Russian lobby.1

 

- Lo Stato russo si avvale dell'aiuto della criminalita' organizzata per compiere atti di cybercrime e hacking

 

 

Russia has sought to employ organised crime groups to supplement its cyber skills:SIS has observed that “this comes to the very muddy nexus between business and corruption

and state power in Russia”. GCHQ told the Committee that there is “a quite considerable balance of intelligence now which shows the links between serious and organised crime
groups and Russian state activity” and that “we’ve seen more evidence of *** serious and organised crime *** being connected at high levels of Russian state and Russian
intelligence”, in what it described as a “symbiotic relationship”.

 

- Qui sull'influenzare le elezioni: lo scopo e' fare casino e generare un senso di confusione e perdita di punti di riferimento piuttosto che far vincere una parte o l'altra o brogliare.

 

[In UK c'e' una sottocultura (su FB e Twitter hanno "FBPE" nel nick) di matti che stanno seguendo i Dem piu' stupidi in questa ossessione con la Russia e negano la legittimita' del referendum. Ignorateli se li leggete: il referendum sull Unione Europea e' stato vinto con 1,3 milioni di voti di scarto ed e' stato convalidato con un'elezione in cui il partito che ha vinto una maggioranza schiacciante correva con lo slogan "Get brexit done"]

 

 

The spreading of disinformation (by which we mean the promotion of intentionally false, distorting or distracting narratives) and the running of ‘influence campaigns’ are separate but interlinked subjects. An influence campaign in relation to an election, for example, may use the spreading of disinformation, but may also encompass other tactics such as illicit funding, disruption of electoral mechanics or direct attacks on one of the campaigns (such as ‘hack and leak’). Equally, the spreading of disinformation is not necessarily aimed at influencing any individual outcome; it can simply have broad objectives around creating an atmosphere of distrust or otherwise fracturing society.22

[...]

direct support of a pro-Russian narrative in relation to particular events (whilst some of the outright falsehoods which are put forward may not be widely believed, they may still succeed in casting doubt on the true account of events: “When people start to say ‘You don’t know what to believe’ or ‘They’re all as bad as each other’, the disinformers are winning”);

general poisoning of the political narrative in the West by fomenting political extremism and ‘wedge issues’,28 and by the ‘astroturfing’29 of Western public opinion; and general discrediting of the West.

In terms of the direct threat to elections, we have been informed that the mechanics of the UK’s voting system are deemed largely sound: the use of a highly dispersed paper- based voting and counting system makes any significant interference difficult, and we understand that GCHQ has undertaken a great deal of work to help ensure that the online voter registration system is safe.31

 

- Sui "fallimenti" dell'intelligence nel 2014 e 2016

 

 

There has been credible open source commentary suggesting that Russia undertook influence campaigns in relation to the Scottish independence referendum in 2014.

 

Open source studies have pointed to the preponderance of pro-Brexit or anti-EU stories on RT and Sputnik, and the use of ‘bots’ and ‘trolls’, as evidence of Russian attempts to influence the process.42 We have sought to establish whether there is secret intelligence which supported or built on these studies. In response to our request for written evidence at the outset of the Inquiry, MI5 initially provided just six lines of text.

The brevity was also, to us, again, indicative of the extreme caution amongst the intelligence and security Agencies at the thought that they might have any role in relation to the UK’s democratic processes, and particularly one as contentious as the EU referendum. We repeat that this attitude is illogical; this is about the protection of the process and mechanism from hostile state interference, which should fall to our intelligence and security Agencies.

It was only when Russia completed a ‘hack and leak’ operation against the Democratic National Committee in the US – with the stolen emails being made public a month after the EU referendum – that it appears that the Government belatedly realised the level of threat which Russia could pose in this area, given that the risk thresholds in the Kremlin had clearly shifted, describing the US ‘hack and leak’ as a “game changer”,46 and admitting that “prior to what we saw in the States, [Russian interference] wasn’t generally understood as a big threat to [electoral] processes”.

 

- A conti fatti, NESSUNO SA CON ESATTEZZA QUANTO INFLUENTI SIANO STATI I RUSSI SUI REFERENDUM perche' nessuno se ne stava accorgendo in tempo reale ne' ha indagato

 

- Oligarchi: Londra li ha attirati per decenni, anche grazie ai visti per expat. Nel frattempo si sono creati una rete di supporto per influenzare decisioni politiche e di business. Attorno a loro e ai loro bisogni si e' creata un'economia che ha finito per aiutare lo Stato russo in imprese fraudolente.

 

 

Whilst the Russian elite have developed ties with a number of countries in recent years, it would appear that the UK has been viewed as a particularly favourable destination for Russian oligarchs and their money. It is widely recognised that the key to London’s appeal was the exploitation of the UK’s investor visa scheme, introduced in 1994, followed by the promotion of a light and limited touch to regulation, with London’s strong capital and housing markets offering sound investment opportunities. The UK’s rule of law and judicial system were also seen as a draw. The UK welcomed Russian money, and few questions – if any – were asked about the provenance of this considerable wealth.

What is now clear is that it was in fact counter-productive, in that it offered ideal mechanisms by which illicit finance could be recycled through what has been referred to as the London ‘laundromat’. The money was also invested in extending patronage and building influence across a wide sphere of the British establishment – PR firms, charities, political interests, academia and cultural institutions were all willing beneficiaries of Russian money, contributing to a ‘reputation laundering’ process. In brief, Russian influence in the UK is ‘the new normal’, and there are a lot of Russians with very close links to Putin who are well integrated into the UK business and social scene, and accepted because of their wealth. This level of integration – in ‘Londongrad’ in particular – means that any measures now being taken by the Government are not preventative but rather constitute damage limitation.

A large private security industry has developed in the UK to service the needs of the Russian elite, in which British companies protect the oligarchs and their families, seek kompromat on competitors, and on occasion help launder money through offshore shell companies and fabricate ‘due diligence’ reports, while lawyers provide litigation support.
 

Russian state interests, working in conjunction with and through criminal private interests, set up a ‘buffer’ of Westerners who become de facto Russian state agents, many unwittingly, but others with a reason to know exactly what they are doing and for whom. As a result, UK actors have to deal with Russian criminal interests masked as state interests, and Russian state interests masked by their Western agents.

Several members of the Russian elite who are closely linked to Putin are identified as being involved with charitable and/or political organisations in the UK, having donated to political parties, with a public profile which positions them to assist Russian influence operations. It is notable that a number of Members of the House of Lords have business interests linked to Russia, or work directly for major Russian companies linked to the Russian state – these relationships should be carefully scrutinised, given the potential for the Russian state to exploit them.

 

- I critici di Putin e del suo circolo (ce ne sono molti in UK da quando e' salito al potere) non sono al sicuro

 

 

The events of 4 March 2018 showed that it is not only individuals who are openly critical of Putin who are at risk here in the UK. The Salisbury attack has highlighted the vulnerability of former Russian intelligence officers who have settled in the UK.

 

- Lo Stato ha sottovalutato la Russia come rivale strategico dalla fine dell'URSS. Nel 2006, anno dell'omicidio Litvinenko, MI5 ha usato il 92% delle risorse nella guerra al terrorismo islamico

 

- I fallimenti recenti dell'intelligence russa (la debacle degli Skripal per capirci) non devono far trarre in inganno: l'apparato di spionaggio russo rimane un rivale formidabile

 

 

As already noted, the Russian government is an accomplished adversary with well- resourced and world-class offensive and defensive intelligence capabilities. The well- publicised mistakes Russian operatives made in Salisbury, and later in trying to infiltrate the Organisation for the Prohibition of Chemical Weapons (OPCW), have led to public speculation about the competence of the Russian Intelligence Services (RIS), and the GRU in particular. Whilst these attacks demonstrate that the RIS are not infallible, it would be foolhardy to think that they are any less dangerous because of these mistakes. Indeed, the likelihood is that the RIS will learn from their errors, and become more difficult to detect and protect against as a result.

 

- Sulla difficolta' di matchare la rapidita' di decisione di uno stato militarista e presidenziale, per una comunita' di Stati democratici

 

 

The Russian decision-making apparatus is concentrated on Putin and a small group of trusted and secretive advisers (many of whom share Putin’s background in the RIS). The limited number of individuals who are ‘in the know’ makes decision-making hard to understand, compared with systems where power and influence are dispersed among a great number of political players. Moreover, the President can make swift decisions that even his inner circle are not aware of – further complicating any ability to understand or predict Russian government intent. 95. This centralised decision-making allows the Russian government to carry out decisions at speed. Putin’s inner circle appear to be willing and able to make and enact major decisions (for example, on the deployment of troops) within days, and they retain tight command and control over the whole government infrastructure – which can be put in the service of Russia’s foreign policy goals at a moment’s notice. It is difficult for the UK’s democratic and consensus-based structures to match this pace. Putin appears to value surprise and the unexpected, and has therefore consciously retained and cultivated this ‘decision-advantage’ as a way of outmanoeuvring adversaries. 96. It is not clear to the Committee whether HMG and our allies have yet found an effective way to respond to the pace of Russian decision-making. This has severely undermined the West’s ability to respond effectively to Russian aggressions in the past – for example, the annexation of Crimea in 2014.107

 

- Sul contrattacco: perche' e' rischioso rispondere al cyber warfare russo:

 

 

Covert activity against any state carries the potential for conflict, and action against a nuclear hostile state even more so given the risk of escalation into diplomatic, economic or even military conflict. The Agencies and Defence Intelligence must therefore be particularly discerning ***. 100. In the case of Russia, the potential for escalation is particularly potent: the Russian regime is paranoid about Western intelligence activities and “is not able to treat objectively” international condemnation of its actions.109 It views any such moves as Western efforts to encourage internal protest and regime change. The risk is compounded by limitations on UK engagement with the Russian government at official and political levels, making deciphering Russian leadership intent even more difficult.

 

 

- Non vi sto a riportare gli stralci, ma l'indagine dimostra come lo Stato britannico sia impreparato da un punto di vista strutturale (la cyber warfare e' competenza di ministeri diversi) e legislativo (la legge e' tutta pre-smartphone/IOT)

 

- Sulle alleanze tattiche russe 

 

 

By contrast to the West, Russia has traditionally been suspicious of building significant international partnerships. However, we note that in recent years it has been proactive in seeking ‘alliances of convenience’ across the world. This has included deepened defence and security co-operation with China, as a useful partner against the US (going so far as to conduct joint military exercises), increased influence in South America, and substantive engagement in several African countries, including widespread trade campaigns.151 138. Russia has also sought to expand its influence in the Middle East. Despite agreement that Russia’s exploitation of the power vacuum in Syria was “one of the biggest setbacks”152 for UK foreign policy in 2018, we still do not consider that the UK has a clear approach to this issue. Russia views its intervention in support of the Assad regime as a success, and it is clear that its presence in Syria presents the West with difficulty in supporting peace in the region. Russia’s increased links with Iran, and trade initiatives with a range of countries in the Gulf area, complicate the situation further.

 

 

In soldoni: questo report non da' ragione a nessuno e non costituira' la fine di Boris, della brexit o dell'indipendenza scozzese*, ma spero sia una wake up call per l'establishment per prepararsi a qualche decennio di guerra ibrida. Gia' la Cina ci ha fatto capire che facendo phasing out di Huawei "ci saranno conseguenze" - e, aggiungo, saranno da aspettarsi per qualsiasi governo cerchi di scrollarsi dalla sua orbita nei prossimi anni.

 

Una cosa che mi ha fatto sorridere e' che ci sono un sacco di minchioni pro-russi che sostengono che Bellingcat sia uno spinoff dell'MI6. Il report dimostra come MI6 se ne fosse battuta la minchia della Russia e un sito di giornalismo investigativo ha ottenuto piu' risultati. 

 

* Ciao Al(ex) ! 

 

 

bonus track: i titoli di certi membri del comitato

 

The Rt Hon. Admiral Lord West of Spithead GCB DSC
The Rt Hon. the Lord Janvrin GCB GCVO QSO
The Most Hon. the Marquess of Lothian PC QC
The Rt Hon. Sir John Hayes CBE MP
 
asd asd

  • 19

#1644 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11802 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 22 luglio 2020 - 12:41

gran bel post, bosf. nel caso in cui qualcuno fosse interessato al problema del decision-making russo, consiglio quest'articolo accademico, a mio parere ancora attuale anche se ormai ha i suoi anni (2011): The Vertikal: Power and Authority in Russia


  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと ... 僕はわかった

 


#1645 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5707 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 14 settembre 2020 - 20:22

Sembra che ci sia una fronda nei Tory contro la decisione di BoJo di non rispettare i patti già firmati con Ue sulla brexit.

Si va verso il no deal con conseguenze imprevedibili o nuovo governo e altro giro di valzer?


  • 0

#1646 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8884 Messaggi:

Inviato 14 settembre 2020 - 23:12

secondo me boris ci spera di essere esautorato, ma quella massa di invertebrati dei Tory non sa far altro che continuare ad andargli appresso.

più di così non so che può fare, le sta provando tutte. canta vittoria per una deal eccezionale e dopo neanche un anno già la contraddice, senza peraltro ancora portare uno straccio di soluzione per l’Irlanda del Nord.

per me sarà no deal e sarà fallimentare e Boris alla fine rimarrà col cerino in mano. Se solo potesse venir fatto fuori da una qualche fronda interna e poi giocarsi la carta del martire! magari paga sottobanco qualcuno per farlo asd
  • 2

#1647 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7455 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2020 - 08:34

Da un po' non si parla di Brexit, che sembra marciare verso il No Deal.

 

E facciamolo con un bel grafico:

 

Ep-Qv-A86-W8-AE9o-O4.png

 

 

L'agricoltura andrà benissimo: un settore innovativo e ad alto valore aggiunto su cui cui il Regno Unito potrà puntare con decisione.


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#1648 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7455 Messaggi:

Inviato 23 dicembre 2020 - 20:51

Pare che stanotte si arrivi (finalmente) all'accordo:

 

https://www.independ...n-b1778003.html

 

 

An unnamed French official said on Wednesday that the UK has made significant concessions over the past two days in Brexit talks with the EU. 

They told Reuters: “The British have made huge concessions in the negotiations in the past 48 hours.”

The source added that Britain’s offer on fishing moved “far” beyond the 3-year access to British waters and 80 per cent quota reduction it offered last week.


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#1649 Sandor

Sandor

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5707 Messaggi:
  • LocationVersilia

Inviato 23 dicembre 2020 - 21:06

Probabilmente sarà la volta giusta ma quante volte ce l'hanno detto che era fatta?

Un pò dispiace non vedere l'effetto di una Hard brexit ma col covid tutti sono più buoni e speriamo finisca questa commedia demenziale.


  • 0

#1650 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2842 Messaggi:

Inviato 23 dicembre 2020 - 21:16

Alla fine è meglio per tutti, spero solo che non lasci spazio a facili critiche, soprattutto su sti cazzo di fishing rights.
  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#1651 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12148 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 23 dicembre 2020 - 21:54

Probabilmente sarà la volta giusta ma quante volte ce l'hanno detto che era fatta?
Un pò dispiace non vedere l'effetto di una Hard brexit ma col covid tutti sono più buoni e speriamo finisca questa commedia demenziale.

A quale commedia ti riferisci? asd a livello industriale fanno moto di nicchia e automobili che in Europa non compra nessuno, TV e elettrodomestici non pervenuti. A parte la musica boh.., si va lì solo per lavare piatti e pagare la luce a gettoni. Il che fa fighi.. par contre hanno personalità da vendere ovvero mai schiavi di nessuno. Effettivamente non sono mai entrati in Europa, mancava un frodi della situation. Si son tenuti la loro bella e storica valuta. Insopportabile stu europeismo da due soldi per la serie: ''hai visto sei uscito ma c'è il covid e ti isoliamo" sta situazione sta facendo del male a persone che non c'entrano niente, ovvero trasportatori, lavoratori, immigrati che si sono ritrovati bloccati da un giorno ( ma anche da un pomeriggio) all'altro, chissà per quanto , per paura della nuova variante di sta gran Coppola di minchia. Ma scherziamo?
  • -1

#1652 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 7455 Messaggi:

Inviato 24 dicembre 2020 - 09:01

Ep8obef-WMAMD2-Sj.jpg


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#1653 bosforo

bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 31 dicembre 2020 - 15:30

Un po' di considerazioni da un punto di vista domenstico sulle ultime vicende.

 

Ieri e' passata ai Commons con 521 voti favorevoli e 73 contrari la legge che approva l'accordo commerciale tra UK e EU. Era telefonata la vittoria del SI, giacche' il gruppo di ricerca ERG (l'ala uber-euroscettica dei Tories) aveva dato la benedizione all'accordo sulla base che difendeva la sovranita' britannica e Keir Starmer ha detto che avrebbe fatto la scelta responsabile, esortando il partito Labour avrebbe votato a favore per chiudere questo capitolo. Starmer prima era ministro ombra per la brexit e favorevole a un secondo referendum, ma da quando e' stato eletto leader ha detto piu' volte che ha accettato il risultato del referendum e ritiene giustamente "Remain" un'opzione morta, insistendo che Johnson deve all'elettorato bitannico un accordo, come promesso in campagna elettorale. Il supporto dell'ERG non era al 100% sicuro ma dopo che l'hanno dato era chiaro che la bill sarebbe passata - la maggioranza di governo e' di 80.

 

Passato oggi all'ultimo minuto anche un accordo laterale con la Spagna per Gibilterra, che entrera' piu' o meno dentro a Schengen garantendo la libera circolazione di persone e scongiurando il rischio di un confine duro (per 4 anni sara' Frontex a controllarlo).

 

Se ieri avesse vinto il NO, si sarebbe usciti senza accordo, giacche' non c'e' tempo di un'estensione, contrariamente a quanto dicono certi imbecilli che vivono nel paese dei balocchi. Visto quanto e' delicato mantenere le supply chain, gia' tartassate dalle chiusure di confini post-scoperta della variante Inglese del Coronavirus, se avesse vinto il NO sarebbe stato un disastro di proporzioni epiche che avrebbe complicato la distribuzione del vaccino in un periodo delicatissimo. Il Parlamento sarebbe stato letteralmente complice di perdita di vite.

 

Considero pertanto la seguente lista di persone una lista di deficienti interplanetari senza possibilita' di redenzione e che dovrebbero sparire dalla classe politica. Questo nonostante chiunque abbia votato no o si sia astenuto abbia tirato fuori voli pindarici per giustificarsi; il loro e' in effetti un voto per no deal, comunque la vogliano mettere giu'.

 

Astenuti:

L'ala corbiniana del partito Labour. Corbyn non e' piu' un parlamentare Labour ma il suo zoccolo duro di fedeli lo seguirebbe come dei lemmings che si tuffano in mare un'assemblea d'istituto anni '70. Ricordo che a marzo/aprile 2019 si stava facendo un vertice tra tutti i partiti per trovare un compromesso giacche' il deal di Theresa May non riusciva a passare in parlamento e Corbyn se n'era uscito sbattendo la porta quando aveva scoperto che era invitato il defettore laburista Chuka Umunna.

Un paio di defezioni anche nel governo ombra, ora dimissionarie (un contrario e due astenuti mi pare), tanto meglio.

 

Contrari:

- il DUP. Il partito supercristiano e unionista e' l'entita' che piu' l'ha presa per nel culo negli ultimi 3 anni. Erano i kingmaker totali che garantivano la maggioranza a Theresa May e avrebbero potuto far passare il suo accordo che era ben piu' favorevole alla loro visione e all'Irlanda del Nord tout court. Incapaci di fare compromessi hanno bocciato ogni proposta perche' non conforme alle loro domande impossibili, e sono stati buttati fuori dalla maggioranza di governo dopo l'elezione di dicembre 2019 che ha dato una maggioranza a Johnson. Questo accordo piazza il confine doganale nel mare d'Irlanda quindi saranno cazzi per are wee country e la responsabilita' e' tutta loro, bravissimi.

- i Libdem. Come dei soldati giapponesi che combattono nella jungla fino agli anni '60 inoltrati, hanno votato no in blocco perche' credono ancora che la brexit si puo' fermare. O hanno accettato la totale irrilevanza e si dedicano alla politica delle assemblee d'istituto in cui si fa la mozione contro lo Scia' di Persia. Ripeto, avesse vinto il NO ci sarebbe stata la famosa no-deal brexit che qualche mese fa era vista come l'apocalisse ma ormai sono talmente insignificanti che praticamente agiscono solo per la loro core demographic: aristofreak del sudovest, ricconi con le case da ££ nei borghi e nelle citta' universitarie, e quel tipo di Remainer hardcore che va ancora avanti come fossimo nel giugno 2016.

- I verdi. O meglio, la Green Caroline Lucas, loro leader e unico parlamentare. Si e' difesa dicendo questo: "Voting against it is how we keep alive the belief in something better for our constituents & our country, & keep faith with EU’s founding aim of building peace from war". Peccato che il voto fosse tra un accordo commerciale e l'uscita senza alcun accordo commerciale, tertium non datur. Anche qui, siamo dalle parti dei giapponesi che combattono la seconda guerra mondiale dopo la resa. Questa poveretta vive nella sua bolla di Brighton quindi totale ignoranza del polso del Paese. E' riuscita a dire che ha votato no perche' tanto passava lo stesso, dimostrando che e' tutta una performance per dimostrare la sua purezza ideologica (nel 2019 suggeriva un governo di sole donne per evitare la no-deal brexit...).

- I partiti nazionalisti. Sia i gallesi Plaid Cymru che gli scozzesi SNP hanno votato contro. I primi sono una barzelletta mentre i secondi sono estremamente pericolosi e difatto pronti a giocare alla roulette russa con la salute del Paese pur di seminare caos. Essendo un leader post-truth come Salvini, Sturgeon puo' pure inculare gli stessi scozzesi e dir loro che hanno le emorroidi, e le crederebbero quindi....

- Altri minori dell'Irlanda del Nord (SDLP, Alliance) e un paio d'indipendenti.

 

 

L'accordo?

E' abbastanza umiliante e sottolinea l'asimmetria di potere tra il blocco e il Regno Unito. Ne esce a testa alta e piu' vincitore totale di tutti Michel Barnier, che ha praticamente consegnato alla Commissione tutto quello che volevano con piccoli compromessi simbolici e ha dato a Johnson l'occasione di segnare un tanto necessario punto in patria ma con concessioni mostruose sul piano dei servizi. Per dire, gli studi legali britannici non potranno offrire consulenze sul continente con la facilita' a cui erano abituati e molte strade si apriranno solo dopo contrattazioni coi Paesi membri. La vittoria di Barnier e' dovuta alla sua mano ferma con cui ha impedito al governo britannico di fare trattative separate coi vari paesi membri e ha insistito che passasse per il suo team e poi con la Commissione. Ci avevano provato May, Johnson e vari parlamentari minori, tra cui un coglione che voleva corrompere i polacchi e far metter loro il veto. Nel frattempo, per aggiungere beffa al danno la Cina ha trattato direttamente con Merkel e Macron, poi con Ursula VDL, puro cockslapping in faccia agli strateghi conservatori britannici.

 

 

barni.png

Barnier va a bucare il pallone a dei bambini inglesi


  • 7

#1654 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2842 Messaggi:

Inviato 31 dicembre 2020 - 16:16

Bel riassunto, ti sei dimenticato di dire che gli inglesi si riprendono i loro diritti di pesca, well done boys.
Gli unici che non mi sembrano dei totali dementi sono i politici del SNP, che con questo deal ( che fa un grosso torto ai farmers scozzezi) al prossimo giro elettorale prenderanno credo l'80% con secondo referendum per l'indipendenza annesso. Con la vittoria di Biden, mi sembra che la firma a questo accordo sia la certificazione dell'isolamento dell'Inghilterra dal mondo, alla faccia della global britain. Ora la eu devo solo ottenere un deal migliore degli uk con Auz e Nz per poi mandare tutto il parlamento eu sotto buckingham palace a fare una festa.
  • 1
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#1655 bosforo

bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 31 dicembre 2020 - 17:31

Bel riassunto, ti sei dimenticato di dire che gli inglesi si riprendono i loro diritti di pesca, well done boys.
Gli unici che non mi sembrano dei totali dementi sono i politici del SNP, che con questo deal ( che fa un grosso torto ai farmers scozzezi) al prossimo giro elettorale prenderanno credo l'80% con secondo referendum per l'indipendenza annesso.

È il contrario: la pesca britannica è principalmente praticata in Scozia mentre l'Inghilterra e il Galles sono più agricoli
L'SNP andrà bene lo stesso alle elezioni scozzesi del 2021 (del resto con l'opposizione che hanno) e questo quando la Brexit era sparita dal news cycle e in modo del tutto slegato ai risultati di governo (pessimi, anche e soprattutto sul covid) e una nuova crisi indipendentista sarà tra i problemi principali del governo britannico per il 2021. Purtroppo l'SNP ha un controllo totale sulla pubblica amministrazione locale e nel contempo gode di una specie di immunità per la classe mediatica londinese ed è oggetto di proiezione e idealizzazione per chiunque non ami la classe politica di Londra. Questo porta alla situazione in cui Saint Nicola può dire in un'intervista TV "I don't accept these figures" (simile al "Ma scusi, secondo lei io inizio a mangiare ciliegie mentre si parla di neonati che muoiono?" del ciccione o agli "alternative facts" di K. Conway) mentre le presentano i dati suoi morti di covid. Ovviamente non segue nessuna domanda né si trova nessuno che le chieda come mai gli argomenti della sua indipendenza sono identici a quelli dei brexiteer, se si rimpiazza Bruxelles con Londra. O come mai è così europeista dal 23 giugno 2016, quando nel 2014 voleva usare gli immigrati comunitari in Scozia come ostaggi.

Un giorno farò un post sulla Scozia e sui suoi nazionalisti buoni, perché fuori da qui tutti ascoltano l'inviato a Londra sotto l'incantesimo di Nicola e pochi si prendono il disturbo di vedere la situazione da vicino.
  • 0

#1656 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2842 Messaggi:

Inviato 31 dicembre 2020 - 17:42

Brexit trade deal ‘disastrous’ for Scottish seed potato farmers, says Sturgeon
https://www.theguard...t-deal-says-snp
  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#1657 bosforo

bosforo

    ¬`¬`

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19668 Messaggi:

Inviato 31 dicembre 2020 - 19:28

The trade value is estimated to be in the region of £4.5-£5 million.

 

Ok, male ma non malissimo. Chiaro, Sturgeon sta esagerando una sconfitta locale per fare spin ma altri se la sono presa nel culo altrettanto duramente se non peggio. Non so quali altre coltura siano cadute sotto la "third country" rule, ma come anche il pesce si parla di settori microscopici rispetto ai servizi legali e finanziari (questi ultimi nell'ordine delle centinaia di miliardi)


  • 0

#1658 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2842 Messaggi:

Inviato 01 gennaio 2021 - 02:05

ah su questo sfondi una porta aperta, è ridicolo che si parli per anni (decine di anni) di ste cazzo di fisheries quando gli scambi tra uk eu valgono un trilione di euro, ma dal punto di vista politico sono esplosive. Che bj possa anche solo andare davanti ad un microfono e dire "scusate raga sui servizi finanziari famo la prossima volta" senza essere impiccato in pubblica piazza, rimane per me un mistero...
  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#1659 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2842 Messaggi:

Inviato 01 gennaio 2021 - 02:08

Sales to Northern Ireland, which will operate under EU arrangements under the terms of last year’s withdrawal agreement, are also likely to cease.

La vera tragedia è questa. Se questa nn è l'inizio della fine per gli UK, non so cosa possa essere.
  • 0
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”

#1660 Feynman

Feynman

    Homeless

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2842 Messaggi:

Inviato 08 gennaio 2021 - 11:09

Exclusive-'It's a catastrophe': Scottish fishermen halt exports due to Brexit red tape

https://www.reuters....e/idUSKBN29D0U0

Ottimo, migliorerà sicuramente i rapporti eng-sco
  • 1
Without examples, without models, I began to believe voices in my head – that I was a freak, that I am broken, that there is something wrong with me, that I will never be lovable… Years later I find the courage to admit that I am transgender and this doesn’t mean that I am unlovable… So that this world that we imagine in this room might be used to gain access to other rooms, to other worlds previously unimaginable.”




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq