Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Lo Scrittore Che Leggo Solo Io


  • Please log in to reply
22 replies to this topic

#21 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5287 Messaggi:

Inviato 10 ottobre 2014 - 14:33

Oddio, questa mi mancava.

Sapevo solo che una volta è andato a quelli che il calcio come inviato (per il Parma ovviamente).

Il tutto non avendo la tv a casa.

Yep, pure io, ma www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-77a1278a-ff3d-4f44-a0ac-3c5d1bc12c0a.html


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#22 lazlotoz

lazlotoz

    Classic Rocker

  • Moderators
  • 5287 Messaggi:

Inviato 10 ottobre 2014 - 15:56

Boh, lo metto qui perché in libri letti non m'ha cacato nessuno e non ho capito se per me o per lui  :firuli:

Ma più che altro non ho ancora capito se è famoso o meno... Io ci son arrivato tramite moglie che legge praticamente ogni cosa che esce, quindi ho un canale preferenziale.

Per il resto boh, lui viveva pure a Torino (prima di morire male nel mare sardo), e frequentava una libreria non lontana da casa mia.

 

Sergio Atzeni.

Considerato capostipite della nuova corrente sarda (che sinceramente non conosco). Atzeni si definiva "sardo, italiano, europeo". Un po' per affermare la propria origine, dall'altra per smarcarsi dai pressanti "regionalismi" del cazzo che vengono appioppati spesso. 

In effetti la scrittura di Atzeni guarda decisamente oltre, non so molto rispetto alla scuola sarda, che ripeto non conosco, ma di certo oltre la scuola italiana puntando su altri lidi. Non c'entra nulla nello stile, ma lo paragono al Fenoglio più sperimentale per volontà di esprimere un'altra idea di letteratura.

Non ho ancora letto molto di suo, ma quel poco mi ha davvero sconvolto per freschezza stilistica e per la potenza delle storie.

 

"I sogni della città bianca", una raccolta di racconti. Lucido e spietato.

"Due colori esistono al mondo, l'altro è il verde", raccolta di poesie. Tra il tragico e il divertito, tocchi di leggerezza mischiati a mazzatte non indifferenti.

"Il quinto passo è l'addio". Capolavoro, incredibile.

"Passavamo sulla terra leggeri". (Sto per finirlo) Raccontare la storia della Sardegna dalla preistoria al 1400, mischiando realtà e finzione, ricreando il mondo stesso. Non importa quasi quel che racconta ma come racconta, non l'intreccio ma le parole stesse, che porcatroia, son sempre giuste. Lì dove devono stare, stanno.

 

"Bellas Mariposas" è in coda, intanto mi son visto il film, che m'è pure piaciuto, nel quale la sceneggiatura in realtà è un copia incolla delle pagine del libro (per quel che ho intuito eh, magari mi sbaglio).

 

Atzeni è arrivato nella mia vita di lettore proprio nel momento in cui di fronte a "L'arcobaleno della gravità" decisi che leggere non faceva più per me.  ?_?


  • 0

lazlotoz, [...]: sei un gigantesco coglione. Ma proprio un cretino senza pari, [...] Sparati, che fai un favore al mondo.


#23 ArchieFisher

ArchieFisher

    pacato come il vecchio che ho in avatar da 50 anni

  • Moderators
  • 6437 Messaggi:

Inviato 10 ottobre 2014 - 16:26

Non l'ho scoperto io, perché negli Stati Uniti ha venduto svariate centinaia di migliaia di copie (e dice che ci stanno anche facendo un film), però:

 

chad_harbach_larte_di_vivere_in_difesa.p


  • 0
Life was never better than
in nineteen sixty-three

Ogni vita ha peso e dimenticanza calcolabili

"What kind of music do you usually have here?"
"Oh, we got both kinds. We got Country, and Western."




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq