Vai al contenuto


Foto
- - - - -

L'amore Bugiardo - Gone Girl (Fincher, 2014)


  • Please log in to reply
89 replies to this topic

#41 Jack DiSpade

Jack DiSpade

    Critico proto-punk

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 629 Messaggi:
  • LocationArezzo

Inviato 30 dicembre 2014 - 04:08

Gone Girl: donne che odiano gli uomini che odiano le donne


  • 1

#42 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36240 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 30 dicembre 2014 - 04:14

Tra le cose più interessanti il discorso sull'impossibilità della rappresentazione della Verità perchè sempre filtrata da un punto di vista di parte. Poi finale coraggioso per un film tutto sommato mainstream,dove non c'è pentimento ma è la manipolazione e l'ipocrisia a regnare fin che morte non li/ci separi (dal mondo).

 

 

 

 

 

Angolo curiosità inutile: Ben affleck ha recitato in "In cerca di amy" e anche qua va IN CERCA DI AMY ashd


  • 2

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#43 pooneil

pooneil

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5082 Messaggi:

Inviato 30 dicembre 2014 - 09:21

Gone Girl: donne che odiano gli uomini che odiano le donne

 ma che amano Emily.


  • 0

#44 Melquíades

Melquíades

    aspirante indie

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 87 Messaggi:

Inviato 30 dicembre 2014 - 11:26

Lontano dall'essere perfetto ma comunque ottimo intrattenimento, Fincher non sbaglia un'inquadratura e gestisce il ritmo come pochi altri.


  • 0

#45 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3531 Messaggi:

Inviato 30 dicembre 2014 - 16:11

ma sono l'unico così nerd che quasi ogni volta che vedevo affleck pensavo

 

"eih ma è batman!"

 

"dove?"

 

"ben affleck è batman"

 

"cazzo!"

 

"hey batman me lo fai l'autografo?"

 

-------------------------------------------------------------------------------------

 

a parte le battute, ho letto la recensione di runner runner scritta da una delle mie penne preferite di ondacinema, carlo cerofolini, il quale oltre a fare una sempre puntuale disamina del film (concordo: è una merda purtroppo ashd ), fa una riflessione interessante su ben affleck

 

un divo sulla cresta dell'onda come Ben Affleck, consacrato dal successo personale ottenuto nell'ultima edizione degli Oscar ("Argo" ha vinto come miglior film) e artefice di una resurrezione artistica che ribadisce, se mai ce ne fosse bisogno, le possibilità intrinseche del sogno americano

 

in effetti la credibilità che si è guadagnato affleck in questi ultimi anni è abbastanza senza precedenti. dopo aver iniziato bene con l'amico matt damon (ricordiamo il premio oscar per la sceneggiatura di will hunting), è impossibile non sottolineare come le strade dei due attori abbiano seguito percorsi molto differenti. damon - forse con più paraculaggine? o miglior senso degli affari? - si è accodato alle potenze liberal di hollywood (clooney, pitt) e ha fatto scelte oculate in campo cinematografico. ben invece ha iniziato a mettere in fila un film di merda dietro all'altro, tanto gossip, fino ad arrivare ad un punto in cui non gli dava più credito nessuno. la svolta è stata la regia e un paio di interpretazioni meglio assestate. il risultato è che ora vestirà i panni di batman, uno di quei ruoli iconici tipo james bond che nessun attore al mondo rifiuterebbe, e la cosa forte 10 anni dopo quella epica stronzata di daredevil che avrebbe troncato la carriera cinefumettistica a chiunque asd

 

in gone girl come lo avete visto? ecco per esempio questa è stata una scelta azzeccata. la sua credibilità non fa che aumentare. anche perché come diceva il grande de niro: "the talent is in the choice". in un bel film anche se non sei un mostro di attore la tua porca figura la fai sicuramente di più che in un brutto film. ammetto che l'ho trovato davvero nella parte in gone girl. è stato bravo a caratterizzare, soprattutto nella prima parte, un uomo al limite dell'apatico e dell'anafettivo, in modo tale da indirizzare i sospetti del pubblico verso di lui. e via via invece a mostrarne il lato più umano, fino a riportare lo spettatore dalla sua parte. come regista ha detto di aver imparato molto da fincher. bene!


  • 0

#46 solaris

solaris

    Simmetriade.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5597 Messaggi:

Inviato 30 dicembre 2014 - 16:18

Per me è un random american beef, che può andar bene solo in quella parte (qui, o -meglio- in To the wonder).

Batman, per carità, che traguardo di credibilità.


  • 0

#47 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21861 Messaggi:

Inviato 30 dicembre 2014 - 16:30

e via via invece a mostrarne il lato più umano, fino a riportare lo spettatore dalla sua parte.


e, alla fine, rispedirlo via a calci in culo asd
  • 1

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#48 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36240 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 30 dicembre 2014 - 16:39

ma sono l'unico così nerd che quasi ogni volta che vedevo affleck pensavo
 
"eih ma è batman!"
 
"dove?"
 
"ben affleck è batman"
 
"cazzo!"
 
"hey batman me lo fai l'autografo?"

 

in verità nelle scene della copertura del mento non riuscivo a non pensare a south park asd

 

ben-affleck-south-park.jpg


  • 0

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#49 vegeta851

vegeta851

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8571 Messaggi:
  • LocationFerrara

Inviato 01 gennaio 2015 - 02:17

non è mai stato un mostro d'attore, ma da un po' di anni a questa parte (circa da "hollywoodland", per cui vinse pure un premio a venezia) si difende bene. e poi mi sta simpatico


  • 0

#50 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11509 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:08

Non pensavo sarebbe piaciuti a così tanti qui dentro.

 

A me è piaciuto. Unici problemi, per quanto mi riguarda, è l'"algidezza"  di cui parlava qualcuno prima di me, il suo essere fin troppo travolgente quando il meccanismo prende il via (mi sono sentito un po' schiacciato dal film, coinvolto ma passivamente), e forse la parte finale che non è svolta tanto brillantemente quanto la prima.

 

Quando Amy torna a casa da Nick, ho avuto attimi di paura. Momenti davvero agghiaccianti.

 

ps. Grazie paloz per le gif.


  • 0

#51 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23112 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:11

Mai vertiginoso quanto "The Social Network" - uno dei film più verbosi di sempre (e comunque uno dei Fincher che più mi ha convinto).


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#52 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3531 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:14

uno dei film più verbosi di sempre


il fatto che tu lo indichi come un merito la dice lunga sulla distanza dei nostri gusti ashd


  • 1

#53 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21861 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:19

nota che ha usato comunque.


  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#54 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3531 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:21

nota che ha usato comunque.

 

boh ma a me un film verboso fino alla logorrea comunque non mi convince mai


  • 0

#55 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23112 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:26

L'ultimo Fincher mi sembra drogato, ha sempre questi ritmi di dialogo veramente insostenibili, però lo fa con cognizione (postmoderna) e non perché voglia dire tante cose in poco tempo (150 minuti).


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#56 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13238 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:27

comunque se faceva un film di genere e, allungando un po', chiudeva con lei in macchina evitandomi la seconda parte e le relative emozioni forti ero più felice.


  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#57 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21861 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:29

comunque se faceva un film di genere e, allungando un po', chiudeva con lei in macchina evitandomi la seconda parte e le relative emozioni forti ero più felice.

 

forse sono d'accordo.


  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#58 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13238 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:34

e a quel punto anche l'innamoramento iniziale etc. mi risulta inutile perché non mi si va a inabissare nella perversa deformazione finale. 60 minuti e tutti a casa.


  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#59 cinemaniaco

cinemaniaco

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3531 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:37

ma parlando di cose più serie, ma sbaglio o i film di fincher sono gli ultimi casi di film R rated in un mondo di PG-13 che fanno dei buoni - e a volte sorprendenti - incassi?

 

gone girl: 356 milioni di $

social network: 224 m$

the girl wtdt: 232 m$

benjamin button: 333 m$

 

e i budget di questi film oscillano tra i 40 (the social network) e i 90 milioni (the girl), eccezion fatta per benjamin button 150 milioni

 

fincher nel campo del "cinema per adulti" (vogliamo chiamarlo così?) è la gallina dalle uova d'oro. di questo aspetto non si parla mai, ma ormai è un regista su cui i produttori vanno a colpo sicuro


  • 0

#60 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11509 Messaggi:

Inviato 04 gennaio 2015 - 16:40

C'hai ragione paloz. La cosa mi infastidisce un po', come per cinemaniaco forse.

 

Forse in questo film un altro aspetto che mi ha un po' stancato è stato l'uso di schemi narrativi consolidati: presunto omicidio, indagine della polizia, incriminazione di quello che noi sappiamo essere innocente, il peso del giudizio dell'opinione pubblica, l'avvocato coi controcazzi che ribalta la situazione...ecc.

Non è un demerito di per sé, e anzi è una struttura che mi ha fatto parteggiare per Nick e mi ha impedito di addormentarmi durante la proiezione delle 11. E' comunque un film realizzato in modo da essere commerciale, americano, e in questo trovo i limiti e una profondità che non viene raggiunta. D'altra parte realizzando un film del genere, con queste coordinate, Fincher riesce a insinuare in questo mondo una dose alta di perversione e tensioni. Valutando il film in questi termini, direi che questo è un Signor Film.

 

Anche io come nijinsky per un po' ho creduto che il film si fermasse al ritorno di Amy. Edit: ops, non avevo capito.


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq