Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Il Lungo Addio: L'elogio Funebre Di Ondacinema


  • Please log in to reply
605 replies to this topic

#581 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    Born too late

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4496 Messaggi:
  • LocationSan Pietroburgo, Russia

Inviato 17 ottobre 2020 - 18:41

Ci ha lasciato a 97 anni la Queen of Technicolor, la rossa Rhonda Fleming, una delle attrici più sexy nella storia del cinema hollywoodiano classico.  :

 

y4zKP98.jpg

 

 

Qui in "Quando la città dorme" di Fritz Lang

 

j0Y0UcF.gif
 
0kBgTnF.gif
 
JJKGWIb.gif
 
TViiGdU.gif

  • 7

#582 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4269 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 18 ottobre 2020 - 07:27

La ricordo in Sfida all'OK Corral.
  • 0
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante

#583 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5910 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 13:11

Sean Connery.

Per me più un'icona che un attore.
  • 1

#584 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7390 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 13:22

Un'icona, un grande attore, un personaggio unico.
  • 1

#585 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    Born too late

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4496 Messaggi:
  • LocationSan Pietroburgo, Russia

Inviato 31 ottobre 2020 - 13:29

Sean Connery.

Per me più un'icona che un attore.

 

Beh, forse sì, ma era anche un grandissimo attore, dal fascino magnetico e con un carisma unico. Senz'altro tra i miei preferiti.


  • 0

#586 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7390 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 13:30

Davo per scontato fosse immortale sinceramente.
  • 5

#587 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14120 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 13:31

Icona assoluta nei 60.
Attore immenso nei 70.
Decaduto e risorto negli 80.
Mal sfruttato nei 90.

 

Lievemente un gigante.


  • 6

#588 Eugene

Eugene

    Sporco Lennoniano Fanatico [(C) BillyBud]

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4269 Messaggi:
  • LocationSassari, 08/09/1980

Inviato 31 ottobre 2020 - 13:39

Davvero, non posso crederci.
  • 0
Immaginate che abbia messo in firma qualcosa di interessante

#589 Matthew30

Matthew30

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3798 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 14:00

Un gigante, anche nei suoi ruoli più "stupidini" (mi viene in mente Ramirez di Highlander).
  • 0

#590 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5910 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 14:02

 

Sean Connery.

Per me più un'icona che un attore.

 

Beh, forse sì, ma era anche un grandissimo attore, dal fascino magnetico e con un carisma unico. Senz'altro tra i miei preferiti.

 

 

Sì, certo, non intendevo dire che non era un grande attore. Ma che è stato talmente un volto, un corpo, perfetto che il suo valore iconico mi risulta più forte di tutto il resto.


  • 0

#591 William Blake

William Blake

    Titolista ufficiale

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16440 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 14:06

Davo per scontato fosse immortale sinceramente.

 

ricordo distintamente che dicemmo lo stesso dopo la morte di Paul Newman  :  


  • 0
Ho un aspetto tremendo, e non bado a vestirmi bene o a essere attraente, perché non voglio che mi capiti di piacere a qualcuno. Minimizzo le mie qualità e metto in risalto i miei difetti. Eppure c'è lo stesso qualcuno a cui interesso: ne faccio tesoro e mi chiedo: "Che cosa avrò sbagliato?"

#592 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7390 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 14:10

Connery anche di più forse, sembrava Dio anche da vecchio.
  • 0

#593 Central Perk

Central Perk

    Il fu Chanandler Bong

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 890 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 31 ottobre 2020 - 14:17

Icona è anche riduttivo per un personaggio del genere. C'è tutto un certo tipo di cinema, di modo di stare davanti alla macchina da presa, di capacità di reinventarsi più volte in carriera che ho sempre associato al grande Connery. Uno degli ultimi giganti. Mi mancherà davvero tanto.

 

 

 

Sdrammatizzo un po'. Coraggiosissimo perfino per gli standard dell'epoca  asd

 

 


  • 5

#594 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14120 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 14:23

Sdrammatizzo un po'.


Volevo omaggiarlo con una serie di immagini dei suoi ruoli piu' famosi, ma direi che basta e avanza questo scatto sul set di Zardoz.

 

image.jpg

 

asd


  • 7

#595 Monzaemon

Monzaemon

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2905 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 14:57

Tom, The Man, fatece una lista con i 5 miglior film con Sean Connery protagonista! 


  • 0

#596 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14120 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 15:26

Cinque titoli soltanto? Dando per scontati i 007 i suoi fondamentali per me sono:

 

1964 Marnie, di Alfred Hitchcock
1965 La collina del disonore (The Hill) di Sidney Lumet
1966 Una splendida canaglia (A Fine Madness) di Irvin Kershner

1970 I cospiratori (The Molly Maguires) di Martin Ritt
1971 Rapina record a New York (The Anderson Tapes) di Sidney Lumet
1972 Riflessi in uno specchio scuro (The Offence) di Sidney Lumet
1974 Zardoz, di John Boorman
1975 Il vento e il leone (The Wind and the Lion) di John Milius
1975 L'uomo che volle farsi re (The Man Who Would Be King) di John Huston
1976 Robin e Marian (Robin and Marian) di Richard Lester
1979 La prima grande rapina al treno (The First Great Train Robbery) di Michael Crichton
1979 Cuba, di Richard Lester

1981 Atmosfera zero (Outland) di Peter Hyams
1981 I banditi del tempo (Time Bandits) di Terry Gilliam
1982 Cinque giorni una estate (Five Days One Summer) di Fred Zinneman
1986 Il nome della rosa, di Jean-Jacques Annaud
1987 Gli intoccabili (The Untouchables) di Brian De Palma
1989 Indiana Jones e l'ultima crociata (Indiana Jones and the Last Crusade) di Steven Spielberg
1990 Caccia a Ottobre Rosso (The Hunt for Red October) di John McTiernan


  • 8

#597 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    Born too late

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4496 Messaggi:
  • LocationSan Pietroburgo, Russia

Inviato 31 ottobre 2020 - 15:37

1964 Marnie, di Alfred Hitchcock

1965 La collina del disonore (The Hill) di Sidney Lumet

1975 L'uomo che volle farsi re (The Man Who Would Be King) di John Huston

 

Questi i miei preferiti, insieme ai primi cinque inarrivabili 007. Ma devo ancora recuperare gli altri due di Lumet, che mi ispirano non poco. 


  • 0

#598 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7390 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 16:47

A parte qualche stronzata qua e là, soprattutto nei 90, ha una filmografia quasi inattaccabile.
Alla lista di Tom aggiungerei anche Highlander dove ha una morte memorabile e Assassinio sull'orient express, ma poi fa la sua porca figura anche in connerate alimentari tipo il Presidio o La Casa Russia.
Se McQueen era la personificazione della parola Cool lui lo era della parola Class. Innata.
  • 3

#599 Harry Caul

Harry Caul

    se ci dice bene finiamo nella merda

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7390 Messaggi:

Inviato 31 ottobre 2020 - 18:07

Un paio di riflessioni interessanti su 007, che rivelano pure una certo amarezza:

«Non si può spiegare quali siano le pressioni, i condizionamenti a cui si è sottoposti quando si interpreta un personaggio del genere. Ero sommerso dalla stampa, inseguito ovunque. La gente mi entrava in camera, mi telefonava ad ogni ora del giorno, si sedeva al mio tavolo da pranzo. Credo che solo i Beatles abbiano vissuto un’esperienza simile alla mia: loro, però, erano in quattro. Io ero disperatamente solo».
«Ho definitivamente abbandonato James Bond. E’ una decisione che risale ai tempi di Una cascata di diamanti, quando mi resi conto che gli effetti speciali stavano diventando molto più importanti del fattore umano. Effetti farseschi. Capii che il cinema stava andando in una certa direzione: quello che lo avrebbe fatto arrivare ai vari Rocky e Rambo, ad un gusto fumettistico, infantile, fuorviante. Il grande cinema, oggi, esiste ancora. Ma sopravvive in mezzo ad una miriade di cretinate. E ho capito che anche James Bond si stava pericolosamente dirigendo verso quel mondo di fumetti stupidi e senza umanità».
  • 7

#600 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14120 Messaggi:

Inviato 01 novembre 2020 - 11:55

Un paio di riflessioni interessanti su 007, che rivelano pure una certo amarezza:
«Non si può spiegare quali siano le pressioni, i condizionamenti a cui si è sottoposti quando si interpreta un personaggio del genere. Ero sommerso dalla stampa, inseguito ovunque. La gente mi entrava in camera, mi telefonava ad ogni ora del giorno, si sedeva al mio tavolo da pranzo. Credo che solo i Beatles abbiano vissuto un’esperienza simile alla mia: loro, però, erano in quattro. Io ero disperatamente solo».


Ricordo un'esilarante intervista al fratello Neil, che in piena Connery/Bond-mania era stato preso dai produttori italiani per girare quella simpatica cialtronata di "OK Connery". Anni dopo ricordava quei mesi in Italia come un delirio surreale, con lui che nel giro di un niente era passato dall'essere uno scalcagnato imbianchino scozzese a essere un "divo" della dolce vita italiana, solo per essere il fratello di Sean. Si trovava le ragazze italiane nel letto, tanto che doveva cacciarle, e gli regalavano ogni tipo di cosa. Alla domanda se provasse amarezza che quella botta di notorietà fosse durata solo pochi mesi lui faceva capire che in quel periodo aveva trombato e bevuto talmente tanto, e come mai si sarebbe sognato, che si sentiva a posto per tutta la vita.
  • 3




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq