Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Zizek


  • Please log in to reply
47 replies to this topic

#21 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30329 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 11:03

 

 

Croce fu un genio tattico di estremo valore. Capí dove sarebbe arrivato il fascismo

 
No. Ci volle l'omicidio di Matteotti. Prima considerava il fascismo come un passaggio necessario per il ritorno a un regime rigorosamente liberale e infatti votò la fiducia a Mussolini in Senato.
Lo ha sempre considerato cosí, è stato un morfologo a tutto tondo, era un hegeliano dopotutto. Non era nelle sue corde la militanza (antifascista in questo caso)...

 

 

Per carità, suo diritto. Altri (hegeliani pure loro) sono stati ben più lungimiranti, hanno saputo (o VOLUTO) prevedere e magari hanno pagato con la vita al contrario di lui. Però, ecco, genio tattico mi sembrava un tiro parecchio lungo rispetto ai suoi (scarsi) meriti politici.


  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#22 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30329 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 11:10

P.s.: io una volta ho conosciuto uno dei componenti del comando che ha fatto fuori Gentile. Non ne parlava per nulla volentieri e infatti non ne parlò nemmeno con me (me lo dissero altri). Per me rimane un gesto politicamente comprensibile, checché ne dica la nauseabonda retorica revisionista dei nostri tempi bui. Soprattutto per il ruolo che stava ricoprendo in seno alla neonata RSI, gli appelli ai giovani ad arruolarsi, quelli agli italiani tutti a stringersi attorno al fascismo... In mezzo a una guerra, in cui lui aveva scelto la propria parte già da vent'anni, certe cose si pagano.


  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#23 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20085 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 26 febbraio 2015 - 12:08

Alle idee si spara col plotone a sangue freddo, certo. Ok, siamo off topic, bona cosí.
  • 0

#24 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30329 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 12:22

Alle idee si spara col plotone a sangue freddo, certo. Ok, siamo off topic, bona cosí.

 

Piersa, non sparavano alle idee, ma al gerarca, ministro del fascismo, fautore della scuola fascista, ideologo dello stato fascista, promotore dell'Istituto nazionale della cultura fascista e in generale della fascistizzazione della cultura, fautore della Repubblica Sociale, della chiamata alle armi e della coscrizione obbligatoria a favore di questa... Se vogliamo star qui a fare le anime belle settant'anni dopo, va bene tutto. Ma in mezzo a una guerra civile in cui lui era dalla parte SBAGLIATA, e le sue scelte comportarono direttamente e indirettamente le sofferenze e la morte di tanti che invece erano dalla parte giusta, certe cose si pagano.

Anche come simbolo, e infatti questo è il suo funerale:

 

330px-L%27ingresso_nel_Duomo_di_Firenze_

 

P.s.: altrimenti non si capisce perché altri (Croce in primis) non abbiano fatto la stessa fine, no?


  • 1

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#25 corrigan

corrigan

    気持ち悪い

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9932 Messaggi:
  • LocationHK

Inviato 26 febbraio 2015 - 12:45

Cržocžek


  • 0

I distrust orthodoxies, especially orthodoxies of dissent
「その時僕はミサト さんから逃げる事しかできなかった。 他には何もできない、 他も云えない… 子供なんだと……僕はわかった

 


#26 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 13:07

non so se ho voglia di affrontare il discorso (ora di sicuro ho anche poco tempo), perchè i motivi per cui non mi piace zizek sono complessi e andrebbero articolati per bene. fondamentalmente mi pare uno di quegli estremisti dal pensiero talmente tanto puro, da disprezzare qualsiasi tentativo pratico di realizzazione di quel leninismo di cui lui si dichiara seguace. la purezza ideologica va anche bene per le speculazioni filosofiche, quando invece, calandoti nella realtà, non fai altro che attaccare sindacati o esperienze di governo che tendono al socialismo (e badate bene, dico attaccare, non criticare, la critica a ragion veduta è sacrosanta magari se affinacata a delle proposte) come ha fatto per tutta la vita a partire dal socialismo jugoslavo, mi sembri uno che può andar bene per il ribellismo fine a se stesso, malattia che però porta a darsi la zappa sui piedi. parafarasando lenin, zizek è uno di quei comunisti ammalati di quella malattia infantile denominata estremismo


  • 1

#27 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20085 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 26 febbraio 2015 - 13:15

Simo tvb

Aggiungo solo: estremismo che consiste nel cavalcare la tigre di carta
  • 0

#28 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30329 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 13:26

Io poi de sto Zizek non ho mai letto niente perché già mi sta sul culo la gente che me lo cita a sproposito tra uno spritz e un salatino ("come dice anche Zizek" ormai è il leitmotiv) in merito a QUALUNQUE questione si ponga (compresa la scelta di spritz e salatini). Credo che sia un hype di cui per ora posso fare a meno.


  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#29 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 13:27

Simo tvb

Aggiungo solo: estremismo che consiste nel cavalcare la tigre di carta

ok, però su gentile ha ragione combat :P

 

faccio un esempio pratico di quello che dico: lo scorso autunno lessi una sua intervista sulla situazione italiana. fondamentalmente ce l'aveva con i sindacati perchè proteggono i lavoratori del pubblico. ora, senza andare OT e senza dover ripetere quanto il sindacato sia arroccato sulla difesa solo ed esclusivamente dei suoi tesserati che provengono per la maggior parte dai settori pubblici, non ti pare di darti la zappa sui piedi accettando di entrare nel discorso delle riforme sul lavoro proprio dal punto di vista di chi vuole scardinare i diritti? definendo il sindacato come il punto focale dei problemi italiani sul lavoro fai esattamente questo, agevoli chi i diritti li vuole togliere anzichè estenderli, aizzando la guerra tra poveri. e infatti i precari si sapellano le mani di fronte a chi, invece che proporre le stesse tutele per loro, propone di tirare giù quelle degli altri. se non è ribellismo estremista e autodistruttivo questo...

il tutto detto da un professore universitario eh, uno che di tutele e privilegi dovrebbe intendersene, insomma.


  • 0

#30 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20085 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 26 febbraio 2015 - 13:33

Ma io su di te ho ancora speranza :)
Perdonami ma sul sindacato non ho capito il nesso con gigek
  • 0

#31 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 13:39

Ma io su di te ho ancora speranza :)
Perdonami ma sul sindacato non ho capito il nesso con gigek

che lui interpellato sulla situazione italiana, ha detto che la colpa delle mancate riforme è del sindacato che si ostina a difendere i privilegi del settore pubblico.

per carità, posizione che ha una sua logica, ma da uno che si dichiara marxista (e che quindi dovrebbe difendere la classe dei lavoratori, non metterne alcuni contro altri) non te l'aspetteresti.

 

ma era solo un esempio, fa così su un sacco di cose. una volta l'avrebbero definito "quinta colonna" del capitalismo asd


  • 0

#32 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30329 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 13:43

Ma io su di te ho ancora speranza :)

 

Ne deduco che con me ormai l'hai p(i)ersa. Bene.


  • 0

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#33 tiresia

tiresia

    Sue Ellen

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4178 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 14:12

Zizek divertente sul lato cinema, ma, come ha detto qualcuno, è solo una scusa per parlar d'altro, parla pochissimo di cinema, insomma bisogna sapere cosa si sta leggendo. Non ho mai letto altro se non qualche articolo qui e lì.

 

 

(su Gentile, ho studiato con F. Adorno, da brillante studente a Firenze gli fu fissato un appuntamento per incontrare e parlare con Gentile. Ci pensò molto, non ci andò, non voleva confrontarsi con il ministro fascista, l'intellettuale fascista, anche se lui lo avrebbe incontrato per discutere di filosofia e basta. Il pomeriggio stesso dell'incontro mancato Gentile fu ucciso. 60 anni dopo raccontava il fatto come la presa di posizione limpida di un ragazzo che respirava l'aria del suo tempo, con la testa delll'anziano studioso se ne pentiva, sapeva di aver perso l'occasione di parlare con il migliore filosofo italiano del tempo, ma non negava che in quel momento, in quel periodo storico, in quella fase della sua vita non avrebbe potuto che rifiutare)


  • 1

#34 soul crew

soul crew

    stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 24558 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 14:16

Zizek divertente sul lato cinema, ma, come ha detto qualcuno, è solo una scusa per parlar d'altro, parla pochissimo di cinema, insomma bisogna sapere cosa si sta leggendo. Non ho mai letto altro se non qualche articolo qui e lì.

 

ah giusto, anche questo voler essere tuttologo francamente dopo un po' rompe le palle


  • 0

#35 Matthew30

Matthew30

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3195 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 14:39

Proprio la scorsa settimana il prode intellettuale sloveno ha rilasciato un'intervista su La Stampa nella quale parlava del suo nuovo libro, intitolato L'Islam e la modernità. Tale opera toccherebbe, tralaltro, dedicato il rapporto instauratosi tra l'emersione islamista e il liberismo mondiale. Qualche stralcio dell'intervista

 

«Ormai è diventato quasi un luogo comune far notare che l’ascesa dell’Isis è l’ultimo capitolo della lunga storia del risveglio anticoloniale (di fatto si stanno ridisegnando i confini arbitrari tracciati all’indomani della Prima guerra mondiale dalle grandi potenze), e al tempo stesso è un capitolo della lotta contro il modo col quale il capitalismo globale intacca il potere degli Stati nazione. A incutere paura e costernazione, tuttavia, è un’altra caratteristica del regime dell’Isis: le autorità dell’Isis dichiarano ufficialmente che compito principale del potere dello Stato non è occuparsi del welfare della popolazione (sanità, lotta alla fame). Ciò che più conta è la vita religiosa, che l’intera vita pubblica obbedisca alle leggi religiose. È per questo che l’Isis resta più o meno indifferente nei confronti di qualsiasi catastrofe umanitaria: il suo motto è “occupiamoci della religione, e il welfare verrà da sé”. È qui che è quanto mai evidente il grande divario tra il concetto di potere esercitato dall’Isis e quello esercitato dall’Occidente. Il secondo è il concetto di “bio-potere”, che regola la vita, mentre il califfato dell’Isis respinge integralmente questo concetto».

 

«È proprio questo il mio punto: non riusciremo a sconfiggerlo se restiamo nell’ambito delle coordinate liberal-democratiche. Soltanto una nuova sinistra radicale potrà riuscirci. Teniamo bene a mente la vecchia intuizione di Walter Benjamin quando disse che “ogni ascesa del fascismo è un fallimento della sinistra ma al tempo stesso reca testimonianza di una rivoluzione fallita”: è la dimostrazione che c’era un potenziale rivoluzionario da sfruttare, c’era un’insoddisfazione che la sinistra non è stata capace di mobilitare. Perché questo stesso principio non dovrebbe valere per il cosiddetto “islamo-fascismo” odierno? L’ascesa dell’islamismo radicale non è forse correlata con grande precisione alla scomparsa della sinistra laica nei Paesi musulmani? Nella primavera del 2009, quando i talebani conquistarono la valle dello Swat in Pakistan, il “New York Times” riferì che essi avevano architettato e attuato una “rivolta di classe che sfruttava le profonde crepe che si erano venute a creare tra un gruppetto di facoltosi possidenti terrieri e i loro vassalli senza terra”. Tuttavia, se “sfruttando” la piaga dei contadini i talebani stanno “facendo suonare l’allarme e richiamando l’attenzione sui rischi di un pericolo analogo in Pakistan, che continua a essere ancora oggi  in buona parte feudale, che cosa impedisce ai democratici liberali pachistani come pure statunitensi di “sfruttare” nello stesso modo questa preoccupazione, cercando di aiutare gli agricoltori senza terra? La triste implicazione di tutto ciò è che in Pakistan le forze feudali sono “alleate naturali” della democrazia liberale…».

 

«Il paradosso è che da solo il liberalismo non è abbastanza forte per salvarli dalla mannaia dei fondamentalisti. Il fondamentalismo è una reazione – una reazione fasulla e mistificatrice, naturalmente – alla pecca reale del liberalismo, ed è per questo che continua a nascere da quello. Lasciato a sé, il liberalismo si farebbe del male, danneggerebbe soltanto sé stesso. L’unica cosa in grado di salvare i valori più importanti è una sinistra rinnovata. Affinché questo importante patrimonio di valori possa sopravvivere, il liberalismo necessita anche dell’aiuto fraterno della sinistra radicale. Questo è l’unico modo per sconfiggere il fondamentalismo: togliergli il terreno da sotto i piedi. Reagire alla carneficina di Parigi significa abbandonare una volta per tutte l’accondiscendente autocompiacimento dei liberali permissivi e ammettere che il conflitto tra la permissività liberale e il fondamentalismo è in definitiva un falso conflitto, ovvero un circolo vizioso tra due poli che si generano reciprocamente e implicano a vicenda l’altro come scontato. Ciò che Max Horkheimer disse del fascismo e del capitalismo già negli anni Trenta (“Coloro che non intendono parlare del capitalismo criticamente dovrebbero astenersi dal parlare anche di fascismo”) dovrebbe valere anche per il fondamentalismo: “Coloro che non intendono parlare di democrazia liberale criticamente dovrebbero astenersi dal parlare anche di fondamentalismo religioso”».


  • 0

#36 ravel

ravel

    mon cœur est rouge

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2100 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 16:12

non so se ho voglia di affrontare il discorso (ora di sicuro ho anche poco tempo), perchè i motivi per cui non mi piace zizek sono complessi e andrebbero articolati per bene. fondamentalmente mi pare uno di quegli estremisti dal pensiero talmente tanto puro, da disprezzare qualsiasi tentativo pratico di realizzazione di quel leninismo di cui lui si dichiara seguace. la purezza ideologica va anche bene per le speculazioni filosofiche, quando invece, calandoti nella realtà, non fai altro che attaccare sindacati o esperienze di governo che tendono al socialismo (e badate bene, dico attaccare, non criticare, la critica a ragion veduta è sacrosanta magari se affinacata a delle proposte) come ha fatto per tutta la vita a partire dal socialismo jugoslavo, mi sembri uno che può andar bene per il ribellismo fine a se stesso, malattia che però porta a darsi la zappa sui piedi. parafarasando lenin, zizek è uno di quei comunisti ammalati di quella malattia infantile denominata estremismo

 

Non ho letto molto di suo, ma mi pare che soul lo abbia inquadrato abbastanza bene.

E' un filosofo, e per tale va preso, quindi per gli stimoli che eventualmente offre al tuo proprio pensiero e alle potenzialità euristiche delle sue analisi. Alcune cose che scrive sono condivisibili e ben còlte. Altre cadono sotto il segno di quel gusto infantile e inutile per épater le bourgeois che giustamente infastidisce soul (e anche me).

 

Croce persona fastidiosa e politicamente farisaico (come minimo), sgradevole programmaticamente in quasi tutto quello che diceva, ma la sua estetica (comunque la si pensi su di essa) è stata molto considerata nella filosofia del '900, e non soltanto da noi italiani. Solo quella, a dire il vero, ma quella sì.

 

Su Gentile ha ultra ragione combat.


  • -1

"Ciò che l'uomo può essere per l'uomo non si esaurisce in forme comprensibili".
(k. jaspers)

 

Moriremotuttista


#37 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20085 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 26 febbraio 2015 - 16:16

il - è per la filosofia crociana, pallida copia di quella hegeliana.

Su Gentile le argomentazioni sono particolarmente elaborate, vedo.


  • 0

#38 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30329 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 16:22

Su Gentile le argomentazioni sono particolarmente elaborate, vedo.

 

Perché non ci dici le tue, di argomentazioni, invece di limitarti alle battutine stizzite. Potrebbe nascerne una discussione interessante invece di questa abbastanza inutile sul filosofo modaiolo. No?


  • -1

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 


#39 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20085 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 26 febbraio 2015 - 16:24

minchia quanto parli asd


  • 1

#40 combatrock

combatrock

    utente antifrastico-apotropaico

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 30329 Messaggi:

Inviato 26 febbraio 2015 - 16:25

minchia quanto parli asd

 

A casa mia le argomentazioni si portano parlando/scrivendo. Ne deduco che non ti interessa farlo e va bene così.


  • -1

Rodotà beato te che sei morto


A voi la poesia proprio non piace eh?Sempre a rompere il cazzo state.


Con trepidazione vivo solo le partite dell'Inter.

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq