Vai al contenuto


Foto
* * * * - 4 Voti

[Pietra Miliare] Blondie - Parallel Lines (1978)


  • Please log in to reply
96 replies to this topic

#81 Robert Plant

Robert Plant

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1532 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2015 - 16:49

Parallel Lines capolavoro con la c maiuscola, tranquillamente uno degli apici dell'intera new wave per quanto mi riguarda. Tra i dischi simbolo della mitologia del rock anni settanta. Lp da me comprato da Buscemi nel 1984 insieme a The Unforgettable Fire appena uscito!

Memorabile fin dall'inizio bomba!

Concordo. Gli U2, ad esempio, devono tutto il loro sound, oltre che tutta la carriera, a questo brano:  

 


  • 3

#82 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4288 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 31 luglio 2015 - 17:05



Il motivo è quello che Limentis spesso ripete su questo forum. Ho idee politiche opposte alle sue, ma ha maledettamente ragione. Purtroppo in Italia nella stampa c'è stata da metà degli anni 70 una critica ostile a qualsiasi proposta artistica che non fosse politicamente impegnata, e so che già ai tempi d' oro la critica italiana non era benevola con i Blondie, gruppo poi non certamente schierato a Destra, ma sicuramente non comunisti in quanto americani: per fortuna ero troppo piccolo per patire la sofferenza di quelle letture. Erano un gruppo che aveva sporcato il rock con la discomusic per vendersi all' ideologia capitalista!!!! E il pregiudizio si è mantenuto nella cricca di critici di Repubblica e dintorni, i vari Castaldo, Bertoncelli, Sisti.... che invece tessevano magari le lodi del rock nazionale puzzone e senza personalità di sconosciuti gruppi inutili come Rats e Indiani Padani. La letteratura rock in Italia è scarsa, e il passo è breve tra il leggere una enciclopedia dove i Blondie vengono considerati "sicuramente sopravvalutati" e la convinzione pregiudiziale di lettori che sicuramente avranno avuto poche possibilità di accedere alla discografia ndel gruppo nella sua evoluzione, e conoscono solo "Heart of glass" e "Call me". Per loro resterà solo l' immagine invadentemente sessuale di Debbie Harry. -_-

 

Quoto tutto, pure le virgole. I Blondie sono sempre stati un po' sottovalutati/sottostimati da un certo tipo di critica snob italiana, in primis perché guidati da una cantante con un'immagine troppo forte (soprattutto per l'epoca, perché è chiaro che nel post-Madonna la ricezione sarebbe stata ben diversa, ma eravamo ancora nei super politicizzati anni '70...), in secondo luogo perché giudicati superficialmente frivoli, poco impegnati e tutte quelle minchiate lì che si commentano da sole. Che poi se si va a leggere i testi (magari non proprio quello di "Atomic", ecco  :P) o le dichiarazioni rilasciate, o le frequentazioni con personaggi tipo Burroughs o Giger, ti accorgi esattamente del contrario, ma vabbé, certi pregiudizi sono duri a morire e quindi i Blondie erano un gruppo disimpegnato a prescindere. A ciò aggiungiamoci le critiche dei primi punk duri e puri che non gradirono la svolta "commerciale" di Parallel Lines e che li accusarono di essersi venduti dopo la pubblicazione di "Heart of Glass", che filtrava con l'odiatissima disco-music, in quel periodo ritenuta Il Male da un elevato numero di ascoltatori. E poi anche un po' di sana invidia, perché quando cominci a vendere molto di più rispetto ai tuoi colleghi contemporanei ti crei inevitabilmente delle antipatie. 

 

Detto questo, il paragone con il britpop fatto poco sopra non c'entra nulla, quello è stato un fenomeno essenzialmente inglese da un punto di vista commerciale, che ha fatto fatica a emergere altrove nello stesso modo e che non ha mai realmente sfondato negli States (Oasis a parte). I Blondie per 4-5 anni sono stati una delle band più famose del Mondo, hanno dominato le classifiche e tuttora rimangono tra i gruppi più noti dalla massa di quel periodo lì, a cavallo fra anni '70 e '80. Sono casi estremamente diversi. 

 

E comunque, checché ne dica Marcio, i loro classici mi capita di ascoltarli spesso in radio (o in tv), soltanto negli ultimi due mesi Carlo Massarini ha proposto su Rai 5 un documentario su di loro e un concerto, persino sul numero di Blow Up! attualmente in edicola c'è un bello speciale di 10 pagine, quindi un certo culto ce l'hanno senz'altro anche da noi. Anche se, come ho scritto sopra, non godono della stessa considerazione che hanno altrove, e la reazione sbigottita di Marcio a quella mia affermazione è emblematica. Parlo con cognizione di causa eh, sono più di 10 anni che leggo (prevalentemente a scrocco  asd) le riviste musicali inglesi più disparate, e poi grazie al web - con un po' di pazienza - quasi tutto è reperibile, anche archivi risalenti a 20-30 anni fa. 

 

Concludo questo mio papiro sottolineando come i Blondie all'apice della carriera, per motivi che onestamente non conosco, non hanno mai fatto un concerto ufficiale in Italia, da noi sono venuti per la prima volta nel 2014 (!). E guardate che l'attesa spasmodica per un evento fa la differenza, eccome se la fa. Soprattutto la faceva in quel periodo, in quel contesto storico italiano così particolare, dopo che per anni gli artisti internazionali rifiutarono di esibirsi da noi. Pensate al famoso concerto di Patti Smith a Bologna: se Patti è così amata dal pubblico italiano (lo stesso Lenny Kaye ha detto recentemente che l'Italia è in assoluto il paese in cui hanno suonato più volte), parecchio lo deve a quell'evento. Anche il concerto dei Talking Heads a Roma del 1980, trasmesso per giunta  in tv dalla Rai, creò scalpore... Immagino che le stesse reazioni ci sarebbero state (probabilmente ingigantite, vista la maggior popolarità) per i Blondie, se solo avessero avuto la possibilità di esibirsi nel Belpaese. Tanto per intenderci, in un sondaggio di qualche mese fa si è scoperto che Debbie Harry è la personalità più famosa degli ultimi 100 anni nella città di Glasgow (FONTE). Il motivo più verosimile di un risultato per certi versi così clamoroso? Il live dei Blondie nel capodanno del 1980, che generò un'isteria di massa nella città scozzese. Anche questo è un aspetto da non sottovalutare (e che vale per tutti, ovviamente). 

 

Infine, ogni community fa storia a sé. Ricordo di aver letto in passato sul forum del Mucchio (a quanto pare morto definitivamente) discussioni con termini entusiastici sui Blondie, tra cui un sondaggio in cui gli utenti si scannavano per stabilire il loro album migliore. Se aprissi qui un sondaggio del genere risponderebbero in 5 (forse  ashd). Relativamente al forum di OR ho notato che i loro maggiori (unici) estimatori sono tutti dei famigerati over-35 ( asd), molti dei quali purtroppo sempre meno attivi e altri invece proprio scomparsi da tempo immemore (penso a Francis, Joey, etc).


  • 2
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#83 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4288 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 31 luglio 2015 - 17:23

 

Parallel Lines capolavoro con la c maiuscola, tranquillamente uno degli apici dell'intera new wave per quanto mi riguarda. Tra i dischi simbolo della mitologia del rock anni settanta. Lp da me comprato da Buscemi nel 1984 insieme a The Unforgettable Fire appena uscito!

Memorabile fin dall'inizio bomba!
 

Concordo. Gli U2, ad esempio, devono tutto il loro sound, oltre che tutta la carriera, a questo brano:  

 

 

 

A proposito di U2: foto postata qualche giorno fa sul loro profilo FB. Bravo Adam Clayton  ;D

 

30hwor9.png

 

 

 

 

"Union City Blue" tra l'altro è una delle canzoni preferite da Thom Yorke, negli anni '90 coi Radiohead la coverizzava spesso dal vivo. E' anche tra le mie favorite  :wub:

 

 

(l'audio è scadente)


  • 1
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#84 Atomino Bip Bip

Atomino Bip Bip

    Atomo ingrandito due birilliardi di volte

  • Members
  • Stelletta
  • 35 Messaggi:
  • LocationDimensione Delta

Inviato 01 agosto 2015 - 00:20

Splendida Union city blue!! Eat to the beat è un altro album enorme.

solo Heart of glass era famosa...


Ma che dici, Call me, Rapture, The tide is high, One way or another, Atomic, Dreaming e Maria sono tutte canzoni famosissime!
  • 0
"Bip! Ricostruisco gli eventi tridimensionalmente con la mia memoria mesonica infallibile! Bip!"

#85 jap zero

jap zero

    Banned in Spain

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3641 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 11:47

 

Oltretutto, per contestare all' obiezione di Marcio, c' era forse stata prima una rock band di successo con una donna come leader? 

Jefferson Airplane, Big Brother and the holding company, i Fleetwood mac dal 75 in poi, lo stesso Pattti Smith group che pubblica "Horses" prima del debutto di Blondie...già ce ne stavano anche prima direi asd

 

 

Sul discorso della critica in italia, non sono del tutto d'accordo...magari i Blondie non venivano venerati come la Patti o i Talking Heads, ma gente come Sorge o Guglielmi ne parlava sempre benissimo, ricordo ad esempio un articolo proprio di Federico, sono andato a ripescarlo nel suo blog

 

https://lultimathule...ndie/#more-3981

 

in ogni caso, "Parallel lines" è un classico e la pietra è strameritata: ottimo lavoro Kerzy


  • 0

#86 markmus

markmus

    cui prodi

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7024 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 11:53

ma poi insu era un fake di trespass, adesso che e' riuscito a sconfiggere la sua nemesi per altre vie non ha nessun interesse a tornare come muller.

 

 

 

asd

 

p.s. e non vorrei dire, ma fateci caso che gozer e' scomparso proprio dopo il diverbio con floods sulla musica spagnofona... solo un caso?

 

don't mess with floods (unless you're damy)


  • 0

#87 kyashan

kyashan

    80ista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1403 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 12:11

 

 

Oltretutto, per contestare all' obiezione di Marcio, c' era forse stata prima una rock band di successo con una donna come leader? 

 

Jefferson Airplane, Big Brother and the holding company, i Fleetwood mac dal 75 in poi, lo stesso Pattti Smith group che pubblica "Horses" prima del debutto di Blondie...già ce ne stavano anche prima direi asd

 


 

 

Ma Patti Smith alla fine era avvertita come cantante singola, e negli altri gruppi che hai citato le donne non avevano il ruolo di leader del gruppo come lo aveva Debbie Harry nei Blondie, e come lead vocals si alternavano con gli uomini. Erano ben diversi i ruoli che rivestivano Grace Slick e Janis Joplin.


  • 0

#88 kyashan

kyashan

    80ista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1403 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 12:20

ma poi insu era un fake di trespass, adesso che e' riuscito a sconfiggere la sua nemesi per altre vie non ha nessun interesse a tornare come muller.

 

 

 

asd

 

p.s. e non vorrei dire, ma fateci caso che gozer e' scomparso proprio dopo il diverbio con floods sulla musica spagnofona... solo un caso?

 

don't mess with floods (unless you're damy)

 

Markmus, ma non è che per errore hai sbagliato thread dove postare? ;)  Non capisco il collegamento in questa discussione :huh:


  • 0

#89 jap zero

jap zero

    Banned in Spain

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3641 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 12:31

 

Ma Patti Smith alla fine era avvertita come cantante singola, e negli altri gruppi che hai citato le donne non avevano il ruolo di leader del gruppo come lo aveva Debbie Harry nei Blondie, e come lead vocals si alternavano con gli uomini. Erano ben diversi i ruoli che rivestivano Grace Slick e Janis Joplin.

 

 

hai parlato di rock band di successo con una donna come leader e tali erano: togli la presenza vocale e i brani scritti da grace slick e stevie nicks ai jefferson o ai mac post 75 e sarebbero stati due gruppi completamente diversi e forse non sarebbero nemmeno esistiti.

 

non parliamo poi dei big brother, di cui in generale ci si ricorda solo come della ex band della joplin

 

patti smith group dai, lenny kaye e gli altri mica erano comprimari: si parla di patti smith proprio in virtu' del suo carisma e  di tutto il resto


  • 0

#90 kyashan

kyashan

    80ista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1403 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 12:38

Beh... a me non pare che Grace Slick e Janis Joplin avessero una leadership nei rispettivi gruppi paragonabile a quella di Debbie Harry, ma erano comprimarie al pari degli altri musicisti delle loro bands. Tantomeno Stevie Nicks e Christine McVee nei Fleetwood Mac primeggiavano su un Lindsey Buckingham. Certo col passare del tempo e per la tragica fine Janis Joplin è più ricordata del gruppo con cui chi ha iniziato come dici tu, ma per esempio nel loro album più noto Cheap Thrills lei non ha il lead vocal in tutte le canzoni.

Dai, non è precisamente la stessa cosa.


  • 0

#91 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4288 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 01 agosto 2015 - 12:38

Secondo me quel che intendeva dire Kyashan è che dopo l'affermazione dei Blondie (ma anche di Patti Smith, Siouxsie & the Banshees, X-Ray Spex, in seguito Pretenders, etc) i gruppi rock guidati da donne cominciarono a spuntare come funghi e questo mi pare un dato di fatto. Prima rappresentavano un'eccezione e infatti si contano sulle dita di due mani o poco più.

 

 

 

Sul discorso della critica in italia, non sono del tutto d'accordo...magari i Blondie non venivano venerati come la Patti o i Talking Heads, ma gente come Sorge o Guglielmi ne parlava sempre benissimo, ricordo ad esempio un articolo proprio di Federico, sono andato a ripescarlo nel suo blog

 

https://lultimathule...ndie/#more-3981

 

in ogni caso, "Parallel lines" è un classico e la pietra è strameritata: ottimo lavoro Kerzy

 

 

Beh ma io facevo un parallelo con la considerazione/reputazione che hanno in UK o negli States, che è infinitamente superiore rispetto a quella che hanno da noi. Poi è ovvio che anche tra la stampa musicale italiana non manchino gli estimatori, ci mancherebbe altro. Pure il boss di OndaRock è un fan dei Blondie  :P  


  • 2
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#92 jap zero

jap zero

    Banned in Spain

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3641 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 13:34

 

Secondo me quel che intendeva dire Kyashan è che dopo l'affermazione dei Blondie (ma anche di Patti Smith, Siouxsie & the Banshees, X-Ray Spex, in seguito Pretenders, etc) i gruppi rock guidati da donne cominciarono a spuntare come funghi e questo mi pare un dato di fatto. Prima rappresentavano un'eccezione e infatti si contano sulle dita di due mani o poco più.

 

ecco, così è già ben più equilibrato come assioma. Siccome eccezioni ce ne sono state prima ( alcune imprescindibili), giusto citarle a mio parere.

 

 

 

riguardo alla critica, anche qui rispondevo a uno dei post di kyashian ( sono col cell ho problemi a quotare esattamente)....per dire, i Cars erano trattati assai peggio nelle riviste italiane: o ignorati oppure associati all'AOR più edulcorato


  • 0

#93 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80803 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 13:40

con una band seria, i Crime, INCHINATEVI !!!!

 

11705236_970842249603813_196264118406556


  • 0

#94 Suxxx

Suxxx

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21225 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2015 - 17:56

quanto sono fighi i Crime

ricordo che la mono su di loro qui in OR è stata copiaincollata da Scaruffi asd


  • 0

#95 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 33797 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 01 agosto 2015 - 20:39

quanto sono fighi i Crime

ricordo che la mono su di loro qui in OR è stata copiaincollata da Scaruffi asd

 

No, è semplicemente lo stesso autore (Franci), che l'ha scritta per noi e concessa anche a Scaruffi, come specificato anche su scaruffi.com


  • 1

#96 Limenitis

Limenitis

    sputasentenze

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 25804 Messaggi:
  • LocationArcore (ex URSS)

Inviato 01 agosto 2015 - 22:45

 

Sul resto ti ho gia' risposto, evidentemente in Italia - in ambienti vicini all'indie come il forum di OR e tra i gggiovani under-35 - non godono della stessa considerazione che hanno altrove, ne prendo atto con un pizzico di amarezza, ma non farmi per favore passare per un visionario 

 

 

Comunque effettivamente il modo in cui l'Italia recepisce la musica inglese sarebbe da analizzare e studiare.

Non è la prima volta che leggo una frase del genere (io stesso l'ho scritta a riguardo dei Queen, nel thread apposito).

 

 

 

Nel senso? In Inghilterra i Queen sono amatissimi come da noi. Non ho seguito la discussione però.


  • 0

Stefano

 

 

Sono stato ad un loro concerto in prima fila, impiedi. Ubriaco fracico ed erano convinte fossi un fan sfegatato, mi dedicavano le canzoni mentre io per quasi due ore urlavo: troieee!

 


#97 Suxxx

Suxxx

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21225 Messaggi:

Inviato 02 agosto 2015 - 08:14

 

quanto sono fighi i Crime

ricordo che la mono su di loro qui in OR è stata copiaincollata da Scaruffi asd

 

No, è semplicemente lo stesso autore (Franci), che l'ha scritta per noi e concessa anche a Scaruffi, come specificato anche su scaruffi.com

 

ah!
ho capito

come mai l'ha scritta lui? non avrei mai pensato che Scaruffi si lasciasse soffiare un gruppo come i Crime da un pischellino asd


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq