Vai al contenuto


Foto

La Cognizione Delle Cose


  • Please log in to reply
39 replies to this topic

#21 Man-Erg

Man-Erg

    Quando sulla riva verrai

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11204 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2016 - 10:23

Vabè, se cominciamo ad analizzare ogni singola recensione, mi sa che di buone dal punto di vista tecnico ce n'è l'unpercénto, se va di lusso.

Ecco, magari tendenzialmente non parlare di cose che non si conoscono (o si conoscono male) sarebbe buona norma per evitare situazioni così.


  • 1

Trema la mano che insegue il sole, fino a sparire.


#22 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23602 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2016 - 11:21

E anche qui Nanni.


  • 2

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#23 Ganzfeld

Ganzfeld

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5136 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2016 - 11:44

Vabè, se cominciamo ad analizzare ogni singola recensione, mi sa che di buone dal punto di vista tecnico ce n'è l'unpercénto, se va di lusso.

Ma soprattutto quante si soffermano sull'aspetto tecnico? A me sembra che la stragrande maggioranza delle recensioni ruock contenga, volendo estremizzare e semplificare fino all'osso, solo frasi fatte e immagini d'impatto, magari anche belle e pertinenti eh, ma dal punto di vista tecnico (intendo intervalli/tonalità/contrappunti ecc.) si trova ben poco proprio a livello quantitativo.


  • 3

Tuttavia nella mia vita non ho mai smesso di masturbarmi


#24 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11575 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2016 - 11:51

 

Vabè, se cominciamo ad analizzare ogni singola recensione, mi sa che di buone dal punto di vista tecnico ce n'è l'unpercénto, se va di lusso.

Ma soprattutto quante si soffermano sull'aspetto tecnico? A me sembra che la stragrande maggioranza delle recensioni ruock contenga, volendo estremizzare e semplificare fino all'osso, solo frasi fatte e immagini d'impatto, magari anche belle e pertinenti eh, ma dal punto di vista tecnico (intendo intervalli/tonalità/contrappunti ecc.) si trova ben poco proprio a livello quantitativo.

 

 

l'unico "giornalista" musicale che è riuscito a soddisfarmi intellettualmente da tutti i punti di vista è Mario Bortolotto. divulgazione, scienza, folgorazione, nemico ostinato della sintesi, koinè tardo Joyce, un genio.


  • 1

#25 xtc

xtc

    Gianfranco Marmoro

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11587 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2016 - 12:41

Io tendo a vergognarmi per un generico senso di inadeguatezza, raramente per la forma di ciò che scrivo. Inteso che se non altro cerco di mettere sulla piazza un testo che non sia palesemente campato per aria, su un lavoro al quale ho dedicato complessivamente almeno un paio d'ore della mia vita.
 
 

Vai Paloz, adesso devi confessare, non è che può soffrire solo mik  asd

 
E' giusto che siano i lettori (hahahahahahahahahah) a portare avanti esempi, anche io sono curioso, magari esce roba mia che non sospetto.

Io tendo a vergognarmi per un generico senso di inadeguatezza, raramente per la forma di ciò che scrivo. Inteso che se non altro cerco di mettere sulla piazza un testo che non sia palesemente campato per aria, su un lavoro al quale ho dedicato complessivamente almeno un paio d'ore della mia vita.
 
 

Vai Paloz, adesso devi confessare, non è che può soffrire solo mik  asd

 
E' giusto che siano i lettori (hahahahahahahahahah) a portare avanti esempi, anche io sono curioso, magari esce roba mia che non sospetto.
ti dó il permesso di argomentare sui miei scritti, così il topico si trasforma nel più ricco del forum
  • 0

#26 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23602 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2016 - 12:44

l'unico "giornalista" musicale che è riuscito a soddisfarmi intellettualmente da tutti i punti di vista è Mario Bortolotto. divulgazione, scienza, folgorazione, nemico ostinato della sintesi, koinè tardo Joyce, un genio.

 

 

Un po' il Carmelo della musicologia. 

Ricordo una tua infuocata recensione su Fase Seconda <3


  • 0

esoteros

 

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#27 simon

simon

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11575 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2016 - 14:58

 

l'unico "giornalista" musicale che è riuscito a soddisfarmi intellettualmente da tutti i punti di vista è Mario Bortolotto. divulgazione, scienza, folgorazione, nemico ostinato della sintesi, koinè tardo Joyce, un genio.

 

 

Un po' il Carmelo della musicologia. 

Ricordo una tua infuocata recensione su Fase Seconda <3

 

 

Fase Seconda tra le altre cose è un manuale indispensabile per studi avanzati di composizione. la considero ancora adesso un'esperienza bruciante, impegnativa, aristocratica. 


  • 0

#28 sanctio

sanctio

    Michele Saran

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3580 Messaggi:

Inviato 30 marzo 2016 - 15:45

Brillanti ouverture:

L'ouverture è il brano musicale che apre le opere melodrammatiche, e forma un tempo (nelle opere) o un movimento (nelle suite) a sé stante. Che un brano pop al suo interno, senza separazione alcuna, possa averne addirittura più d'una mi pare strano.

Passino intermezzo e finale, anche lì usate impropriamente, ma sufficientemente sdoganate dal giornalismo musicale leggero.

Ad ampi e bruschi intervalli tonali:

a parte che l'espressione "intervallo tonale" è un'espressione che penso di aver letto solo su metodi di qualche metallofono a percussione, ma la frase è proprio priva di senso. Innanzitutto perché "brusco"? E' un'indicazione ritmica, quindi cosa c'entra con l'intervallo, che invece indica la distanza tra le note? E poi come fa un intervallo di un tono ad essere "ampio"? In regime di temperamento equabile è l'intervallo più breve che esista dopo quello di un semitono. Esistono infiniti intervalli più ampi, e solo uno più stretto. Pensa te.

pièce d’avanguardia seriale:

"avanguardia" è usato in maniera un po' generale e poco lucida, mente immagino che "pièce" sia detto intendendo "brano". Ma una pièce sappiamo bene tutti che è un'altra cosa in teatro e quindi in musica, dove va a configurare una breve opera musicale (o estendendo ancora di più una breve composizione come un lied o un oratorio). E non mi pare che Milton Babbitt, Humphrey Searle o Jean Barraqué - la cui musica si chiamava "musica seriale" o "serialismo" e non "avanguardia seriale" - si siano mai occupati di ciò. Ma potrei ignorarlo io, e saperlo invece Saran, oltre che ovviamente Eno che qui avrebbe avuto un'idea delle sue.

 

ouverture: è di certo una mia licenza poetica. non mi pare malvagissima, modestia a parte.

 

ampi e bruschi intervalli tonali: mi riferisco agli intervalli di armonia (quinta, terza, settima, etc), quindi possono essere ampi. l'aggettivo bruschi è un'altra mia personale coloritura poetica.

 

pièce d'avanguardia seriale: qui concordo, pièce tende a essere una forzatura. su avanguardia seriale non vedo particolari anomalie, non sarà accademicamente corretto ma non è nemmeno un errore sostanziale.

 

mik


  • 0

#29 Syddharta

Syddharta

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4682 Messaggi:
  • LocationMilano

Inviato 31 marzo 2016 - 10:09

 

ouverture: è di certo una mia licenza poetica. non mi pare malvagissima, modestia a parte.

 

 

 

 

Mah, a me sembra ancora bruttina. Anche perché per estensione il termine si usa per i brani d'apertura di un album, ma che all'interno di un brano possano esserci delle ouverture a me continua a suonare maluccio.

 

 

 

 

ampi e bruschi intervalli tonali: mi riferisco agli intervalli di armonia (quinta, terza, settima, etc), quindi possono essere ampi. l'aggettivo bruschi è un'altra mia personale coloritura poetica.

 

 

 

Intervalli di armonia? Immagino tu intenda "intervalli armonici" (quindi sincronici). Il che significherebbe che le frasi in questione sono, ad esempio, frasi di bicordi prima-nona o prima-tredicesima. E non mi pare affatto sia così. Ma proprio no no no.

 

 

M.


  • 0

M.

 


#30 Thælly

Thælly

    mascellona da bukkake

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6950 Messaggi:

Inviato 31 marzo 2016 - 10:21

Syd ha ragionissima, gli intervalli (o melodici o armonici che siano) per essere ampi, minimo minimo dalla quinta/sesta in su; la tendenza alla castroneria tecnica liberale l'ho sottolineata anch'io un paio di volte :***


  • 0

Una tua action figure che quando la schiacci ti parla degli accordi.


#31 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20411 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 31 marzo 2016 - 10:45

Riporto questa frase da Unforgettable Fire di Vigorito che mi ricordavo quando uscì su Rockstar

 

"L'idea secondo la quale la musica non è fatta per celebrare il mondo materiale, esteriore, che ci circonda; ma per mettere a nudo il mondo spirituale, interiore, che è dentro di noi."

 

 

(ri)Letta oggi mi fa sorridere, nel suo essere detta senza nessuna spiegazione ma all'epoca (15 anni) mi esaltò


  • 0

#32 sanctio

sanctio

    Michele Saran

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3580 Messaggi:

Inviato 31 marzo 2016 - 11:07

Mah, a me sembra ancora bruttina. Anche perché per estensione il termine si usa per i brani d'apertura di un album, ma che all'interno di un brano possano esserci delle ouverture a me continua a suonare maluccio.


per quanto mi riguarda il termine può essere esteso ulteriormente, mi sembra abbastanza intuitivo e si porta dietro anche una certa figurazione. che poi a te non piaccia va bene.

Intervalli di armonia? Immagino tu intenda "intervalli armonici" (quindi sincronici). Il che significherebbe che le frasi in questione sono, ad esempio, frasi di bicordi prima-nona o prima-tredicesima. E non mi pare affatto sia così. Ma proprio no no no.


quelli sono gli intervalli più ampi dell'ottava, ma esistono anche gli intervalli ampi all'interno dell'ottava.

mik
  • 0

#33 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Dungeon Synth nei giorni pari e Vaporwave in quelli dispari

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 84083 Messaggi:

Inviato 31 marzo 2016 - 13:18

l'importante, se si usano termini "pesanti", è non prendersi troppo sul serio; più questo, secondo me, che avere "cognizione delle cose"

 

anzi cercare di esagerare proprio per dare l'idea del taglio scherzoso

 

ORA FATEVI L'ESAME DI COSC


  • 0
 

#34 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7254 Messaggi:

Inviato 31 marzo 2016 - 22:37

quelli sono gli intervalli più ampi dell'ottava, ma esistono anche gli intervalli ampi all'interno dell'ottava.

 

asd  asd  asd

 

Certo, anche un intervallo di seconda può essere ampio, cos'è al suo confronto un misero intervallo di un quarto di semitono. 

 

A parte le battute, diciamo che quelle cose segnalate da Syd sono non strafalcioni ma piuttosto forzature di dubbio senso, immagino che andando in giro per le recensioni di Ondaruock si trovi di molto peggio.


  • 2

Statisticamente parlando, non lo so.


#35 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7254 Messaggi:

Inviato 31 marzo 2016 - 22:53

Questo non per legittimare un approccio da professoroni, sono un grande supporter dell'amatorialità e dell'antiprofessionismo, in ogni ambito, basta perseguirlo fino in fondo però, a partire dal modo in cui ci si pone. 


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#36 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6189 Messaggi:

Inviato 31 marzo 2016 - 23:08

Questo non per legittimare un approccio da professoroni, sono un grande supporter dell'amatorialità e dell'antiprofessionismo, in ogni ambito, basta perseguirlo fino in fondo però, a partire dal modo in cui ci si pone. 

Il meno è per "professoroni", il resto ci sta asd


  • 0

#37 Giovanni Drogo

Giovanni Drogo

    Non lo so

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7254 Messaggi:

Inviato 31 marzo 2016 - 23:11

:

 

Non bastavano le infilzate di meno nel topic vaporwave.


  • 0

Statisticamente parlando, non lo so.


#38 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6189 Messaggi:

Inviato 31 marzo 2016 - 23:19

Bravo che me l'hai ricordato, devo riprendere la mia Magellano a vapore, non è possibile che quel genere abbia sfornato solo un capolavoro in mezzo a tutta quella paccottiglia.

È che sono in fase Lindo Ferretti, ma si può?

 

Spoiler

 

p.s. lucidissimo khonnor, mi sei piaciuto tanto qui. Ogni volta che ho tentato di descrivere cose musicali ad altri usando immagini sono stato massacrato, chessò con le arcate di synth di Olympians. Comprensibilmente. È uno spendersi forse inutile, sicuramente espone al ridicolo, ma è bello che qualcuno lo faccia.

 

p.p.s. La nuova di Eno è una bomba silenziosa e non se l'è cagato nessuno oltre a me sul forum, non ho più punti di riferimento in questa società. Ora mi c'addormento su.


  • 0

#39 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 01 aprile 2016 - 09:56

Solaris ti piace Alan Parson? Ieri un mio amico ha insistito perchè passassi un suo album all'ora dell'aperitivo e non so perchè ti ho pensato (magari ti fa schifo). Due coglioni, per inciso.


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#40 il mistico

il mistico

    proxima centauri

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11323 Messaggi:
  • Locationvia lattea

Inviato 05 aprile 2016 - 11:20

 

 

 

pièce d’avanguardia seriale:

"avanguardia" è usato in maniera un po' generale e poco lucida, mente immagino che "pièce" sia detto intendendo "brano". Ma una pièce sappiamo bene tutti che è un'altra cosa in teatro e quindi in musica, dove va a configurare una breve opera musicale (o estendendo ancora di più una breve composizione come un lied o un oratorio).

 

 

 

guarda che gli oratori di solito sono composizioni lunghe altro che, a volte superano le tre ore


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq