Vai al contenuto


Foto
* - - - - 3 Voti

Mestieri In Via Di Estinzione: Il Giornalismo


  • Please log in to reply
925 replies to this topic

Sondaggio: Mestieri In Via Di Estinzione: Il Giornalismo (92 utente(i) votanti)

Qual è il vostro rapporto con i giornali?

  1. Acquisto un quotidiano al giorno (1 voti [1.09%])

    Percentuale di voti: 1.09%

  2. Ne acquisto anche più di uno (o un quotidiano + un settimanale) (4 voti [4.35%])

    Percentuale di voti: 4.35%

  3. Sono abbonato a un quotidiano online (2 voti [2.17%])

    Percentuale di voti: 2.17%

  4. Li compro raramente, ma li leggo gratis online (30 voti [32.61%])

    Percentuale di voti: 32.61%

  5. Votato Non li compro mai, ma li leggo gratis online (37 voti [40.22%])

    Percentuale di voti: 40.22%

  6. Non li compro mai e non li leggo neanche gratis online (18 voti [19.57%])

    Percentuale di voti: 19.57%

Voto I visitatori non possono votare

#121 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34309 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 20 luglio 2016 - 19:30

Quindi la notizia è che Rolling Stones, oltre a non pagare i collaboratori, non offre nemmeno gli accrediti che pure qui riusciamo a dare?


  • 0

#122 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4753 Messaggi:

Inviato 20 luglio 2016 - 19:31

Quindi la notizia è che Rolling Stones, oltre a non pagare i collaboratori, non offre nemmeno gli accrediti che pure qui riusciamo a dare?

 

 

Da ciò che scrive Nove parrebbe di sì, resta da vedere se sia stato solamente uno sgarbo o meno.


  • 0

#123 Claudio

Claudio

    I am what I play

  • Administrators
  • 34309 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 20 luglio 2016 - 19:34

La musica comunque sta diventando il regno del gratis. Le principali riviste di moda, cinema e spettacoli in genere pagano, quelle di musica no. Ad occhio, praticamente nessuna. Se avete notizie contrarie, fatemi sapere...


  • 0

#124 paloz

paloz

    Poo-tee-weet?

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23326 Messaggi:

Inviato 21 luglio 2016 - 10:12

ǝɔıʌ pare di sì, e neanche troppo male.


  • 0

I have spoken softly, gone my ways softly, all my days, as behoves one who has nothing to say, nowhere to go, and so nothing to gain by being seen or heard.

 

(Samuel Beckett, Malone Dies)


#125 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11488 Messaggi:

Inviato 23 luglio 2016 - 10:14

10171262_865337560148205_265122141421626
 

ATTENZIONE, le immagini mandate in onda da Rainews24 nel corso dell'edizione delle 19 , e che mostravano gente ferita a terra, si riferivano a una esercitazione tenutasi a Manchester nel mese di maggio e non, come erroneamente riferito, ai fatti di Monaco. Chiediamo scusa ai nostri telespettatori e ringraziamo quanti ci hanno segnalato l'errore


  • 2

#126 Guest_Michele Murolo_*

Guest_Michele Murolo_*
  • Guests

Inviato 23 luglio 2016 - 10:40

Si ieri ho visto in diretta quando la giornalista ha smentito tutto. Mia mamma era davanti alla televisione e ha esclamato "Mio Dio ma cosa fanno vedere!", c'era gente per terra. Poi si è capito il trucco asd



#127 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36511 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 23 luglio 2016 - 11:06

 

10171262_865337560148205_265122141421626
 

ATTENZIONE, le immagini mandate in onda da Rainews24 nel corso dell'edizione delle 19 , e che mostravano gente ferita a terra, si riferivano a una esercitazione tenutasi a Manchester nel mese di maggio e non, come erroneamente riferito, ai fatti di Monaco. Chiediamo scusa ai nostri telespettatori e ringraziamo quanti ci hanno segnalato l'errore

 

 

in quelle ore tutte le forze erano impegnate in altre notizie 

Cn_vlb9WcAEnS9A.jpg


  • 8

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#128 Garpondera

Garpondera

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21826 Messaggi:

Inviato 25 luglio 2016 - 07:03

C'è del genio

 

13754317_10210422834875002_2559983783174


  • 0
Ponte bajo el sol y quema tus heridas, con la luz del sol todo termina.

 


#129 Filippo

Filippo

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4753 Messaggi:

Inviato 27 luglio 2016 - 16:17

Inappuntabile Travaglio sul ruolo del giornalismo, oggi, in Italia.

 

http://www.informazi...-intellettuale/

Marco Travaglio: il giornalismo non è certo un lavoro intellettuale

Se un marziano sbarcasse in Italia e ti chiedesse che cos’è il giornalismo in Italia, che cosa gli diresti?
“Gli spiegherei che è esattamente l’opposto di quello che dovrebbe essere. A mio parere il giornalismo e i giornali dovrebbero essere un forte contropotere, distante da tutti gli altri poteri, capace di essere autonomo e indipendente. Come tu ben sai da noi il giornalismo è tutt’altro, è l’opposto, é l’espressione di tutte le forme di potere: il potere politico controlla la tv di Stato, il partito di Silvio Berlusconi controlla le tv private e i poteri economici controllano gran parte della carta stampata, con l’eccezione di quotidiani come il Fatto Quotidiano o ilManifesto. Questa è la realtà del giornalismo in Italia. Può sembrare un giudizio drastico ma le cose stanno così in Italia e sfido chiunque a dirmi che questo non corrisponda al vero”.

Marco Travaglio, 52 anni, torinese, direttore e fondatore del Fatto Quotidiano, allievo di Indro Montanelli, per anni collaboratore del Giornale, poi della Voce, poi ancora dell’Unità, dal 2006 al 2011 collaboratore fisso di Santoro nella trasmissione Annozero, la pensa così sul giornalismo italiano. E non ha nessuna remora corporativa a parlarne apertamente malgrado il pianeta giornalismo sia il luogo nel quale naviga ormai da decenni con la passione per le notizie che svelano il malaffare, la denuncia della corruzione e le scomode inchieste sui poteri economici e politici.

Quando gli propongo di fare un’intervista per Senza Filtro, per capire se c’è un legame tra giornalismo e lavoro intellettuale, accetta volentieri ma si fa sfuggire un sorriso.
“Il lavoro intellettuale? Argomento interessante, ma ho i miei dubbi che c’entri qualcosa con il giornalismo. Gli intellettuali meditano, pensano, hanno tutto il tempo per elaborare le loro teorie, noi abbiamo tempi stretti, più simili a una catena di montaggio con continue emergenze. Direi che il nostro è piuttosto un lavoro artigianale. Io per esempio oltre a scrivere editoriali e articoli amo fare i titoli, disegnare le pagine, creare la gerarchia delle notizie, credo che la fattura del giornale sia una parte essenziale del nostro lavoro”.

Secondo te è cambiato molto il giornalismo dopo l’avvento del web?
“Direi di no. A costo di essere banale penso che il giornalismo sulla carta stampata abbia lo stesso ruolo di cento anni fa. Un ruolo di informazione che aiuta o dovrebbe aiutare a raccontare i fatti reali e mettere in ordine le cose. Io, ad esempio non penso che la sovrabbondanza di informazioni sulla rete web tolga spazio alla carta stampata. Il cartaceo è l’unico luogo dove si può lasciare una traccia. In rete è tutto uguale, indifferenziato, mentre i giornali attraverso la gerarchia delle notizie dovrebbero saper scegliere gli avvenimenti più importanti. Certo, se un giornale non è libero da vincoli politici ed economici tenta di nascondere le notizie più scomode ma questo è un altro discorso”.

Torniamo alla rete. A tuo parere la dipendenza dai poteri vale anche per la rete?
“Direi di no. Il web sicuramente è più libero. Nessuno può creare dei monopoli. Gli impedimenti non mancano ma se tu riesci a crearti un blog con centinaia di migliaia di iscritti puoi muoverti in autonomia, senza censure”.

Ma non ti pare azzardato, come avviene ad esempio per il Movimento 5 Stelle, affidare all’web addirittura le primarie? La rete è un magma indistinto e a volte intollerante. A me è capitato di ricevere insulti pesanti per un’opinione diversa che avevo manifestato su un blog, ospitato dal Fatto Quotidiano.

“Pensa che è capitato anche a me sul Fatto Quotidiano. Gianroberto Casaleggio aveva fiducia nelle capacità autocorrrettive del web. Io penso che il commento libero e anonimo sia pericoloso. L’unica soluzione per evitare l’effetto branco è quella di creare una comunità di commentatori che fanno le loro critiche con nome e cognome e non sotto la copertura di uno pseudonimo”.

Di giornalismo investigativo tu ne hai fatto tanto. Che cosa ne pensi di questa forma di giornalismo così diffusa negli Stati Uniti?
“Io distinguerei tra il giornalismo giudiziario e il giornalismo investigativo. Una cosa è raccontare le vicende giudiziarie, i processi, i verbali d’interrogatorio, le carte, le testimonianze. Altra cosa è fare inchieste giornalistiche senza la rete di protezione dei magistrati. Quando abbiamo pubblicato le notizie su Virginia Raggi in merito agli incarichi Asl a Civitavecchia non vi erano implicazioni giudiziarie, abbiamo fatto del giornalismo investigativo. Noi ne facciamo tante di inchieste di questo genere. E abbiamo fatto investimenti per noi importanti quando abbiamo assunto giornalisti che hanno la passione per l’investigazione nei fatti della politica come in quelli dell’economia e della finanza”.

Un’ultima domanda: se tu dovessi dare un consiglio a un giovane che vuole fare il giornalista che cosa gli diresti?
“Gli consiglierei in primo luogo di leggere molto sia i giornali che i libri di Indro Montanelli,  Giorgio Bocca, Giampaolo Pansa, Luigi Pintor, tutti giornalisti che avevano il dono della scrittura e dell’indipendenza. Anche perché da questo punto di vista i modelli di giornalismo che oggi abbiamo sotto i nostri occhi sono inguardabili. Per accedere alla professione tutto è cambiato. Io ho iniziato la gavetta come abusivo. Oggi quella strada è impraticabile. La cosa più giusta è iscriversi a una scuola di giornalismo, anche noi abbiamo attinto molte risorse da lì”


  • -2

#130 Seattle Sound

Seattle Sound

    Non sono pigro,è che non me ne frega un cazzo.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 36511 Messaggi:
  • LocationTiny little green

Inviato 06 agosto 2016 - 10:41

*
POPOLARE

Criminologa a Skytg 24: "Ecco le espressioni di chi sta per compiere un attentato, lavoreremo su volti e movimenti"

 

CpKqqt7WcAAWkTz.jpg

 

CpKqqt6XEAAiKiv.jpg

 

CpKqqt6WIAA6rPH.jpg


  • 14

Alfonso Signorini: "Hai mai aperto una cozza?"
Emanuele Filiberto: "Sì, guarda, tante. Ma tante..."
(La Notte degli Chef, Canale 5)

 

"simpatico comunque eh" (Fily, Forum Ondarock)

 

"passere lynchane che finiscono scopate dai rammstein"

"Io ho sofferto moltissimo per questo tipo di dipendenza e credo di poterlo aiutare. Se qualcuno lo conosce e sente questo appello mi faccia fare una telefonata da lui, io posso aiutarlo"
(Rocco Siffredi, videomessaggio sul web)


"Ah, dei campi da tennis. Come diceva Battiato nella sua canzone La Cura"


#131 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11488 Messaggi:

Inviato 06 agosto 2016 - 10:52

Nell'ultima sembra un neonato imbronciato.


  • 1

#132 Garpondera

Garpondera

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21826 Messaggi:

Inviato 06 agosto 2016 - 22:51

Oggi ho rivisto dopo anni un'edizione di STUDIO APERTO

Solita merda estiva come da copione con apice assoluto l'inviata a Fregene che gira gli ombrelloni a chiedere cosa mangeranno a pranzo i bagnanti sperando di trovare lasagne, parmigiane e melanzane ripiene sotto l'ombrellone.


  • 0
Ponte bajo el sol y quema tus heridas, con la luz del sol todo termina.

 


#133 geeno

geeno

    Scaruffiano

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11488 Messaggi:

Inviato 31 agosto 2016 - 10:12

14102464_10153884240648170_1782308453474

 

"Saccagnata"


  • 4

#134 Folagra

Folagra

    young signorino di una certa età

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3973 Messaggi:

Inviato 08 settembre 2016 - 11:57

14291628_10153950540492756_3343669034310


  • 1

When the seagulls follow the trawler, it is because they think that sardines will be thrown into the sea


#135 Garga Charrua

Garga Charrua

    La Cura.

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9070 Messaggi:

Inviato 14 settembre 2016 - 12:25

14369873_547568398775669_213307863522565


  • 5

"Sei stati, cinque nazioni, quattro lingue, tre religioni, due alfabeti e un solo Gargamella."


#136 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16595 Messaggi:

Inviato 15 settembre 2016 - 08:09

...

 

La dott.ssa D'Ospina mi ruppe il cazzo quando andai al festival di San Remo. io non la conoscevo [e lei non lavorava al Fatto]. La sera che si doveva andare a teatro [tipo "vinsi" un biglietto per partecipare alla diretta], si attaccò come una cozza a me, piena di nulla da dire e io che annuivo. Mi raccontava del curvy di qua, curvy di là, che era sposata, che faceva consulenze presso scuole e partecipava ai programmi Rai per sensibilizzare l'opinione pubblica che grasso è bello. Ora scrive articoli orribili [vabbè, è sul fatto] e litiga con Guia Soncini. E nonostante un pezzo di scuse di Gomez, è riuscita comunque a scrivere uno status fb del cazzo. Meno di zero.


  • 3

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#137 Garpondera

Garpondera

    farsical aquatic ceremony

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21826 Messaggi:

Inviato 15 settembre 2016 - 08:21

L'altro giorno ho scoperto che Lucianone è passato al tg5

Che dramma

 

onder-ape.jpg


  • 0
Ponte bajo el sol y quema tus heridas, con la luz del sol todo termina.

 


#138 khonnor

khonnor

    xy

  • Validating
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16595 Messaggi:

Inviato 15 settembre 2016 - 08:23

ma già da 2 anni eh. alla rai prendeva 500e al mese. 


  • 1

noncuranti della fine, del calore, di poterci sciogliere.

or | mail


#139 Nijinsky

Nijinsky

    Señorito En Escasez

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 13399 Messaggi:

Inviato 15 settembre 2016 - 08:25

alla rai prendeva 500e al mese. 

Ahahah ma perché?


  • 0

Siamo vittime di una trovata retorica.


#140 debaser

debaser

    utente stocazzo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21893 Messaggi:

Inviato 15 settembre 2016 - 09:45

 

alla rai prendeva 500e al mese. 

Ahahah ma perché?

 

 

lo faceva per la scienza


  • 0

Codeste ambiguità, ridondanze e deficienze ricordano quelle che il dottor Franz Kuhn attribuisce a un'enciclopedia cinese che s'intitola Emporio celeste di conoscimenti benevoli. Nelle sue remote pagine è scritto che gli animali si dividono in (a) appartenenti all'Imperatore, (b) imbalsamati, c) ammaestrati, (d) lattonzoli, (e) sirene, (f) favolosi, (g) cani randagi, (h) inclusi in questa classificazione, (i) che s'agitano come pazzi, (j) innumerevoli, (k) disegnati con un pennello finissimo di pelo di cammello, (l) eccetera, (m) che hanno rotto il vaso, (n) che da lontano sembrano mosche.
 
non si dice, non si scrive solamente si favoleggia





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq