Vai al contenuto


Foto
* * * * - 4 Voti

[Monografia] Kinks + [Pietra Miliare] Arthur


  • Please log in to reply
168 replies to this topic

#61 Moontesquieu

Moontesquieu

    webmaster

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4472 Messaggi:
  • LocationLondra

Inviato 09 novembre 2014 - 15:34

Arthur è un disco che non ho amato dall' inizio ma ho rivalutato tanto tanto con il tempo. Forse c' è una bellezza dietro una complessità nel complesso innegabile che, almeno io, non sono riuscito a cogliere dal principio. Questo essere pop ma essere tante altre cose al contempo può spiazzare, ma poi con il tempo ho capito che è bello farsi spiazzare.

 

La mia preferita è Australia, una canzone pop che si dilata facendosi praticamente prog è un esempio di cesello di rara eleganza. Poi mi piace tantissimo come se la gioca Davies con la voce per tutti e sei i minuti e cinquanta che sono molto più cantati di quanto non sarebbe un pezzo prog solitamente. L' inserto strumentale centrale, che in un certo senso arriva fino alla fine del pezzo, è da applausi.

 

Molto bello l' inquadramento della storia   :love6:


  • 0

#62 xtc

xtc

    Gianfranco Marmoro

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11077 Messaggi:

Inviato 09 novembre 2014 - 15:39

GIUSTIZIA e' fatta , ora ignorare i grandi KINKS equivale a un omicidio premeditato...sono poi d'accordo sulla scelta di ARTHUR come seconda pietra....ora il trittico attende something else


  • 1

#63 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4307 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 09 novembre 2014 - 16:13

Oh, finalmente! Che dire... Arthur è il mio disco preferito dei Kinks, cioè una delle band alle quali sono più legato, quindi potete capire quanto lo ami. E' davvero il loro album più complesso e sfaccettato, ricchissimo di spunti diversi, ma dal suono comunque più rock rispetto ai precedenti (nel senso che ci sono diversi brani piuttosto tirati, alcuni a tratti hard), tendenzialmente infatti è il preferito della band dagli ascoltatori medi di ruock. Praticamente tutti memorabili i pezzi, a leggere la scaletta vengono i brividi... Diciamo che la doppietta Australia - Shangri La è difficilmente raggiungibile. Bellissimo anche lo stacco fra Victoria e Yes Sir, No Sir (leggetevi il testo perché ne vale la pena), due brani agli antipodi. 

 

Meravigliosa ovviamente anche la storia personale di Arthur che è alla base della rock opera. 


  • 0
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#64 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21442 Messaggi:

Inviato 09 novembre 2014 - 16:26

oltre alle già citate ho un forte legame con "Some Mother's Son", una delle canzoni sulla guerra più struggenti di sempre, "Mr. Churchill Says", dalla struttura incredibile (l'assolo raga-blues di Dave, lo stacco proto-rap, le sirene) e dal testo crudissimo (le case bombardate, i cadaveri per le strade), "She's Bought A Hat Like Princess Marina", sulle difficili condizioni della popolazione inglese subito dopo la guerra e splendida a livello musicale con il clavicembalo, il kazoo e il finale in caciara, e quindi "Arthur", forse il primo esempio di country-rock britannico, senza dubbio il più bello e compiuto, il testo apice satirico.

Insomma disco pazzesco, sicuramente quello dei Kinks che ho ascoltato di più anche a causa degli evidenti legami con il rock progressivo, che è la base della mia formazione.

 

Somebody loves you, don't you know it?


  • 2

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#65 good vibrations

good vibrations

    Utente in cerca di nuovi stampi per il rock

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7533 Messaggi:
  • LocationRoma

Inviato 09 novembre 2014 - 17:01

Shangri-La è la canzone più bella dell'universo


  • 2
Immagine inserita

#66 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4307 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 10 novembre 2014 - 19:31

Loool, su FB ha commentato la pietra miliare sulla pagina di OR un tizio con la foto profilo di Debbie Harry, che ha scritto come commento "Il miglior disco dei Kinks"... La cosa piuttosto buffa è che quel tizio, nonostante le apparenze e i due pesanti indizi, non è il sottoscritto  asd  :firuli:

 

Shangri-La è la canzone più bella dell'universo

 

E' la mia preferita dei Kinks assieme alla scontata Waterloo Sunset  :wub: 


  • 0
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#67 clapat71

clapat71

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1195 Messaggi:

Inviato 11 novembre 2014 - 16:28

Stasera me lo rimetto su, è da una vita che non lo ascolto, dopo averlo consumato vent'anni fa...


  • 0

#68 clapat71

clapat71

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1195 Messaggi:

Inviato 11 novembre 2014 - 16:30

Some mother's son lies in a field 
Someone has killed some mother's son today 
Head blown up by some soldier's gun 
While all the mothers stand and wait 
Some mother's son ain't coming home today 
Some mothers son ain't got no grave 
Two soldiers fighting in a trench 
One soldier glances up to see the sun 
And dreams of games he played when he was young 
And then his friend calls out his name 
It stops his dream and as he turns his head 
A second later he is dead 
Some mother's son lies in a field 
Back home they put his picture in a frame 
But all dead soldiers look the same 
While all the parents stand and wait 
To meet their children coming home from school 
Some mother's son is lying dead 
Somewhere someone is crying 
Someone is trying to be so brave 
But still the world keeps turning 
Though all the children have gone away 
Some mother's son lies in a field 
But in his mother's eyes he looks the same 
As on the day he went away 
They put his picture on the wall 
They put flowers in the picture frame 
Some mothers memory remains

 

scusate ma questo è uno deui testi più belli di sempre e quel

 

"And then his friend calls out his name 

It stops his dream and as he turns his head 
A second later he is dead"

 

mi ha sempre ricordato 

 

"cadesti interra senza un lamento

e ti accorgesti in un solo momento
che la tua vita finiva quel giorno
e non ci sarebbe stato un ritorno"


  • -2

#69 Tom

Tom

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12782 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2014 - 13:34

I Kinks con "Arthur" sono davvero gli unici che riescono a farmi dimenticare la mia idiosincrasia per le opere rock.
Possedevano una specie di ironia aristocratica che rendeva lieve quel che in (quasi) tutte le altre mani sarebbe stata pesantezza aneddotica.
  • 0

#70 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21430 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2014 - 13:36

una bella top dei brani preferiti dagli utenti?

non facile certo, io ci penso su intanto


  • 0
Caro signor Bernardus...

#71 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21442 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2014 - 13:44

l'avevamo già fatta, non ricordo in che thread, e comunque la mia cambierebbe ogni cinque minuti. Per esempio potrei farla con la sola scaletta di "Arthur", ma anche escludendo "Arthur" del tutto, e sarebbero entrambe stupende. 


  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#72 Suxxx

Suxxx

    Pietra Molare

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21430 Messaggi:

Inviato 14 novembre 2014 - 15:12

addirittura un 3d top dedicato!

http://forum.ondaroc...zoni-dei-kinks/


  • 0
Caro signor Bernardus...

#73 eugenio_barba

eugenio_barba

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 294 Messaggi:

Inviato 09 febbraio 2015 - 22:38

Appena arrivata con Amazon la Deluxe 2cd...premetto che l'ho sempre ascoltato dal PC quindi è stato un ascolto d'impatto. Ecco, una domanda, ma la pessima qualità del suono del disco in versione mono (e lievemente migliore) in versione stereo, è caratteristica di Arthur? Fruscio di sottofondo, batteria pentolame, strumenti compressi e gracchianti... uno dei dischi peggio registrati che abbia mai acquistato, peccato per il capolavoro che è.


  • 0

#74 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21442 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2015 - 10:09

ohibò, non ho mai riscontrato niente di tutto ciò quindi non saprei che dire.


  • 1

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#75 eugenio_barba

eugenio_barba

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 294 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2015 - 10:53

è il remaster della Sanctuary 2011, a questo punto vorrei fare un confronto con l'edizione 2004. Non vorrei passare per audiofilo scatenato, solo curiosità, so che in quel periodo arrivavano da un flop dietro l'altro e di certo non navigavano nell'oro, quindi nel caso mi tengo stretto Arthur così com'è, grammofono style :)


  • 0

#76 Gozer

Gozer

    :3

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 21442 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2015 - 11:03

Boh, è prodotto da dio, quale grammofono? Mi sa che hai rigato il cd o non si spiega. asd

 

Poi un flop dietro l'altro = uno solo, "Village Green".


  • 0

RYM ___ i contenuti

 

 "SOVIET SAM" un blog billizzimo

 

 

 


#77 eugenio_barba

eugenio_barba

    Groupie

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 294 Messaggi:

Inviato 05 marzo 2015 - 17:05

Vorrei spezzare una lancia a favore di questo pezzo da "Schoolboys in Disgrace", mi ha sempre fatto impazzire giro d'accordi dell'elettrica sul il ritornello enfatico, lo stacco emotivo che ne anticipa l'entrata e il crescendo finale, gran pezzo hard (e un tocco glam?).

 


  • 0

#78 clapat71

clapat71

    mainstream Star

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1195 Messaggi:

Inviato 09 marzo 2015 - 16:58

Appena arrivata con Amazon la Deluxe 2cd...premetto che l'ho sempre ascoltato dal PC quindi è stato un ascolto d'impatto. Ecco, una domanda, ma la pessima qualità del suono del disco in versione mono (e lievemente migliore) in versione stereo, è caratteristica di Arthur? Fruscio di sottofondo, batteria pentolame, strumenti compressi e gracchianti... uno dei dischi peggio registrati che abbia mai acquistato, peccato per il capolavoro che è.

 

Come ti ho già scritto in altro forum, non capisco cosa abbiano fatto con i remaster che stai comprando, io Arthur ce l'ho in vinile e si sente bene, per l'epoca, nessuna compressione e nessun gracchiamento  :blink:


  • 0

#79 Kerzhakov91

Kerzhakov91

    X Offender

  • Redattore OndaRock
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4307 Messaggi:
  • LocationAnarene, Texas

Inviato 10 marzo 2015 - 14:49

è il remaster della Sanctuary 2011, a questo punto vorrei fare un confronto con l'edizione 2004. Non vorrei passare per audiofilo scatenato, solo curiosità, so che in quel periodo arrivavano da un flop dietro l'altro e di certo non navigavano nell'oro, quindi nel caso mi tengo stretto Arthur così com'è, grammofono style :)

 

Io posseggo l'edizione del 2004 e non dà nessunissimo problema...


  • 0
It's like I'm having the most beautiful dream and the most terrible nightmare all at once

Бил, бью и буду бить / Умом Россию не понять, в Россию можно только верить

OR

#80 Ganzfeld

Ganzfeld

    Classic Rocker

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4364 Messaggi:

Inviato 20 aprile 2015 - 13:56

C' è un errore:

"Si chiude in gloria con “Arthur”, che riassume un la vita del protagonista su uno dei primi esempi di country-rock britannico."


  • 0




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

IPB Skin By Virteq