Vai al contenuto


Foto
- - - - -

[Monografia] Felt - Denim - Go-Kart Mozart - Lawrence


  • Please log in to reply
27 replies to this topic

#21 grotesque

grotesque

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2035 Messaggi:

Inviato 30 luglio 2014 - 14:32

Intervengo solo ed esclusivamente per cagare il cazzo

Il suono aperto e brillante si deve al produttore John Lockie



è John Leckie
  • 1

#22 Reich

Reich

    الصبر

  • Members
  • Stelletta
  • 29 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2014 - 09:55

Ascoltati di fila:

The strange idols pattern and other short stories
The splendour of fear


Forever breathes the lonely world

Tutti e tre mi sono piaciuti da matti, (forse Splendour of fear un po' meno per le infinite schitarrate lacrimanti che sembrano-senza farlo- intrecciarsi in un tappeto di fili raga-droni)
Il prossimo sarà Poem of the river e, successivamente Back in denim

mi danno la sensazione che fra un ricamo di chitarra e l'altro affossino spesso le melodie vocali


Per quel che ho ascoltato di loro trovo che sia la voce di Lawrence uno dei punti chiave (d' altronde con gli strumenti inizialmente non era bravo) che, nonostante il susseguirsi di membri, produttori e del fattore tempo che hanno contribuito ad una evoluzione dello stile(più che evoluzione è meglio parlare di cambiamento dovuto a continui -seppur lievi- cambi di rotta), le melodie vocali restano sempre le stesse, tracciando un filo conduttore, nonché "marchio di fabbrica" del loro/suo sound.
Un po' come se Lawrence cercando il successo al quale ambiva sin da sedicenne, tentò di cambiare di volta in volta le sfumature del suo progetto senza riuscire mai a liberarsi del suo modo di cantare.
  • 0

#23 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21439 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2014 - 10:08

sì, non è che non avessero melodie, ma di certo lui non cantava in maniera da farle risaltare, appiattendole tutte sul suo tipico cantilenare.
Diciamo che non è un caso se la melodia di gran lunga più memorabile dei Felt è cantata in coppia con Elizabeth Fraser.

Nei Denim per fortuna si sforzò di variare il registro molto di più. Ma non funzionò lo stesso (anche perché se come singolo scegli un brano in cui vomiti su mezza storia della musica... asd ). Certo un po' di successo l'avrebbe meritato, considerando quanta gente ne ha seguito le intuizioni. Poor :°°°
  • 1

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#24 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80563 Messaggi:

Inviato 31 luglio 2014 - 22:44

BRAVO BOSF!

per ora leggo la parte sui Denim che sono quelli che preferisco nettamente, faremo la pizzata di OR con annessa visione di Lawrence of Belgravia

Immagine inserita

Immagine inserita

Immagine inserita

Immagine inserita
  • 1

#25 Bara dei pupi

Bara dei pupi

    Pietra MIliare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 80563 Messaggi:

Inviato 27 aprile 2015 - 09:58

11182088_768880723225297_522619921901731
  • 0

#26 lasa

lasa

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2015 Messaggi:

Inviato 01 giugno 2017 - 15:30

 Bella intervista a Lawrence sulla produzione di Ignite the Seven Cannons e di Primitive Painters.

 

riguardo lo studio di registrazione scozzese

 

What was it like?
It was residential which is the first time I’ve done that, and I didn’t like that at all, being away from my own surroundings, and sharing a room, we were all sharing a room. Like a dormitory it was.

Who did you share with?
I had my own room. I think that was part of it. I had to have my own room. I think we threw someone else in together, three of them together, so that I could have my own room. I think that was my one diva moment. It was awful for me, it was in the middle of nowhere. About a 45 minute bus ride into Edinburgh. It was awful, in a country lane, there was like a tiny little village down the lane. I got attacked by a dog, had to go to hospital. Like a wolf it was. It attacked me one day.

Why did it attack you?
I don’t know, just saw I was scared. It didn’t attack anybody else. I was on my own. Had to go to hospital. I hated it. And also I hated the food, and the whole day was geared up to “Is he going to eat or not tonight?” It’s all like that.

What kind of food did they serve, if you don’t mind me asking?
I can’t remember. But I didn’t eat anything. I didn’t like any meals, it was always a big deal. His wife was cooking the meals for us, of course, and you tend to be polite in those situations, but I couldn’t eat the food. Robin, he thought it was wonderful that all this was going on, and he’d make a big show of it to the wife, “He’s not eating it again, he doesn’t like your food.” All this kind of stuff. He’s quite the joker, Robin is. Everything’s based around a joke and japes with him. He sort of revelled in my idiosyncrasies.

 

Dev'essere stato un cagacazzo niente male asd


  • 0

#27 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16897 Messaggi:

Inviato 03 giugno 2017 - 12:13

E' molto interessante il processo con cui hanno registrato e poi "effettato" il mix del disco. Spiega come mai sia tutto cosi' inzuppato di effetti e suoni poco organico, un po' acquoso/annacquato.


  • 0

#28 bosforo

bosforo

    无形

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 16897 Messaggi:

Inviato 25 gennaio 2019 - 13:11

Mea culpa: il disco dei Go-kart Mozart uscito un anno fa è divertentissimo, forse il migliore del progetto. O comunque alla pari del penultimo.
  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq