Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Ondalibri: Commenti Alla Classifica 2014


  • Please log in to reply
115 replies to this topic

#81 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20258 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 15 dicembre 2014 - 16:16

beh, a giudicare a chi lo danno poi il nobel neanche tanto.
Ci sta apprezzare una scrittura comportamentista, senza fronzoli, che mostra ciò che vede eccetera. ci fosse solo quella sarebbe triste esattamente come una scrittura che vede due cose e ne dice dodici.
  • 0

#82 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13207 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2014 - 16:43

Ci sta apprezzare una scrittura comportamentista, senza fronzoli, che mostra ciò che vede eccetera.


Mica leggo solo roba così, comunque. ^_^

Beh ultimamente forse sì, ma perché ho grosse difficoltà a leggere qualunque cosa...


  • 0

#83 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6827 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2014 - 16:45

 

09 Opinioni di un clown - Heinrich Böll
Non conoscevo Böll, questo libro l'ho letto più o meno a caso perché trovato in una bancarella a prezzo ridicolo, ma mi è piaciuto molto. Mi piacerebbe approfondire, consigli?


"Opinioni di un clown" mi aveva entusiasmato e avevo provato a leggere un altro paio di cose di Böll, tra cui il celebre "Foto di gruppo con signora", trovandole francamente illeggibili. Sarei curioso di recupare qualcosa antecedente a "Opinioni", ma ormai sono rimasto un po' scottato. C'è da dire però che io detesto abbastanza la scrittura iper-intellettuale da "nobel e dintorni" che invece in questo forum è parecchio apprezzata. Quindi la mia opionione vale quel che vale.

 

 

Boh, dipende cosa intendi per iper-intellettuale. Vediti gli altri libri che ho in classifica e praticamente ci trovi di tutto. Anche gli altri Nobel, da Beckett a Saramago sono diversissimi.

Comunque Opinioni di un clown mi è piaciuto per la sua asciuttezza, cosa che mi mancava e sinceramente non mi aspettavo da un tedesco (non sono assolutamente esperto in scrittori tedeschi, ma per idiosincrasia mia credo sia difficile scrivere snelli in questa lingua maledetta). Quindi la tua opinione mi importa se mi dici che gli altri suoi libri sono molto diversi a livello stilistico.

Altri consigli/opinioni sono gradite, per vedere se prolungare l'idillio o meno con Böll.


  • 0

#84 ravel

ravel

    mon cœur est rouge

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2110 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2014 - 16:48

 

09 Opinioni di un clown - Heinrich Böll
Non conoscevo Böll, questo libro l'ho letto più o meno a caso perché trovato in una bancarella a prezzo ridicolo, ma mi è piaciuto molto. Mi piacerebbe approfondire, consigli?


"Opinioni di un clown" mi aveva entusiasmato e avevo provato a leggere un altro paio di cose di Böll, tra cui il celebre "Foto di gruppo con signora", trovandole francamente illeggibili. Sarei curioso di recupare qualcosa antecedente a "Opinioni", ma ormai sono rimasto un po' scottato. C'è da dire però che io detesto abbastanza la scrittura iper-intellettuale da "nobel e dintorni" che invece in questo forum è parecchio apprezzata. Quindi la mia opionione vale quel che vale.

 

 

L'avevo letto molti anni fa apprezzandolo. Mi è ricapitato in mano poco tempo fa e ho finito per rileggerlo tutto, e mi pare già molto (come giudizio positivo implicito, intendo dire).

 

E' un romanzo esistenzialista, mi verrebbe da dire. Piuttosto amaro. Mi era rimasta una vaghissima curiosità di altro di Boll ma Tom (che ha già dato) me l'ha rapidamente fatta passare...
Confesso che non mi ero accorto della scrittura iperintellettuale, ma sono un po' naif, in campo letterario e non mi sorprendo della cosa. E, comunque, se c'è a me non ha disturbato.


  • 0

"Ciò che l'uomo può essere per l'uomo non si esaurisce in forme comprensibili".
(k. jaspers)

 

Moriremotuttista


#85 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23324 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2014 - 16:52

Ma dite "Opinioni di un clown" iperintellettuale? Ma dove? E' appunto asciuttissimo e alquanto pragmatico - si parla quasi solo di mancanza di soldi e affetti familiari molto concreti - tra le cose recenti che ho letto lo assimilo in parte a Emanuel Carnevali, che però era quasi uno scrittore amatoriale e per questo abbastanza sintetico.


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#86 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13207 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2014 - 16:54


Confesso che non mi ero accorto della scrittura iperintellettuale, ma sono un po' naif, in campo letterario e non mi sorprendo della cosa. E, comunque, se c'è a me non ha disturbato.

 

 

Se ti riferisci a "Opionioni di un Clown", come dice anche 10000, ha una scrittura molto asciutta.

Del resto anche le altre due cose di Boll che ho provato (sottolineo per rendere chiaro in quanto conto tenere la mia opinione) a leggere erano scritti in maniera mi sembra altrettanto asciutta, era la materia narrativa pesantissima e volutamente "mattonesca" che mi ha respinto.


  • 0

#87 Reynard

Reynard

    Gummibaerchensuechtig

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9736 Messaggi:
  • LocationComo

Inviato 15 dicembre 2014 - 17:09

Tom, hai provato "Viandante, se giungi a Spa..."?


  • 0
La firma perfetta dev'essere interessante, divertente, caustica, profonda, personale, di un personaggio famoso, di un personaggio che significa qualcosa per noi, riconoscibile, non scontata, condivisibile, politicamente corretta, controcorrente, ironica, mostrare fragilità, mostrare durezza, di Woody Allen, di chiunque tranne Woody Allen, corposa, agile, ambiziosa, esperienzata, fluente in inglese tedesco e spagnolo, dotata di attitudini imprenditoriali, orientata alla crescita professionale, militassolta, automunita, astenersi perditempo.

#88 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13399 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2014 - 21:33

Viva Darky perché Primo Levi scrive come pochi, proprio che si vede la bravura a occhio nudo.
  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#89 häxan

häxan

    ▣║█║░██░

  • Moderators
  • 1020 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2014 - 21:34


1. Stefano D'Arrigo - Horcynus Orca

Me lo sto facendo regalare dalla mia ragazza (25 euro son tanti per le mie tasche ashd ), l'ho cercato per tanto tempo senza trovarlo. Le opinioni che mi sono state date finora sono contrastanti, alcuni me lo hanno sconsigliato.

(Devi sapere che per me è già Capolavoro prima ancora di leggerlo asd )


  • 0

Quando ero giovane e leggevo Deleuze pendendo dalle sue labbra come una puttanella

 

Non la buttiamo sempre sulla campagna e sulle colline per favore.


#90 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11682 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2014 - 21:41

Se sei pure messinese è un dovere morale*. Bisogna avere un po' di pazienza, e lo devo ancora finire, ma sono convinto che lì dentro c'è davvero qualcosa.

A che università ti iscrivi Satan? Spero non lettere!

 

Nij, ho trovato anche La tregua, di Levi, devo leggerlo. Bella anche la tua classifica comunque  :)  (ma che complimento è?)

 

*così poi mi aiuterai anche con il lessico, che in generale si intuisce, ma qualche parola è davvero misteriosa.


  • 0

#91 häxan

häxan

    ▣║█║░██░

  • Moderators
  • 1020 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2014 - 21:49

Si, io questa lettura la prendo di  come un dovere prima di tutto * asd

Sono parecchio indeciso ancora, tuttavia vorrei iscrivermi a Sociologia

 

Edit : * Fra l'altro aver calpestato i luoghi in cui, a quanto ho capito, dovrebbe essere ambientato il romanzo crea nel mio cervello un cortocircuito affascinante


  • 0

Quando ero giovane e leggevo Deleuze pendendo dalle sue labbra come una puttanella

 

Non la buttiamo sempre sulla campagna e sulle colline per favore.


#92 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13399 Messaggi:

Inviato 15 dicembre 2014 - 21:52

ah io a parte SQEUU ho letto solo i racconti (Storie Naturali e Vizio di Forma), devo ricordarmi di lui quando passo in biblio.
  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#93 Ɲ●†

Ɲ●†

    Haunted

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11683 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2014 - 11:42

ah io a parte SQEUU

 

dio, suona come un attacco di cagotto!


  • 0
A chemistry of commotion and style

#94 100000

100000

    Enciclopedista

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6827 Messaggi:

Inviato 16 dicembre 2014 - 12:17

Tom, hai provato "Viandante, se giungi a Spa..."?

Speravo in reynard! Dai di titoli che sei il nostro esperto di letteratura mitteleuropea.

 

(comunque se lo stile è quello e sono più pesanti solo i temi, non mi hai scoraggiato tom)


  • 0

#95 thom

thom

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2438 Messaggi:

Inviato 19 dicembre 2014 - 09:48

 

 

- non c'è il conteggione finale

 

:

 

9. Herman Hesse - Il giuoco delle perle di vetro

 

com'è letto nel 2014 da un essere (come ipotizzo tu sia) senziente e adulto?

 

lo lessi a 16 anni mi pare, dopo esser passato ovviamente per le altre tappe (quasi forzate) di hesse; personalmente, ma parlo di ricordi, sono una persona che non ha così poco a che spartire con il me sedicenne, l'avevo messo al primo posto tra le opere di hesse, un scalino sopra il lupo della steppa, che forse è il romanzo migliore, più compatto e coerente, ma si sa che da adolescenti si ha un debole (oltre che per l'erotismo in tutte le sue declinazioni) per le speculazioni sui massimi sistemi e i toni magniloquenti

 

e il giuoco delle perle di vetro in tal senso mi soggiogò: quel lungo (troppo lungo, direi) preambolo iniziale, la solita dicotomia hessiana fra uomo attivo e contemplativo, e infine il giuoco vero e proprio, in cui vidi subito una profetizzazione dell'affermarsi del linguaggio binario (forse oggi si potrebbe aggiornare ulteriormente al bosone di higgs, ma probabilmente sto parlando a vanvera), l'anelito a sintetizzare in un linguaggio unico lo scibile umano e quindi la storia e quindi l'umanità stessa

 

ogni tanto mi viene verrebbe voglia di riprendere in mano tali letture adolescenziali, ma l'ho fatto una volta con conseguenze esiziali (su opera e autore)

 


  • 1

#96 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21893 Messaggi:

Inviato 23 dicembre 2014 - 10:44

3. Aldous Huxley - Island
Utopia meets Distopia. Un'isola austronesiana, miracolosamente scampata alla colonizzazione europea, matura una società idilliaca dove la spiritualità orientale si unisce alla razionalità occidentale, risolvendo in maniera naturale ed efficace i tipici problemi di indagine huxleyana (sovrappopolazione, controllo razionale delle nascite e della produzione, medicina, militarizzazione). Quella europea, vista da qui, appare sempre più come la più precaria delle società: complessata, svuotata, degenerata e in malafede.


l'ho trovato mortalmente noioso.
  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia


#97 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23324 Messaggi:

Inviato 25 dicembre 2014 - 12:12

Mi sembra che più d'uno stia riscoprendo Conrad. E' il caso che mi appresti pur'io, e infatti ho preso giù l'intera opera in un comodo malloppo ibùc. :)


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#98 piersa

piersa

    Megalo-Man

  • Redattore OndaCinema
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20258 Messaggi:
  • Location14-16 Fabrizi Nicola e Aldo

Inviato 25 dicembre 2014 - 18:04

3. Aldous Huxley - IslandUtopia meets Distopia. Un'isola austronesiana, miracolosamente scampata alla colonizzazione europea, matura una società idilliaca dove la spiritualità orientale si unisce alla razionalità occidentale, risolvendo in maniera naturale ed efficace i tipici problemi di indagine huxleyana (sovrappopolazione, controllo razionale delle nascite e della produzione, medicina, militarizzazione). Quella europea, vista da qui, appare sempre più come la più precaria delle società: complessata, svuotata, degenerata e in malafede.

l'ho trovato mortalmente noioso.

Sì, mi ricordo. Ne avevo letto 40 pagine e nonostante il plot da sbrodolo per i miei gusti stava annoiando anche me e lasciai perdere. forse il problema é la sua scrittura, tendente al saggio. La biologia del mondo nuovo l'ha riacciuffata per i capelli, in extremis...
  • 0

#99 Ducktail

Ducktail

    Categnaccio

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 20653 Messaggi:

Inviato 31 dicembre 2014 - 18:00

Sib quando hai voglia, ci commenti un po' Tondelli? Io ho letto Pao Pao un annetto fa e non mi è piaciuto quasi per nulla.


  • 0

«Mister, possiamo lavorare sulle diagonali?», la richiesta di qualche giocatore. No, la risposta del tecnico. 


consigli per il futuro: leggere i fantaconsigli dell'UU e fare l'esatto opposto


#100 Greed

Greed

    passive attack

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11682 Messaggi:

Inviato 31 dicembre 2014 - 19:17

Per Farzan. Se leggi Horcynus Orca (e chiunque altro lo legga) mi piacerebbe scambiare un po' di pareri. Io ci dovrei scrivere la tesi -forse- ma mi piacerebbe avere e inglobare pareri esterni sul confronto dei lettori con un'opera simile.

 

Vale anche per Satanburger, se non erro, che mi dovrebbe fornire le consulenze linguistiche :D


  • 1




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq