Vai al contenuto


Foto
* * * - - 5 Voti

David Bowie - Blackstar (2016)


  • Please log in to reply
340 replies to this topic

#261 Dark Mavis

Dark Mavis

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1105 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2016 - 17:03

Ecco, io invece con Blackstar sto facendo più fatica ad ascoltarlo adesso che non prima. Gli ho dato un paio di ascolti il giorno dell'uscita e mi aveva fatto impressione, ma adesso il tutto ha assunto dei toni che mi mettono in soggezione.

 

E faccio un altro coming out: ancora non ho manco guardato il video di Lazarus, non sono proprio dell'umore giusto per farlo :unsure: In questi giorni preferisco celebrare il Bowie che ascoltavo fin da piccino; ieri sera per esempio mi sono risparato Let's Dance ed è sempre un gran piacere.

anche io non l'ho ancora visto il video di Lazarus, e anche a me ora non mi va di farlo.

Ieri riascoltavo Aladdin Sane, probabilmente il mio preferito in assoluto. Adoro ascoltarlo in cuffia, forse è uno dei pochi dischi o addirittura l'unico che ascolto praticamente solo in cuffia. Ha un suono stupendo, le linee diverse delle chitarre che fuoriescono dai due canali e avvolgono e riempiono lo spazio, il piano impazzito che si amalgama al centro ed emerge e si lancia a capofitto in trame complesse, e poi le canzoni va bè... Ho un debole per cracked actor oltre alle altre immensità.

 

Blackstar l'ho ascoltato solo una volta e mi è piaciuto molto, devo riascoltarlo ma non so quando lo riprenderò


  • 3

#262 nobody

nobody

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 138 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2016 - 19:31

 

Ecco, io invece con Blackstar sto facendo più fatica ad ascoltarlo adesso che non prima. Gli ho dato un paio di ascolti il giorno dell'uscita e mi aveva fatto impressione, ma adesso il tutto ha assunto dei toni che mi mettono in soggezione.

 

E faccio un altro coming out: ancora non ho manco guardato il video di Lazarus, non sono proprio dell'umore giusto per farlo :unsure: In questi giorni preferisco celebrare il Bowie che ascoltavo fin da piccino; ieri sera per esempio mi sono risparato Let's Dance ed è sempre un gran piacere.

anche io non l'ho ancora visto il video di Lazarus, e anche a me ora non mi va di farlo.

 

Blackstar l'ho ascoltato solo una volta e mi è piaciuto molto, devo riascoltarlo ma non so quando lo riprenderò

 

Nemmeno io, e so di molti altri che hanno lo stesso "problema", sia per quanto riguarda il video nello specifico che per quanto riguarda il disco nell'insieme.


  • 0

#263 Bugskull

Bugskull

    Been going to bed early

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 357 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2016 - 20:24

Fortuna che ho potuto ascoltare il disco prima che succedesse, posso dire che mi abbia fatto una buonissima impressione senza essere condizionato dagli eventi. Ci ha lasciato in grande stile, un grande album con almeno un paio di pezzi da pelle d'oca. Riascoltare adesso Lazarus mi fa venire il magone, il video non l'ho visto e neanche io per ora me la sento di farlo... Profetico, e in un certo senso divetente, il verso "Now everybody knows me".
  • 0

#264 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4753 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2016 - 23:54

Io invece l'ho preso e ascoltato dopo la brutta notizia, e devo dire che, per quanto sia un disco bellissimo, mi fa davvero una certa impressione perché col senno di poi non si possono non notare una marea di indizi del fatto che sapesse di stare morendo.


  • 0

#265 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7538 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 08:17

Tanto domani resuscita!

 

a parte gli scherzi, ci pensavo stamattina che sarebbe una cosa fichissima. alla fine chi l'ha visto il certificato di morte? penso che si basino tutti su quanto detto da famigliari, un paio di medici e qualche amico piu'stretto + cassa di risonanza di intenet.

contro: la gente e gli amici a cui non l'ha detto lo odierebbero per sempre, backlash incredibile, roghi in piazza dei dischi.

pro: esperimento socioculturale spettacolare, boom di vendite, togliersi la curiosita' che tutti abbiamo su cosa direbbero di te alla tua morte, dare un senso al titolo lazarus (ovviamente dovrebbe risorgere oggi, non andarsene in villeggiatura tipo elvis e tupac).

 

poi non penso l'abbia fatto, e' troppo un signore, ma mi ha dato l'idea per quando muoio io.


  • 3

#266 jap zero

jap zero

    Banned in Spain

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3641 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 09:20

 togliersi la curiosita' che tutti abbiamo su cosa direbbero di te alla tua morte

 

poi non penso l'abbia fatto, e' troppo un signore

 

 

 

troppo derivativo ( Tom Sawyer), non da Bowie quindi


  • 0

#267 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34311 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 14 gennaio 2016 - 09:56

Io invece l'ho preso e ascoltato dopo la brutta notizia, e devo dire che, per quanto sia un disco bellissimo, mi fa davvero una certa impressione perché col senno di poi non si possono non notare una marea di indizi del fatto che sapesse di stare morendo.

 

Tutto sembra deporre a favore di questa ipotesi, eppure circolano notizie di altro genere. Visconti ha appena rivelato che Bowie stava preparando il seguito di "Blackstar", altri sostengono addirittura che volesse sperimentare nuove cure per la malattia. Insomma, sembra che non si sia arreso fino all'ultimo.


  • 0

#268 Trespy Sledge

Trespy Sledge

    Strawberry Switchblade

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16124 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 10:02

Io invece l'ho preso e ascoltato dopo la brutta notizia, e devo dire che, per quanto sia un disco bellissimo, mi fa davvero una certa impressione perché col senno di poi non si possono non notare una marea di indizi del fatto che sapesse di stare morendo.


Tutto sembra deporre a favore di questa ipotesi, eppure circolano notizie di altro genere. Visconti ha appena rivelato che Bowie stava preparando il seguito di "Blackstar", altri sostengono addirittura che volesse sperimentare nuove cure per la malattia. Insomma, sembra che non si sia arreso fino all'ultimo.
Secondo me é semplicemente impossibile sapere di star morendo o meno.
O meglio, sai di star male, ma non sai quanto tempo hai. Quindi credo siano valide entrambe le ipotesi.
Alla moglie del mio titolare scoprirono un tumore ai polmoni e le diedero 3 mesi di vita al massimo. Nel 2011.
É ancora viva e lotta.
  • 0

#269 Ganzfeld

Ganzfeld

    Scaricatore di porco

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4651 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 10:12

Tanto domani resuscita!

 
a parte gli scherzi, ci pensavo stamattina che sarebbe una cosa fichissima. alla fine chi l'ha visto il certificato di morte? penso che si basino tutti su quanto detto da famigliari, un paio di medici e qualche amico piu'stretto + cassa di risonanza di intenet.
contro: la gente e gli amici a cui non l'ha detto lo odierebbero per sempre, backlash incredibile, roghi in piazza dei dischi.
pro: esperimento socioculturale spettacolare, boom di vendite, togliersi la curiosita' che tutti abbiamo su cosa direbbero di te alla tua morte, dare un senso al titolo lazarus (ovviamente dovrebbe risorgere oggi, non andarsene in villeggiatura tipo elvis e tupac).
 
poi non penso l'abbia fatto, e' troppo un signore, ma mi ha dato l'idea per quando muoio io.
Ci pensavo pure io. Il massimo sarebbe che quando muore veramente non viene detto a nessuno e continua a far uscire, tramite persone fidate, dei pezzi tenuti nascosti a distanza di decine di anni in maniera che sembra che Bowie sia ancora vivo tra cento anni asd
(sono dal cellulare, ho scritto di merda)
  • 0

Tuttavia nella mia vita non ho mai smesso di masturbarmi


#270 Eugene's Axe

Eugene's Axe

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3356 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 10:15

Come idea è ganza asd .


  • 0
Arcinemico della parola CRINGE

#271 Dark Mavis

Dark Mavis

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1105 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 10:36

Come idea è ganzafeld  asd .


  • 1

#272 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7538 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 10:42

 

 

Tanto domani resuscita!

 
a parte gli scherzi, ci pensavo stamattina che sarebbe una cosa fichissima. alla fine chi l'ha visto il certificato di morte? penso che si basino tutti su quanto detto da famigliari, un paio di medici e qualche amico piu'stretto + cassa di risonanza di intenet.
contro: la gente e gli amici a cui non l'ha detto lo odierebbero per sempre, backlash incredibile, roghi in piazza dei dischi.
pro: esperimento socioculturale spettacolare, boom di vendite, togliersi la curiosita' che tutti abbiamo su cosa direbbero di te alla tua morte, dare un senso al titolo lazarus (ovviamente dovrebbe risorgere oggi, non andarsene in villeggiatura tipo elvis e tupac).
 
poi non penso l'abbia fatto, e' troppo un signore, ma mi ha dato l'idea per quando muoio io.
Ci pensavo pure io. Il massimo sarebbe che quando muore veramente non viene detto a nessuno e continua a far uscire, tramite persone fidate, dei pezzi tenuti nascosti a distanza di decine di anni in maniera che sembra che Bowie sia ancora vivo tra cento anni asd
(sono dal cellulare, ho scritto di merda)

 

magari chiedono a tilda swinton di rappresentarlo per le uscite pubbliche, se il "sosia" del talent show ha altri impegni.


  • 0

#273 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13218 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 11:43

Non è periodo di grandi ascolti, quindi devo ancora digerirlo per bene, ma intanto posso dire che per me non è il miglior disco di Bowie dai tempi di "Scary Monsters", ma il miglior disco di Bowie dai tempi di "Let's Dance". asd Tanto per cominciare perché è bello compatto e lungo il giusto, che tutti gli album di Bowie dell'era del CD hanno sempre avuto il difetto di aver troppa roba, non tutta allo stesso livello, compresi i pur affascinanti "Black Tie White Noise" e "Outside", i due dischi mi sembra più affini a quest'ultima uscita. Ma anche e soprattutto perché ci sento finalmente un'atmosfera, una tensione interna, un'ispirazione che non calano mai per tutto l'album. Insomma ci trovo dentro un Bowie lucido e coerente, padrone del suo personaggio, come non accadeva forse dai tempi di - appunto - "Let's Dance".

 

Sulla quesione valore testamentario dell'album. Ok è Bowie che muore, giusto e normale che la cosa stia sollevando l'enorme clamore che sta sollevando. Ma mi sfugge come molti nel dibattito generale stiano sottolineando l'unicità del caso, apparentemente rimuovendo i casi analoghi di George Harrison, Warren Zevon, delle ultime registrazioni di Johnny Cash, probabilmente anche dell'ultimo Lou Reed, giusto per citare casi recenti e molto noti. L'unica differenza mi pare la (probabile) ricerca di un colpo di scena definitivo, con un'uscita di scena quasi teatrale. E qui posso essere d'accordo sull'eccezionalità del caso, ma non mi sembra una cosa che impregna direttamentre la materia sonora del disco, che per altro è un disco solo relativamente "mortifero". 

 

Intendiamoci, non voglio fare il relativizzatore professionista, anche a me il tutto fa molto effetto e ancora quasi non ci credo che Bowie è schiattato (una roba talmente grossa e straniante che paradossalmente ha finito per suscitarmi meno tristezza di morti infinitamente meno importanti per il mio immaginario musicale, tipo quella recente di Weiland - va beh, morire ricchi, famosi e circondati dall'affetto della famiglia è effettivamente meno triste che schiattare soli e dimenticati su uno squallido tour bus). Solo non ci ritrovo quell'unicità "estrema" che molti gli stanno attribuendo.


  • 0

#274 Cyclo

Cyclo

    Palmen am balkon

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6343 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 11:51

Non è periodo di grandi ascolti, quindi devo ancora digerirlo per bene, ma intanto posso dire che per me non è il miglior disco di Bowie dai tempi di "Scary Monsters", ma il miglior disco di Bowie dai tempi di "Let's Dance". asd Tanto per cominciare perché è bello compatto e lungo il giusto, che tutti gli album di Bowie dell'era del CD hanno sempre avuto il difetto di aver troppa roba, non tutta allo stesso livello, compresi i pur affascinanti "Black Tie White Noise" e "Outside", i due dischi mi sembra più affini a quest'ultima uscita. Ma anche e soprattutto perché ci sento finalmente un'atmosfera, una tensione interna, un'ispirazione che non calano mai per tutto l'album. Insomma ci trovo dentro un Bowie lucido e coerente, padrone del suo personaggio, come non accadeva forse dai tempi di - appunto - "Let's Dance".

 

Sulla quesione valore testamentario dell'album. Ok è Bowie che muore, giusto e normale che la cosa stia sollevando l'enorme clamore che sta sollevando. Ma mi sfugge come molti nel dibattito generale stiano sottolineando l'unicità del caso, apparentemente rimuovendo i casi analoghi di George Harrison, Warren Zevon, delle ultime registrazioni di Johnny Cash, probabilmente anche dell'ultimo Lou Reed, giusto per citare casi recenti e molto noti. L'unica differenza mi pare la (probabile) ricerca di un colpo di scena definitivo, con un'uscita di scena quasi teatrale. E qui posso essere d'accordo sull'eccezionalità del caso, ma non mi sembra una cosa che impregna direttamentre la materia sonora del disco, che per altro è un disco solo relativamente "mortifero". 

 

Intendiamoci, non voglio fare il relativizzatore professionista, anche a me il tutto fa molto effetto e ancora quasi non ci credo che Bowie è schiattato (una roba talmente grossa e straniante che paradossalmente ha finito per suscitarmi meno tristezza di morti infinitamente meno importanti per il mio immaginario musicale, tipo quella recente di Weiland). Solo non ci ritrovo quell'unicità "estrema" che molti gli stanno attribuendo.

 

Solo una considerazione (il disco ancora non l'ho ascoltato): nell'intervista a Tony Visconti che qualcuno ha linkato stamani (forse nel 3d "Bowie è morto") pare di capire che anche poche settimane prima della morte -e comunque ben dopo "il varo" del progetto Blackstar- David Bowie avrebbe comunicato a Visconti di avere già scritto pezzi nuovi e di avere desiderio di andare in studio per lavorarci su.

 

Questo attenuerebbe l'idea di Blackstar come "testamento" e come colpo di scena definitivo (idea che in fin dei conti abbiamo avuto un po' tutti).

O meglio: è andata così, ma David Bowie sperava lo stesso che questo non sarebbe stato l'ultimo suo album.


  • 0

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#275 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34311 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 14 gennaio 2016 - 11:52

Intanto "Blackstar" si appresta a diventare numero uno nella classifica americana, traguardo che Bowie non era riuscito a raggiungere neanche da vivo. Uno dei tanti paradossi che resteranno attorno alla sua storia.


  • 1

#276 floods

floods

    l'utente main$tream

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15827 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 11:56

Beh nell'intervista però Visconti dice anche di aver detto a Bowie, riguardo ai testi del nuovo album, che aveva scritto una sorta di epitaffio... e lui in risposta rise. Io penso che quando uno sa che non gli resta molto da vivere per forza di cose pensa (e quindi produce, nel caso di un artista) a cose non particolarmente ricche di speranza.


  • 0
RYM enafffffffiiiiooooooooolllll

#277 Damy

Damy

    pophead

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11086 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 12:36

Ieri ho fatto un giretto per i negozi di dischi in centro, sugli scaffali l'intera discografia di Bowie sembra esser stata praticamente saccheggiata in toto, da Hmv era rimasta una copia di Pin Ups, Blackstar era alle ultime 3 copie. Certo il supporto fisso conta relativamente, e non so come stiano andando streaming & iTunes in questo momento, ma sono davvero curioso di vedere l'Uk Chart domani, chissà che non bissi - o proprio sorpassi - l'ondata di vendite che arrivò per Kate Bush quando annunciò il ritorno con quei concerti?
  • 0
OR

#278 Cyclo

Cyclo

    Palmen am balkon

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6343 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 13:13

Beh nell'intervista però Visconti dice anche di aver detto a Bowie, riguardo ai testi del nuovo album, che aveva scritto una sorta di epitaffio... e lui in risposta rise. Io penso che quando uno sa che non gli resta molto da vivere per forza di cose pensa (e quindi produce, nel caso di un artista) a cose non particolarmente ricche di speranza.

 

Sì infatti, sono cose -se vogliamo- contraddittorie e che possono trovare ragione nell'andamento della malattia (magari un giorno si sentiva meglio e pensava con speranza al futuro, magari un giorno si sentiva peggio e percepiva più vicina "la fine").

 

Insomma, boh, vai a sapere e -da un certo punto di vista- è anche giusto che rimanga in piedi un minimo di mistero per rispetto della privacy dell'UOMO David Bowie. E dei suoi famliari.


  • 0

ma che te ne frega dei meno o dei più sei grande ormai, è ora di pensare a una moto di grossa cilindrata.

 

#279 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21881 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2016 - 17:00

ascoltando Lazarus ho come l'impressione che in questo brano abbia cantato senza maschere per laprima volta nella sua vita

lo trovo davvero diverso dal suo modus interpretativo

a parte Blackstar un poco forzata è un album davvero riuscito soprattutto per la fluidità della musica,la sincera e matura voglia di cantare dal cuore

sinceramente non l'ho mai sentito così nudo

e lo apprezzo


  • 1

Caro sig. Bernardus...

Scontro tra Titanic

<p>

#280 ucca

ucca

    CRM

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15977 Messaggi:
  • LocationRome

Inviato 14 gennaio 2016 - 17:19

l'ho risentito e la parte centrale (tracce 4,5) proprio non mi convince. Mancano le melodie..ultima e penultima traccia bellissime.
Lazarus è una coltellata, il video quasi insostenibile..nel complesso non riesco ancora a giudicarlo, ma forse non è nemmeno importante.
Resterà l'album della sua morte, penso. Non c'è modo di scindere le due cose..un pò come Closer dei Joy Division
  • 0

https://www.facebook...sychomusicband/

 

Mettere su un gruppo psichedelico a 40 anni.





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq