Vai al contenuto


Foto
* * * * - 4 Voti

David Bowie - Blackstar (2016)


  • Please log in to reply
334 replies to this topic

#281 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7294 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 17:38

l'ho risentito e la parte centrale (tracce 4,5) proprio non mi convince. Mancano le melodie..ultima e penultima traccia bellissime.
Lazarus è una coltellata, il video quasi insostenibile..nel complesso non riesco ancora a giudicarlo, ma forse non è nemmeno importante.
Resterà l'album della sua morte, penso. Non c'è modo di scindere le due cose..un pò come Closer dei Joy Division

 

la 5 ha un gioellino di mini-melodia bellissima che appare intorno al secondo minuto e poi non torna piu':

 
You viddy at the cheena
Choodesny with the red rot
Libbilubbing litso-fitso
Devotchka watch her garbles
Spatchko at the rozz-shop
Split a ded from his deng deng

Viddy viddy at the cheena

 

<3 (dovrebbe essere un mix di nadsat e polari according to genius.com, io nel dubbio canto 'reeegiina')

 

segnalo per il pover drogo che si e' fermato a lazarus asd (scherzo eh, non voglio forzare nessuno)

 

sue in effetti un po' pesantina, ma ha il suo fascino. di gran lunga la piu' scottwalkeriana del lotto.


  • 1

#282 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15549 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 17:44

Io di quel pezzetto mal digerisco la vocetta alla Never Let Me Down che toglie un po' di pathos tra le strofe isteriche e il ritornello del pezzo dell'incedere incedere cupo e sontuoso che invece trovo proprio bello!


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#283 MilleLire

MilleLire

    IL MORALIZZATORE

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3760 Messaggi:
  • LocationFirenze

Inviato 14 gennaio 2016 - 18:11

Finalmente l’ho ascoltato e riascoltato. Naturalmente, come ha giustamente scritto Sfos è umanamente impossibile (nonché totalmente inutile) separare questi ascolti dall’impatto emotivo del suo doloroso addio, dopotutto musica è emozione prima di tutto. Ero un po’ dubbioso che potesse piacermi da quanto letto da più parti invece sono rimasto totalmente ammaliato dalla bellezza e pura ispirazione del disco: pur con lo spazio importante dato alla sperimentazione, all’avanguardia jazz ed alla ritmica sincopata il disco appoggia su basi melodiche solidissime che hanno da sempre caratterizzato la sua opera a differenza di quella del più volte citato Walker dei giorni nostri (che invece non riesco ad amare): ci sono passaggi memorabili (l’incipit di Tis a Pity She Was a Whore, ad esempio è pazzesco) assoli di sax (Dollar Days) che, pur avendo un’impostazione jazz non danno la sensazione di jam fine a sé stessa ma regalano armonie facilmente "interiorizzabili"; le parti vocali non eccedono nel “crooning” ma sono sempre equlibratissime con gli accompagnamenti orchestrali. Davvero un disco degno di chiudere una carriera così irripetibile, degno testamento spirituale del Duca Bianco.
  • 1
Immagine inserita

#284 simpe94

simpe94

    pivello

  • Members
  • Stelletta
  • 38 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 20:14

l'ho risentito e la parte centrale (tracce 4,5) proprio non mi convince. Mancano le melodie..


Non sono d'accordo. Se anche non ci sono le melodie (?), hanno un'interpretazione pazzesca: in Sue sembra che canti dall'oltretomba, e il tono imbambolato contrasta magnificamente con la sezione ritmica incalzante; in Girl Loves Me sfoggia un mood demenzial-scazzato abbastanza inquietante. Secondo me sono due pezzi un sacco suggestivi.
  • 0

#285 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5638 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 09:31

l'ho risentito e la parte centrale (tracce 4,5) proprio non mi convince. Mancano le melodie..ultima e penultima traccia bellissime.

 

Io la penso al rovescio. Le ultime due hanno melodie belle ma per me la tirano un po' per le lunghe (non che le rovini). Girls loves me stupenda.


  • 1

#286 Scripti Politti

Scripti Politti

    サカナクション

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2502 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 13:18

E’ un album meraviglioso, inscindibile dalla componente postuma e per questo è un disco pervaso dal pensiero della morte, facile a dirlo ora ma per quanto mi riguarda l’avevo visto proprio male a questo giro il buon David.
Che c’è da dire? Blackstar è un’opera d’arte, quasi dieci minuti di viaggio oltre lo stesso Bowie, un brano unico e che rimarrà a mio avviso tra i suoi grandi classici, così come Lazarus che sprigiona una forza emotiva sconvolgente, è una canzone trascinante ma allo stesso tempo ricca di rassegnazione e orgoglio. Il sax e la chitarra incendiaria sono entrate nella mia testa dopo un paio di ascolti. Sui rifacimenti mi ero già pronunciato, Sue ha una cattiveria che sembra provenire dai fasti di Earthling e la coda jungle/drum’n’bass nel finale è uno dei tanti motivi per cui comprare il disco.
Girl Loves Me mi da l’impressione di essere una via di mezzo allucinata tra alcuni momenti più afro della sua carriera, roba relativa ad Earthling (tipo 7 Years in Tibet) ma con una impostazione e un basso molto dub. Interpretazione sopra le righe, magnifica e Viddy viddy at the cheena da 10. Dollar Days ha una bella melodia e seppure sia quella che riascolto di meno mi commuove molto, forse la più classica anche come forma delle sette gemme del disco.
Chiude lo slancio prezioso e speranzoso di I Can’t Give Everything Away ed è un altro grandissimo pezzo, le tastiere mi hanno riportato alla mente i suoni dei Pet Shop Boys e la leggerezza con cui David Bowie calibra ogni singola parola è sovrannaturale, così come l’assolo di chitarra che trascina la carriera del maestro verso i titoli di coda.
A prescindere dalla sua morte è un album strepitoso, denso di contenuti e canzoni memorabili e con una coesione sorprendente. Ha il sapore del classico senza tempo questo Blackstar. All’interno di esso infatti scorre un flusso di idee, suoni e canzoni che lasciano sbalorditi. Anche l’approccio ai brani è quasi sempre diverso, da Sue che è cattivissima nel suo incedere si passa a ’Tis A Pity che invece in questa versione è più ariosa e meno ossessiva della precedente per esempio.

Sugli strumentisti avevo già detto qualcosa, tutti eccellenti ma il sassofonista Donny McCalsin si è davvero superato, inoltre magnifici molti suoni di tastiera, davvero personali.
​Per me è un disco malinconico specialmente nei due singoli ma in altri parti ci trovo un’umanità e una spensieratezza che solo i grandissimi sanno ricreare.

Infine credo che per la prima volta in carriera sia stato spogliato esteticamente (anche se era un processo iniziato con The Next Day) reso se posso dire più “umano”, vicino alla morte fisica. Mi ha spezzato il cuore vederlo così, ma se ho iniziato ad ascoltare musica è perché ho sempre pensato che fosse uno di noi, solamente più bravo di molti altri.


  • 7

#287 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11885 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 13:52

Devo dire che Blackstar è in assoluto uno dei suoi pezzi che mi piacciono di più. A voler trovare il pelo nell'uovo concordo con chi diceva che la parte "retrò" centrale sembra un po' attaccata con lo sputo al resto, però musica e video davvero inquietanti e riusciti.


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#288 Scripti Politti

Scripti Politti

    サカナクション

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2502 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 13:54

Quale sputo? Secondo me è grandioso anche e sopratutto per questo!


  • 0

#289 dick laurent

dick laurent

    ...

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11885 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 14:09

Quale sputo? Secondo me è grandioso anche e sopratutto per questo!

 

 

è grandioso che le due parti non c'entrano l'una con l'altra?


  • 0

dai manichei che ti urlano o con noi o traditore libera nos domine


#290 Scripti Politti

Scripti Politti

    サカナクション

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2502 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 14:13

A me la parte centrale è quella che mi piace di più e lo trovo complessivamente uno dei suoi pezzi più alienanti ecco. 


  • 0

#291 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34044 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 15 gennaio 2016 - 16:46

*
POPOLARE

Mi ha spezzato il cuore vederlo così, ma se ho iniziato ad ascoltare musica è perché ho sempre pensato che fosse uno di noi, solamente più bravo di molti altri. [/size]

 

Vedo che questa cosa ricorre. Anche nel mio caso posso dire che mi ha cambiato la vita (almeno musicalmente parlando, ma forse non solo) perché è stato proprio il ponte tra un "prima" e un "dopo". Ho iniziato ad ascoltare altri generi musicali proprio grazie alla mediazione di Bowie, alla sua sintesi perfetta e incredibilmente seducente che mi ha traghettato verso un mondo nuovo. Come un mago che ti trasporta in un'altra dimensione.

Ecco, tutti quelli che vanno vaneggiando della presunta "normalità" di Bowie, della sua "non-rivoluzionarietà", dovrebbero rendersi conto just for one day che anche solo possedere questa magica capacità di sintetizzare e rimodulare mille generi in canzoni così irresistibili è una qualità unica ed è molto più importante di dare alle stampe il primo disco mondiale di rutto libero impro-noise.


  • 15

#292 Ganzfeld

Ganzfeld

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4442 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 16:50

 

Mi ha spezzato il cuore vederlo così, ma se ho iniziato ad ascoltare musica è perché ho sempre pensato che fosse uno di noi, solamente più bravo di molti altri. [/size]

 

Vedo che questa cosa ricorre.

Eccomi qua. Il primo disco per intero che ho ascoltato e al quale mi sono appassionato è stato proprio Ziggy...


  • 1

Tuttavia nella mia vita non ho mai smesso di masturbarmi


#293 unkle

unkle

    utente non governativo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2495 Messaggi:
  • Locationfrom the hill

Inviato 15 gennaio 2016 - 17:14

Ho iniziato ad ascoltare altri generi musicali proprio grazie alla mediazione di Bowie, alla sua sintesi perfetta e incredibilmente seducente che mi ha traghettato verso un mondo nuovo. 

 

A me è successo con i King Crimson, venivo, in tenera età, dal classico ascolto Pink Floyd, Doors, Jethro Tull, Clapton, Police ecc, quella roba li, poi all'istituto d'arte un ragazzo mi passò una cassettina da 90 con Lizard e Island e da li mi si è aperto un nuovo mondo. Grazie a Fripp ho scoperto poi Eno, e grazie a Eno ho scoperto tutti :D


  • 0

#294 An Absent Friend

An Absent Friend

    We're happening

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3293 Messaggi:
  • LocationFuori della storia e in abito borghese

Inviato 15 gennaio 2016 - 17:16

Per me è molto particolare, perchè cronologicamente so di essere partito da Simon & Garfunkel (e Simon solista), ma nella mia mente l'esplosione arriva con Bowie.


  • 0

 

Talmente brutto che e' da considerare 90

 

 
In pratica vogliono il magical negro senza i poteri magici, sai che palle.

 

 

guarda uso di nuovo l'esempio del Mein Kampf che mi è piaciuto parecchio

 


#295 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34044 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 15 gennaio 2016 - 17:20

Paradossalmente, l'accusa che gli viene spesso fatta di essere arrivato "dopo" e non "prima" si ritorce contro i suoi detrattori, perché, per dire, è grazie a lui che poi la gente ha iniziato ad ascoltare Bolan e credo che buona parte di quelli si sono messi ad ascoltare Kraftwerk, Eno e tanta new wave che prende da lì l'abbiano fatto dopo aver ascoltato quantomeno "Heroes" o tutta la sua trilogia berlinese. Anche il concetto di "influente" va interpretato in questo senso: è molto più probabile che certi filoni siano stati spinti da lui più che alcuni suoi più ostici predecessori, incluso il kraut-rock, che pure ha saputo riformulare in modo probabilmente più intellegibile per un pubblico più vasto. E questo non perché sia stato più "pompato" degli altri, ma probabilmente perché è stato più bravo a tradurre tutto ciò in canzoni.


  • 1

#296 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15549 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 17:21

A me, sin dalla prima volta che lo vidi in vita mia (nel clip di Blue Jean su Dee-Jay Television, ma nei tardi '80) fino al 93, stava discretamente sul cazzo e tutte le (poche) volte che mi capitava di incrociarlo in tv (in radio non si sentiva mai particolarmente se non grazie a qualche singolo di Let's Dance o giù di lì) la sua voce mi dava quasi fastidio.

Sinceramente non capirò mai cosa scattò in me quando vidi il video di The Heart's Filthy Lesson, cosa notai di diverso per farmi cambiare completamente idea... si vede che prima non ero pronto.


  • 2
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#297 Merlo

Merlo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3895 Messaggi:
  • LocationItalia

Inviato 15 gennaio 2016 - 17:24

Se fosse ancora vivo sarebbe un disco bellissimo, così è un disco indimenticabile.


  • 2
"Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace"

Ricette Veg

#298 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21591 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 17:25

Paradossalmente, l'accusa che gli viene spesso fatta di essere arrivato "dopo" e non "prima" si ritorce contro i suoi detrattori, perché, per dire, è grazie a lui che poi la gente ha iniziato ad ascoltare Bolan e credo che buona parte di quelli si sono messi ad ascoltare Kraftwerk, Eno e tanta new wave che prende da lì l'abbiano fatto dopo aver ascoltato quantomeno "Heroes" o tutta la sua trilogia berlinese. Anche il concetto di "influente" va interpretato in questo senso: è molto più probabile che certi filoni siano stati spinti da lui più che alcuni suoi più ostici predecessori, incluso il kraut-rock, che pure ha saputo riformulare in modo probabilmente più intellegibile per un pubblico più vasto. E questo non perché sia stato più "pompato" degli altri, ma probabilmente perché è stato più bravo a tradurre tutto ciò in canzoni.

sinceramente io sono arrivato a tutto quello che dici senza aver mai ascoltato Bowie

come per Floods mi stava sul cazzo e l'ho scoperto solo da qualche anno autonomamente da tutto


  • -1
Caro signor Bernardus...

#299 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4315 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 15 gennaio 2016 - 17:48

Io invece, rispetto ad altri mostri sacri del rock, l'ho scoperto relativamente "tardi" (cioè intorno ai 16-17 anni), probabilmente a causa del fatto che mio padre all'epoca i suoi lavori ce li aveva soltanto in LP (che non ascoltavo) e non in CD. Inoltre, stranamente, nella fornita fonoteca del mio paese c'erano appena due dischi suoi, Ziggy Stardust (peraltro rovinato) e Low.
 
I suoi pezzi più famosi li avevo conosciuti così grazie alla radio; memorizzavo i titoli, li scaricavo e li piazzavo in una compilation che avevo realizzato sull'iPod nano che possedevo allora asd 
 
Il primo disco per intero lo ascoltai nel 2009 e fu Ziggy Stardust, che conteneva prevalentemente pezzi che già conoscevo (e quei pochi che mi erano ignoti, tipo "Rock 'n' Roll Suicide", mi sconvolsero - in positivo, ovviamente). Poi fu il turno di Hunky Dory e del sottovalutatissimo Diamond Dogs, in un secondo momento di Aladdin Sane e The Man Who Sold the World; infine arrivò la trilogia berlinese e tutto il resto.

  • 0
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#300 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21591 Messaggi:

Inviato 15 gennaio 2016 - 17:48

script cosa fai ti vendichi?

non ti rendi conto di quanto sei svenevolmente fan?

rileggi la tua "rece" sul disco di qualche post fa e conta gli aggettivi superlativi che hai inserito


  • 0
Caro signor Bernardus...




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq