Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Ondalibri: Commenti 2015


  • Please log in to reply
69 replies to this topic

#1 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6460 Messaggi:

Inviato 03 dicembre 2015 - 20:17

Commentate, commentate, commentate.


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."

#2 Reynard

Reynard

    segno zodiacale: salamandra ascendente testadicazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9696 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 03 dicembre 2015 - 23:20

Mick Wall sulla mia classifica:

Perchè ti ha deluso? Risp nell'altro topic tvb

 

 

Il libro è "Raising Steam" di Terry Pratchett.

 

In generale gli ultimi libri di Pratchett mi hanno lasciato l'amaro in bocca. Mi sembra che la qualità sia scesa parecchio (poveraccio, anche comprensibile, anzi ha fatto fin troppo).

Innanzitutto lunghissimo, ma a causa di lungaggini e can menati per l'aia, non per intrinseca necessità. A volte si fa fatica a capire dove va a parare. "Snuff", che pure mi ha deluso e ne condivide molti difetti, almeno ha una storia coerente e dotata di suspence con una grande climax. "Rasing Steam" non sembra arrivare mai al punto, accumula sottotrame che scioglie subito (come se l'autore non riuscisse a seguirle più di tanto... per dire, eh...). E la battaglia finale risente di ciò, sembra una sequenza di scenette.

Il contenuto: sia questo che "Snuff" sono eccessivamente predicatori, quasi romanzi a tesi. Tesi anche condivisibili, per carità, ma fatte calare dall'alto con la delicatezza di un'incudine, e ribadite fino alla nausea. Divisione buoni-cattivi fin troppo manichea, in cui i cattivi non solo non hanno nessuna qualità che li redima, ma anche nessuna effettiva capacità di creare una minaccia grave. Gli eroi gli sono troppo superiori, più buoni, più abili E più fortunati. I personaggi ne soffrono tantissimo, specie quelli di più vecchia data, che perdono molto in sfaccettature. 

E poi entrambi i libri (ma specie "Raising Steam") sono tremendamente ripetitivi... come se l'autore non riuscisse a far cernita del materiale... sempre per dire.

 

Ho appena letto l'ultimissimo, "The Shepherd's Crown", pubblicato postumo. Si vede parecchio che non è completo, poco più di un abbozzo. Tutto sommato però l'ho trovato migliore (sarà anche perché l'ambientazione è la mia preferita, appartiene infatti al ciclo delle Streghe). Però anche questo è praticamente un riciclo della trama di un romanzo precedente (non dico quale per non spoleirare) a un livello parecchio peggiore; con personaggi che perdono parecchio in tridimensionalità, un nuovo personaggio troppo buono per essere vero, una lotta fin troppo semplice con il cattivo e la brutta tendenza a proclamare a gran voce quel che si capisce da sé. Ma tutto sommato vale la lettura, specie per l'inizio. Se non vi commuove non siete fan di Pratchett.


  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#3 Reynard

Reynard

    segno zodiacale: salamandra ascendente testadicazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9696 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 03 dicembre 2015 - 23:22

P.S. Chiaramente sono uno stronzo senza pari per mettermi a fare queste critiche. Mi disprezzo da solo.


  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#4 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20155 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 05 dicembre 2015 - 17:26

Ho messo in uno scaffale i libri che ho letto nel 2015. Sono 16, pensavo peggio. Li ho letti tutti mentre una decina di libri li ho iniziati e poi mollati lì. Un paio di riletture e quattro libri che erano in attesa da un po'. Vabbè, sticazzi direte voi.


  • 0

#5 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6816 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2015 - 16:58

@Life: Golem di LRNZ merita quindi? Ne ho letto così così.
  • 0

#6 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5739 Messaggi:

Inviato 06 dicembre 2015 - 17:01

@Life: Golem di LRNZ merita quindi? Ne ho letto così così.

 

Son curioso anch'io. Non è eccessivamente teen-oriented?


  • 0

#7 Life Is Insignificant

Life Is Insignificant

    Deadman

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2939 Messaggi:

Inviato 07 dicembre 2015 - 09:11

No, non mi sembra particolarmente teen-oriented.

I protagonisti sono ragazzini, sì, ma i temi trattati sono complessi, il setting cyberpunk è molto credibile e sono presenti un sacco di riferimenti alla simbologia ebraica (cosa che io, non conoscendola, inizialmente non avevo colto). 

Inoltre, i disegni e la veste grafica meritano parecchio, secondo me.

Poi sì, la storia ha dei difetti: a tratti è molto veloce e poco approfondita, i personaggi non sono troppo caratterizzati e a volte buttati un po' in mezzo alla mischia.

Probabilmente sarebbe dovuto essere più lungo o uscire ad episodi per essere un lavoro più riuscito.


  • 1

#8 neuro

neuro

    king (beyond the wall)

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3624 Messaggi:
  • Locationqua

Inviato 09 dicembre 2015 - 11:14

@Life: Golem di LRNZ merita quindi? Ne ho letto così così.

 

mah io non ci ho trovato niente di speciale e partivo decisamente ben predisposto - l'ambientazione è molto superiore alla storia, a volte capita con la fantascienza


  • 0
apri apri, apri tutto!

#9 Siberia

Siberia

    Radical Schick

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7186 Messaggi:

Inviato 09 dicembre 2015 - 18:44

6. Carlo Levi - Cristo si è fermato ad Eboli

La storia più o meno la conosciamo tutti, ma io non la immaginavo in termini così disperati.

 
Bellissimo il libro e bellissimo il film con Volonté. 
Mi sono ripromesso di leggere altro di Carlo Levi, ma non l'ho mai fatto. Suggerimenti?

  • 0

#10 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20155 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 09 dicembre 2015 - 18:50

non mi sembri uno da Carlo Levi...


  • 0

#11 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6816 Messaggi:

Inviato 09 dicembre 2015 - 19:37

Grazie neuro e Life.
Ah, mi rimangio pubblicamenti il + a Duck per il "mah" a IJ.
  • 0

#12 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20577 Messaggi:

Inviato 09 dicembre 2015 - 19:47

Eh eppure io, dopo due mesi di lettura, a mettere insieme tutti i pezzi, a sorbirmi gli esercizi di tennis e gli alcolisti anonimi mi son detto: e quindi? Qualche momento veramente enorme c'è, ma sulle 1300 pagine e di grande formato il commento è proprio "mah". Magari sono il pirla io che non ci arriva.

La scopa del sistema comunque, letto però l'anno scorso, l'ho trovato molto più convincente.


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 


consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto


#13 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6816 Messaggi:

Inviato 09 dicembre 2015 - 21:37

Si scherza eh, sui + e - soprattutto.
Poi boh, sull'e quindi ci sarebbero pagine da scrivere, ora non posso ma credo che tu possa trovarne se ti va. Se no è lo stesso, non deve piacere per forza, ci mancherebbe.
  • 0

#14 Duck

Duck

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20577 Messaggi:

Inviato 09 dicembre 2015 - 22:24

Eh lo so, e qualcosa ho anche già letto (compreso il finale proiettato di quel programmatore genio che non ricordo come si chiama), ed è pure ovvio che succeda, data la mole e l'ambizione dell'opera. Però veramente, dietro tutta sta complessità e a tutto il mondo messo in scena tessera per tessera, io più che la creazione di questo universo mostruoso non ci trovo granchè. Era tutto necessario?

Poi è chiaro che alla fine abbia torto io (gente che se ne intende molto più di me esalta il romanzo da anni), ma giudico con la mia misura un'opera che ha annegato quello che mi sarebbe potuto interessare in un delirio organizzato e multiforme. Insomma, per me rispetto a ste figure complesse son meglio le curve di Vonnegut.


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 


consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto


#15 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27632 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 10 dicembre 2015 - 09:11

Duck, tu non sei affidabile, visto che hai piazzato Ford fuori classifica; tra le altre cose, il suo ultimo capolavoro è l'unico libro (scintillante, sarcastico, melanconico, doloroso, bellissimo) che in questo momento io ricordi di aver letto nel 2015. Sono sicuro di averne letti altri (scandaglierò gli scaffali stasera) ma il fatto stesso che io non sappia quali siano la dice lunga sul confronto impietoso con Let me be Frank with you.


  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 


#16 Paraponzipò

Paraponzipò

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 138 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2015 - 09:54

 

6. Carlo Levi - Cristo si è fermato ad Eboli

La storia più o meno la conosciamo tutti, ma io non la immaginavo in termini così disperati.

 
Bellissimo il libro e bellissimo il film con Volonté. 
Mi sono ripromesso di leggere altro di Carlo Levi, ma non l'ho mai fatto. Suggerimenti?

 

Se non lo conosci o lo conosci poco approfondisci il Levi pittore; è un completamento fisiologico di quello che è Cristo si è fermato ad Eboli, permettendosi, essendo più diretto il tipo di espressione artistica, di andare oltre la disamina storico-sociale del libro (che non è tutto ovviamente, ma è quello che salta all'occhio in maniera preminente).


  • 0

#17 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20155 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 10 dicembre 2015 - 13:10

Menzione a Oblomovskji per i die Roald Dahl in classifica. Sono un fan degli Sporcelli e di tutta la sua letteratura per piccini. Meh su King ma forse è il prezzo da pagare per i manager in ascesa, Pennac fu uno dei primi a teorizzare una divisione in generi dal pdv del lettore e abbozzó il "romanzo per commercianti" che nessuno ha mai scritto (per quanto Balzac...).
  • 0

#18 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6816 Messaggi:

Inviato 10 dicembre 2015 - 13:52

La classifica di oblomov mi sembra un viaggio nel tempo.
  • 0

#19 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20155 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 10 dicembre 2015 - 16:08

Inscatolati e traslocati, giusto 10 i romanzi letti quest'anno (i saggi non li metto, non avrebbe senso classificarli).
Una postilla sui Vangeli apocrifi (letti un 50%): molto bello quello che descrive la morte di San Giuseppe confortato da Gesù che nulla può se non, appunto confortarlo in un viaggio che nonostante la tardissima età e la sicurezza del Paradiso è dolorosissimo.

Ho letto tuta roba che mi è piaciuta (ormai se una cosa non mi convince la lascio e la riprendo eventualmente, come Il consiglio d'Egitto di Leonardo Sciascia che avevo in libreria da tanti anni e poi ho beccato il momento giusto per apprezzarlo come meritava).
Al forum (Coby) devo la scoperta di Maurizio Salabelle: Il maestro Atomi mi è piaciuto molto; La famiglia che perse tempo un po' meno. Ha uno stile molto personale, uno "sporco" tangibile e aleggiante tra le muffe della vecchiaia e l'inclinazione ormonale dei piccini che "puzzano di vita". Come per Morselli, sarebbe stato bello che qualcuno se lo fosse cagato anche in vita, il sig Salabelle, perché anche qui ci sarebbero state benissimo alcune calibrazioni del tono che avrebbero reso la lettura e la comprensione del testo più agevole e coinvolgente.
Della grandezza del Simenon-non Maigret (che non conosco) ho scritto due post innamorati e così dell'ultimo Ballard che mi mancava.
Per il 2016 il Forum mi ha già fatto procurare Tokyo anno zero (che ho iniziato ieri) e il sig. Imbriani (che ho ordinato). Magari sarà anche l'anno di D'Arrigo e IJ.
 
Voto anche l'utente dell'anno di questa sezione: la new entry Gonzalo (peccato l'avatar): sta' con noi caro amico.
 
 
 
 
 
 
 
 

  • 0

#20 dUST

dUST

    dolente o nolente

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 27632 Messaggi:
  • LocationKagoshima

Inviato 10 dicembre 2015 - 16:20

I titoli in francese, enorme


  • 0

 mi ricorda un po' Moro.

 

 

 

 

Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 

 

 

Io non rispondo a fondo perchè non voglio farmi bannare, però una cosa voglio dirla: voi grillini siete il punto più basso mai raggiunto dal genere umano. Di stupidi ne abbiamo avuti, non siete i primi. Di criminali anche. Voi siete la più bassa sintesi tra violenza e stupidità. Dovete semplicemente cessare di esistere, come partito (e qui non ci si metterà molto) e come topi di fogna (e qui sarà un po' più lunga, ma cristo se la pagherete cara).

 

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq