Vai al contenuto


Foto
* * * * - 1 Voti

Le Molte Vite Del Folk Tradizionale


  • Please log in to reply
74 replies to this topic

#41 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18789 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 19 gennaio 2016 - 14:01

Concordo con Greed riguardo all'interpretazione dell'esperienza Cantacronache. Tuttavia, è indubbio che l'impatto sul movimento folk successivo sia stato profondo, e sono convinto che una discreta parte del carattere prevalentemente connotato in senso ideologico (qualcuno sopra parlava, non esagerando, di "marxismo") del folk revival nostrano si spieghi proprio con l'eredità di quella fase.
 

Riguardo al recupero dei "suoni veri", posso dire che ormai una decina di anni fa comprai da Fnac un disco di registrazioni etnomusicologiche di pizzica: una delle peggiori fetenzie che mi è mai capitato di ascoltare. Registrazioni approssimative, chiaramente "sul campo" ma di qualità audio davvero scarsa; e poi sti pezzi tutti identici, senza la minima variazione ritmica, con le melodie mezzo mugugnate da vecchietti rimbambiti... Per carità, accademicamente sarà roba preziosissima ma manco sotto tortura lo riascolterei :D


  • 0

#42 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12320 Messaggi:

Inviato 19 gennaio 2016 - 14:13

Io volevo accattarmi 'sta roba qui, però è vero che può essere roba inascoltabile alle nostre orecchie

http://www.ibs.it/co...ionali-del.html

 

E comunque la tradizione non è, ovviamente una cosa fissa, sebbene negli ultimi secoli abbia cominciato a muoversi in maniera enormemente più veloce e confusa (per questioni sociali e di comunicazione) rispetto a come accadeva un tempo. Ciò però non significa, secondo me, che Dylan non sia tradizionale o folk perché ha influenze disparate (roock'n'roll, rock, blues), anzi...c'è chi riesce a essere originale in entrambi i sensi, cioè proporre cose nuove e contemporaneamente tornare alle origini. Almeno, questa è la mia sensazione. E allora beccatevi questo calderone di tradizioni mescolate

 

https://vimeo.com/87387738 (uno dei miei apici personali)


  • 0

#43 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7408 Messaggi:

Inviato 19 gennaio 2016 - 14:14

Tutto come dite voi: il Cantacronache è un'esperienza fondativa per il folk revival italiano, con tutte le sue caratteristiche successive (belle e brutte) e i testi contavano anche più dei suoni, forse anche per questo (com'è accaduto anche al rap italiano delle posse) lo sviluppo musicale di queste scene è stato abbastanza povero e mediamente poco ricercato.

Naturalmente esiste anche un folk che dalla sovrastruttura cultural-impegnata del modello Cantacronache prescinde, ma per l'esperienza italiana è un tassello da conoscere, anche solo per inquadrare quanto il cantautorato sinistrorso anni '70 se ne sia allontanato rimanendo però visto dalla gran parte degli ascoltatori come portatore delle medesime istanze politiche, quando a tutti gli effetti si sviluppò con dinamiche ed estetiche da musica pop (il che, a scanso di equivoci, per me musicalmente è un bene, ma ha alimentato tanta confusione).

 

x Cyclo: sì, come dice Greed facevo riferimento al folk come prodotto originale di una comunità che non possiede né radio né telefoni. Quando dico che, tecnicamente parlando, i gruppi folk di oggi sono "folk revival" intendio questo, quindi è naturale e inevitabile che si confrontino col mercato che c'è oggi.

Se parliamo, ad esempio, di country-blues americano, fino all'incirca agli anni '20 si può considerare una musica fuori dal mercato (proprio nei '20 parte il fenomeno dei race records legato alle radio e alla prima diffusione del 78 giri) ma fin dall'epoca precedente c'erano i cosiddetti musicisti "household", quelli che suonano in veranda per il piacer proprio (diciamo folk nel senso più puro possibile) e gli intrattenitori, che nella vecchia Europa potevano essere i saltimbanchi o addirittura i trovatori, cioè musicisti di mestiere che comunque si muovevano in un mondo contadino, ma non arcaico al punto da non poter concepire un intrattenitore professionista (nel mondo tribale la musica ha unicamente funzioni household, funzioni rituali e funzioni di lavoro). Non a caso i trovatori e gli intrattenitori in genere sono stati vettori di contaminazioni tra diverse musiche popolari, oltre che cantastorie e cronisti perchè erano vagabondi e quindi "vedevano" molto più mondo degli altri. Con i mass media questo scenario viene travolto da possibilità d'ascolto del tutto inedite.


  • 0

#44 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12320 Messaggi:

Inviato 20 febbraio 2016 - 18:00

Thaelly sgancia gli album da procurarsi di Kirsten Bråten Berg (e se non si trovano facci nu rialo)

 

Maladiez """"""""""""""""""""""""""""""""""""""""" Alfio Antico """""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

 

Wago """"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""" Musicanova"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""


  • 0

#45 maladiez

maladiez

    Kosmische express courier

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3773 Messaggi:
  • LocationMagna Grecia

Inviato 20 febbraio 2016 - 18:44

Thaelly sgancia gli album da procurarsi di Kirsten Bråten Berg (e se non si trovano facci nu rialo)

 

Maladiez """"""""""""""""""""""""""""""""""""""""" Alfio Antico """""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

 

Wago """"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""" Musicanova"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

Premetto che è uscito ( a mia insaputa ) un suo nuovo album dal titolo "Antico", che pero' non ho ancora ascoltato, a me personalmente piacciono  Anima 'ngignùsa che poi è il suo primo lavoro, e Viaggio in Sicilia, dove è contenuto questo pezzo che è uno spasso.

 

 

Viaggio in Sicilia tra l'altro venne distribuito anche da Egea, che non distribuiscono proprio la prima cosa che capita!

Nei successivi le canzoni godono di una migliore produzione e questo forse fa un po perdere in termini di genuinità, ma comunque il livello rimane alto.


  • 1

"Chi vuol brillare, si metta in ombra"

 

 

Alice: "Quanto tempo è per sempre?"

Bianconiglio: " A volte solo un secondo"


#46 Thælly

Thælly

    mascellona da bukkake

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7028 Messaggi:

Inviato 20 febbraio 2016 - 22:52

ma guarda greed, io di album suoi non ne conosco nemmeno uno. Conosco lei, l'ho sentita un paio di volte cantare in concerto, e ho visto qualcosa su youtube. L'unico disco fisico che conosco è Stev for dagen, una roba MOLTO atipica. Il titolo vuol dire qualcosa tipo "Stev per la giornata", dove stev è una composizione tradizionale (vocale) in cui il testo è nuovo/autocomposto, mentre la melodia è una tradizionale. Tutti questi vengono dalla valle di Setesdal (nella parte centro-meridionale), famosa appunto per le tradizioni sia musicali che di balli, e per il dialetto più arcaico/incomprensibile di tutti asd Lei canta sempre in modo divino, ma non è un album pensato per essere ascoltato dall'inizio alla fine: sono una marea di microtracce, ognuna dedicata a un giorno dell'anno - infatti i titoli sono date. È tutto a cappella, ci sono allegati i testi e pure un glossario, perchè è un norvegese che non capiscono manco i norvegesi ashd


  • 0

Una tua action figure che quando la schiacci ti parla degli accordi.


#47 wago

wago

    FURTHERMORE

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 18789 Messaggi:
  • LocationBergamo

Inviato 21 febbraio 2016 - 21:45

Thaelly sgancia gli album da procurarsi di Kirsten Bråten Berg (e se non si trovano facci nu rialo)

 

Maladiez """"""""""""""""""""""""""""""""""""""""" Alfio Antico """""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

 

Wago """"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""" Musicanova"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

 

Musicanova: L'omonimo, ma è stupendissimo anche Quando Turnammo a Nascere.
La mia preferenza per il self-titled deriva principalmente da questa qua:

 


  • 1

#48 maladiez

maladiez

    Kosmische express courier

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3773 Messaggi:
  • LocationMagna Grecia

Inviato 22 febbraio 2016 - 14:02

Volevo segnalare questo interessante ensemble femminile proveniente dalla Lettonia che ripropongono un folk riletto in chiave moderna con una decisa strizzata d'occhio al pop. In patria sono popolarissime ma anche qui da noi stanno girando parecchio con diversi concerti. Il video è stato girato sull'Etna.

 


  • 0

"Chi vuol brillare, si metta in ombra"

 

 

Alice: "Quanto tempo è per sempre?"

Bianconiglio: " A volte solo un secondo"


#49 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12320 Messaggi:

Inviato 23 febbraio 2016 - 17:02

La qualità prima di tutto, maladiez  ?_?

 

Grazie a tutti per le risposte. Per Telly: mi sono reso conto che Kirsten Berg è presente in circa metà dei brani di una compilation norwy che ho linkato una o due pagine fa.


  • 0

#50 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12320 Messaggi:

Inviato 02 marzo 2016 - 21:04

Oggi su radio 3 ho sentito Damir Imamovic, musicista bosniaco. Era un live, ho ascoltato 3-4 pezzi, e mi sembra assolutamente da approfondire. Vi fo sapere, e magari ve ne parlo un po' meglio, ma intanto

 

https://www.youtube....h?v=6Bqwd1OinYU

 

https://www.youtube....h?v=s65kxzB95x0

 

(bellissima voce)


  • 0

#51 The Wedding Present

The Wedding Present

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 19 Messaggi:
  • LocationLussemburgo

Inviato 20 luglio 2016 - 18:32

Non so se è il thread adatto per questo, ma ci tenevo a condividere con il mondo, e più in paricolare con gli appassionati di musica folk meridionale, questa gemma sconosciuta della musica d'autore siciliana.
 
Diciunu ca' di Alfredo e Letizia Anelli.
 
https://www.youtube....h?v=HhWM2KhKObQ

 

altri gruppi moderni siciliani che suonano musica tradizionale ma in chiave moderna: asteriskos, trinacria, carlo muratori, taleh, tammorra, terrae, oltra ai più famosi alfio antico e taberna mylaensis


  • 2

#52 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12320 Messaggi:

Inviato 14 ottobre 2016 - 14:37

Incredibile

 

 

 

wago, riesci a passarmi il primo dei musicanova su soulseek? ne ho trovato uno ma salta sempre.


  • 0

#53 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12037 Messaggi:

Inviato 09 novembre 2016 - 13:41

Non sapevo dove scriverlo ma grandissima a prescindere Shirley Collins che a 81 anni più suonati di lei (e mi pare a più di 30 dal suo ultimo album) esce con un disco nuovo su Domino e si candida a sputare sulle tombe dei morti illustri.

Per l'occasione si è scelta come nipotini adottivi Sthepen Thrower e Simon Norris, entrambi ex-Coil e ora insieme nei grandiosi Cyclobe (non che si notino moltissimo, mi pare)

Il disco ho appena iniziato a sentirlo (si parte con una suite di più di 10 minuti). Non so neanche dire se mi piace o no; al momento è più l'effetto straniante di sentire una voce completamente fuori (e consumata) dal tempo.

Qui 3 pezzi (la copertina non la metto per rispetto nei confronti di solaR asd Che poi è la classica copertina brutta da disco folk)

https://youtu.be/EKTWxI_DJOE
https://youtu.be/4_QMW4mv6As
https://youtu.be/XJBcmAGmMm0
  • 2
A chemistry of commotion and style

#54 suche

suche

    Goonie

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23624 Messaggi:

Inviato 09 novembre 2016 - 13:59

Grandioso il primo pezzo
  • 1

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

"Echheccazzo gdo cresciuto che nin sei altro."<p>

#55 Ourovoro

Ourovoro

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 189 Messaggi:

Inviato 09 novembre 2016 - 15:30

Grandioso il primo pezzo

 

Ma proprio acquisto -quasi- a chiusa!

La Shirley.

Ci ha messo 20 anni Stapleton a tirarla fuori dalla nafta.


  • 1

#56 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12037 Messaggi:

Inviato 09 novembre 2016 - 15:47

Stapleton che ruolo ha avuto in questo caso?
  • 0
A chemistry of commotion and style

#57 signora di una certa età

signora di una certa età

    old signorona

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 19278 Messaggi:

Inviato 15 novembre 2016 - 12:36

https://youtu.be/LbfEpBElXPE

Le ciaramelle di Amatrice
  • 0

In realtà secondo me John Lurie non aveva tante cose da dire... ma molto belle


#58 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12320 Messaggi:

Inviato 24 novembre 2016 - 09:26

Oggi su radio 3 ho sentito Damir Imamovic, musicista bosniaco. Era un live, ho ascoltato 3-4 pezzi, e mi sembra assolutamente da approfondire. Vi fo sapere, e magari ve ne parlo un po' meglio, ma intanto

 

https://www.youtube....h?v=6Bqwd1OinYU

 

https://www.youtube....h?v=s65kxzB95x0

 

(bellissima voce)

 

http://www.ondarock....ovic_dvojka.htm


  • 0

#59 Moonchild

Moonchild

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 497 Messaggi:

Inviato 21 giugno 2017 - 00:15

Ciao! Mi riaffaccio sul forum dopo qualche annetto di assenza, e trovo proprio quello che cercavo... ritiro su la discussione, sperando che interessi ancora a qualcuno. :) 

 

Per quanto riguarda la questione teorica, non mi sento di aggiungere granché a quello che avete già detto, e sui canali di diffusione scritti o "ufficiali" non ne so praticamente nulla; quello che posso dire è che, avendo avuto occasione in questi ultimi mesi di avvicinarmi un pochino alla musica popolare italiana, condivido appieno questa affermazione:

 

 

un genere che forse piu’ di altri necessita poi della dimensione live, io lo vedo come un qualcosa che va vissuto prima ancora che ascoltato, poi è chiaro che ci sara’ chi ascolta solo folk, pero’ ecco io lo inquadro in una dimensione diversa dal resto degli altri generi nonstante l’ influenza che puo’ esercitare sugli stessi.

 

Tutto ciò che ho avuto modo di ascoltare, l'ho scoperto non tramite canali di diffusione scritti, tipo recensioni o riviste, ma più che altro dal vivo, andando a concerti e manifestazioni locali di vario tipo, parlando con persone, e semmai partendo da un nome per scoprirne altri "contigui" (progetti paralleli, collaborazioni, etc); e ho anche notato che, almeno per quanto riguarda l'italia centrale, gli ambienti di musica popolare sono decisamente comunicanti... è un mondo dove ci si conosce più o meno tutti, spesso anche a livello personale. Insomma, trovo che, nonostante il revival, il mercato, l'intellettualizzazione e la filologia, la dimensione orale e quella locale rivestano ancora una grande importanza, e non soltanto per la fruizione, ma anche e soprattutto per la produzione: se vuoi imparare il vero saltarello di Amatrice, devi andare ad Amatrice; etc.

 

Qualche suggerimento di ascolto... alcuni grandi nomi li avete già tirati fuori: la NCCP, Musicanova, Giovanna Marini, Riccardo Tesi, il Canzoniere del Lazio e dintorni (bellissimo il disco omonimo dei Malvasia citato da Wago!); non ricordo se avete nominato anche Ambrogio Sparagna & co, e mi pare manchino all'appello i Fratelli Mancuso (Sicilia):

https://www.youtube....P8n07MXLXwimEfb

 

Un album che ho trovato molto interessante, e che ha appena vinto la Targa Tenco per il miglior album in dialetto, è "Canti, ballate e ipocondrie d'ammore" di Canio Loguercio e Alessandro D'Alessandro; qui potete ascoltare la bellissima Ballata dell'ipocondria  :wub:  :

https://www.squilibr...e-d-ammore.html

 

Poi c'è Raffaello Simeoni, già linkato dalla Signora qui sopra, che ha fatto cose belle e interessanti con diverse formazioni; e poi ancora, a livello regionale e non solo, qualche altro suggerimento, sia per quanto riguarda le interpretazioni di musica tradizionale che le composizioni originali:

 

Lamorivostri (Lazio e non solo):

https://www.youtube....h?v=eG5sCfVX-ww

 

Sonidumbra (Umbria):

https://www.youtube....h?v=DnIxXTnGB8I

 

Lu Trainanà (Marche):

https://www.youtube....h?v=BbLtRP-l9uA

 

Uaragniaun (Puglia):

https://www.youtube....h?v=ANpdbRjQdHY

 

 

Se c'è ancora in giro qualcuno interessato al topic, qualsiasi ulteriore spunto o approfondimento è benvenuto  :) 


  • 1

#60 slothrop

slothrop

    Enciclopedista

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7408 Messaggi:

Inviato 21 giugno 2017 - 11:50

Posso dire che qualche mese fa ho intervistato Riccardo Tesi e lui ci tiene molto a passare per musicista "world", quindi né jazz (dice a chiare lettere di non esserlo e in effetti è estraneo a quella tradizione), né folk (teme come la morte tutti i dogmatismi di quel mondo, che pure è di fatto il mondo che lo segue e gli permette di sopravvivere). Sicuramente Tesi è abbastanza estraneo o comunque disinteressato a tutte le polemiche relative all'etica e all'eurocentrismo insito nel concerto di "world music". Credo che a lui interessi sostanzialmente una musica compositivamente libera - come il jazz, ma libera anche di scegliere la canonica via della canzone, come fa lui - e che si abbeveri timbricamente alle più varie tradizioni (spiccata tendenza a mescolare strumenti di diversa e lontana estrazione).


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq